Google ha reso disponibile l’assistente vocale Google Now nella versione in fase di sviluppo del browser Chrome per Linux, Windows e Mac.

Google Now in Google Chrome
Gli sviluppatori Google hanno integrato diverse novità nella versione in fase di sviluppo del browser Chrome / Chromium. Per noi utenti Linux è disponibile da alcuni giorni in Chrome Dev il famoso App Launcher funzionalità che ci consente di accedere velocemente alle applicazioni web direttamente da un collegamento nel pannello / launchpad inoltre la nuova versione include anche il nuovo gestore delle notifiche che ci consente di poter consultare le ultime notifiche ricevute attraverso un collegamento dedicato nel tray / vassoio di sistema. Proprio in queste Google ha introdotto in Chrome Dev anche l’assistente vocale Google Now già presente di default nelle ultime versioni di Android.

Grazie a Google Now in Chrome potremo avere informazioni su previsioni meteo, traffico, risultati della nostra squadra del cuore e molto altro direttamente dal nuovo centro delle notifiche del browser.
Per poter utilizzare Google Now in Google Chrome Dev per prima cosa dobbiamo installare la versione in fase di sviluppo del browser per farlo basta scaricare il pacchetto deb / rpm da questa pagina.
Una volta installato Chrome Deb dovremo attivare Google Now per farlo basta digitare nella barra degli indirizzi chrome://flags/ e cercare Enable the app launcher ed attiviamolo successivamente basta riavviare il browser per aver attivo App Launcher e il nuovo Google Chrome.
  • andreazube

    …….il tema di sviluppo DA rilasciato…. (ha rilasciato)

  • Gabriele Castagneti

    25 aprile? Chissà se la cosa è stata voluta…
    Nel frattempo vi leggo un po’ di proposte dalla wiki di Ubuntu per il nome: Rich Redbird (ricco cardinale – sto cosa state pensando, ma questo “cardinale” è un uccello del Nord America), Rampant Rabbit (coniglio rampante… Che fantasia), Raunchy Rhino (rinoceronte volgare – spero che Mark non lo prenda come una dedica), Resplendent Raven (corvo splendente – qualcosa di normale, finalmente!), Round Robin (petizione – sì, petizione), Resilient Roadrunner (se seguite/seguivate i Looney Tunes, un roadrunner è Beep-beep – certo che si sopravvalutano quanto a velocità, e c’è anche Racing Roach, scarafaggio da corsa). Tra l’altro, ci sono già delle proposte per la 20.04 (spero non si chiami Foxy Fox) Ci si porta avanti.

  • -.-

    che se lo tengano, non ho intenzione di farmi spiare

    • Chissa quali segreti nascondi…

      • loki

        purtroppo non avrai mai modo di saperlo

      • Gunnar

        ma basta con questa menata! nessun segreto, ma la mia vita privata deve restare tale. fine. se poi siete entrati tutti nel meccanismo ¨chi non si lascia spiare nasconde qualcosa¨, allora auguri e buona vita…

        • alex

          la privacy non è mai esistita, al massimo c’è sempre stata una sorta di convenzione sociale per cui io faccio finta di non sapere e tu fai altrettanto.

          • Gigi

            ahahah bellissima questa, sei il mio mito per oggi 🙂

          • Gunnar

            ti accontenti di poco…

          • Gunnar

            cioè non fare gli infami, tradotto. che fa anche bene e fa campare più a lungo… 😉

          • alex

            Assolutamente no, non ti offendere ma il termine “infami” l’ho sempre sentito usare da pessime persone. Ben vengano gli infami che denunciano cose che non vanno bene. Far finta di niente per quieto vivere non è una gran cosa, poi la m. comunque arriva fino a su.

          • Gunnar

            non è questione di offendersi o meno, è che come sento puzza di controllo sociale sotto qualsiasi forma alzo gli scudi. tu (per dire) non hai nessun diritto di sapere come vivo, nè ce l’ha nessuna corporation o quel che è. e metto in atto tutte le difese di cui può disporre un privato per far sapere in giro il minimo possibile dei fatti miei, per principio e convinzione. sai quante denunce per calunnia ho sporto contro gente che non si è fatta gli affari suoi? e ho sempre vinto, in tribunale. p.s. dissento dal tuo pensiero, ma hai risposto in modo pacato e civile. ottimo, ti ammiro 😉

    • Gigi

      se la tua paranoia ti fa rinunciare a servizi utili peggio per te 🙂

      • loki

        quindi secondo te vale la pena far passare allo scanner la tua vita da google – perchè se hai uno smartphone non c’è un aspetto della tua vita che non sia lì sopra – per, stando a un tipo nei commenti sopra, due aggiornamenti a blog che neppure segui?

        • alex

          Ma sì… fino a ieri mi controllava la vicina di casa, ora che non c’è più lo fa Google. Peccato che qualche anno fa il termine “privacy” manco esisteva.

