Nella rubrica “oggi parliamo di…” chiediamo ai nostri lettori quale sia il migliorie ambiente desktop per Ubuntu tra Unity, Gnome Shell, XFCE, LXDE e KDE.

Ubuntu
Ubuntu è una distribuzione che viene rilasciata con l’ambiente desktop Unity, in alternativa troviamo anche le “derivate ufficiali” distribuzioni basate sugli stessi repository solo con ambiente desktop e applicazioni preinstallate diverse. Tra le derivate ufficiali troviamo Kubuntu con KDE, Xubuntu con XFCE, Ubuntu Gnome con Gnome Shell e Lubuntu con LXDE.
Sia Ubuntu che le derivate offrono una distribuzione stabile, facile da installare e configurare con la possibilità di aggiungere molte applicazioni e game direttamente dai repository ufficiali o da PPA / repository di terze parti.
Unity è sicuramente l’ambiente desktop più conosciuto anche se molti utenti preferiscono utilizzare una derivate come ad esempio Xubuntu  o Lubuntu più leggera e personalizzabile, ecc

Nella rubrica “oggi parliamo di…” vogliamo chiedere ai lettori di lffl quale sia il miglior ambiente desktop per Ubuntu, guardando non solo le proprie preferenze ma pensando anche allo sviluppo, stabilità, personalizzazioni e funzionalità dell’ambiente desktop.
E’ il migliore Unity perché sviluppato ad hoc dagli sviluppatori Ubuntu (oltre ad essere anche di default) oppure Xubuntu leggero e dalle varie personalizzazioni create dagli sviluppatori della derivata. Oppure Lubuntu è il migliore dato che riesce a coniugare la leggerezza di LXDE con un bellissimo look e varie ottimizzazioni (come ad esempio ZRam di default), oppure è meglio KDE o Gnome Shell ambienti desktop in cui le community hanno voluto introdurre solo pochissime personalizzazioni.

A voi il vostro parere a riguardo…

  • Sergei

    se lo volessi installare su debian dite che è fantascienza? 🙁

    • andreazube

      Ubuntu è compatibile praticamente al 99% con Debian,non vedo perchè non tentare

      • Sergei

        non sapevo si potessero usare i PPA su debian. ho visto che c’è uno script. ho provato a inserire il ppa indicato nel posto ma ottengo sempre la 1.4.2 🙁

        • Fabio

          Squeeze è molto spesso compatibile con i ppa che includono una versione per Lucid. Per poter installare la nuova versione del programma dal ppa poi occorre cambiare le preferenze della distribuzine in synaptic (ricordati di rimetterla a posto subito dopo).
          Ciao

          • Sergei

            io ho wheezy. nelle impostazioni cosa dovrei mettere? al momento è settato con “preferire sempre la versione più recente” :p

          • Fabio

            Prova a mettere “testing”.
            Ciao

          • Fabio

            Come non detto, scusa non so a cosa stavo pensando.
            Se non c’è la possibilità di settarlo con il nome del ppa, lascialo così e poi evidenzia il pacchetto openshot cliccandoci sopra poi fai click su Pacchetto-Forza versione e scegli la 1.4.3.Ciao

          • Sergei

            grazie mille! comunque mi sa che mi conveniva mettere la testing. ora non c’ho proprio voglia di risalvare tutto e fare il passaggio 😀

          • Sergei

            in un momento di lucidità sono andato a controllare il source.list e ho notato che il ppa portava il nome di maverick, l’ho sostituito con quantal e ha installato tranquillamente la 1.4.3 🙂
            una cosa che non ho capito, questo programma è più accostabile a windows movie maker o a adobe after effects?

      • in realtà il 90% dei pacchetti di ubuntu arrivano da debian sid
        con sid non ci son problemi i problemi arrivano se hai la versione 6.0 squeeze dove hai ancora gnome 2 ecc e li ci possono essere problemi di dipendenze ecc

  • andreazube

    Molto bello e sopratutto semplice openshot.
    Kdenlive è più potente,ma in quanto a semplicità è davvero ottimo openshot

  • LK9

    Io vorrei installarlo sulla mia deb stabile, per un uso esclusivamente amatoriale. quanto secondo voi questa applicazione è stabile e funzionale? senza inceppamenti, ecc ecc?

  • linuxfunboy

    Io lo ho usato e lo trovo molto ottimo, ma vi chiedo una cosa: sono solo io, o anche a voi i titoli 3D ci mette i secoli a caricarli da Blender?

