Gli sviluppatori della suite per l’ufficio Kingsoft Office hanno rilasciato la nuova versione Alpha12 Patch4 per Linux, le novità e come installarla.

Kingsoft Office in Ubuntu Linux
Kingsoft Office è una suite per l’ufficio proprietaria sviluppata dalla Kingsoft Office Corporation e disponibile anche per Linux. La versione per Linux di Kingsoft Office è un progetto ancora in fase di sviluppo, tra le aziende che stanno collaborando in questo progetto troviamo anche Canonical, che ha deciso di includere la suite per l’ufficio proprietaria repository ufficiali di Ubuntu Kylin, una derivata ufficiale dedicata agli utenti cinesi. Lo sviluppo di Kingsoft Office sta portando finalmente un’ottima stabilità e tante migliorie riguardante il supporto per l’importazione ed esportazione di documenti nei formati proprietari di Microsoft Office.

Negli ultimi mesi è iniziato anche un lavoro di traduzione della suite per l’ufficio in varie lingue, il progetto wps_i18n attualmente non prevede però la lingua italiana, Kingsoft Office Corporation per facilitare il download da parte degli user europei ha avviato dei server in Italia.
Da pochi giorni è disponibile Kingsoft Office Alpha12 Patch4 per Linux aggiornamento che in include alcuna novità ma corregge diversi bug e include diverse migliorie riguardanti soprattutto il supporto per l’importazione, modifica ed esportazione di documenti in formati proprietari di Microsoft Office.

Ecco alcune immagini di Kingsoft Office in Ubuntu Linux:

Kingsoft Office in Ubuntu Linux

Kingsoft Office in Ubuntu Linux

Per conoscere le novità di Kingsoft Office Alpha12 Patch4 per Linux e per installare il nuovo aggiornamento in Ubuntu, Debian, Fedora e derivate basta collegarci in questa pagina e scaricare il pacchetto .deb / .rpm.
Per Arch Linux è possibile installare la suite per l’ufficio attraverso AUR.

Per gli utenti con Ubuntu 64-bit è possibile installare la versione 32.bit installando prima il pacchetto ia32-libs per farlo basta digitare:

sudo apt-get install ia32-libs

Home Kingsoft WPS Office

  • .theShort

    Scimmiotta un po’ MS Office, però rimane un progetto interessante. Peccato solo che non sia open source…

  • software proprietario cinese, a questo punto non so se sia peggio questo o microsoft office.

    molto meglio puntare su libreoffice

    • Kernelio Linusso

      aggiungerei “ed è un peccato” perchè per quanto se ne tessano le lodi libre/open office sono millenni indietro a ms office sia come funzionalità sia come semplicità d’uso. Persino l’odiosissima interfaccia ribbon è più comoda della gui spartana e poco funzionale dei concorrenti open.
      Dovessi migrare un ufficio da win a linux e da ms office ad un’altra suite, mi spiace dirlo (ma come giustamente dici tu cinese+closed=nonfarmicipensare) ma se questo Kingsoft Office fosse stabile punterei su di lui per rendere meno traumatica la cosa

      • gia un tentativo di rinnovamento lo stanno facendo con la nuova barra laterale.

        forse si devono lavorarci ancora di più per renderlo un po più moderno ma senza stravolgere l’usabilità del software.

        • Kernelio Linusso

          la barra laterale atualmente è di una inutilità disarmante. Nno è customizzabile, l’unico pannello utile è quello del testo e anche molto scarno. C’è poco da fare: persino office 2003 attualmente (formati supportati a parte) era migliore come usabilità e come funzionalità dei concorrenti open attuali. Persino sciocchezze come i temi delle shhet calc sono curati talmente poco da risultare uno più brutto dell’altro. Se poi ci si spinge in ambienti dove office viene sfruttato a pieno si devono fare i conti con le VBA le macro e compagnia bella. Libreoffice è un palliativo poco più utile di un editor di testo confrontato alla concorrenza (ti dirò che reputo migliori persino servizi on line come google drive e l’office online di micorzoz)

          • s

            Gli ambienti dove office viene sfruttato a pieno sono quelli dove cascano mandibole quando il primo pivello mette sul pc piu’ scarso una distro linux con rails o web2py + sqlite e senza webserver dedicato, e vien fuori un sistema piu’ veloce e flessibile. Se poi google drive e’ meglio di libreoffice vuol dire che devi cambiare spacciatore e farlo presto.

          • Kernelio Linusso

            Già il fatto che per te in un ufficio qualsiasi dove compilano quattro moduli e mandano qualche email serve ruby (ma per coooosa???) o web2py (ma per coooossa??) dimostra quanto tu sappia di cosa si fa normalmente in un ufficio amministrativo di una azienda qualsiasi.
            Ed ora, genio del business, spiegami cosa fanno in più le app della suite openoffice di quelle della suite google drive (oltretutto disponibili ovunque in qualsiasi momento senz dover sbattersi con chiavette o altre menate)
            PS: Col mio spacciatore mi trovo bene, ci facciamo lunghe ed interessanti conversazioni informatiche. Dovresti frequentarlo anche tu, magari è la volta buona che impari qualcosa.

          • Simone

            Io ho visto usare Libreoffice in parecchie aziende su pc in mano a manutentori elettrici/meccanici, quindi non certo personale esperto nell’uso della suite office in genere. Probabilmente è più un discorso di adattamento: questi non avevano a disposizione office e si sono installati la verione open per gli affari loro, e hanno imparato con quella.

      • golden

        Mha, tutti ‘sti millenni indietro io non capisco proprio dove li vedi. Ma che ci fai tu con un word processor? Io c’ho scritto la tesi, tanto per dire, senza nessun problema. All’università quasi tutti i miei colleghi lo usano, senza nessun problema. E così migliaia di persone…

        L’unico vero problema è la compatibilità con MS Office. Un motivo in più per passare tutti a LibreOffice.

No more articles