          Per carità, non che non sia giusto preoccuparsene, ma mi sembra eccessivo essere passati dal niente a questo terrore di essere spiati… ma che farai mai di così segreto e interessante. Magari tra qualche anno avremo tutti una posizione più equilibrata.

          • loki

            la mia vicina di casa lavora in un ufficio e non prende lo stipendio vendendo a terzi le mappe dei miei spostamenti. una posizione più equilibrata su certi servizi ci sarà solo quando gireranno esclusivamente in reti/cloud locali.

          • alex

            Beato te, la mia scroccava in giro il caffè in cambio di petegolezzi vari…. Oggi probabilmente avrebbe un apposita pagina di news e guadagnerebbe con la pubblicità 😀

          • Gigi

            sono d’accordo con te, questa paranoia diffusa e immotivata mi lascia alquanto perplesso.

          • loki

            e la pubblicità mirata di google è paranoia o un dato di fatto?

          • Gigi

            è un dato di fatto, ma infatti a me la pubblicità mirata piace.. nel senso, tanto comunque la pubblicità c’è ovunque, almeno se la fanno personalizzata su quello che può piacermi mi dà meno fastidio, quindi mi fanno solo un favore 🙂

          • Gunnar

            cioè sei di quelli che comprano a seconda di cosa gli propone la pubblicità, mirata o meno? ok, problema risolto, è solo un fatto di QI intorno ad 85…

          • Gunnar

            questione di principio. ma ti ho già risposto più in basso.

        • Gigi

          la tua ingenuità mi fa tenerezza 🙂

          • loki

            la tua invece a me fa paura 🙁

          • Gigi

            la mia non è ingenuità, io sono cosciente dei dati che do a google e glieli do volentieri se questo mi dà possibilità di avere in cambio un servizio personalizzato sulle mie esigenze e soprattutto gratuito
            se poi voi siete tutti serial killer o stupratori e vivete con l’angoscia di essere spiati è un altro discorso

          • alex

            Esatto: CONSAPEVOLEZZA! anche perchè che ti piaccia o no ci devi convivere con società di oggi. Di certo si dovranno anche scrivere nuove regole pesando vantaggi e svantaggi. Che poi al massimo paura me la fanno chi ti spia di nascosto, non società che lo fanno abbastanza apertamente.

          • Gigi

            sì appunto, google alla fine ti chiede di accedere ai tuoi dati, tu dai il consenso, in cambio ti dà gratuitamente dei servizi che se non avessero pubblicità mirate dovrebbero essere a pagamento… o pensano che google sia una onlus?

          • alex

            Ma alla fine Google è solo l’esempio più rappresentativo di oggi, ma non è nulla di nuovo. Le telecamere sono dappertutto, nei supermercati hanno sempre ripreso i clienti per vedere come si comportavano, i sondaggi sono sempre esistiti, ecc… oggi ci sono strumenti più precisi, ma la sostanza è quella.

          • loki

            che google osserva non è un segreto, chi altri ti osserva sì.

          • loki

            diciamo che non vendiamo la nostra vita per 2 link a cose che non ci interessano 😉

          • Gunnar

            lascialo perdere e continua a tutelare la tua privacy con ogni mezzo. è possibile farlo, alla faccia di chi ti vuole vendere di tutto e potrebbe anche usarti come capro espiatorio. è un nostro diritto, uno degli ultimi rimasti. chi ci rinuncia è solo un’altra pecora nel gregge.

          • Gigi

            ecco un altro paranoico, ci mancava 😀

          • Gunnar

            ma tu chi cxxxo sei per giudicare gli altri? presunzione senza limiti. ma fa troppo fico avere tutti i servizi di guggol, fa molto AMMMERRRIGGGA, no?

          • Gigi

            che faccia molto america è soggettivo, dire invece a google maps dove è casa mia e dove lavoro così che possa avvisarmi se c’è troppo traffico e farmi fare un percorso alternativo migliore (uno dei tanti esempi) è oggettivamente utile

          • loki

            vedo che la differenza tra paranoia e realtà non ti è molto chiara 😉

          • Gunnar

            no, lui vive dentro un’immensa pubblicità dove tutti sono felici e contenti e fanno i promotori finanziari XD

          • Gigi

            vedo che la differenza tra essere spiato segretamente e dare i tuoi dati volontariamente ad un’azienda così che essa possa offrirti dei servizi gratuiti perlopiù personalizzati sulle tue esigenze non ti è molto chiara 😉

          • loki

            chi ha mai parlato di segretamente? è tutto alla luce del sole, tu dici a google quante volte trombi alla settimana e google ti manda pubblicità di preservativi.