    • ziltoid

      Si per l’editing video è perfetto, però confermo che la creazione di elementi 3D è eterna e oserei dire inutile :
      Bellissima invece l’integrazione di Inkscape per l’inserimento di scritte/titoli

  • Ninja

    Io quando aggiungo i ppa e faccio l’update mi dice che è impossibile aggiornarli che 404 not found mi sa che non esistono più quei ppa

  • Fabio Zavatarelli

    Ho provato varie distro Linux per PC un poco datati e che avevano montato orginariamente Microsoft Windows XP
    Xubuntu la trovo buona e leggera
    Lubuntu
    molto leggera, ma paradossalmente più ostica perchè più problematica
    con alcune cose tipo icone, lanciatori, comandi per network manager,
    audio etc …

    La rivelazione è stata per me il DE MATE.
    Ho provato su un mio
    PC-Laptop (usato ma ancora con caratteristiche più che buone) Ubuntu
    Mate Remix e su un altro Laptop (decisamente datato). PiumaLinux, distro
    molto leggera con Mate.
    Risultato: per entrambi ottimo risultato.

    Mate è molto facile da usare (senza cedere allo stile Windows-pappa
    pronta), ma personalizzabile al top come Linux è e deve essere.
    Leggero e complet.
    Un piacere usarlo sotto ogni profilo.
    La
    migliora alternativa a chi non voglia usare Ubuntu (perchè oramai un
    po’ troppo esigente a livello di prestazioni) o Kubuntu (splendido, ma
    esigente a livello di prestazioni dell’hardware) e contemporaneamente
    voglia qualcosa in più di Xubuntu in termini di resa grafica o di
    opzioni, pur rimanendo su una distro leggera e perfettamente utilzzabile
    su pc datati.

    Una scoperta, ma dalla quale non so se mi distaccherò.
    Posso solo
    registrare con grande piacere il fatto che dalla 14.04 Ubuntu presenterà
    come DE alternativo anche Mate …. il che significa qualcosa secondo
    me …..

    • CuccuDrillu10

      Ubuntu con Mate sarebbe molto più appetibile se ci fosse una squadra di sviluppatori che lavorasse sull’integrazione di questo ambiente desktop sul sistema operativo, un pò come succede in Xubuntu dove troviamo un xfce non standard ma molto curato nell’aspetto. (a titolo di esempio, basta vedere il menu di network-manager in un ambiente non ottimizzato)
      L’ideale sarebbe trasformare mate in una copia quasi perfetta di gnome2 (graficamente parlando) ma canonical non azzerderebbe mai una mossa di questo tipo

      • Fabio Zavatarelli

        Effettivamente … però .. .se i risultati si vedono e si riesce a far scoprire questo DE secondo me possibilità di incrementare la comunità degli sviluppatori c’è …
        Anche perchè l’ho fatto testare a gente assolutamente non esperta (non che io lo sia … sono un niubbo smanettatore e basta) di linux e direttamente provenienti da Windows. Con Xubuntu hanno gradito, anche se trovato qualche difficoltà. Maggiori difficoltà con Lubuntu, ma con Mate si sono ritrovati immediatamente. ….
        Potenza del buon vecchio stile “Gnome2”.
        Però non trovi indcativo il fatto che Canonical metterà da Aprile Mate nei repository ufficiali e quale alternativa ufficiale a Unity ed agli altri DE??

        • CuccuDrillu10

          concordo con te sul fatto che mate è un buon ambiente desktop, d’altronde riprende di pari passo l’esperienza di Gnome2, la migliore sotto i punti di vista nel classico desktop.
          Comunque si, che canonical inserisca mate nei repository ufficiali senz’altro è già un primo passo, ma penso che sull’integrazione non si sforzeranno più di tanto…basta pensare a Ubuntu Gnome…un ubuntu con sopra appiccicato Gnome-shell puro, senza la minima personalizzazione.
          Ovviamente spero di sbagliarmi 😀

      • Kraig

        ma se vogliamo andare più a monte? non è meglio, nella ubuntu principale, avere proprio un installer che ti fa scegliere quale de installare invece di unity? invece di andare sempre a derivate. sarebbe più saggio, ma questo credo non lo farà canonical.

        • Fabio Zavatarelli

          … totalmente d’accordo ….

        • CuccuDrillu10

          sarebbe un’ottima idea, io eliminerei tra le altre cose le varie diciture Xubuntu, Kubuntu, Lubuntu….tutte le distro dovrebbero essere accomunate dall’unico brand Ubuntu e con la possibilità di scelta dell’ambiente durante l’installazione, sullo stesso modello di OpenSuse.
          Canonical però punta fortissimo su unity, difficile un cambio di rotta di questo genere, almeno per ora

          • Gustavo

            la tua osservazione condivisibile manca però di connessione con la reale organizzazione di queste distro: canonical ha poco o nulla a che fare con le derivate e si occupa soltanto della propria (basti pensare che kubuntu ha zero rapporti con canonical, e che, quando li aveva, c’era solo un unico sviluppatore della casa madre).
            Opensuse invece, tramite la comunità e i dipendenti di Suse, tenta di occuparsi di tutto. basti pensare che kde è predefinito in opensuse, mentre in suse è gnome 3

          • Kraig

            perchè canonical fa più i suoi interessi, la community è passata in secondo piano, questo si è notato maggiormente da un paio d’anni. altro azzardo è mir, appunto.

