E’ finalmente disponibile il nuovo Manjaro 0.8.9 nuova release stabile che porta con se tantissime novità e aggiornamenti vari.

Manjaro 0.8.9
Dopo mesi di duro lavoro è finalmente disponibile Manjaro 0.8.9 nuovissima release stabile che rende ancora più completa e funzionale l’ormai famosa e tanto apprezzata distribuzione Linux. Tra le tante novità introdotte in questi mesi dai developer Manjaro troviamo il nuovo installer grafico completamente rivisitato ed ottimizzato con nuove opzioni per LUKS e la crittografia di partizioni LVM, oltre a diverse migliorie riguardanti il supporto per UEFI Secure Boot.
Manjaro Linux 0.8.9 migliora anche Pamac 0.9.7, software center grafico con tanto di gestore degli aggiornamenti che include nuove opzioni come la possibilità di attivare o disattivare il supporto per AUR dal menu delle impostazioni, introdotta anche la nuova sezione “cronologia” che ci consente di consultare gli ultimi aggiornamenti installati.

Pamac 0.9.7 supporta inoltre la compilazione / installazione di pacchetti / applicazioni in AUR scaricandone il file tar e facendo semplicemente doppio clic su di essi dal file manager. Novità anche per Manjaro Settings Manager nel quale troviamo la gestione di MHWD con la possibilità di rilevare ed installare facilmente driver open source o proprietari specifici per il nostro sistema.

Arriva inoltre Manjaro Turbulence nuova applicazione che ci consente di personalizzare le nuove distribuzioni. Sviluppato per KDE e OpenBox ci consente di personalizzare facilmente il nostro ambiente desktop con pochi click, funzionalità molto utile soprattutto per i nuovi utenti che potranno cosi cambiare velocemente lo sfondo, gestire le cartelle predefinite, cambiare il tema per KWin, ka posizione del pannello Tint 2, così come la possibilità di installare o rimuovere software per OpenBox.

Tra i vari aggiornamenti troviamo aggiornato il Kernel nella versione 3.10.30, per gli ambienti desktop troviamo XFCE 4.11, KDE 4.12 e Openbox 3.5.2 oltre a Mesa 10.0.3, Xorg-Server 1.14.5, Gstreamer 1.2.3, LibreOffice 4.1.5, MHWD 0.3.3, libdrm 2.4.52 e i driver proprietari AMD Catalyst 13.12 e Nvidia 331.38.

Per maggiori informazioni su Manjaro 0.8.9 consiglio di consultare le note di rilascio disponibili in questa pagina.

Manjaro 0.8.9 è attualmente disponibile nella versione live dvd / installabile con ambiente desktop XFCE, Openbox e KDE e Minimal Net Edition sistema base senza ambiente desktop a breve saranno disponibili anche le Community Edition con ambienti desktop Gnome, Cinnamon, Enlightenment, LXDE e Mate.

Per chi installa Manjaro consiglio di consultare la nostra guida post-installazione disponibile in questa pagina.

Home Manjaro Linux

  • Nico

    Come direbbe qualche troll, Manjaro rulez and Fesion sucks! 😉 …non ti offendere, eh?

    • ge+

      già li sento gli arcieri: “non è aaaaarch! non è KISS! pecio fa schifooo!” 😉

      scherzi a parte, mi sto trovando veramente bene con manjaro linux! sul mio pc fisso funziona tutto come dovrebbe, con i drivers open pergiunta

      • Nico

        Gli arcieri dell’ultima mezz’ora, che si sentono fighi perché hanno completato un’installazione col wiki sotto il naso stamattina. Avrei voluto vederli, nel 2007, quando mi sono ritrovato a bestemmiare con un aggiornamento del kernel che mandava tutto in panic, grazie ad un bug introdotto dalla fretta “orgasmica” di Judd Vinet…e non c’erano né wiki, né comunità, visto che ad usarlo eravamo in 4 gatti.

        • giocitta

          Oh, come sei bravo!

          • Nico

            Visto? Basta nominarvi ed arrivate subito. Gli archoglioni.

          • ange98

            Ehi ora non esageriamo, non è che se uno come @giocitta dice qualcosa tu ti puoi permettere di insultare tutti gli arcieri. Insulta lui piuttosto

          • giocitta

            Scusa: perché dovrebbe insultarmi? Io mi sono semplicemente congratulato per la sua orgogliosamente dichiarata bravura. In realtà, fin dall’inizio della mia esperienza con Arch (che a tutt’oggi uso come distribuzione di base insieme a Gentoo), ho avuto praticamente le stesse difficoltà e sorprese improvvise, soprattutto in fase di aggiornamento. Le ho superate con lo studio, che mi è stato molto utile per acquisire “consapevolezza” di quel che facevo, cosa che mi era impossibile avere dai vari Windows. Quanto poi a dare degli archoglioni (bel neologismo, vero?) a chi non si conosce neppure, si rischia di sentirsi rispondere: Beh, sai che titolo compete a chi si pone in mezzo a noi?

