I developer GNOME hanno rilasciato la ISO live di GNOME 3.12 basata su Fedora 20 con repository di terze parti.

GNOME 3.12 in Fedora 20
Dopo sei mesi di duro lavoro è finalmente disponibile GNOME 3.12, nuova versione stabile del famoso desktop environment open source. Gnome 3.12 porta con se molte novità che rendono ancora più completo,stabile e funzionale l’ambiente desktop del “piedone”, tra queste troviamo il supporto per display HiDPI, ottimizzazioni per il server grafico Wayland, il nuovo Totem, Gedit, Files, Gnome Software ecc.
Attualmente è possibile installare GNOME 3.12 compilando l’ambiente desktop da sorgenti, oppure solo su Fedora 20 tramite repository di terze parti aspettando che arrivi nei repository ufficiali di Arch Linux, Debian Sid e altre distribuzioni Rolling Release. Per gli utenti che desiderano testare le novità approdate di GNOME 3.12, gli sviluppatori hanno rilasciato la nuova ISO Live DVD / Installabile basata su Fedora 20.

Grazie alla nuova ISO Livd DVD Installabile di GNOME 3.12 potremo testare tutte le novità approdate nell’ultima versione stabile con la possibilità di poter installare la distribuzione su VirtualBox o su una partizione secondaria del nostro pc. GNOME 3.12 Live DVD è semplicemente Fedora 20 con i repository di terze parti rhughes-f20-gnome-3-12 i quali contengono alcuni bug che riguardano ad esempio GNOME Web e altre applicazioni.

Ecco un video dedicato alle principali novità di GNOME 3.12 realizzato da WebUPD8:

GNOME 3.12 Live DVD è disponibile solo nella versione 64 Bit che possiamo scaricare da questa pagina.

  • TopoRuggente

    Non è proprio la novità del secolo il trucco si conosce dal almeno 5-6 anni.

    Ha due controindicazioni
    1) Apre un thread nel router per ogni pipe, così è più facile tirare per il collo il processore e la ram del router.
    2) Non è indicatissimo per gli stream multimediali, dove l’ordine dei pacchetti è importante.

    • nakki

      Grazie per la precisazione. Ma allora tu consigli di lasciare come di default? O esiste un compromesso?

      • TopoRuggente

        Dipende da molti fattori.
        1) Quanti utenti usano internet in contemporanea.
        2) Quanta banda hai
        3) Che router hai
        4) Che uso fai di internet (più multimedia o più siti con pagine chilometriche).

        La maggiorparte dei siti che io visito non ha pagine estremamente lunghe o pesanti di grafica, quindi io lascio le cose come stanno.

        Oggi però sono incappato in un folle che ha fatto la lista dei 100 migliori giochi per linux, tutti in una pagina, per vedere la fine della pagina c’è voluto del tempo.

  • Anche in una delle guide postate in questo blog vi era l’attivazione delle pipeline tra le configurazioni proposte.

    Concordo con Topo, al solito tutta sta nel non esagerare. Inoltre il tipo non abita in Italia, altrimenti saprebbe bene che contro la cronica inadeguatezza delle infrastrutture i trucchetti sw possono ben poco… :/

  • Gennaro Langella

    Domandona.. come mai nell’immagine lo stile della finestra è quello di Chrome? Un qualche tema?

    • Credo che sia Firefox con un tema personalizzato 🙂

  • Ermy_sti

    la seconda stringa è network.http.pipelining.max-optimistic-requests….hai messo un punto al posto del meno

  • Ciao mi dispiace ma io non lavoro per Canonical

    • correct
      thanks for the reporting
      and congratulations for the work you do for the community linux

No more articles