AGCOM ha annunciato che dal 7 aprile potremo avviare un reclamo contro il nostro operatore via online utilizzano un software disponibile per Linux, Windows e Mac

MisuraInternet Speed Test in elementary OS Linux
La qualità della connessione internet in Italia è una delle peggiori d’Europa, questo stando l’utente, un po meno stando agli operatori di servizi internet pronti al momento del contratto venderci connessioni ultra veloci, senza limiti ecc. Peccato che molto spesso la connessione internet super veloce sia solo un sogno, visto che nella realtà in molte zone italiane si naviga con velocità di poco superiori alla 56Kbps. Se pagate una connessione ADSL da 7 MB ma la velocità reale è di poco superiore ad una ISDN da oggi è possibile segnalare il tutto e farci rimborsare o modificare il contratto grazie al nuovo progetto Misura Internet recentemente presentato da AGCOM.

L’AGCOM ha difatti annunciato che dal 7 aprile 2014 potremo inviare reclami contro la violazione dei parametri contrattuali di qualità della linea ADSL direttamente online grazie a due utili software multi-piattaforma (disponibili per Linux, Windows e Mac OS X).

Basta registrarsi al portale www.misurainternet.it e installare il software Ne.me.sys o MisuraInternet Speed Test disponibile per Linux, Windows e Mac. I due software  ci consentiranno di poter analizzare la qualità della nostra connessione internet., al termine dell’analisi in caso che la nostra connessione sia davvero lenta confronto a quanto paghiamo, potremo avviare il reclamo che includerà anche i dati registrati dall’applicazione dato che avranno valore legale.

Ecco un video che ci descrive al meglio il nuovo servizio targato AGCOM

Per Linux i software Ne.me.sys o MisuraInternet Speed Test vengono rilasciati solo con pacchetto deb da poter utilizzato con Ubuntu, Debian o derivate.

Ringrazio il nostro lettore Dario F. per la segnalazione.

  • mmarco

    Iscrizione e anche a pagamento…

    • Andrea

      che beffa

    • Luca

      ??? ma non è a pagamento

    • non è a pagamento

  • Luca

    Peccato che poi sui router forniti in comodato d’uso da parte dei provider (infostrada, tiscali sicuramente) poi bisogna smadornare per far si che il software riesca a effettuare in modo corretto le rilevazioni

  • masand

    Comunque sempre vedere se la velocità rilevata poi non rientri comunque nella banda garantita. Se faccio un contratto da 7Mb e poi come banda garantita ho, ad esempio 1Mb, non è che poi mi posso lamentare se il programma mi rileva un valore attorno quella banda.

    Questo dovrebbe essere valido per le connessioni in WS, giusto?

    • Massimo Disarò

      Quella della banda garantita é una boiata assurda. Cosa vuol dire che mi fai firmare e pagare per una 20 mega se poi arrivi a malapena alla metà??? ” MI FAI PAGARE PER 20 MEGA / MI DAI 20 MEGA STOP! NON SEI IN GRADO CAMBIA MESTIERE O ADEGUI LE LINEE”

      • Franco Fait

        Ma lo sapete almeno cosa si intende per banda e cosa per velocità di connessione e che rapporto esiste fra l’ uno e l’ altro , a me sembra tanto di no.

  • Andrea

    Tiscali e Wind quindi sarebbero i peggiori per mancata garanzia del minimo di banda garantito?

    • Giulio Mantovani

      a me infostrada (wind) filtra la connessione nelle ore di punta 😐 ergo non ho 24/24 ma se va bene 18/24h…

    • nicola

      Ho tiscali da poco devo precisare che sono vicino alla centrale, non credevo ai miei occhi quando ho letto 12mb in dwnl, in up non ricordo, so’ solo che rispetto a alice spendo la meta’..
      Capita raramente ma mi e’ capitato di essere connesso e non riuscire a navigare anche se al max e’ durato 20 min

  • Capitan Harlock

    Da non sottovalutare che chi usa le chiavette internet con limite di traffico ad esempio 10G può cadere in un altro tipo di truffa! Spesso e volentieri gli operatori tagliano il traffico molto prima di raggiungere la soglia!!