          • Kraig

            unity centrica.

        • pj

          il discorso è condivisibile in parte. in una derivata ufficiale come xubuntu esistono delle “ottimizzazioni” in funzione del DE scelto, il che non è la stessa cosa di scegliere il DE in fase di installazione. non saranno cose eccezionali, ma hanno un loro quid le ottimizzazioni ad hoc sul DE.

          • ange98

            Quelle personalizzazioni sono contenute in pacchetti disponibili nei repo ufficiali, perciò l’installer con selezione del DE sarebbe possibilissimo

  • Unity. Si può usare il computer senza avere un mouse 😀

    • loki

      per fortuna che qualcuno se n’è accorto! 😀
      non c’è un solo punto nell’interfaccia di unity che non possa essere raggiunto con la sola tastiera (andate nella systray di kde/xfce senza mouse, voglio vedervi), inoltre gestire le applicazioni con super+n° è veramente, veramente comodo.

  • Kraig

    se parliamo limitandosi alla famiglia *buntu, allora xubuntu e ubuntu mate remix. se invece consideriamo la sua mamma debian, allora lei stessa con xfce (alternativa mate) o kde.

  • jvan

    io mi trovo da dio con kubuntu (dopo anni di utilizzo di gnome e unity )
    Oramai kde è davvero veloce e stabile!
    Per mè è stata una riscoperta!

  • Gianluca

    Io preferisco la unity, o una kde ridotta (senza troppi fronzoli)ma rimpiango molto l’usabilita di gnome 2.x

    • XfceEvangelist

      “La Unity” ? Non dovrebbe essere maschile invece?

  • ester

    concordo con xfce quindi xubuntu e sono rimasta molto sopressa e contenta da piumalinux con mate per pc vecchi e un look molto bello e diverso

  • DottorGab

    Ultimamente sono dell’idea che il DE lo scegli in base alla distribuzione. Ubuntu si pone l’obiettivo di collegare utenti Windows con Linux, farli dannare con scelte come Qt o GTK (2 o 3) e via di seguito mi sembra troppo. Se appunto Ubuntu ha intenzione di far conoscere Linux è più importante fornire un ambiente che appena installato offra un design nuovo e al passo con i tempi, piuttosto che un design vecchio come mate (ovviamente senza personalizzazione). Inoltre deve essere facile installare le più importanti/celebri applicazioni come Firefox senza problemi di icone tra GTK ecc.
    Unity

    • Kraig

      il tuo discorso in parte concordo, cioè è vero che ogni distro va meglio con un de specifico, però unity non è che sia così speciale e apprezzato.

      • DottorGab

        Non è apprezzato da chi conosce Gnome, Kde, Xfce etc. Chi passa da Windows Unity lo apprezza eccome

        • Kraig

          non è sempre vero! fidati…

        • XfceEvangelist

          Non mi sembra proprio, ho alcuni miei colleghi che volevano passare a Linux e sono rimasti inorriditi dalla poca praticità di Unity. Meno male che gli ho detto di passare a Xubuntu altrimenti sarebbero tornati a Redmond OS.
          Unity inoltre non è stato adottato da nessuna altra distro, un motivo forse ci sarà…

          • Su Arch è disponibile… se non erro una volta anche via rpm…

          • Simone

            Pensa che figata…. tutti con 8, cioè Unity al contrario!

  • pj

    premetto che non uso unity, le derivate ufficiali ci son già, manca quella con mate, ma di questo passo non credo passerà tanto prima che ne esca una ufficiale anche con mate. detto questo, se in canonical hanno deciso di portare in avanscoperta unity, è giusto che continuino ad usarlo di default. tuttosommato è una scelta diversa rispetto ad altre distro importanti, il che può diventare una caratteristica peculiare se portata avanti bene. per chi non piace unity, ci sono le derivate ufficiali e si usa lo stesso.

    • Simone Picciau

      Infatti, le distro alla fine hanno lo stesso userland… Cambiare desktop o programmi di base non è male, poi se non piace esiste altro.

  • borgio3

    Di certo non Unity. Qualsiasi altro, come MATE, Gnome.

    • lino

      Ricordo che ti leggevo un paio d’anni fa come uno dei più grandi estimatori (in forte controtendenza, al tempo) 😉

      • borgio3

        Si vero, ma è peggiorato alla stragrande. Non fa per la mia macchina.

