In questo articolo andremo ad analizzare le novità approdate fin’ora nella versione in fase di sviluppo di Kubuntu 14.04 Trusty 

Kubuntu 14.04
Abbiamo testato in questi giorni la versione di sviluppo di Kubuntu 14.04 Trusty la nuova release che troveremo ad aprile che include diverse novità che riguardano non solo l’ambiente desktop KDE.
Gli sviluppatori Kubuntu hanno lavorato molto in questi mesi per rendere sempre più completa e funzionale la distribuzione rivisitando alcuni tool tra questi troviamo il nuovo Driver Manager che porta con se un’interfaccia grafica rivisitata che faciliterà notevolmente l’installazione di driver specifici per il nostro sistema.

Da notare inoltre che con Kubuntu 14.04 avremo migliorie riguardanti il supporto per la tecnologia Optimus di Nvidia grazie al tool nvidia-prime che migliora l’integrazione con NVIDIA X Server Settings consentendoci di poter operare sulla scheda integrata e dedicata direttamente dalle impostazioni della scheda grafica Nvidia.

Kubuntu 14.04 - Driver Manager

Kubuntu 14.04 porta con se anche un nuovo browser di default, difatti Rekonq è stato sostituito da Mozilla Firefox browser open source che troviamo di default anche nelle altre derivate, mentre Rekonq rimarrà comunque disponibile nei repository ufficiali della distribuzione.

Kubuntu 14.04 - Firefox

In Kubuntu 14.04 approda anche il tool “Automatic Crash Reporting” che ci consentirà in caso di problemi con alcune applicazioni di poterla riavviare oppure segnalare il problema agli sviluppatori il tutto con un semplice click. Tutto questo consentirà agli sviluppatori di avere maggiori report sui bug in modo tale da rendere più stabile e sicura Kubuntu Linux.

Kubuntu 14.04 - Diagnostics

Novità anche per il tool per la creazione di dischi d’avvio, rivisitato e migliorato con tanto di supporto anche per le altre derivate. Da notare la possibilità di creare una distribuzione persistente, in questa maniera potremo ritrovare le applicazioni e file salvati al prossimo avvio.

Kubuntu 14.04 - Crea Disco d'avvio

In Kubuntu 14.04 troviamo anche il nuovo Touchpad Management che sostituisce il buon vecchio Synaptiks includendo un nuovo tool di configurazione semplice ed intuitivo dal quale potremo personalizzare conforme le nostre preferenze il touchpad. Da notare l’opzione che ci consente di disattivare il touchpad quando inseriamo un mouse o digitiamo con la tastiera, Touchpad Management include anche un plasmoide dedicato che oltre a notificarci l’attivazione / disattivazione del touchpad dispone di alcune opzioni compreso l’accesso al nuovo tool di configurazione.

Kubuntu 14.04 -  Touchpad Management

Novità anche Gwenview, il reader d’immagini di default di KDE, migliora l’installazione dei plugin di terze parti (esempio KiPi Plugins) aggiungendo cosi nuove funzionalità all’applicazione come l’esportazione delle immagini in Flickr, Picasa, Facebook ecc oltre ad utili strumenti di ritocco ecc.

Ubuntu 14.04 - Gwenview

In Kubuntu 14.04 Trusty troviamo anche diverse migliorie riguardanti Network Manager con il plasmoide rivisitato per fornirci una più facile configurazione e gestione delle nostre connessioni.

Ubuntu 14.04 - Network Manager

Queste sono le principali novità approdate fin’ora in Kubuntu 14.04 Trusty LTS oltre ai vari aggiornamenti come il nuovo Kernel 3.13, KDE 4.13 ecc.

Vi terremo costantemente aggiornati sulle future novità e aggiornamenti che approderanno in Kubuntu 14.04 Trusty e nelle altre derivate. Ricordo che possiamo testare Kubuntu 14.04 Trusty scaricando la Daily Build per maggiori informazioni basta consultare il nostro articolo dedicato.

  • PatrisX

    Personalmente sono lieto che abbiano tolto Rekonq, se togliessero pure Konqueror sarebbe una gran cosa. Non ne capisco l’utilità

    • Simone Dedo

      Pensa che è da quando uscito dolphin che non capisco l’utilità di Konqueror. Se non si decidono a fare una grossa pulizia di vecchie applicazioni e gestioni per la 5, sarà n’altra accozzaglia di applicazioni una sull’altra per fare le stesse cose, risultato un aborto.

