Arriva per Debian il nuovo progetto aptly un  potente gestore dei repository utile per creare e gestire repository di terze parti e molto altro ancora.

aptly
Debian è un sistema operativo dal quale derivano moltissime distribuzioni come ad esempio Ubuntu, CrunchBang, Valve Steam OS ecc le quali però si basano molto spesso su reporitory propri nei quali vengono inclusi nuovi pacchetti, aggiornamenti e correzioni varie. Se utilizziamo Debian non possiamo utilizzare i famosi PPA di Ubuntu visto che potremmo rincorrere a dei problemi di dipendenze, stessa cosa se utilizziamo anche repository di terze parti magari non supportati o con inclusi pacchetti ormai obsoleti ecc. Per gli utenti e sviluppatori che utilizzano Debian arriva un’interessante progetto denominato aptly dal quale potremo gestire al meglio i nostri repository ufficiali e di terze parti.

aptly un tool open source che punta ad offrire al normale utente, maintainer e sviluppatore una serie di utili strumenti per operare nei repository sia ufficiali che di terze parti in Debian Linux.
Attraverso aptly  potremo gestire i vari mirror dei nostri repostiory, recuperare applicazioni ed aggiornamenti presenti in qualsiasi repository (stable, testing, sid, experimental)  di Debian e di Ubuntu. Questa funzionalità a mio avviso è molto utile ad esempio per installare driver proprietari, software, tool, aggiornamenti ecc inclusi nei repository ufficiali di Ubuntu.

aptly ci consente anche di effettuare ricerche mirate nei vari repository, possiamo scaricare, gestire e unire interi snapshot, creare dei propri repository con inclusi dei nostri progetti con la possibilità di caricarli in una server http, verificare eventuali aggiornamenti, controllare dipendenze di pacchetti, rimuovere pacchetti non più necessari e molto altro ancora.

aptly è un progetto in fase di sviluppo che potrebbe includere presto anche nuove funzionalità, da notare inoltre il supporto per FreeBSD, CentOS e Mac OS X che ci consente quindi di poter creare e operare i nostri repo Debian anche in altri sistemi operativi.

Home aptly 

  • striplex

    Per correttezza ,si dovrebbe aggiungere , un nuovo sistema operativo che ha aggiunto alle nuove migliorie un aumento del consumo di risorse , quindi se volete un sistema operativo più pesante e meno performante fate l aggiornamento . ho visto che phoronix ha fatto un ultimo confronto tra unity 6.4 e 6.6 e quest ultimo è risultato più lento rispetto alla versione precedente . Aggiornamenti non vuol dire sempre miglioramenti purtroppo 🙂

    • quoto
      aggiornare non sempre è sinonimo di migliorare
      in questo caso possiamo dire che si va anche a peggiorare
      a meno che in questi giorni canonical non faccia miracoli ma la vedo dura (di miglioramenti sulle performance in data odierna non troviamo nessuna riga di codice) inoltre da i test di phoronix è anche peggiorato dato che l’arrivo di nuove feautures ha aggiungo un maggior carico di risorse e non da poco (a me è aumentato di quasi 33 mb di consumo di risorse)

      • Angelo Giovanni Giudice

        Scusa roberto ma ubuntu 12.10 è più lento del predecessore solo per via del DE o è legato anche alla parte Core?

        • il problema è legato a unity / compiz e le molte patch integrate come appmenu , overlay ecc oltre ad avere diversi problemi con opengl quindi il problema è l’ambiente desktop se provi ad esempio ubuntu gnome remix 12.10 troverai dei miglioramenti confronto la versione precedente stessa cosa per le derivate che non hanno nulla a che vedere con unity / compiz

          • Angelo Giovanni Giudice

            Grazie per la conferma! Continua a tenerci informati. Ottimo lavoro Robè!

  • CBMAN

    una domanda: Si conosco quali driver ATI ubuntu 12.10 installerà?? (parlo di driver proprietari). Sempre l’ultima versione disponibile?

  • Marco Buono

    non lo fate…… quantal è pieno di bachi ancora

    • mancano 2 settimane al rilascio e ti posso assicurare che non cambierà molto per allora 😀

  • emmedi

    Se la migrazione avviene da una LTS occorre modificare la politica degli aggiornamenti dal gestore delle sorgenti software, scheda aggiornamenti.
    Altrimenti la presenza di una versione “normale” non verrà mai notificata.

  • E’ disponibile un metapacchetto per passare trasformare ubuntu 12.10 in ubuntu gnome remix 12.10?

    • che io sappia non dovrebbe nemmeno esistere questo metapachetto mi informo comuqnue

  • carlo coppa

    Mi chiedo. ma è opportuno aggiornare ogni 6 mesi ? Se il pc lo usate per lavoro e vi occorre un’ambiente stabile vi conviene rimanere in Precise, che ora è molto stabile. Se invece utilizzate il pc per divertimento e curiosità allora aggiornate, ma il mio consiglio è comunque di aspettare un mesetto dall’uscita.
    Ho letto un messaggio che diceva che in queste 2 settimane non cambierà niente a livello di stabilità, spero sia uno scherzo, in queste due settimane cercheranno di correggere tutti i bug e continueranno anche dopo l’uscita !

  • Hiraga

    scusate la domanda idiota, è possibile aggiornare da riga di comando, quindi senza update manager ? sulla mia versione ultraminimale non è installato e non vorrei caricare 60MB il sistema. Oppure, una volta installato e upgradato, come disinstallo l’update manager ? (semper da riga di comando ovviamente)
    Grazie

  • Flexsus

    Stavo aggiornando e mi si è spente il pc, ora quando provo a ri-aggiornare seguendo la guida al riavvio mi dice che non è possibile aggiornare per alcuni errori dovuti ad una precedente installazione andata male…. che faccio?

    • sudo apt-get install -f
      sudo apt-get update
      sudo apt-get upgrade

  • Gabriele

    le ho provate tutte, leggendo anche in giro, ma quando provo ad aggiornare il sistema ottengo un bel “Si è verificato un problema durante il calcolo dell’avanzamento:
    E:Impossibile correggere i problemi, ci sono pacchetti danneggiati bloccati.

    Le cause possono essere:
    * Avanzamento a una versione di pre-rilascio di Ubuntu
    * Utilizzo di una versione di pre-rilascio di Ubuntu
    * Pacchetti software non ufficiali non forniti da Ubuntu

    Se non vengono installati, segnalare il problema usando il comando «ubuntu-bug ubuntu-release-upgrader-core» in un terminale.”.

    Qualche idea?

    • si salvati i file più importanti e installa ubuntu da 0
      questo è l’unica soluzione

  • Ma una volta che si passa alla versione superiore tramite la gestione aggiornamenti poi i programmi, i files e le impostazioni si resettano da zero come se lo installassi la prima volta?

No more articles