KDE Partition Manager le qualità di GParted in Kubuntu

7
75
KDE Partition Manager è un’applicazione che ci consente di gestire, creare, modificare le partizione dei nostri hard disk, pendrive, memorie SD ecc.

KDE Partition Manager
La maggior parte delle distribuzioni Linux vengono rilasciate con tool e applicazioni dedicate alla gestione di partizioni, filesystem, ecc. La più conosciuta e utilizzata è sicuramente GParted che ci consente di operare ai nostri hard disk, partizioni ecc anche da una livecd. Ad offrire una valida alternativa a GParted in ambienti desktop KDE ci pensa Partition Manager.
KDE Partition Manager è un software open source basato su libparted (come GParted) in grado di offrire un’interfaccia grafica QT semplice e funzionale con incluse divese funzionalità.

Attraverso KDE Partition Manager potremo gestire i dispositivi dei dischi, le partizioni e i file system del nostro pc, possiamo inoltre creare, spostare e ridimensionare senza perdere i dati le nostre partizioni, inoltre potremo fare il backup / ripristino di intere partizioni. KDE Partition Manager supporta i più diffusi formati di file system come ext2/3/4, reiserfs, NTFS, FAT16/32, jfs, xfs e molti altri. Come per la maggior parte delle applicazioni KDE, anche Partition Manager dispone di molte scorciatoie da tastiera personalizzabile e diverse opzioni.

KDE Partition Manager è disponibile nei repository ufficiali di Debian e Ubuntu per installarlo basta digitare:

sudo apt-get install partitionmanager 

Per installare KDE Partition Manager in Arch Linux utilizzeremo AUR.

Home KDE Partition Manager