      • Kraig

        completamente d’accordo! eliminare applicazioni “doppioni” e rendere kde modulare, lì valuterei se riprovare kde!

      • -.-

        quotone. KDE è talmente potente e interessante quanto brutto da vedere e macchinoso da usare… per la versione 5 dovrebbero davvero snellire ben bene

        • alex

          Ma cosa c’è di macchinoso? non capisco…
          Dal punto di vista estetico nulla da dire, di default non si presenta bene e solo in poche distro si trova anche già un bell’aspetto.

          • MisterX

            per molte persono è difficile anche andare in treciclo… troppo macchinoso… il lato estetico è soggettivo…

          • Simone Dedo

            Vabbè, la battuta non ti è riuscita. Non c’è niente di difficile, stiamo parlando di accozzaglie inutili.

          • MisterX

            non è una battuta è una triste realta… accozzaglie inutili per chi? se esistono, qualcuno le usa, e se qualcuno le usa sono utili a qualcuno… possono non piacere non si usano e non si installano… a parte quelle che sono dipendenze.

          • Simone Dedo

            Non parliamo di complessità d’uso, probabilmente con macchinoso intende il fatto che ci sono software preinstallati su KDE4 che non hanno motivo di esistere.

            Non parliamo di kclip appunto, ma parliamo di Konqueror, Nepo, Akonadi, Dragon Player.

            Poi ci sono applicativi che dovrebbero essere integrati bene su KDE, ma che funzionano in modo pessimo:

            Kmail, Kaffeine, Amarok (questo si può dire che è decisamente macchinoso, ma è una mia opinione), Apper (installando alcuni software, si era fermato il grafico della percentuale, fortunatamente l’ho lasciato fare comunque e alla fine installò tutto).

            KDE se vuole davvero competere, deve fornire 1 solo programma per 1 solo scopo, come fa GNOME da anni (nel bene e nel male) e Konqueror era l’internet explorer del caso, sia file manager che browser.

            Alcuni non sapevano nemmeno più come eliminare i file nelle ultime versioni di KDE perchè non si trovava più l’opzione, fortunatamente hanno fatto una guida per dire: premete il tasto maiuscolo e apparirà magicamente.

            Ora, se vogliamo dire che KDE ha senso di esistere rispondo di sì, perchè usa ottime librerie ed è un progetto ben collaudato da ANNI che può integrare molti software scritti in QT e ce ne sono molti.

            Dire che KDE è il miglior DE significa che non sai di che cosa stai parlando.

            Quindi, favorevole alla sua esistenza, ma bocciato e rimandato per il prossimo anno per l’ennesima volta. E’ il classico intelligente che non si applica.

            E anche se vado un pò fuori dal topic, va bene KDE, va benissimo GNOME, interessante enlightenment, tutto il resto meglio che sparisce dalla circolazione e che rimanga per uso personale di chi l’ha progettato, mi spiego ancora meglio: significa che le distribuzioni devono offrire solamente 2 o 3 cose considerato enlightenment, tutto il resto non deve nemmeno essere proposto o considerato.

          • Kraig

            hai tutta la mia stima! non dimentichiamoci di lxqt e i vari principali windows manager tipo openbox e fluxbox per i più smaliziati.

            quindi i principali sarebbero kde, gnome e e18;
            i secondari sono lxqt, openbox e fluxbox;
            tutto il resto è noia…

          • ange98

            e il mio amato Awesome dove lo mettiamo? 😛

          • Kraig

            aggiuto il mio tiro: kde, xfce, gnome, lxqt.
            il resto è noia… 🙂

          • Kraig

            scusate, classificandoli risulterebbe…

            scelte in base alle librerie:
            kde/lxqt per QT;
            gnome/xfce per GTK.

            scelte in base all’età del pc:
            kde/gnome per i recenti;
            lxqt/xfce per quelli anziani.

          • Nome

            Io sto aspettando vivamente lxqt, si prospetta un buon progetto

          • Kraig

            anch’io, farei una debian (probabilmente old stable) con solo lxqt e forse i driver legacy. sarebbe una goduria.

          • Kraig

            oppure provo con fluxbox e basta.

