Nella “puntata” odierna della rubrica oggi parliamo di… chiediamo ai nostri lettori il proprio parere riguardante Android il sistema operativo mobile basato su Kernel Linux.

Android
Nella giornata odierna Nokia ha presentato tre nuovi smartphone basati su Android, notizia che farà felice molti utenti che in passato hanno utilizzato telefoni prodotti dall’azienda finlandese.
Con i nuovi Nokia X, anche Microsoft ha deciso bene o male di puntare su Android sistema operativo mobile più utilizzato al mondo basato su Kernel Linux.
Per Google, l’arrivo di Nokia X è molto probabilmente una vittoria nei confronti di Microsoft e il suo Windows Phone sistema operativo mobile proprietario che comunque inizia a piacere ad alcuni utenti grazie soprattutto alla gamma Lumia di fascia medio bassa.

La domanda che vogliamo fare oggi ai nostri lettori nell’ormai famosa rubrica “oggi parliamo di…” è

Android è il miglior sistema operativo mobile al mondo?

Il sistema operativo mobile di Google è davvero migliore di Apple iOS, Windows Phone, Ubuntu Touch, Firefox OS?
Il successo di Android arriva dal fatto di essere prevalentemente open source? Quando la community conta nel successo di Android?
Fateci sapere i vostri pareri semplicemente commentando questo nostro articolo.

  • Pietro La Porta

    Sì ,Android è open source al 23%, il resto è proprietario (Google)……

    • ale

      Ma forse il contrario,android è tutto open spurce eccetto le google apps,che fra l’ altro uno può anche non installare,se installi una qualsiasi rom le google apps sono a parte e se non le installi non succede nulla,ne puoi benissimo fare a meno,anche se secondo me sono molto comode…

      • Federico

        Ho trovato l’articolo a cui si riferisce Pietro, ma non sono pienamente d’accordo su certe cose, come ad esempio la community. La community Android c’è, ed è molto viva, esistono moltissime realtà diverse e chiunque può contribuire, al pari con gli altri “concorrenti” che vengono nominati nell’articolo. Se poi vogliamo essere pignoli, oltre alle Google Apps anche la parte telefonica è closed source (credo per motivi di sicurezza).
        Che poi, se Android è così “chiuso” perché esistono così tanti progetti? Molte ROM modificano l’OS in ogni suo aspetto e in maniera molto profonda. Non sono un programmatore, ma non penso che si possa fare molto in ambienti chiusi.

        • ale

          Esatto,per la parte telefonica dipende dal produttore,molto spesso però i driver che servono per gestire i vari chip 3g/lte e simili sono proprietari,come i driver video,audio,wifi,ecc,però va be questo accade anche nei pc,il kernel linux contiene driver proprietari

      • Pietro La Porta
      • Pietro La Porta

        Leggi qui:

        Android non è un software libero. Richard Stallman, principale sostenitore del movimento open source, ha pubblicato un articolo su The Guardian
        in cui accusa apertamente Google di aver creato un sistema operativo
        unendo diverse “porzioni di codice non free”. La licenza utilizzata da
        Google (Apache 2.0) è una licenza di software libero senza copyleft che
        lascia poca libertà agli utenti.

        In Android l’unica parte open source è il kernel Linux,
        rilasciato sotto licenza GNU, mentre altri componenti, come le librerie
        e il firmware non sono gratuiti. A queste si aggiungono poi i software
        realizzati dai produttori per la personalizzazione dei dispositivi e
        dagli sviluppatori, la maggior parte dei quali sono soluzioni
        proprietarie.

        Google ha rilasciato il codice sorgente di Android 1 e 2, ma non è sufficiente per essere eseguito sui terminali. Il codice di Android 3.0
        e 3.1 invece non è stato reso pubblico, perché non è un software open
        source. Stallman ritiene dunque che l’azienda di Mountain View non ha
        nessuna intenzione di rilasciare il codice e che l’ultima versione di
        Android rimarrà una soluzione proprietaria.