  • gomas

    KDE (e, per chi non ama il K, GNOME Shell).

  • Anonimo

    Personalmente non mi convince, in qualsiasi suo DE che trovo facilissimo da usare per chi si avvicina a Linux, ma molto lenta nell’installazione, nell’aggiornamento, con un apt-get che ci impiega una vita a preparare/compilare i pacchetti, non sempre aggiornata all’ultima versione del software se non si aggiungono dei ppa dedicati alla versione richiesta.
    Unity lo evito a priori per la totale mancanza di praticità nelle ricerche e nell’uso in generale.
    Non voglio andare fuori tema, ma secondo me Linux offre molte altre alternative più funzionali e veloci a cui non manca nulla per essere tra le distro più blasonate e competitive anche se meno conosciute.

    “Se la conosci, la eviti”. 🙂

    • Lino

      Veramente è proprio se non la conosci che la eviti, trattandosi di un desktop anticonvenzionale e con alcune feature esclusive o quasi (mancanza del menu tradizionale, menu hud…). Se “osi” conoscerlo, è possibile/probabile che smetti di evitarlo.
      Per me almeno è stato così. Per mesi mi sono rifiutato anche solo di provarlo; alla fine ho iniziato ad usare ubuntu proprio grazie a unity.

  • Hombre Maledicto

    La solita domanda, nella variante Ubuntu.

    • -.-

      infatti gli unity haters non si son fatti attendere

  • Stefano

    La domanda riguarda i DE o le distribuzioni?
    Perché si chiede quale è meglio tra XFCE, KDE, e compagnia, per poi parlare di Xubuntu, Lubuntu e dire che LXDE è ottimizzato grazie a ZRam (che è un modulo del kernel).

    In ogni caso, gusti a parte, ho avuto qualche piccolo problema con Unity, KDE ed XFCE. LXDE l’ho usato poco, poiché lo considero troppo semplice e spartano. Con Gnome Shell mai avuto problemi, se non sperimentando modifiche mie alle estensioni. Per la stabilità direi Gnome Shell.
    KDE per la maestosità del progetto e per i numerosi strumenti a disposizione.
    LXDE per l’estrema leggerezza.
    XFCE per chi vuole qualcosa di simile al vecchio GNOME2.
    Phanteon per chi vuole pochi fronzoli e un desktop comunque moderno ma essenziale (elementare?) – con in più il supporto degli indicator, visto che il codice è preso da Unity
    Per la funzionalità, cosa soggettiva, personalmente direi Unity.

    La morale: in questo momento non c’è uno migliore degli altri, altrimenti non ci sarebbe il bisogno di discuterne e avremmo un vincitore netto.

  • alberto

    mate o cinnamon forever!!!

  • Luky

    Unity nonostante sia inusabile, è graficamente il più bello sia come grafica in generale che come gestione del pannello (anche se ricorda molto OS X)
    Xfce è per me uno dei migliori, ma dovrebbe essere più completo come ad esempio un display manager dedicato, non posso più vedere display manager “di terze parti” mi da un senso di non omogeneità che mi mette a disagio. La gestione delle notifiche non è delle migliori.

    Personalmente preferirei la fallback di Gnome, come xfce ma senza la leggerezza e la personalizzazione. La gestione delle notifiche (intendo l’area notifica del pannello) è uguale a quella di unity, si integra facilmente con un applet, sia se si voglia metterli separatamente che tutti insieme.
    KDE secondo me è troppo macchinoso, e pecca in alcune parti riguardanti la gestione dell’avatar utente
    Pantheon, a parte la personalizzazione non troppo eccessiva mi piace tantissimo, sia per com’è fatto, che per la bellezza. Ma non ho mai amato l’esperienza OS X
    Gnome shell si integra male con le app tipo Steam, le notifiche appaiono male e il ritardo nel click. E l’esperienza utente non mi piace e secondo me poco adatta a mouse e tastiera
    Cinnamon invece, è parecchio avanti secondo me, anche se non mi piace proprio il suo Window manager.
    LXDE l’ho provato solo per un paio di mesi, ma non mi è piaciuto

  • Alessandro Giavara

    Il mio parere è che se l’utente dispone di una macchina recente può permettersi un DE come gnome-shell o kde, altrimenti può “ripiegare” su altre soluzioni più leggere come LXDE che preferisco.
    “Ripiegare” non significa affatto accontentarsi in quanto un ambiente desktop oltre a distinguersi dagli altri per l’aspetto puramente grafico DEVE essere per l’utente un luogo confidenziale nel senso che gli permetta sentirsi a proprio agio.