  • La mia opinione

    “La qualità della connessione internet in Italia è una delle peggiori d’Europa” NON SOLO! A parità di qualità è anche la più cara!!! Lo sanno tutti.

    • XfceEvangelist

      Italia = massimi esperti di massoneria = monopolio rules = cartello rules = mutismo e rassegnazione per l’italiano medio.

      Per risolvere basterebbe un coltello alla gola al figlio di qualche mega dirigente di codeste società appena esce da scuola.

      • Massimo Disarò

        Il problema che in Italia non ci sono le Class Action come in America. Se si presentassero 2000 persone con un avvocato con i contro ca….zi vedi come abbassano le arie.

      • DD

        Oppure una legge che implichi l’abbassamento della quota mensile in base al servizio offerto. Mi dai una 7 mb a 25 euro al mese. Questo mese me ne hai dati solo la metà? pago la metà. Sono stato 1 settimana senza adsl? Non pago 1 settimana.

  • Cng21

    Tu pensa che la madre di mia moglie in Russia in una cittadina sperduta del centro-nord, raggiunge i 10M già solo in UPLOAD (non download) con una linea normale ed ha stipulato un contratto dei più economici che poteva richiedere!

    • XfceEvangelist

      Che tipo di tecnologia è raggiunta? Fibra?
      Ricordo di aver visto la connessione Cable in California nel 2000 che andava a 200 Kbytes/sec in download, qui in Italia si andava ancora con il modem 56K.

      • Cng21

        Loro non hanno fibra, ma chi vuole può averla certo con annessi canali TV in fibra e non sto parlano di città come Mosca dove si vive da lusso.

        Eeeeh la California è un altro mondo! Un sistema completamente informatizzato… dove pure il rinnovo della patente è online. Fra un po’ pure i barboni vanno online laggiù.

  • xbukowskyx

    solo ubuntu naturalmente???

  • roberto mangherini

    ok, disdico telacom perchè va a 0.66 Mb/s, e poi che faccio? non mi connetto a internet visto che la wifi di eolo o linken non arriva fino a qui e il mobile non offre soluzioni flat, ma solo a limite di banda.
    quindi purtroppo mi devo tenere sta ciofecca

  • EnricoD

    Io ho disdetto adsl “7mb” Telecom, che pagavo 88€ ogni 2 mesi, da un paio di anni, disattivato anche rete telefonica, dopo non poche difficoltà, e adesso sono con un privato, partito con 1 MB a 18€/mese e aggiornato di recente a 2mb sempre allo stesso prezzo… 2mb e poco più puliti puliti, 240kbs in download , assistenza fantastica, appena ci sono problemi e la connessione manca per più di 1 ora, basta chiamarli, e risolvono nel giro di 2-3 ore, disponibilissimi.. Perfetto , mi ritengo abbastanza fortunato 🙂

  • cippalippa

    Una regola ben precisa per pagare il giusto il servizio adsl (o equivalente tecnologia a banda larga) non c’e’. L’unica cosa sensata riportata su molte testate giornalistiche del settore IT che si occupano di telefonia e telecomunicazioni in generale sta nel fatto che bisognerebbe prendere in considerazione il cambiamento di connessione e relativo operatore (e tecnologia annessa) in base al servizio offerto anno per anno. E’ vero anche che si rischia di trovare maggiori problematiche a cambiare spesso operatore trasmissione dati ma, cosi’ facendo si puo’ trovare una tariffa di volta in volta conveniente. Di solito gli operatori nazionali sono piu’ scadenti perche’ offrono velocita’ assolutamente basse e scandalose dividendo la banda complessiva per ogni contratto stipulato (e lucrandoci alla grande) in modo da fornire un servizio abbastanza accettabile ma nei fatti molto scadente.
    Una 20Mbit/s per capirci (da contratto, con relative specifiche) va nella migliore delle ipotesi a 7-8 Mbit/s. E’ indegno farla pagare magari come spesso accade 70 euro o 80 euro a bimestre nel 2014.