        L’aspetto più importante che Stallman vuole evidenziare riguarda però
        la libertà degli utenti. Anche se è possibile installare software
        effettuando il rooting del dispositivo, alcuni
        produttori impediscono di installare applicazioni create a partire da
        codice sorgente libero. Inoltre, quasi tutti i firmware e i driver sono
        proprietari. Addirittura, in molti smartphone, i firmware sono talmente
        potenti da trasformare il terminale in un dispositivo di ascolto,
        prendendo il controllo del microfono da remoto attraverso la rete
        telefonica. Solo il produttore può aggiornare il firmware, e questo
        significa meno libertà per gli utenti:

        Anche se i telefoni Android odierni sono meno cattivi di
        quelli Apple o Windows, non si può dire che rispettino la vostra
        libertà.

        • ale

          Ma di quello che dice stallman me ne frega gran poco,per lui nulla è libero,nemmeno debian è libera per lui…
          Poi ci sono alcune inesattezze,la licenza apache2 è si open source (è la stessa licenza che usa il famoso web server),solo che non prevede il copyleft,come non lo prevede la licenza BSD,questo vuol dire che se uno vuole modificare android non deve rilasciare i sporgenti modificati (e quindi la libertà che si da all’ utente è ancora più elevata)
          Secondo,google ha sempre rilasciato tutti i sorgenti di android,a parte quelli delle google apps (cioè play store,youtube,google maps,google+,ecc),infatti le varie rom che trovi in giro,come la cyanogenmod,la paranoid,e qualsiasi altra sono fatte a partire dai sorgenti di android,se non fosse open source come potrebbero farlo?
          poi dei firmware e driver closed è vero,ma è anche vero che in tutti i pc il firmware è closed,il bios del tuo pc è open source ? O il firmware della scheda di rete,dell’ hard disk o del lettore ottico ?
          E anche per i driver stesso discorso,in linux esistono si driver open ma si basano spesso su parti binarie rilasciate da produttore (cosiddetti blob binari),e lo stesso accade in android ovviamente

        • ale

          Ma di quello che dice stallman me ne frega gran poco,per lui nulla è libero,nemmeno debian è libera per lui…
          Poi ci sono alcune inesattezze,la licenza apache2 è si open source (è la stessa licenza che usa il famoso web server),solo che non prevede il copyleft,come non lo prevede la licenza BSD,questo vuol dire che se uno vuole modificare android non deve rilasciare i sporgenti modificati (e quindi la libertà che si da all’ utente è ancora più elevata)
          Secondo,google ha sempre rilasciato tutti i sorgenti di android,a parte quelli delle google apps (cioè play store,youtube,google maps,google+,ecc),infatti le varie rom che trovi in giro,come la cyanogenmod,la paranoid,e qualsiasi altra sono fatte a partire dai sorgenti di android,se non fosse open source come potrebbero farlo?
          poi dei firmware e driver closed è vero,ma è anche vero che in tutti i pc il firmware è closed,il bios del tuo pc è open source ? O il firmware della scheda di rete,dell’ hard disk o del lettore ottico ?
          E anche per i driver stesso discorso,in linux esistono si driver open ma si basano spesso su parti binarie rilasciate da produttore (cosiddetti blob binari),e lo stesso accade in android ovviamente

  • Agostino

    No, e non è nemmeno discutibile poiché Android è un OS creato da chi fa della privacy una entità astratta. Punto.

    • gulpegaspe

      Quindi tu saresti certo che windows phone o iOS siano completamente rispettosi dei dati dell’utilizzatore ?

      • Agostino

        No, ovviamente. Non li ho nemmeno citati.

      • ale

        windows phone e blackberry sicuramente si fino a prova contraria almeno molto meno di google

        • MastroAttilio87

          Microsoft, Google, Apple… dal punto di vista della privacy sono tutti sullo stesso piano, nè più nè meno

        • ale

          Be io sarei molto più tranquillo ad usare un sistema open source,i cui sorgenti sono controllati da più persone nella comunità e non solo da google,che ad usare un sistema proprietario come windows phone,vero che google forse è quella che raccoglie più informazioni,ma è anche vero che su android uno può disattivare completamente questa raccolta di dati,puoi addirittura evitare di installare le google apps e tenerti un android open source al 100%,cosa che su windows phone o ios non puoi fare,su quegli os non puoi nemmeno scegliere che app installare e sei obbligato a usare le app che apple o microsoft ha deciso che puoi usare,su android no,puoi installare le app che vuoi te anche se non approvate da google perchè scomode (es adaway,rimossa dal play store,un app che modificava il file hosts per togliere la pubblicità dalle app,che oltre ad essere fastidiosa spreca inutilmente prezioso traffico mobile)