    • Ezio

      Da utilizzatore di kde concordo, troppe app doppioni di altre.

    • alex

      Rekonq servirebbe ad offrire un valido browser in Qt, cosa che non c’è.

      • Simone Dedo

        Sì, ma a quanto pare non è maturo, come tutto il resto del corredo di KDE base. Piacerebbe anche a me poter utilizzare un browser scritto in QT, ma a quanto pare non verrò accontentato. Firefox continuerà ad essere la scelta migliore.

        • floriano

          stesso discorso per libreoffice invece di calligra

          • Kraig

            che dite di krita al posto di gimp?

          • floriano

            è da parecchio non uso krita…

          • alex

            Per il mio uso “domestico” Calligra va più che bene, per cose più impegnative (a lavoro) non basta nemmeno Libreoffice. Quindi tanto vale che come strumento di default lascino Calligra, poi chi vuole può mettere altro.

        • MisterX

          che vuol dire non è maturo come la maggior parte del corredo KDE di base? a rekonq mancano alcune cose ma non è malvaggio..

        • alex

          Una cosa che non c’è non sarà mai matura, Rekonq funziona e nel tempo migliora. Se non vanno abbastanza veloci e ti interessa il progetto dagli una mano invece di lamentarti.

          • alex

            tra l’altro ci sono in Linux mille progetti doppioni o dedicati a mantenere in vita software ormai cadaveri e ci si lamenta di progetti come Rekonq che comunque cerca di portare un alternativa che non c’è.

  • Ermy_sti

    Pacchiano e macchinoso KDE ha proprio bisogno di una svecchiata

  • SeaPatrol

    Per firefox attivano i ppa di Blue-Shell ?, o perlomeno ci sarà firefox-kde-support, aggiornato di pari passo con i repository ufficiali, ogni volta divento matto. 🙂

    • attualmente no difatti a dire il vero il tema è uno schifo
      penso che per il rilascio dovrebbero sistemarlo (spero)

  • StaFungia

    ma che fastidio vi da se un’applicazione è già installata ?????
    quanto ci vuole per rimuoverla …10secondi ? e i caratteri da digitare sulla tastiera son molto meno di quelli presenti in questi post di lamentele….
    La grafica può o non può piacere..ma comunque c’è sempre la possibilità di personalizzarla …e se proprio prorio ad uno fa cagare KDE…c’è sempre gnome…xfce, windows, mac….perchè si deve sempre polemizzare su tutto????? linux è gratis, kde è gratis il che vuol dire che c’è gente che lavora GRATIS per VOI…ma non va bene…perchè il grigio è troppo grigio, il cursore è troppo cursore….e lo voglio più spostato a sinistra …più spostato a destra ……cosa fate voi per la comunità di GRATIS ? ahh si…vi lamentate!

    • Kraig

      ti do’ ragione in linea generale, ma andando sullo specifico prova a disinstallare konqueror e vedi cosa si porta via con se. l’ultima volta che ci ho provato, non potevo perchè konqueror era troppo integrato in kde.

      • Kraig

        oltre a essere tale applicazione in mezzo alle balle perchè come fm c’è dolphin e come browser ci sono altri molto più validi di lui. ormai è un applicazione multifunzione vecchia e inutile che kde4 si è tirata appresso lasciandolo inerme e ben integrato. è un esempio, non voglio farci un processo.

      • ange98

        Io l’ho disinstallato con successo su Arch

    • Simone Dedo

      Il lavoro gratis non esiste, KDE è mantenuto e sponsorizzato dai membri stessi che lo usano. Se tu non cacci un euro non significa che loro campano di aria, dovresti ringraziare che c’è la bontà di cuore di alcuni membri che non pensano che quello che gli viene dato è gratis. Fossero tutti come te, KDE sarebbe stato fermo alla versione 1.0

      Xfce è un progetto fatto da studenti universitari, non fanno quello di mestiere e lo mantengono quando possono alla meglio delle loro capacità.

      LXDE uguale. Cinnamon uguale, Mate stessa cosa ma peggio perchè saranno 2 persone in croce.

      Gimp al contrario di Mate è mantenuto anche da aziende che sponsorizzano il loro lavoro anche se sono 3 o 4 persone a fare il lavoro più grosso per un software altamente complesso come Gimp. Casomai sono questi i software che vanno sostenuti, non progetti totalmente inutili come Mate, Cinnamon e a suo tempo noveau.