  • d4n1x

    Inutile fare guerre, da utente KDE e kubuntu non nego che se vuoi usare Ubuntu devi necessariamente usare Unity. La questione è molto semplice, LXDE e XFCE sono troppo minimali nel 2014, per utenti abituati ad avere i fronzoli che fanno la differenza, e vi assicuro che su Windows, OSX, KDE e Gnome-Shell ce ne sono parecchi, questi DE risultano obsoleti, come lo è anche un gnome2, e infatti non puntano di certo a PC con hardware stellare, ma sono più idonei per rimettere in piedi PC datati. Gnome-Shell la reputo troppo per tablet che poi è il targhette a cui vogliono mirare, KDE purtroppo non ha distro grosse che puntano su di lui, quindi non esistono alcuni software. Il vantaggio di unity con ubuntu è avere tutti i software made in canonical che si integrano perfettamente nell’interfaccia, poi che Unity a mio avviso sia inusabile per via del menù ipermacchinoso è un’altro discorso.

    • Kraig

      “KDE purtroppo non ha distro grosse che puntano su di lui”

      R: opensuse!

    • diego freschi

      All’inizio pensavo anch’io che XFCE fosse troppo minimale, invece ho trovato più scarno unity che ha un file manager limitatissimo. Con xfce ho trovato tutto quello che mi serviva, è scattante, completo e stabile. Ho provato ad abituarmi a KDE, è completissimo e bello ed è diventato molto leggero, però ho sempre nostalgia di ambienti GTK.

  • lino

    A unity certamente manca la flessibilità di gnome2 e degli altri DE; personalmente però è stata la mia scelta preferita (e unica) negli ultimi due anni e mezzo, è un DE che pare esser stato plasmato sulle mie abitudini e preferenze. A me la personalizzazione non interessa per nulla, lo uso per scopo produttivo e nessun altro DE mi risulta altrettanto pratico e congeniale.
    De gustibus.

    • -.-

      finalmente qualcuno che dice le cose come stanno! se usi il computer per lavorare, unity è impareggiabile. chi ha tempo da perdere appresso alle personalizzazioni… beh che dire, buon per lui che non deve lavorare 😉

      • Poligono

        anch’io lavoro, 10 ore al giorno, con debian sid e xfce.
        non trovi che gli assolutismi siano…imperfetti? 😉

    • Kraig

      posso pure provare sul serio unity, ma finchè ho problemi grafici (dicasi sfarfallio) su di lui… mi attacco! evidentemente unity attuale non supporta le vecchie schede integrate.

      • Kraig

        si risolve se installo i driver legacy, ma il sistema poi risulta molto instabile. bella merdata! idem gnome shell.

        • Giorgio Dramis

          Avete provato a chiedere assistenza sul forum italiano o su chiedi o ancora meglio a segnalare il bug su launchpad?

          • Kraig

            già segnalato su “chiedi” infatti si risolve installando i driver legacy (lo presumevo già, era per conferma), però ripeto che il sistema dopo poco tempo da’ messaggi di errori ogni tot secondi e blocchi totali di sistema quanto meno te lo aspetti, praticamente diventa inusabile. non è proprio un bug, è un obbrobrio. bb ubuntu, vado di debian.

          • Giorgio Dramis

            Ah bhe come stabilità Debian vince su tutti!

          • Kraig

            debian o no, basta che non c’è unity.

        • lino

          Capisco bene che sia un limite che altri DE non hanno. E per fortuna le alternative non mancano.
          Io ho sempre preferito buttarmi su gpu intel per non dovermi mai sorbire questi problemi. Unity mi funziona perfino sul vecchio eeepc 701 di 7 anni fa, installato ovviamente più per sfizio che per utilità…

      • Dario · 753 a.C. .

        io questo problema ce l’ho su xfce e mate

  • Giorgio Dramis

    Personalmente mi trovo benissimo con Unity anche si deve tener conto dell’aspetto prettamente soggettivo di questo argomento. A conti fatti un ambiente desktop vale l’altro ed è proprio questo il punto di forza di Linux, cioè la possibilità di poter plasmare il proprio OS in base agli usi a cui esso si presta nonché ai propri gusti.

  • floriano

    meglio kde, sul mio netbook dopo un po’ di dieta va bene, razorqt è più veloce però è ben più limitato (anche come personalizzazione).

  • muchoman

    ogni giorno un sistema d’avvio diverso, un fork di un ambiente desktop, un server grafico diverso, distro con n-mila kernel diversi….non si capisce più niente….non esiste più una scelta solida e sicura….sono migliaia di migliaia di pipe mentali 🙁

    • floriano

      la parte più ridicola è quella sul login…

      • muchoman

        tra un pò avremo diatribe anche per la risoluzione degli sfondi…la scuola di pensiero business e con le distro vecchie andra sul 1024×768, i più smaliziati sul 1920×1080….ci saranno distro e comunity dedicate e buongiorno frammentazione in onore di una presunta libertà senza obiettivi

        • Kraig

          leggero filo di sarcasmo… mi piaci!!

