Ecco come installare Drawers, l’applicazione che ci consente di aggiungere più applicazioni e funzionalità per ogni singolo collegamento del Launcher di Unity.

Drawers 13.10 in Ubuntu Linux
Tra le novità include nel desktop environment Unity troviamo il Launcher ossia la barra laterale con la quale avviare velocemente alle applicazioni preferite oppure accedere alle varie applicazioni / finestre attive. Possiamo aggiungere nuove funzionalità al Launcher di Unity grazie a  Drawers utile applicazione open source che ci consente di aggiungere molte funzionalità per ogni singolo collegamento. Da poco disponibile nella versione 13.10 per Ubuntu 14.04 Trusty, Drawers ci consente di creare gruppi di applicazioni (esempio web, grafica, ecc), cartelle, siti preferiti o altri collegamenti accessibile attraverso una semplice finestra personalizzabile.

Drawers inoltre aggiunge per ogni applicazione, cartella o altro una quicklist dedicata  inoltre possiamo anche personalizzare completamente sia l’icona del collegamento che le varie icone, oltre alle dimensioni della finestra, font, ecc. Dalle preferenze di Drawers possiamo creare più collegamenti / cassetti da includere nel Launcher o accessibili dal Dash come una normale applicazione.

Per facilitarci il collegamento delle applicazioni all’interno dei vari “cassetti” consiglio di andare con il file manager Nautilus in /usr/share/applications e li troveremo tutti i collegamenti delle nostre applicazioni, basta trascinarli all’interno della finestra per integrarli.

Drawers - Preferenze

Per installare Drawers in Ubuntu basta digitare da terminale:

sudo add-apt-repository ppa:ian-berke/ppa-drawers
sudo apt-get update
sudo apt-get install drawers

Ringrazio il nostro lettore biosniper per la segnalazione.

Home Drawers

  • gino

    Alla fine e la che voleno parare bastavedere lo squallore di Gnome3 Unity, possiamo dire finita l’era Ubuntu, adesso fosse la volta buon che altre distro abbiano piu spazio e considerazione, ciao Ubuntu il tuo unico rilascio decente era la ottima 8.04 dopo i vari declini R.I.P

    • ciro

      idem,alla 10.04,sono felice di aver lasciato ubuntu per Arch o derivate KDE

  • picomind

    Ma Ubuntu 14.04 avrà anche Unity fallback lol

  • Sebastiano Cuffari

    Che noia i commenti per partito preso. Canonical è un’azienda, non una onlus, lecitamente cerca di diffondere il suo prodotto. Se non vi piace, basta sceglierne un altro, senza bisogno di dover smerdare un lavoro che in realtà è ancora un work in progress verso nuovi obiettivi, in sé molto più ambiziosi di quelli delle altre distro. Se poi aggiungiamo che già oggi il mercato dei tablet si avvicina giorno dopo giorno, per vendite, a quello dei fissi e dei portatili, mi sa tanto che Canonical non abbia poi così torto a voler evitare di morire nobilmente da distro purista per nerd

    • Finalmente…applausi a scena aperta…hai ragione in pieno in quello che dici.Questa battaglia contro Ubuntu è talmente insensata che non esiste nemmeno!…

      • gino

        Semmai basta con i fanboy nevrotici verso questa distro

        • assolutamente d’accordo e lo dico da UBUNTUSER!

        • gino

          Ubuntu era un ottima distro, ma a fatto il suo tempo specie mo che si fatto stregare dai tablet e smartphone, altre distro meritano un maggiore iteressesamento, specie quelle distro che matengono quello spirito iniziale, basta con ste distro che scimmiottano i tablet e i MAC

          • TopoRuggente

            Intendi distro alla Slackware, Gentoo, Debian?
            Sicuramente, ma non mi pare (e mi dispiace) che i nuovi utenti linux si sentano a proprio agio con la riga di comando.

      • TopoRuggente

        Dal mio punto di vista Ubuntu potrebbe essere biasimata per i problemi di Unity, non per il Unity in se.

        Se fosse veloce e stabile sarebbe un ottimo DE

        • Matteo

          Concordo! Lo installata di nuovo qualche giorno fa, è stabile ma pesante! Questo è il problema. Personalmente mi piace tanto Kde ultimamente, infatti uso Kubuntu, ma Unity è molto meglio di Gnome Shell. Volevo usare Ubuntu/Unity sul notebook per avere un SO pratico e versatile senza troppi fronzoli (lasciando Kubuntu sul desktop), ma per adesso ho dovuto desistere. Aspettiamo la 13.04.

          • Matteo

            Scusate – <>

        • daves

          se fosse veloce, stabile e studiato a misura d’uomo e non a misura d’astronauta…

          • :D…bella questa…cmq aggiungo che qua la battaglia continua non è nemmeno piu’ per Unity ma per qualsiasi sospiro che fa la Canonical…poi se a qualcuno non piace è un diritto suo…ma qua non passa giorno che senti un reggimento che si scaglia su Ubuntu per qualsiasi cosa…fra l’altro è un’OS immenso!!! Mah…
            p.s. la battaglia di far fuori computer vecchi purtroppo è stata intrapresa gia’ da tempo che ha portato i suoi frutti fra l’altro…non puoi ragionare con Steam integrando computer di 5 anni fa…purtoppo è così…

