SUSE ha rilasciato  Cloud 3 la nuova soluzione basata su OpenStack per realizzare infrastrutture cloud private as-a-service.

SUSE Cloud 3
SUSE ha ufficialmente rilasciato nella giornata odierna la nuova  SUSE Cloud 3, recente versione dell’ormai famoso soluzione basata su OpenStack dedicata alla realizzare di infrastrutture cloud private as-a-service (IaaS). SUSE Cloud 3 fornisce ai clienti una maggiore flessibilità per implementare soluzioni cloud private a costi contenuti offrendo la possibilità di utilizzare i data center virtualizzati esistenti includendo il supporto per VMware vSphere attraverso l’integrazione con VMware vCenter Server TM. SUSE Cloud 3 è si basa sulla  versione  denominata “Havana” di OpenStack e include il supporto completo ai programmi OpenStack Orchestration (Heat) e Telemetry (Ceilometer).

Gianni Sambiasi, Sales Manager, SUSE Italy durante la presentazione della nuova release ha spiegato come “SUSE è tra i 10 maggiori sostenitori del progetto OpenStack e membro platinum della OpenStack Foundation, ha dimostrato ancora una volta il proprio impegno nel guidare la rapida innovazione e stabilità della comunità OpenStack. L’obiettivo di SUSE è semplificare, per le aziende, l’adozione di soluzioni cloud private basate su OpenStack, offrendo con SUSE Cloud 3 una solida distribuzione di OpenStack, semplice da installare e da utilizzare in ambienti di esercizio presso qualunque impresa”

“Il successo di OpenStack nelle aziende”, afferma Gary Chen, research manager for cloud and virtualization system software di IDC, “dipenderà da molti fattori, tra cui la semplicità di installazione e la gestione e il supporto di hypervisor misti. La crescita e l’apertura della comunità e delle API OpenStack, inoltre, hanno creato un ecosistema eterogeneo che aiuterà le imprese ad adattare le proprie tecnologie, sia esistenti che quelle nuove, all’interno degli ambienti cloud OpenStack. SUSE Cloud 3, basato sull’ultima versione “Havana” di OpenStack, include molti miglioramenti che rispondono proprio a queste esigenze aziendali.”

SUSE Cloud 3 fornisce anche:

– Una migliorata produttività ed efficienza delle risorse: il modulo Orchestration automatizza il controllo e il coordinamento di macchine virtuali multiple basate su un set di modelli predefiniti. Attraverso Orchestration vengono identificate le risorse infrastrutturali necessarie – quali i server, gli IP floating, i volumi e i gruppi di sicurezza richiesti per una specifica applicazione – così come le relazioni tra queste risorse, semplificando la gestione programmatica del cloud.

– Dati di utilizzo di una cloud privata: OpenStack Telemetry è uno strumento di misurazione e monitoraggio delle attività cloud attraverso l’analisi dell’utilizzo ad opera sia dell’infrastruttura che degli utenti. I dati raccolti possono essere utilizzati per alimentare i sistemi di fatturazione, migliorare il servizio per gli utenti finali o assicurare il buon funzionamento e facilitare la gestione dei carichi di lavoro sull’infrastruttura cloud. Il modulo OpenStack Telemetry, ad esempio, si integra con il servizio di adattamento automatico Orchestration per gestire la fornitura delle risorse in base all’effettiva necessità.

– Capacità di massimizzare gli investimenti pre-esistenti in tema di virtualizzazione: molte aziende hanno speso anni per la realizzazione di data center virtualizzati con VMware e per sviluppare le competenze necessarie a gestire ambienti di questo tipo. Le aziende con grandi strutture VMware vSphere, che vogliono sfruttare le capacità aziendali e l’apertura di SUSE Cloud basato su OpenStack, possono ora farlo facendo leva sui propri investimenti. SUSE supporta anche la virtualizzazione del network VMware NSX.

– Installazione semplificata e maggiore facilità di gestione e aggiornamento del cloud: la capacità di implementare in maniera rapida una piattaforma cloud privata è un fattore determinante per le aziende che intendono rendere la propria attività più agile e velocizzare la fornitura dei propri servizi. SUSE Cloud 3 include un cruscotto di installazione basato sul progetto Crowbar che automatizza la gestione e l’implementazione dell’infrastruttura cloud. Questa release, inoltre, fornisce anche il supporto per l’aggiornamento dell’infrastruttura cloud per una gestione quotidiana ancora più semplificata. Ciò aiuta le aziende ad ottenere un ritorno sugli investimenti cloud più immediato garantendo, allo stesso tempo, la flessibilità di adattarne la configurazione.

– Accesso all’ecosistema di partner cloud in constante espansione: SUSE collabora con realtà che fanno parte della comunità OpenStack, col fine di fornire alle aziende clienti una piattaforma per realizzare una cloud privata che possa essere integrata con le loro soluzioni esistenti o potenziata con funzionalità aggiuntive e rispondere così alle specifiche esigenze. SUSE Cloud 3 include il supporto per OpenStack Block Storage (Cinder), OpenStack Networking (Neutron) e i plug-in di questi progetti, e supporta tutte le API di OpenStack in modo da facilitare l’implementazione di soluzioni di partner all’interno dell’ambiente cloud.

“VMware offre un comprovato portfolio di tecnologie enterprise per supportare la scelta dei clienti di realizzare ambienti cloud OpenStack”, afferma Dan Wendlandt, director of product management per OpenStack di VMware. “VMware e SUSE collaborano da molto tempo per semplificare le implementazioni dei nostri clienti. I nostri prodotti lavorano in grande sinergia e sono ben supportati. Attraverso SUSE Cloud 3, SUSE e VMware saranno in grado di portare le potenti tecnologie VMware a tutti coloro che aderiranno ad OpenStack.”

“I nostri clienti comuni hanno espresso interesse in soluzioni aziendali che permetteranno loro di utilizzare OpenStack”, afferma Mark McLaughlin, senior director, Office of the CTO, di EMC Corporation. “L’inclusione dei driver OpenStack per EMC all’interno di SUSE Cloud 3 permette ai clienti di beneficiare delle soluzioni EMC VNX leader sul mercato e trovare una risposta alle proprie esigenze di storage OpenStack.”

“UShareSoft e SUSE hanno lavorato a stretto contatto per lo sviluppo della soluzione cloud ibrida Plug2watt”, afferma Alban Richard, CEO di UshareSoft. “Insieme, SUSE Cloud e la nostra software factory e piattaforma app store UForge offrono una soluzione integrata di classe enterprise per garantire l’implementazione di ambienti cloud ibridi.”

Per ulteriori informazioni su SUSE Cloud, visitare il sito www.suse.com/cloud. Per i dettagli relativi ai prezzi di SUSE Cloud 3, cliccare la seguente pagina www.suse.com/products/suse-cloud/how-to-buy.

No more articles