Tra le novità proposte all’Ubuntu Developer Summit troviamo anche news riguardanti il nuovo Ubuntu Software Center

Tra le novità che stanno arrivano dall’Ubuntu Developer Summit 14.03, dopo la conferma di Mir e Systemd in Ubuntu 16.04 LTS troviamo anche novità riguardanti Ubuntu Software Center applicazione che potrebbe essere completamente rivisitata per fornire una migliore integrazione con Unity 8.
L’idea di Canonical è quella di portare un’unico Software Center disponibile sia device mobili e pc desktop con un’interfaccia grafica rivisitata e con il supporto per il nuovo gestore dei pacchetti Click.

Stando ai developer Canonical, il nuovo Ubuntu Software Center (alcuni lo chiamano anche Software Store) oltre all’interfaccia grafica rivisitata dovrebbe portare alcune importanti novità come l’integrazione con Ubuntu Apps Directory in maniera tale da poter confermare l’installazione dal web (come accade ad esempio in Android con al versione web di Google Play Store), includerà il supporto per acquistare nuove app e giochi direttamente dall’applicazione senza quindi dovere accedere al browser o altre app di terze parti (funzionalità già inclusa in Ubuntu Software Center).

Il nuovo Software Store includerà anche la sezione dedicata alle valutazioni e recensioni degli utenti (funzionalità che approderà già nelle prossime settimane) oltre ad includere il supporto per la segnalazione di bug o altro.

l'attuale Ubuntu Software Center
l’attuale Ubuntu Software Center

Attualmente non conosciamo quando il nuovo Store verrà incluso nella versione in fase di sviluppo di Unity 8, che ricordo possiamo installare / testare anche in Ubuntu grazie al tool Ubuntu Touch Emulator.

Ecco il video della sessione dell’UDS 14.03 dedicata al nuovo Ubuntu Software Center:

Ricordo inoltre che in Ubuntu 14.04 Trusty LTS sarà disponibile Ubuntu Software Center, il nuovo Software Store molto probabilmente approderà in Ubuntu 14.10 o 15.04 con la migrazione da Unity 7 a Unity 8. Lo sviluppo di Ubuntu Software Center continuerà comunque dato che lo troviamo anche in Xubuntu e nei repository ufficiali di Debian.

No more articles