    • floriano

      non sopporto unity però guardando ai vari tablet+tastiera (tipo il sufrace microsoft) su cui non può girare windows 8 (tipo il PengPad) forse non ha tutti i torti…

    • Quando mai Ubuntu è stata una distro purista?
      Senza le distro che definisci “da nerd”, nè Ubuntu nè Android esisterebbero nemmeno. Ci hai pensato?
      Le critiche fanno crescere, i fan-boy fanno incassare. Così chi critica viene ghettizzato come “purista nerd”: infatti ultimamente Canonical punta più ad incassare che a crescere…

  • certo un unico os (ovviamente con le dovute differenze per ogni tipo di device, in base anche all’harware…) sarebbe ottimo e renderebbe più semplice lo scambio dati trai vari device, però io mi aspetterei due cose per il futuro:
    1) che Canonical introduca una nuova interfaccia grafica (io suggerirei basata su Qt/KDE) al posto di Unity, a mio avviso la peggior cinesata/pessima imitazione di Mac Os X dei primi anni 2000!
    2) che non segua le orme di Win 8 e cioè ottimo utilizzo per i tablet, meglio ancora per gli smartphones, ma inutizzabile come vero desktop produttivo e quindi per i PC veri e propri…

  • pntk

    “La strada intrapresa da Ubuntu è stranamente molto simile a quella di Windows 8…” ma perchè bisogna far sembrare che ubuntu copi mac, copi windows, non rispetti linux??? Se il mondo si sta evolvendo in un cloud spietato di fissi, netbook, notebook, palmari, smartphone ecc cercare di fare un sistema che unifichi il tutto (che, tra l’altro, apple fa ormai dalla notte dei tempi… quindi ub. copia steve jobs, no?), magari in modo universale, può essere una scelta più logica che progettare SO a 32 bit per macchine di 15 anni fa… non è copiare windows 8 dai!!!
    siete bravi ma sti articoli accusatori gratuiti non li reggo… le parole hanno un peso e un da un NONutilizzatore di ubuntu!

  • TopoRuggente

    Se ci si pensa bene, attualmente nel mercato c’è solo Apple.

    Windows 8, non l’ho ancora visto, ma tutti dicono che ottimo per tablet meno per desktop.
    Android, per sua natura, è più adatto ai tablet che ai desktop.
    FOS addirittura nasce con l’obiettivo del mercato degli smartphone.

    Non esiste nessuna soluzione dove tablet e desktop possano avere un interfaccia “compatibile”.
    KDE ha prodotto Plasma Active, ma temo si sia definitivamente bruciato sul mercato.
    Rimangono Ubuntu/Unity e Gnome-Shell.
    Mentre la prima ha già da tempo intrapreso accordi per essere il SO preinstallato, non so quanto Red Hat (principale sponsor di Gnome) potrebbe reputare vantaggioso impegnarsi per trovare accordi in tal senso.

    Sicuramente comunque per portare Unity su un table ne hanno di lavoro da fare.

  • multiplicis

    Ma era proprio questo l’obiettivo di Unity sin dall’inizio.

  • stoddard

    A mio avviso ci sono tre punti
    1) Con l’ apparire di Unity e’ divenuto palese che Canonical punta al mercato phablet.
    Per chi vorra’ il desktop : dovra’ adattarsi. Non e’ nell’ interesse di Canonical.

    Per chi amministra servers il problema non si pone , li’ si va a riga di comando.
    2) Chi vorra’ linux per desktop o si adattera’ ( vedi sopra) oppure si rivolgera’ a altre distro piu’ idonee all’ uso abituale
    3) Francamente se mi dicessero di scegliere tra Android e qualcosa d’ altro preferirei il qualcosa d’ altro. Android e’ un colabrodo oltre a essere eccessivament pesante. In questa ottica vediamo cosa riesce a combinare Canonical.

    Osservazione finale. Mark e’ un imprenditore molto intelligente e ha capito dove si va a parare. Sta cercando di recuperare velocemente il tempo perso.
    Al momento pero’ mi sembra tanto uno che se la canta e se la suona, ma nessuno lo sta ad ascoltare.
    Dovra’ darsi da fare parecchio a livello di intese commerciali con i produttori, oppure creare un phablet dal nulla, come ha fatto MS con Surface.

  • Nicola

    Continuerò ad usare Xubuntu senza le palle di Unity e Gnome

  • [cit. In risposta alle numerose critiche subite da Unity (spesso dagli utenti linux più convinti)]
    Sarà anche vero, però lo stesso utente (GNU/Linux) deve cambiare mentalità, buttare i ferri vecchi in discarica e prendersi una macchina recente.

  • francko

    qual’ è il problema? se non vi piace ubuntu potete usare linux mint cinnamon e mate in tutto e per tutto superiori a win 7 e xp ,ubuntu è fatta per competere con win 8 e lo fa benissimo,xfce e lxde sono delle rocce indistruttibili,per kde ci sono opensuse ,chakra e kubuntu ke è in continuo miglioramento,gnome shell non migliorera prima di un altro anno ancora ..almeno fino al kernel 3.8 e finche debian la considera fallback.voglio dire… le alternative ci sono…c’è di che star tranquilli per molto tempo..grasso ke cola

  • enricopas

    Figata. La voglio installata “out of the box”!

  • Linux!

    KDE copy copy copy… 😀 Sulle icone plasma questa roba è presente da mo 🙂

No more articles