Nuovi aggiornamenti per Budgie Desktop il nuovo ambiente desktop da oggi disponibile anche per Fedora e openSUSE grazie ai nuovi repository dedicati.

Budgie Desktop
Budgie Desktop è un nuovo ambiente desktop open source semplice e soprattutto leggero in grado di poter essere utilizzato anche in pc non recenti o in single board ARM come ad esempio Raspberry PI.
L’idea del progetto è quella di fornire un’esperienza utente che ricordi quella di Cinnamon con tanto di completo supporto per Wayland  oltre a basarsi sullo stack di Gnome.
Il nuovo ambiente desktop Budgie sarà includo in una distribuzione dedicata denominata Evolve OS basata su openSUSE, in alternativa possiamo inoltre già testare gli sviluppi del nuovo progetto grazie ai nuovi repository per Fedora e openSUSE oltre a poterlo installare anche su Arch Linux attraverso AUR.

Gli ultimi aggiornamenti di Budgie Desktop hanno introdotto diverse novità l’applet rete include il supporto per ConnMan e Network Manager, l’applet audio include il supporto per PulseAudio con tanto di un particolare Sound Menu per poter operare nei vari player multimediali (funzionalità presente in Unity, Cinnamon, elementary OS ecc). Migliorano anche le personalizzazioni del pannello, una nuova opzione di consente di creare / aggiunge collegamenti per avviare velocemente le nostre applicazioni preferite, negli ultimi aggiornamenti di Budgie Desktop troviamo anche diverse migliorie riguardanti il supporto per il nuovo server grafico Wayland.

Ecco come installare / testare Budgie Desktop in Fedora, openSUSE e Arch Linux:

Per installare Budgie Desktop in Fedora 20 basta digitare da terminale:

su
cd /etc/yum.repos.d/
wget http://download.opensuse.org/repositories/home:ikeydoherty:evolve/Fedora_20/home:ikeydoherty:evolve.repo
yum install budgie-desktop

Per installare Budgie Desktop in openSUSE 13.1 basta digitare da terminale:

su
zypper addrepo http://download.opensuse.org/repositories/home:ikeydoherty:evolve/openSUSE_13.1/home:ikeydoherty:evolve.repo
zypper refresh
zypper install budgie-desktop

e riavviamo.
Per installare Budgie Desktop in Arch Linux e derivate basta digitare da terminale:

yaourt budgie-desktop-git 

e confermiamo la compilazione / installazione del nuovo ambiente desktop.

Home Evolve OS | Github Budgie-Desktop

  • Stefano

    E’ un po’ più simile a ChromeOS (come lo stesso Ikey Doherty ammette). La screen messa nell’articolo fa riferimento al vecchio design, sostituito un mese fa circa.

  • Simone Picciau

    Peccato che non funziona, una volta avviata la sessione compare il wallpaper e basta

  • Kraig

    credo che a questo punto sia meglio hawaii.

    http://www.maui-project.org

    • ange98

      Se si preferisce le Qt alle GTK+ si 😉

  • eticre

    Don’t cry

    Don’t raise your eye

    It’s only teenage wasteland

  • kamal

    Fantastico. Se solo riuscissi a spegnere il computer una volta avviato..

  • Angelo Giovanni Giudice

    il fork di un fork?

    • Nico

      Non è un fork di niente, l’autore l’ha scritto from scratch utilizzando le librerie core di gnome (gtk, glib, ecc).

      • Angelo Giovanni Giudice

        Dato che: solitamente i Fork puntano a riportare la stessa esperienza utente di un programma già esistente in un’altro uguale però fatto a modo suo. Avevo il dubbio fosse un fork (vedendo anche quello che aveva scritto Roberto. Vedi dove cita Cinnamon). Comunque vedendo lo screen qui postato sembra ricordare cinnamon in giro sulla rete si vedono screen dove sembra Crome OS. Grazie delle info Nico.

        • Guest

          scusate, non so perché ne ha postate 4….

        • Stefano

          No, il fork punta a prendere il codice sorgente di un prodotto e dargli altre funzionalità non previste dal team di sviluppo originario (perché non accettate, generalmente). Cinnamon è un fork in quanto prende il codice di GNOME Shell e lo modifica dandogli un altro layout.

          Questo è un progetto scritto da zero che non condivide codice né con GNOME Shell né con Cinnamon.

          La screen nell’articolo, come dicevo qualche commento più sotto, è di un mese fa circa. Poi Ikey Doherty (il sviluppatore del progetto) ha deciso di cambiare design. Quelle giuste sono quelle che hai inserito nel tuo commento. 🙂

          • Angelo Giovanni Giudice

            Grazie della precisazione. Si, vedendo nel sito si hanno molte più info sul fatto che non è un fork e su com’è fatto 😉 Hai fatto bene a togliere la confusione sull’immagine del progetto allo stato attuale

  • Il pacchetto su aur deve esser modificato aggiungendo alle makedeps il pacchetto git
    Una volta compilato crasha senza alcun log riportando sulla schermata di console sia con gdm che slim che lightdm che diretto da console con exec budgie-session…

No more articles