    • How The West Was W0n

      Certo che ci sono scelte solide e sicure, e sono sempre le stesse.

  • ge+

    XFCE ed LXDE rendono veloce, pratico e funzionale qualsiasi sistema Linux.Punto.
    Secondo me, se uno ha una buona quantità di ram ed hardware recente, anche KDE (io preferisco XFCE, molto semplice ed altrettanto personalizzabile)

    • ge+

      comunque, se fossi nei developers di Ubuntu, adottereri due sessioni diverse di default: una con KDE desktop, una con plasma active, e lasciare scegliere l’interfaccia di default all’utente in base al dispositivo che usa (tanto l’obbiettivo di Canonical è la convergenza, piuttosto che la leggerezza)

  • Ugo Zambiasi

    Ubuntu ha scelto Unity do pieni voti a Canonical anche se non adatto a macchine datate.

    • Damian er

      Quoto ! 100%

  • Orazio77

    Attualmente non credo ci sia De migliore di kde, praticamente quasi perfetto in tutti gli aspetti.

  • boss

    tutte le derivate di ubuntu sia xubuntu che lubuntu son comunque pesanti su hardware datato,io preferisco unity a sto punto perchè e vero che è pesante (nella 14.04 noto una certa reattività) ma e un desktop fatto molto bene,se dovrei scegliere kde xfce lxde scelgo fedora che è molto piu snella di ubuntu e derivate.

  • Kenshiro

    Obbrobriuntu ha il desktop più scadente rispetto a kde xfce lxde, lasciam perdere gnome 3, peggio che andar di notte!

  • Damian er

    Con Ubuntu il meglio e Lubuntu(LXDE) senza dubbi,da poco uso Salent OS RazorQT (oltre Manjaro con xfce)e posso dire che sul mio catorcio va una meraviglia,meglio di tutte le altre(per una settimana ho usato Elementary Luna che e una buona distro ma sugli pc non datati,Manjaro con XFCE va benissimo,invece con KDE hanno qualche bug da sistemare.

  • Jackladen

    il merito che ha avuto ubuntu è quello di sviluppare una distribuzione fantastica con lxde…..curata nei dettagli, veloce, stabile,facile…..sul eeepc si muove meglio lubuntu che manjaro lxde…..il grande demerito che ha avuto ubuntu è quello di aver dato alla luce il frutto dello stupro a Gnome….unity. l’errore più grosso è stato non aver dato le necessarie attenzioni a KDE….

    • loki

      direi che a stuprare gnome ha già fatto un ottimo lavoro gnome da solo…

      • Jackladen

        Ma unity è peggio di un incesto…..

      • Simone

        Già, un lavoro alla Tafazzi.

  • HaraldZimer

    è così fuori moda dire che non esiste uno migliore dell’altro? abbiamo forse tutti lo stesso pc? e davvero abbiamo tutti le stesse esigenze (game, lavoro,grafica, ecc…), per non parlare dei gusti personali. Dall’abbandono di gnome 2 siamo stati tutti a scannarci che unity e gnome-shell non erano abbastanza personalizzabili per poi scoprire col tempo e con lo sviluppo degli stessi che lo sono, eccome se lo sono, mentre in realta’ avere piu’ ambienti desktop diversi e’ una grande risorsa per tutti, tutti noi abbiamo il nostro ambiente”migliore”, basta provare, assaggiare, scegliere, imparare che siamo solo noi a usare la nostra macchina e non viceversa…..

  • EnricoD

    XFCE ed LXDE … uno un po più avanzato, l’altro un pochino più magro, entrambe molto veloci, configurabili e funzionali
    per me o Debian XFCE, O Linux MInt xfce o Lubuntu…(una minimal co quello che vve pare. :P)
    oppure LXLE, Lubuntu 12.04.4 lts praticamente… da provare 😉 molto curata come distro
    ho provato anche Manjaro XFCE e devo dire che è migliorato molto come progetto…
    KDE dicono che sia bellissimo, almeno cosi dice mio fratello, a me non piace, mi ci perdo tra tutte quelle impostazioni… nonostante questo e a dispetto di questa grafica accattivante (per molti non per me) gira bene anche su netbook…
    degli altri de non ricordo nemmeno il nome ahahha 🙂
    meglio se non dico nulla su Unity… per non urtare la sensibilità dei piastrelle’s fanboys