    • DD

      Io fino a 2 anni fa pagavo 80 euro a bimestre per una 7 mb (vodafone) poi abbassata a 50 euro a bimestre

  • MastroAttilio87

    Io diversi anni fa non vi dico quello che ho passato con Fastweb, una tragedia! Con loro avevo una connessione adsl da 6Mb e a circa 1-2 mesi dall’attivazione incominciavo ad andare a stento a 1Mb. Quando li chiamavo mi aumentavano la velocità ma dopo qualche giorno punto e daccapo, li chiamavo di nuovo, velocità aumentata e dopo qualche giorno di nuovo come prima… Così dopo tanti sbattimenti decisi di togliere fastweb e di mettere tiscali adsl da 8Mb che ho da un pò di anni e mai nessun problema di banda che è quasi sempre intorno ai 700-800 kB/s in download.
    Ovviamente questa è stata la mia esperienza e non voglio dire che debba essere così per tutti, sia chiaro 😉

    • Stasi

      Anche io sono tornato a telecom dopo l’esperienza con fastweb durata 5 mesi 4 dei quali con una linea pessima ed un’assistenza penosa. Comunque con questo software e con questa legge si fa poco. Dopo aver fatto il test, si manda una raccomandata e l’azienda ha due mesi di tempo per sistemare il problema. Ovviamente quando si ripresenta il periodo della connessione lenta c’è da rifare tutta la manfrina. Una cazzata di legge tutta italiana. Alla fine ho pagato la penale a fastweb per potermi liberare di quei ciarlatani.

  • Federico P.

    Nemesys esiste da anni. In realta’ era possibile sporgere reclami gia’ due anni fa. Io l’ho utilizzato. Sarebbe bene documentarsi un po’ meglio.
    Infondo la colpa non e’ neanche dell’autore, in italia siamo maestri nel presentare la stessa cosa 10 volte con 10 nomi diversi e un minimo di restyling.

    • LelixSuper

      Ma è un software sicuro?

  • KilgoreT

    direi che non funziona (Ubuntu 12.04)

  • LelixSuper

    Io mi reputo fortunato e non mi lamento per niente. Non tutti hanno una 5 Mega in campagna!

  • DigiDavidex

    Solamente a me è sembrato di leggere il traduttore di google?
    contro il nostro operatore via online utilizzano un software
    solo con pacchetto deb da poter utilizzato con

  • sacarde

    l’ho installato su una ubuntu-15.04 ma non vedo le icone bene

    http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?f=8&t=601926

    a voi funziona bene?

    grazie

  • Ciro

    Nemesys è un software che teoricamente funziona, in pratica è inutilizzabile.
    Io ho provato ad usarlo per misurare un’ADSL Infostrada imbarazzante (altro che 20 mb/s, si è no 6).
    Per effettuare la misurazione devi tenere il PC acceso per 24 ore consecutive (50 misurazioni ogni ora che durano circa 3/4 d’ora) e praticamente inutilizzabile durante la misurazione. Può capitare che una misurazione dà errore e in questo caso inizia tutto da capo!!!
    Alla fine ho desistito.
    1)Quello che risparmiavo sulla bollletta lo consumavo di corrente;
    2)Il mio vecchio PC dopo 24 ora d’attività probabilmente passava a miglior vita;
    3)Io ho il PC in camera da letto, quindi tenerlo acceso per 24 ora significava NON dormire.
    Penso che sia l’ennesima cosa all’italiana. fanno le cose tanto per far vedere che le fanno e poi le rendono praticamente inutilizzabili in modo che nessuno ne usufruisca.
    Non pensavo che per fare una misurazione internet ci volessero 24 ore!!! (In realtà non ci vogliono)
    A meno che uno non debba risparmiare sulla bolletta diverse centinaia di euro mi sembra un inutile perdita di tempo.

No more articles