          • m47730

            Eh- ma lui la usa dal 2007! Mica puoi fargli notare che il suo post è piuttosto autocelebrativo e ci sono persone come @TopoRuggente che usano Linux praticamente da sempre.

          • giocitta

            E allora smettiamola con queste futili querimonie. Viva TopoRuggente! E viva pure Linux!

        • fabio

          io con wiki non ci sono mai riuscito,invece la prima volta ho visto un video su yuotube in 20 minuti ce lo fatta,con una connessione veloce

      • nicola

        cos e il KISS?

        • ge+

          è una sigla che significa “keep iti simple stupid” che tradotto in un italiano non letterale significa “rendilo così semplice da sembrare stupido” ma dal punto di vista del programmatore (Feison docet).
          In pratica la programmazione del codice deve essere più semplice possibile, ma l’inzallazione dei vari componenti viene lasciata all’utente, che può sceglere da 0 ciò che desidera installare.
          Compilare un sistema così è impossibile se non si seguono delle guide passo-passo le prime volte, e difficile se non si è espertissimi e non sappiamo il significato delle operazioni che andiamo a fare.
          Anche gli utenti più esperti talvolta però incappano in qualche difficoltà nel procedimento.

  • Matrixxl

    Sto usando Manjaro 0.8.9 cinnamon dalla RC sul mio Samsung NP900X3C in Uefi mode e devo dire che non ho mai avuto problemi di nessun tipo mentre con Mint e Elementary OS ho avuto parecchi KP ….. una piccola curiosità, volevo provare la versione “netbook” ma non parte la live idem con xfce …..

    • ge+

      strano… la hai avviata con i driver open o con quelli proprietari?

      • Matrixxl

        Entrambi i modi sia la versione xfce che la netbook non partono dopo aver selezionato sia gli open che i proprietari …… mentre nel PC fisso, senza uefi, partono entrambe ….. sarà legato all’uefi????

        • ge+

          a questo punto parrebbe di si.
          ti consiglio di segnala il problema sul forum di manjaro, così ti possono dare più supporto per questo problema (e magari segnali un eventuale problema che hanno anche altri)

          • Matrixxl

            Grazie gia pensavo di farlo ma nel mentre sto scaricando anche la versione Kde e Openbox per valutare se hanno lo stesso problema ….

        • aldo

          no neanche a me fa partite la versione netbook,ma che differenze ci sono tra le due versioni?

          • Matrixxl

            La netbook ha una versione 686 a 32 bit del kernel ottimizzata e una normale a 64 …. usano entrambe xfce solo che quella netbook è ottimizzata per piccoli schermi …..

          • ge+

            la versione netbook ha un kernel con varie patch per la compatibilità con vari modelli netbook appunto.
            è la prima release della versione netbook, forse non hanno avuto abbastanza beta-testers mi vien da pensare a questo punto

          • aldo

            a ok pensavo era ottimizzata per portatili in generale allora sto con xfce 0.8.9 se riesco a aggiornare stasera 0.8.8 senza fare casini:)

          • Matrixxl

            Sai che ho provato una RC1 di XFCE con ancora il Xorg-server 1.15 e parte normalmente mentre se riprovo la versione final con Xorg-server 1.14. non parte e si blocca lo schermo nero…..

    • enrico

      che autonomia e temperature hai su quel portatile?io uso bridgelinux xfce

      • Matrixxl

        Come autonomia riesco a fare con il kernel di default anche 5 ore e passa … come temperature non saprei non ho mai controllato, magari ora vedo e potremo confrontarci …. io uso cinnamon

  • Fabio

    Sto iniziando a entrare nel mondo Linux e vorrei trovare una distro per principianti ovviamente dato che non so usare i comandi da console, però mi interessava anche il fato di non dovere reinstallare il sistema operativo ogni sei mesi tipo Ubuntu per avere i programmi e kernel aggiornati.. Quale distro mi suggerite? A principio pensavo una tra LMDE, Debian testing, Suse Tumbleweed o Manjaro? Grazie

    • XfceEvangelist

      Xubuntu e sei sicuro di trovare tutte le applicazioni tramite PPA.