  • Simone Picciau

    Bene ragazzi ho letto vari commenti. C’è chi difende la personalizzazione e a questo proposito bisogna dire che anche gnome-shell e unity sono personalizzabili, basta installare i vari gnome-tweak o unity-tweak che dir si voglia… Oppure cambiare variabili nel dconf-editor e via dicendo… Detto questo bisogna ricordare anche che la personalizzazione non è eterna, cioè non è che ogni giorno sto a cambiare tema o aggiungere estensioni ecc… Poi capisco anche che il desktop moderno è cambiato considerevolmente con unity e gnome-shell, per quanto mi riguarda mi piace gnome-shell ma non disdegno xfce, kde non l’ho mai digerito ma forse lo rivaluterò in futuro con un pc nuovo, queste considerazioni non riguardano solo ubuntu ma linux in generale

  • grogdunn

    Io personalmente ho usato Unity per lungo tempo ma bho non mi ha mai entusiasmato (solo a “tatto” perché in fondo fa tutto ciò che deve) ora sono con gnome-shell a casa e mi ci trovo discretamente bene e in ufficio uso gnome3-fallback che per questioni di lavoro va moooolto bene!

  • Carlo

    Unity è pessimo, l’ho provato più e più volte, e sono stato sommerso da bachi, oltre alla drammatica lentezza. Mi trovo benissimo con Gnome-shell, lo uso a lavoro, faccio sviluppo Java e Python, uso exposè per selezionare le finestre e il campo di testo search per lanciare i programmi. Non ho bisogno di altro. D’accordo, KDE sarà più completo, ma mi fa venire i nervi il modo in cui si visualizzano le app GTK, oltre al fatto che lo trovo un pò pesantuccio, soprattutto per la mia macchina.

  • mario

    Xfce con cairo dock e compiz! In fondo la piu’ bella Distro, voyager, usa proprio queste componenti. E comunque anche Mate non e’ male.

  • vroby

    lubuntu senza alcun dubbio. Con un pc vecchio di 7 anni con però il disco ssd avvio in 10 secondi ed esteticamente non ho nulla da invidiare

  • franco

    xubuntu con Mate Desktop, in attesa che qualcuno faccia una Mubuntu 🙂

    • Giuseppe

      Mate è sicuramente più di un “Fork” molto leggero e semplice in stile Xfce ma a mio parere un tantino meglio. Ubuntu con Unity ha dovuto fare una scelta obligata per macchine performanti, ma con PC vecchiotti fa “schifo” e non è utilizzabile.

    • Kraig

      dovrebbero fare una nuova e migliore versione di ubuntu mate remix o qualcosa del genere dopo che esce la 14.04.

  • Max Franco

    paragone improponibile con xubuntu e lxde, sono ambienti destinati ad usi specifici e sopratutto non hanno nessuna vocazione ad ambienti forniti di touchscreen ed ai dispositivi mobili, come invece hanno unity, kde e gnome shell.

    premettendo che personalmente uso cinnamon andando per ordine:
    Gnome shell agli esordi era inusabile come unity. è migliorato molto e stanno lentamente registrando le risposte degli utenti per andare incontro alle esigenze della comunità. lo avrei valutato come alternativa a cinnamon, se non fosse per la strada che hanno imboccato verso la semplificazione della interfaccia delle applicazioni per l’uso touch, che mi infastidisce parecchio e che trovo poco usabile.
    KDE: non mi ci trovo e non mi ci sono mai trovato. Infatti passai all’utilizzo di linux sul desktop principale dopo l’uscita di gnome 2. Per la mia logica (per carità so che è pessima), è tutto troppo confuso e per aggiunta, non posso perdere giorni solo per imparare tutte le caratteristiche di un DE.
    Unity: troppo buggata e troppo solipsistica ed autoreferenziale. i developer di gnome fanno qel che vogliono ma almeno cercano di ascoltare la comunità. canonica segue i suoi obiettivi e se stracatafotte (come direbbe montalbano) di quello che gli utenti vogliono, perché hanno deciso di rivoluzionare i desktop secondo i loro paradigmi. cosa che in se non sarebbe negativa, se l’idea fosse vincente. Invece mi pare che l’unica cosa positiva di Unity sia l’idea di usare il pannello lateralmente e non in posizione orizonatale. Ma a partire dal modo in cui questo è implementato in poi, non ci vedo niente di positivo, ne dal punto di vista grafico, né della produttività, né della facilità d’uso. Personalmente poi trovo insopportabile la dash (e anche il selettore applicazioni di gnome)

