Vi presentiamo VIPole Secure Messenger interessante servizio che ci consente di inviare messaggi, file e chiamare i nostri amici, colleghi in completa sicurezza.

VIPole Secure Messenger in Ubuntu Linux
In questi giorni stiamo presentando diversi servizi di messaggistica istantanea in grado di offrire caratteristiche simili a WhatsApp o Skype ma sviluppati per mantenere sicura la privacy dell’utente.
Oggi vi presentiamo VIPole Secure Messenger interessante servizio di messaggistica istantanea sicura multi-piattaforma in grado di offrire ottime soluzioni sia per normali utenti che aziende che richiedono una maggiore affidabilità e sicurezza.

Caratteristica principale di VIPole Secure Messenger è quella di crittografare qualsiasi dato inviato o ricevuto con tecnologie di crittografia (AES – 256, RSA – 3072), che rendono cosi inaccessibili i nostri dati sensibili da utenti malintenzionati. VIPole Secure Messenger si basa su un client per pc Linux, Windows e Mac e device mobili con sistema operativo Android e ci consente di inviare messaggi, effettuare chat di gruppo, inviare file ed effettuare chiamate vocali e video chiamate gratis a tutti gli user VIPole sparsi in tutto il mondo.

Il servizio VIPole Secure Messenger cifra i vari messaggi istantanei, chat di gruppo e anche le chiamate vocali e video e file in modo tale che nessuno possa consultare i nostri messaggi, file o ascoltare le nostre conversazioni.  che nessun terzo è in grado di ascoltare le conversazioni o toccare in un messaggio o un file. Il client ViPole ci consente di inviare messaggi offline o inviare messaggi ad un’ora prefissata e molte altre interessanti funzionalità. Come per Skype, anche Vipole ci consente di acquistare crediti che ci consentono di chiamare telefoni fissi e cellulari di tutto il mondo a prezzi davvero molto competitivi.

Altra interessante caratteristica di VIPole Secure Messenger è la possibilità di cambiare voce durate una chiamata oppure modificare o cancellare i messaggi prima ancora che l’utente possa leggerli, possiamo inoltre operare dal client in remoto e molte altre utili funzionalità (funzionalità disponibili con la versione Professional).

VIPole Secure Messenger - Preferenze

VIPole Secure Messenger è disponibile per qualsiasi distribuzione Linux, scaricando l’installer da questa pagina, una volta scaricato basta spostare il file run nella home e avviare il terminale e digitare:

chmod u+x vipole.*.run
./vipole*.run

si aprirà un wizard che ci consentirà di installare facilmente il client di VIPole Secure Messenger, lo stesso wizard ci consentirà di rimuovere l’applicazione in un secondo momento.

Al termine dell’installazione basta avviare VIPole Secure Messenger da Menu o dal collegamento nel desktop, una volta avviato il client dovremo creare un’account (gratuito) di VIPole Secure Messenger, fatto questo potremo utilizzare il nuovo servizio.
E’ disponibile anche una versione Professional (per aziende) che include nuove funzionalità come la gestione da remoto del client, ecc.

VIPole Secure Messenger è disponibile anche per device mobili Android e Microsoft Windows e MAC

Home VIPole Secure Messenger

  • masand

    Grazie della segnalazione.

    Il problema però, a mio avviso, non è tanto trovare alternative valide e sicure a WhatsApp perché ce ne sono e grazie al tuo blog se ne scoprono anche altre.

    Il problema che, almeno io, ho incontrato è il protafoglio utenti di WhatsApp stesso e che molti dei miei contatti, abituati ormai alla piattaforma, difficilmente migrano verso altro; alcuni lo hanno fatto, ma altri no vuoi per pigrizia, vuoi per ignoranza e vuoi perché a loro volta i loro contatti non migrano e il circolo vizioso continua…

    Spero che le cose cambino in futuro

    Comunque, grazie di nuovo per la segnalazione. 🙂

    • Fabio

      Questo è un problema comune. Nessun cambiamento è istantaneo. Bisogna effettuare una piccola campagna promozionale tra i propri contatti di Whatsapp, persuaderli nel tempo della validità del passaggio e dei rischi di rimanere su Whatsapp. Segnalare a tutti il proprio passaggio, così chi non l’ha fatto, se ha interesse a contattarti, farò lo stesso, o almeno installera l’altra applicazione. Se continuo a rispondere ai contattati passati ad esempio a Telegram con Whatsapp, buona notte! E’ impossibile che tutti i contatti passini in breve tempo all’altra applicazione, pertanto bisogna fare una selezione accurata dei propri contatti, promuovendo il passaggio soprattutto tra quelli per noi più importanti. In sostanza, è tutta una questione di tempo e di fare promozione, il resto verrà da sè. E’ impossibile pensare di eliminare Whatsapp, senza passare per un periodo di transizione (da 1 a 6 mesi) dove entrambe le applicazioni siano presenti entrambe sul cellulare.

    • Kernelio Linusso

      E’ esattamente quello che penso io. Se il 90% dei miei clienti/collaboratori/fornitori usa skype posso anche passare ad un client più sicuro (e sicuramente migliore di skype, del resto ci vole molto poco), ma perdo la possibilità di comunicare con la maggiranza dei miei contatti.

      • Fabio

        Se utilizzo skype o Whatsapp prevalentemente per lavoro è un discorso a parte, ma la maggior parte delle persone utilizza le applicazione di istant messaging per scopi ludici, per diletto.

        • Kernelio Linusso

          Sono d’accordo con te, ma il fatto è che l’utente medio è abitudinario: se al lavoro usa skype per necessità, solitamente poi lo fa anche per l’uso ludico. Comunque non è un male il proliferare di nuovi client open e sicuri, prima o poi qualcuno che diventi il nuovo punto di riferimento può capitare benissimo.

    • Fabio

      Infatti! Il discorso è che la maggior parte delle persone quando accenni alla loro privacy ti dice “Embé? Io mica ho nulla da nascondere!”
      Bah!

  • GustavoSpammo

    Non esiste niente p2p criptato video/voce/chat senza passare quindi dai server esterni? Oppure qualcosa che ci si avvicina?

  • Kraig

    leggendo “possiamo inoltre operare dal client in remoto e molte altre utili
    funzionalità (funzionalità disponibili con la versione Professional).” mi sono cascate le balle a terra, non so dove sono andati a finire, devo cercarle con attenzione.

No more articles