    • jonny87

      Se posso consigliarti ti direi di puntare su Ubuntu 12.04 lts (se non ricordo male dovrebbe andare in pensione nel 2017), te la consiglio per due semplici motivi, il primo ha una grossa comunità attiva ragion per cui in caso di problemi non avresti grosse difficoltà nel reperire informazioni, secondo è una distro che nasce per rendere linux piu accessibile quindi con un’ impatto iniziale meno “traumatico” rispetto ad altre distribuzioni

    • ge+

      io, dopo un periodo di prova su virtualbox con mint prima e manjaro poi, sono passato da xp a manjaro.

      Con manjaro mi sono trovato meglio che con mint: per un neofita i comandi di pacman sono più facili da imparare che quelli di apt-get (almeno secondo me) e preferisco il gestore di pacchetti pamac a synaptic.
      Il mio cosiglio è di provare Xubuntu , Manjaro xfce e SolydX (anche lei rolling) che sono tutte con xfcesul virtualbox per un paio di mesi e poi scheglere quella che ti piace di più

    • ange98

      Prima potresti dirci quale sarebbe il tuo DE preferito? Così almeno potremo indirizzarti verso una distro che cura maggiormente quel DE ma rimane rolling 😉
      Per KDE e rolling direi: OpenSUSE Tumbleweed, Chakra. Manjaro KDE la scarto perchè non la ho mai provata visto che uso Arch.
      Per Xfce e rolling: SolidX, Manjaro (che trovo migliore di SolidX), Debian Testing/Sid (SID non è molto traumatica: ogni tanto si potrebbe rompere qualche dipendenza, ma dopo poco tempo – a volte dopo un’ora – tutto torna come prima).
      Se preferisci altri DE basta che lo scrivi 😉

      • ge+

        si effettivamentela resa di un de non è sempre uguale e dipende dal lavoro dei developers.
        Per esempio, se ti dovesse piacere Enlightenment, la scelta migliore sarebbe Bodhi linux senza dubbio.

        Per Manjaro con KDE mi sono trovato bene solo con la netinstall+kde liscio (tra l’altro era anche bello reattivo in virtualbox)

        • ange98

          stranamente un’altra distro in cui Enlightenment rende bene (in quanto prestazioni) è Arch. Su Debian ho spesso avuto rogne invece con questo DE…

      • Fabio

        Ragazzi grazie per i suggerimenti.. devo dire che ho provato MATE con Linux Mint e mi è piaciuto molto.. quindi cercavo qualcosa di più o meno simile..

        • ange98

          Allora di distro rolling e con MATE ci sarebbero: LMDE, Debian Testing/SID, Manjaro MATE Remix (o come si chiama) e ArchMint.
          LMDE però va a updatepack, perciò io la escluderei. Testing richiede un po’ di configurazione iniziale. Perciò sceglierei Manjaro MATE o ArchMint 😉

        • vasco

          allora vai con piuma linux snowlinux o pointlinux tutte tre con mate la prima basata su ubuntu lts le altre due debian stabile

    • Fabio

      Grazie ragazzi per i suggerimenti! proverò per un po queste distro in virtual machine e vediamo sicuramente sono tutte molto valide 🙂

      • antonio

        io ti consiglio opensuse,xlmd,fedora,o brigdelinux,

    • Kraig

      mint 13 (lts) xfce o manjaro xfce.

  • Anonimo

    Da tempo ho installato Manjaro (sin dalla 0.8.5), senza dover cambiare distribuzione, mantenendo i repository testing, aggiornando di tanto in tanto il mirrorlist.
    Devo dire (a parere mio), che da allora dei miglioramenti partendo da Thus sono stati fatti e questa distribuzione sembra che stia destando molto interesse anche presso coloro che si sono avvicinati a Linux da poco tempo.
    Attualmente, con questa ultima relese stabile si è visto il lavoro migliorativo che è stato fatto e che continuerà ad essere fatto nel tempo, (purchè questo progetto possa godere di lunga vita).
    L’unica pecca “a mio avviso” è la mancanza di utenti italiani nel forum, al quale ci si rivolge molto spesso in lingua inglese (nonostante ci sia una sezione nel forum dedicato alle lingue diverse dall’inglese), pertanto se si vogliono delle risposte si rischia di non aver riscontri alle domande/chiarimenti sottoposti.
    Con questo esorto chiunque volesse entrare a far parte della comunità di Manjaro, ad inscriversi così il supporto multilingua raggiungerebbe buoni livelli di supporto e di eventuali risoluzioni di eventuali problemi riscontrati.

    Grazie.

    • Stefano

      Io ci sono sul forum , bisognerebbe fare un sondaggio per sampere in quanti siamo .. ; )

  • ange98

    Avrei due domande: in Manjaro KDE ci sono programmi GTK preinstallati? E l’installer è in Qt o GTK+?

