Microsoft parla della scelta di portare Android in Nokia in device di fascia bassa grazie ai nuovi smartphone Nokia X.

Nokia X
Tra le novità più attese al Mobile World Congress di Barcellona troviamo anche Nokia, azienda acquistata da Microsoft lo scorso settembre, che ha presentato i nuovi smartphone X basati su sistema operativo Android sviluppato da Google.
Dopo molti contrasti tra Microsoft e Google con tanto di store in Scroogled con t-shit, capellini, tazze ecc con slogan contro l’azienda di Mountain View, l’arrivo dei nuovi Nokia X ha portato non poche discussioni che hanno un sapore di sconfitta nel settore mobile dominato ormai dal sistema operativo di BigG (basato su Kernel Linux).

Stephen Elop, ex CEO e attuale Executive Vice President della Devices & Services di Noki, ha cercato bene o male di chiarire le tante discussioni arrivate dopo la presentazione dei nuovi Nokia X, indicando che la scelta di Android ricade principalmente per coprire il segmento di mercato che si trova attualmente tra la gamma i Lumia (con Windows Phone preinstallato) e gli attuali telefonini economici della gamma Asha.

A quanto pare per la fascia bassa Microsoft non ha preso in considerazione l’attuale Windows Phone ma ha scelto un sistema operativo rivale ossia Android, proprio Elop ha indicato la scelta come:

Nella fascia bassa dove attuale attualmente non abbiamo Windows Phone o l’esperienza Lumia non può essere trasportata, avevamo bisogno di qualcosa che non prevedesse l’obbligo di creare un altro ecosistema, per questo motivo abbiamo scelto Android progetto open source con il quale abbiamo ottenuto anche il beneficio di avere tante applicazioni compatibili.

a parlare della scelta di Android in Nokia X troviamo anche Frank X. Shaw, vice presidente della divisione Communications, che ha commentato:

Siamo contenti di vedere servizi Microsoft, come ad esempio Skype, OneDrive e Outlook.com su questi nuovi device. Ciò offre l’opportunità di portare milioni di persone, in particolare nei mercati emergenti, verso la famiglia Microsoft.

a quanto pare pur di portar nuovi utenti, Microsoft è disposta anche ad usare sistemi operativi open source sviluppati da aziende nemiche come Google. Ricordiamo che comunque nei Nokia X non sono incluse le applicazioni GApps ossia Google Play Store, Gmail, YouTube ecc sostituiti da app Microsoft gestite da Nokia Store.

 Ha fatto bene Microsoft a puntare su Android? 

No more articles