  • Salvatore Colombo

    francamente non capisco tutti i commenti vagamente negativi su KDE che ho letto fin qui. Uso KUbuntu ormai da parecchio, stabilmente su pc fisso, portatile e netbook e non capisco cosa ci si trovi di macchinoso o brutto. Dal punto di vista estetico, sarà certamente soggettivo, ma io lo trovo estremamente elegante, e comunque è talmente configurabile che ognuno può stravolgerlo come gli pare. Sul macchinoso invece non c’è davvero cosa replicare: cosa c’è di macchinoso? Ha un gestore d’impostazione di sistema completo ed intuitivo, dolphin è il miglior file manager che abbia mai usato… capisco che qualcuno possa volere qualcosa di più semplice, ma questo non rende certo KDE macchinoso…

    • MisterX

      lascia perdere… commenti di fanboy di altri de e /o distro.

      • Simone Dedo

        Alcuni sono obbiettivi e commentano presentando qualcosa oltre i soli termini fanboy, de, distro.

        • MisterX

          si… uno ogni 1000.. magari quelli che commentano come sopra, leggono da un pò commenti fotocopia su questo blog…

    • Kraig

      kde di default per l’aspetto grafico non si presenta malaccio, sicuramente meglio di qualche versione fa. 🙂 poi dipende sempre in che distro è preinstallata.

    • Simone Dedo

      Miglior file manager? Per carità, in locale… usalo in rete, lo obliteresti dopo 5 secondi.

      • Salvatore Colombo

        cosa intendi per “usalo in rete”? Io lo uso per aprire anche file remoti non mi pare vada male. Comunque se hai un’alternativa veloce in rete m’interessa eccome!

        • Simone Dedo

          Tempo fa scrissi sempre qui su lffl che in azienda avevo problemi addirittura a sfogliare computer in rete e cartelle condivise e non memorizzava mai una dannata password (evitiamo battute hai messo la spunta su salva password).

          Era talmente penoso che addirittura una GNOME 3.4 faceva funzionare tutto. E parliamo di GNOME 3.4…

          • Salvatore Colombo

            francamente non ho mai avuto di questi problemi. Ho sempre aperto qualsiasi cosa, da linux a linux o linux a windows (via SAMBA) senza fare di queste esperienze. A volte ho desiderato una maggiore velocità, come sempre, ma ho potuto riscontrare gli stessi tempi con file manager diversi.

  • Linux!

    Leggo commenti di gente scocciata da applicazioni di default modifiche varie ecc ecc… Se non volete quelli che si chiamano fronzoli e volete un linux 10 volte più veloce di u-kubuntu e con KDE puro scattante e leggero. Mettete arck linux è l’unica alternativa che offre una VERA esperienza linux eccellente e STABILE in quanto Arck pur essendo rolling è stabilissima con tutte le app e kernel all’ultima versione sempre 🙂

    • Simone Dedo

      L’esperienza Linux la offrono tutte le distribuzioni, non serve un arch linux. Non serviva neanche Ubuntu ad essere sincero, ma a quanto pare ha fatto molto scalpore quindi un suo scopo l’ha avuto.

      • Linux!

        la vera esperienza linux per cui linux è nato la offre una distribuzione dove puoi fare tutto quanto a mano comprese le configurazioni e ti costruisci te l’albero pacchetti che vuoi. questo è linux

        • Simone Dedo

          Si vede che sei approdato in questi lidi da poco tempo.

          Non c’è nulla che tu non possa configurare a mano su una qualsiasi distribuzione Linux.

          Pensi che Fedora non può essere configurata a mano? O OpenSUSE? O Debian? Tutte queste distribuzioni possono essere configurate da ogni punto di vista, non c’è alcuna distribuzione che può essere configurata meglio dell’altra. Il discorso è un altro: Arch Linux non offre nessuno strumento per configurare graficamente ciò che vuoi, quindi in realtà offre anche meno rispetto alle più blasonate.

          • Linux!