    • Anonimo

      In KDE sono pre-installate le librerie GTK2, GTK3 di default, mentre per Thus (l’installer ufficiale), supporta più generi di librerie ed è scritto in python2 (da live-installer) e python3 ad installazione eseguita su hard disk., molto leggero e stabile (in queste ultime release).

      • ange98

        Ma pre-installate tipo # pacman -S gtk2 gtk3 o tipo # pacman -S programma-gtk-conpiudipendenze-delmondo ?

        • ge+

          diciamo che l’obbiettivo è quello di rendere la distro compatibile di default con tutti i tipi di hardware possibili, e di offire una integrazione nativa delle applicazioni gtk di default: è una distro dichiaratamente out of teh box dopotutto, che vuol essere adatta anche ai neofiti

        • Anonimo

          Dal momento che usi Arch lo dovresti sapere se le gtk2 e gtk3 sono di default oppure vanno caricate attraverso pacman o mi sbaglio? 🙂

          Ti posso dire che installando applicazioni GNOME non mi ha chiesto di installare delle dipendenze gtk2 o gtk3, facendo il controllo con pamac, mi risultavano già presenti.

          • ange98

            Non ci siamo intensi molto sul discorso delle gtk ma ho capito 😉

    • duetto

      Se vuoi kde puro devi passare a chakra, però io con chakra sto avendo un sacco di problemi con l’efi, mentre con arch o manjaro finora fila tutto liscio 🙂

      • ange98

        A me interessa perché il pc di mia madre a una Xubuntu LTS, ma Ubuntu ha programmi troppo vecchi perciò pensavo o a OpenSUSE (che riproverò sicuramente su quel pc) o Chakra/Manjaro

        • marco

          propio ieri ho sostituito in 3 pc xubuntu con open suse xfce 13.1 che pensio sia ever green cioe 3 anni lts,sono rimasto colpito stupenda,fai un pensierino.
          p.s.io uso sia brigde linux sia manjaro pero bridge mi piace di piu come grafica:)

      • ge+

        chackra volevo provarlo su virtualbox al tempo, ma quando avviavo la sessione live il pc mi si ravviava da solo oppure lo schermo diventava nero all’improvviso! (questo penso fosse circoscritto al mio hardware comunque).
        Me lo faceva con la iso precedente a quella attuale

  • lk76

    incredibile..dalla 0.86 che provo periodicamente ad installarla su hw in differenti..mai una volta che va in porto l’installazione. Nessuna installazione di nessun sistema mi ha mai dato così tanti problemi. Per me è discorso chiuso!!!

    • mi sembra molto stano
      dovresti indicare quale problema hai riscontrato e non dire non va e basta a mio avviso

    • vasco

      io anche perche ce lo su una usb un po rovinata e ho paura di scrivere altri iso dentro lo installato su 7 pc diversi tra portatili e desktop mai un problema,magari se dici dove ti sei bloccato qualcuno esperto di arch potrebe darti suggerimenti
      p.s.io ho una domanda su bridgelinux visto che e sempre basato su arch,ho visto un messagio durante avvio insieme ai altri delle periferiche che dice no device selected per hibernation,e solo un avviso o devo per forza cambiare qualcosa nelle impostazioni di ibernazione?

  • Enrico Monticone

    Manjaro è una delle più stabili distro in circolazione. Anche a mio giudizio superiore a Mint/Ubuntu/Fedora… Tuttavia ho riscontrato problemi su XFCE: ogni tanto il DE va in blocco anche per un minuto intero senza spiegazioni con processore e memoria a regime normale. Mi spiace per questo.

    • ge+

      zero problemi per me, quali repo stai utilizzando?

      • Enrico Monticone

        Quelli di default forniti dal sistema senza alcuna modifica.

        • Enrico Monticone

          e quindi nessun repo instabile di testing

    • vasco

      superiore a fedora:)?a me fedora e unica che ha funzionato a meraviglia sul macbook del 2009 al epoca mi ha salvato un anno di studio e progetti al universita

      • Enrico Monticone

        Giusta osservazione! Ho aggiunto Fedora nella mia blacklist (un tempo amatissima da me perché ne ho fatto un intensivo uso) per il semplice fatto che mi costringe a fare troppe modifiche al Kernel per metterci sopra alcuni software diciamo un po’ pesanti e questo non lo posso più tollerare.

        • vasco

          io sinceramente usando sia fedora sia bridgelinux che manjaro non ho visto differenze..per curiosita che software usi?

No more articles