          • Gigi

            appunto, se io trombo parecchio e google mi manda la pubblicità dei preservativi allora il sistema funziona… quindi di cosa vi lamentate? mah

  • eticre

    io mi sto degooglizzando con duckduckgo e yahoo

  • ale

    Ma io non ho ancora capito l’utilità di sto google now,alla fine l’ unica cosa sensata che ti dice sono le previsioni del tempo,poi non è che abbia ste gran altre funzioni… dovrebbero farlo più configurabile con la possibilità di inserire anche le news dei siti che si visitano,così è pressochè inutile

    • Per me è stupendo, da un’occhiata https://www.youtube.com/watch?v=1JEXDBWehvI

    • Vosal89

      Veramente su android, mi ha tracciato l’arrivo del pacco di amazon, mi ha segnalato l’aggiornamento di due blog che avevo controllato spesso, mi ha dato risultati e statistiche della squadra che seguo,ed anche il meteo e il traffico da casa mia all’università (senza che io avessi impostato nè l’una nè l’altra).
      Quindi se fosse così anche su pc non sarebbe per nulla male, le ricerche su pc sono già super e per giunta rispondono.

    • Gigi

      se tu non capisci l’enorme potenzialità di un programma come Google now non è certo un problema nostro

      • loki

        bombardamento 24/7 di informazioni che NON stai richiedendo, ma che lui sa che ti interessano. e lui non è il tuo vecchio amico d’infanzia. forse non è ben chiara a te l’enorme potenzialità di google now…

        • Gigi

          siamo nel 2014, ovunque ti giri sei bombardato di informazioni 24 ore su 24… se la cosa ti dà fastidio l’unica cosa che posso consigliarti è quella di ritirarti a fare l’eremita su una montagna 😉

          • alex

            Ma nemmeno li, poi arrivano quelli di National Geographic a spiarti per fare un documentario. E sempre che non passino prima quelli di Mistero! 😀

          • Gigi

            in alternativa si potrebbe fare come Adam Kadmon e andare in giro con una maschera 😀

          • loki

            grazie del consiglio, ma io il problema non l’ho neanche ora 🙂
            basta scegliere senza comprarsi tutto quello che ti vendono.

          • Gunnar

            mai comprato in vita mia qualcosa di ¨indicato¨ o ¨consigliato¨. nè tantomeno lascio decidere ad un ufficio ¨marchetting¨ cosa mi serve e cosa no… 😉

    • Alessandro Di Stefano

      Se cerchi un percorso tramite maps ti può andare orari del treno, del bus, ricordarti impegni presi (ma devi usare il calendario google), ti indica le note che hai scritto, ti dice quanto ci metti (col traffico in tempo reale) ad arrivare in più posti (io ho settatto casa e lavoro), può tenere traccia di spedizioni da Amazon o tramite corriere UPS

      • Gigi

        esatto… e considera che in Italia abbiamo funzioni limitate… a me ha anche consigliati dei ristoranti in zona quando ero in città che non conoscevo 😀
        fantastico

      • alex

        Ma il traking dei pacchi te lo ha fatto in automatico? funziona solo con Amazon e UPS o è generale? sono curioso, il tracciamento lo devo ancora vedere. Comodo.
        L’unica rottura è quando cerca di propinarti il percorso di qualche inutile luogo vicino a cui sei passato, o qualche attività in zona. Ma basta eliminarlo.
        Figo anche il riepilogo dei km percorsi a piedi, in bici, ecc… anche se non m i sembra sempre molto esatto.

        • Alessandro Di Stefano

          devi comprare da Amazon dal browser google e dal device su cui puoi userai now.
          Per UPS c’ è un applicazione specifica, che poi viene integrata in now, ma prima devi scaricare l’ applicazione ups

          • alex

            ok, grazie. Quindi sono le applicazioni che se vogliono possono integrarsi con Google Now.

          • Gigi

            sì esatto, praticamente amazon ha formattato la mail di avviso della spedizione in maniera che google now possa interpretarla automaticamente e mostrare di conseguenza la scheda 🙂

          • loki

            sostenere google citando amazon… faccio fatica anche solo a concepire quanto stai fallendo nel tuo intento 😀
            aspetto con impazienza che tu dica che anche amazon è buona perchè così fan tutti.

          • Gigi

            amazon è un ottimo webstore, ci ho fatto tantissimi affari… a volte non è il sito con i prezzi più bassi in assoluto ma ha un servizio clienti e una politica garanzie che è esemplare… io non dico neinte di più di quelle che sono le mie esperienze 🙂

            e comunque non ho fatto altro che spiegare ad un utente che si chiedeva come funzionasse, la scheda del tracking che esce in google now… niente di difficile da concepire, mi pare 🙂

        • Gigi

          al momento il servizio è attivo per amazon, ma dovrebbe essere espando in futuro anche ad altri ecommerce 🙂

          il riepilogo dei km non è esattissimo perchè non usa il gps ma coordinate meno precise… vuol essere più che altro un modo per dare una stima 🙂

  • Cavolo! Questa funzione la trovo utilissima! Effettivamente mi servirebbe per tenere sotto controllo le notifiche di Google Plus.
    Scommetto che Roberto l’ha installata subito. XD

  • Antonio

    un momento…..non è disponibile per linux!!! E allora lo screenshot dell’articolo come è stato fatto????

No more articles