  • Axel

    In questi 2 anni che sono passato a linux, ho usato un paio di ambienti grafici, ma sempre su un sistema ubuntu ho un netbook dual core 1,66 Ghz e 2gb di ram.
    Ho provato Unity all’inizio sembra davvero carino ma quello e solamente il primo pensiero che qualcuno lo vede a lungo andare ci si presentano diversi problemi, il fatto che ci siano comunque diverse applicazioni tipo le app indicator o conky, lo stesso vale per gnome shell non saprei il perché ma ho avuto sempre problemi a lungo periodo con gnome, problemi che non capisco alla fine da cosa derivassero, comunque la cosa carina e che si possono installare diverse funzionalità, anche se molti dicono che dovrebbe tenere almeno le cose essenziali integrate, cosi come xfce che bisogna installare a parte i gadget perché non sono integrati, ma si perdona per la leggerezza dell’ambiente, comunque alla fine molti parlano di personalizzazioni in unity e gnome e possibile non ai livelli di kde, si avete ragione perché quando si arriverà ai livelli di kde di personalizzazione incomincerano a uscire commenti che la gente non vuole perdere 30 minuti per capire tutte le personalizzazioni e impostazioni che vi sono, ma avete ragione anch’io vorrei che qualcuno andasse a lavorare al mio posto.

  • Matte’

    Scartando quei mangiacodice a scrocco di Canonical… io son recentemente passato ad openSUSE con KDE (la versione Gnome è inguardabile) e proprio non riesco ad abituarmi a questo DE. Tanti tasti, tanti effetti, tanti impostazioni e poi si perde in un bicchiere d’acqua per cose basilari… oltretutto keybind poco intuitivi.
    Forse sono assuefatto allo stile minimalista e il workflow rapidissimo di Gnome Shell (una volta presa la mano col mouse ci fai poco) ma io starei su Fedora a vita (tolta solo per i problemi coi catalyst e wayland).
    Cinnamon ha molte potenzialità ma ancora troppo legato al passato.
    XFCE e LXDE sono ottimi ma poco competitivi rispetto a DE omogenei come Windows, MacOS, KDE e Gnome.

    Pantheon è l’unico DE che mi piace molto dopo Gnome-shell 🙂

    • Siddharta

      Sai, non vedo a patch a tuo nome nei repo Debian o Ubuntu, quindi tecnicamente sei tu il “mangiacodice a scrocco”, a meno che tu non abbia effettivamente comprato tutto l’open-source che stai usando per far girare il tuo pc.
      Canonical ci da software aggratis, cerchiamo di non dimenticarlo.
      E di non denigrare quelli che ci lavorano dietro, che ci piacciano o meno le scelte che fanno.

      • Matte’

        Scusami tanto ma io sono un “utente” -non sviluppo piu’ in C da diversi anni- e, comunque, di altri. Il mio disappunto è rivolto al rapporto tra Canonical e GNOME.

        In Canonical lavorano bene, se collaborassero all’upstream farebbero anche meglio.

  • franco

    Ha ragione matteo,”gnome shell-Ubuntu” per tutta la vita.mi son tolto dalle p………….quell’elefante di Unity che per me era diventato ossessione,finestre che non si aprivano,Ubuntu che mi piantava senza nessuna ragione,ogni volta dovevo riavviare,con gnome shell il mio pc un dell-xps risulta stabile in piu’ ogni tema che installo corrisponde alle caratteristiche software dello stesso.ho installato numix veramente uno spettacolo,cosa che con Unity,non mi era consentito di gustarmi in pieno i colori di questo tema.personalmente “Gnom-Shell-Ubuntu” per sempre.cordialmente franco santoro

  • Jhexp70

    Ho usato Unity da quando lo sostituirono a gnome 2. La cosa che ho notato è che di versione in versione ha fatto peggioramenti a livello di usabilità e leggerezza e le novita che venivano apportate comportavano esorbitanti costi di risorse oltre che ad un’ondata di nuovi bug. Al che all’uscita della 14.04, stufatomi di Unity sono passato ad Xfce che è sulla falsa riga di gnome 2, buon desktop leggero, ma ritengo che ci siano ancora dei punti da migliorare a livello di usabilità (preferivo gnome 2 a confronto). Con l’uscita della 14.10 mi sono deciso a provare Gnome 3 con la versione 3.12. Devo dire che mi è quasi parso più veloce di Xfce (magari è solo una mia impressione). All’inizio bisogna capire e smanettarci un attimo, però ora che ce l’ho installato nulla da ridire. Tra tutti quelli che ho provato, credo che per l’utente medio sia il desktop che ora come ora abbia più futuro (tralasciando Cinnamon, Mate, Lxde su cui non mi esprimo perché non ho avuto l’occasione di provarli). Inoltre, perché uso ubuntu e non ho voglia di smanettare molto, ma pare che la versione 3.14 sia ulteriormente migliorata. Kde 4 l’avevo provato appena prima di installare Unity, circa 3 anni fa, ma non mi aveva convinto per niente.

No more articles