            Io uso linux da quando è nato. Il discorso è che arch linux è scattante reattiva stabile e leggerissima con KDE poi vola.
            Per i tool grafici per l’amor del cielo ricordo il mattone di yast2 in opensuse veramente un incubo.
            Arch è l’unica distro assieme a gentoo che quando la installi e la usi puoi dire sto usando linux

  • Fabio

    Miiii cheppalle!!!!! Ma Kubuntu (che non uso da anni) è una distro generalista, ovvio che c’è un po’ di tutto! Volete una distro con KDE scattante e leggera senza impazzire troppo? Fate una bella installazione di Debian da netinstall (solo sistema base) e poi installate solo kde-workspace, kdm e poco altro (se ben ricordo Roberto ci fece anche un articolo tempo fa).
    E Konqueror (che non capisco che fastidio vi da’) mi pare che con aptitude si riesce a rimuovere.

    • Nome

      Konqueror è una dipendenza fondamentale di KDE, infatti se non sbaglio se lo rimuovi non funzionano più Dolphin e altre cose

  • cippalippa

    Ma sara’ l’unica versione di ubuntu 14.04 (KDE) ad avere il supporto per la persistenza da pedrive o sara’ anche inclusa per tutte le altre versioni..?

    • Simone Dedo

      Vuoi KDE? Installa openSUSE, ignora Kubuntu.

      • cippalippa

        era riferito ad una lista delle distro che supportano la persistenza, su distrowatch.com non lo specifica

      • Kraig

        debian kde – chakra – opensuse kde

  • Orazio77

    Kubuntu la migliore distro per principianti al momento!!

  • Vincenzo

    Uso linux da anni oramai (la mia prima distro è stata mandrake) e non capisco le critiche fatte a ubuntu e derivate… dovremmo solo essere contenti se questo progetto va avanti, visto che grazie a ubuntu linux si è diffuso tantissimo! Ok, i problemi e difetti ci sono… ma è linux! Poi siamo sempre alle solite…se non vi piace, o non condividete alcune scelte, cambiate distro o personalizzatevelo partendo da una netinst! W linux!

  • Marco Romano

    Spero abbiano risolto i gravissimi bug che affligono la 13.10, in particolare PulseAudio che mi da problemi con Skype, che uso per lavoro ed è davvero scocciante e deprimente. Senza contare tanti altri fastidiosi bug che in passato non ci sono mai stati. Sembra che non testino più le cose a dovere, e questo mi dispiace, sono un grandissimo fan e utilizzatore di Linux da molti anni. Ne ho provate tante, anche Gentoo e Debian, Archlinux e chi più ne ha più ne metta. Kubuntu è la più instabile di tutte, però putroppo visto che a lavoro uso Kubuntu e di tempo non ne ho più tanto sono tornato a Kubuntu per questo motivo, ma sono deluso dai problemi che ci sono stati con la 13.10, che spero non ci saranno con la 14.04 essendo una LTS.

  • Utente KDE convinto

    Mettete Debian, mettete di qua’ e mettete di la’.
    Sarete in grado di usare il CD mini.iso e installarvi con le opzioni avanzate solo quello che vi pare come sulle altre?
    Ubuntu offre questa possibilità, provatela, se ci riuscite con la netinstall di Debian o riuscite ad installare Arch che è ancora più difficile da installare, immagino sarete in grado di installare da mini.iso di Ubuntu che è già una netinstall.
    Se cominciate ad usare metapacchetti, Debian, Arch o cosa vogliate, vi si riempie il sistema di software.
    Se siete in grado di fare installazioni mirate ci riuscite anche con Ubuntu.
    Il mio unico browser è Firefox con plugin VLC, il mio unico riproduttore video è VLC, il mio unico editor di testo è Kwrite, il mio unico backend per Phonon è VLC, eccetera eccetera.
    Di KDE mi piace l’aspetto, gli effetti e molte applicazioni, che uso, quindi mi faccio l’installazione mirata con solo cosa mi piace, con le mie impostazioni, senza default settings kubuntu eccetera.
    Uso i Kubuntu backports è ho KDE sempre aggiornato senza dover usare rolling release stabili e non con tutte le complicazioni che portano quelle che non usano software obsoleto.
    Ho usato molto tempo Debian per poi passare a Chakra per poi passare ad Arch e finire con Ubuntu che uso con KDE da 2 anni, ed è la migliore scelta avessi mai fatto.
    Per 2 anni tutto liscio con la 12.04, appena finirò di scrivere questo messaggio installerò la 14.04.

No more articles