Tra le tante nuove device che verranno presentate al prossimo MWC 2014 troviamo anche ZTE con il nuovo Open C con il nuovo Mozilla Firefox OS 1.3 preinstallato.

ZTE Open C
Mancano ormai pochi giorni all’attesissimo Mobile World Congress 2014 importante evento nel quale i principali produttori presenteranno molti nuovi modelli di smartphone e tablet che approderanno nei prossimi mesi nel mercato. Tra le tante novità attese troviamo anche nuovi modelli di smartphone con preinstallato Mozilla Firefox OS il nuovo sistema operativo mobile che dovrebbe approdare a breve nella nuova versione 1.3 che introdurrà importanti novità come abbiamo visto in questo articolo dedicato.
Oltre al nuovo Alcatel One Touch POP Fire al MWC 2014 verrà presentato anche il nuovo  ZTE Open C smartphone di fascia bassa dotato di processore dual core e uno schermo con risoluzione WXGA (1280×768) con preinstallato il nuovo Mozilla Firefox OS 1.3.

Ecco le principali caratteristiche del nuovo ZTE Open C:

Processore: Qualcomm Snapdragon 200 8610 dual core da 1.2 GHz
display: 4.5 pollici con risoluzione WXGA (1280×768)da 1280×768 pixel
Video Recording: 720p @30fps
GPU: Adreno 302
Fotocamera: anteriore 5MP posteriore da 8MP con flash led
RAM: 1 Gb (non confermato)
OS: Firefox OS 1.3

Alla presentazione del nuovo smartphone ZTE / Mozilla al MWC 2014 avremo anche maggiori dettagli e le prime immagini del nuovo device che potrebbe arrivare nei vari mercati già primavera ad un prezzo che dovrebbe aggirarsi attorno ai 100 Euro circa.

  • M1rr0r92

    Questa operazione è più efficace di Jupiter?

  • con l’interfaccia grafica sarebbe stato un programma in linea con Ubuntu: “easy to use”, per tutti. Io ripropongo controlli qualità per i programmatori, se non soddisfi certi requisiti, per lui poche stellette.

    • TopoRuggente

      Sicuramente più del 50% dei “configuratori grafici” di ubuntu va solo a configurare file testo presenti in /etc/ e non fa parte del software originario.
      Non credo che il programmatore debba perdere tempo per sviluppare un interfaccia, quando non è necessaria al funzionamento del software.

      Essendo che molte distro ancora preferiscono la leggerezza, mi parrebbe più lecito che sia ubuntu (o la sua community) a farsi carico del configuratore.

  • Errore di battitura nel comando ” sudo gedit gedit /etc/laptop-mode/laptop-mode.conf “. Hai scritto due volte “gedit”.

    Ha fine installazione il programma si è avviato in maniera automatica, dunque era già abilitata la strigna ” ENABLE_LAPTOP_MODE_ON_BATTERY=1 “.
    Però ho riscontrato questo errore:
    “Error for wireless request “Set Power Management” (8B2C) :
    SET failed on device wlan0 ; Operation not supported.Failed.”

    • Marco Munari

      Errore di ortografia nella frase “Ha fine installazione il programma…”. Hai scritto una “H” in più.
      Già installato su due portatili: anche a me il programma era già attivo nella condizione a batteria.

      • Da non crederci!
        Questo è un grosso errore grammaticale!!! altro che ortografia, comunque grazie per la segnalazione 😉

  • massimo

    ubuntu 13.04 beta2 –> crash in fase di install e kernel panic al reboot.
    Restart in text mode ma crash main console, fortunatamente console secondarie OK.
    Remove del package con con “dpkg -r laptop_mode_tools” (NON con apt-get).
    Next reboot –> OK!!!

  • -.-

    l’uso di laptop mode tools in ubuntu è deprecato e si va a sovrapporre a quello che fanno gli script nella cartella pm-utils. per chi vuole tenere le cose pulite, consiglio di studiarsi bene l’output di powertop e di editare gli script di conseguenza.

    • EGIDIO DOCIle

      Basta creare un file con i dovuti/voluti parametri in /etc/pm/power.d, potremmo confrontare quelli che usiamo cosi da ottenere una configurazione ideale

      • -.-

        esattamente, qui trovi il mio script: http://pastebin.com/UYwf3ENY
        l’ho costruito a partire da una bozza trovata non ricordo più dove e l’ho tenuto in inglese così posso postarlo sui forum senza tradurlo ogni volta. L’audio lo lascio controllare agli script di default, visto che funzionano alla grande. L’unico dubbio che mi resta è se usare hdparm con un disco SSD…

        • EGIDIO DOCIle

          http://pastebin.com/G0ujEsw0
          E qui trovi il mio. L’attivazione del runtime power management mi dava problemi se spegnevo la macchina (asus k52f) quando ero con la batteria, quindi ho creato uno script che lo disattiva prima dello spegnimento, e ho messo il tutto in un deb. Sono su Debian stable, quindi puo essere che con nuove versioni del kernel, questo problema non si ripresenti più…devo provare!

No more articles