Uppydate è un nuovo tool che ci notifica la presenza di nuovi aggiornamenti disponibili nei repository ufficiali e AUR dalle notifiche di sistema di Arch Linux.

uppydate
Arch Linux è una distribuzione che non include alcun ambiente desktop o applicazioni predefinite. L’installazione consente all’utente di poter scegliere quale ambiente desktop, applicazioni da installare nel proprio sistema operativo. Di default Arch Linux non dispone di alcun software center grafico o gestore degli aggiornamenti, di norma l’utente al primo avvio da un bel pacman -Syu per aggiornare i repository e installare eventuali aggiornamenti disponibili. Un gruppo di sviluppatori della community Arch Linux ha avviato il progetto Uppydate un’utile e soprattutto leggero tool che ci consente di ricevere una notifica sulla presenza di nuovi aggiornamenti disponibili. 
Uppydate ci consente di ricevere una notifica di nuovi aggiornamenti disponibili sia nei repository ufficiali che in AUR, una volta notificati potremo avviare il terminale e avviare il download ed installazione dei nuovi aggiornamenti in maniera tale da mantenere stabile e sicura la nostra distribuzione.

Semplice e funzionale, Uppydate è un semplice script /usr/bin/uppydate da avviare automaticamente all’avvio della distribuzione, è possibile inoltre configurare il tool impostando la verifica di nuovi aggiornamenti dopo un certo periodo di utilizzo (esempio una verifica ogni ora) ecc.
Il tool inoltre include una serie di strumenti per installare, rimuovere e cercare velocemente nuovi pacchetti che possiamo anche personalizzare attraverso alias (come indicato nel sito ufficiale degli sviluppatori).

Uppydate  è già disponibile per Arch Linux e derivate attraverso AUR.

Home Uppydate  

  • Alek

    e se volessi rimuovere anche le voci del memory test?

  • Fiodor

    DO NOT TRY THIS AT HOME !

    :-)))))

  • io ho usato burg customizer 😛

  • loopze

    Ciao, e scusate se mi intrometto, ma
    “# Uncomment to disable generation of recovery mode menu entries”
    “# GRUB_DISABLE_RECOVERY=true”
    secondo la lingua corrente vuol dire che bisogna Rimuovere il “#”, in modo da decommentare la riga, per disabilitare la generazione delle entry di Recovery da grub.
    Tant’è che io per snellire il mio grub, tempo fa, avevo già apportato questa modifica.
    Saluti

    • di default è
      GRUB_DISABLE_RECOVERY=true
      per disattivarlo dai
      # GRUB_DISABLE_RECOVERY=true

      • mirko

        Ma cosa dici.. non ci vuole un genio per capirlo..
        Grub disable recovery = TRUE
        =
        Disabilita la recovery = SI.
        Quindi SE NON CE’ il cancelletto l’istruzione verrà letta, e quindi la recovery non apparirà.

        Ergo, cancelletto = recovery.
        Niente cancelletto = Niente recovery.

        • hai ragione difatti ho fatto confusione io per il semplice fatto che usando arch io lo già disattivo di default
          correggo l’articolo

          2012/9/25 Disqus

  • matteo

    mi sembra davvero una pessima idea, non si può mai sapere se avremo bisogno della recovery mode, specie quando uno va ad installare una release nuova (come tra poco lo sarà la 12.10). una voce in più dal menu di GRUB che male fa?? casomai la si mette in fondo alla lista…

  • Maverick

    Scusa ma non si deve togliere il # davanti a GRUB_DISABLE_RECOVERY=true?…

    • si deve aggiungere il cancelletto per disattivarlo

  • francesco

    roberto ho fatto come dici tu ma non cambia niente, come mai?

  • francesco

    sulla voce di ubuntu funziona, ma io ho anche debian come elimino i recovery di debian?

  • rabonch

    Per un pasticcione come me non sono mica tanto d’accordo nel toglierla. mi ha salvato da nuove installazioni e dal famigerato ‘initramfs’

  • Ivano

    Capirai, in arch linux ci sono nuovi aggiornamenti anche più volte al giorno, tuttalpiù sarebbe utile sapere se c’è l’aggiornamento per determinati pacchetti.

  • Ktrl+S

    A proposito. Io uso mannaro e ho un problema con gli aggiornamenti. La rete è sotto proxy e usa un file .pac per la configurazione. Pacman e yaourt funzionano ma pamac (UI di pacman) no. Qualche suggerimento?

    Grazie

No more articles