          • ale

            scusa ma non tutti sano fare queste cose coi cellulari:)parliamo di persone normali che lavorano 10 ore al giorno o studenti che fanno esperimenti con vari rom cucinati nei vari forum,io parlo per esperienza personale che unici dispositivi che siamo riusciti a configurare la posta aziendale e del dipartimento al universita sono stati i lumia windows phone,meglio anche dei blackberry,ci sono docenti di 50 e 60 anni che hanno fatto tutto da solo senza un aiuto,non ti sto a raccontare i problemi con ios e android un po meno

  • Andrea Jörmungandr

    Dipende dalle accezioni di “migliore”. Io lo preferisco, ho più libertà di scelta di impostarlo come mi pare, posso scegliere cosa installare e cosa no, da “smanettone” mi trovo molto a mio agio con Android.
    Per quanto riguarda la questione sicurezza & privacy, invece, quello è tutto un altro discorso che non so però fino a che punto sia da prendere in considerazione, tenendo a mente che oggigiorno chiunque dipende almeno da un servizio multinazionale (che sia Apple, che sia Google, che sia Microsoft).

  • MisterX

    migliore no.. che preferisco neanche, preferisco Sailfish per alcune cose.. diciamo che il mio rapporto con android è che ci tolleriamo a vicenda, lui che cerca di invadere la mia privacy e io che tento di non farmi invadere. 🙂

  • Massimiliano

    prendendo in considerazione i tre OS mobili più importanti, gli altri non li prendo in considerazione perchè o troppo acerbi o ancora poco presenti negli smartphone, sì sicuramente è il migliore perchè rispetto a WP8 o iOS è più elastico modellabile e ultimamente è molto migliorato, il fatto di essere aperto a differenza dei concorrenti citati fà sì che ogni casa produttrice possa farlo suo, che XDA lo supporti dando nuova vita smartphone spesso abbandonati e anche a noi consumatori dà la possibilità di personalizzarlo facilmente come vogliamo. Della privacy neanche parlo, dato che iOS e WP8 sono uguali se non peggio di lui… con la differenza che su Android posso scegliere di disinstallare e disattivare tutti i servizi Google ed il telefono funziona ugualmente cosa non possibile con gli OS rivali. Che poi mi domando che ci farete mai di così segreto con uno smartphone!!! Migliorabile? certo io ad esempio cercherei di usare di più le gesture e swipe per controllare il device.

  • piero simo

    Migliore al mondo è impossibile dirlo in chiave oggettiva, ma ha molti punti di vantaggio come essere open surce completamente, poter essere modificato pienamente , e chi ne ha piu ne metta. Ha anche diversi punti a sfavore come la privacy , cosa risolvibile molto semplicemente con una bella custom rom. Ma resta il sistema operativo basato su kernel Linux e trasversale senza bisogno di un hardware dedicato e per questo pienamente è il piu utilizzato

    • vinniec

      Non è vero che android è pienamente opensource

      • piero simo

        Android è pienamente open, le applicazioni di Google non fanno parte del sistema operativo

  • duetto

    “Con i nuovi Nokia X, anche Microsoft ha deciso bene o male di puntare su Android”

    Eh??? I Nokia X sono l’ultimo colpo di coda di Nokia…

    Android è un OTTIMO sistemo operativo, ma certo non è sempre il migliore, un po’ come Linux. Android spesso va bene ma in certi casi (sicurezza, privacy, assolutà stabilità, per esempio) bisogna puntare su altro

  • guest

    >Con i nuovi Nokia X, anche Microsoft ha deciso bene o male di puntare su Android

    Lo vedi che spari puttanate? MS non ha fatto niente, è stata Nokia a prendere la decisione.
    “Eh ma MS possiede Nokia.”
    No, possiede la gamma Lumia non tutta Nokia.

    • floriano

      e mi sa pure parecchio tempo fa (visto che è basato sulla 4.1)

    • Antonio Di Pinto

      “Lo vedi che spari puttanate?”… Democrazia portami via. Hai per caso visto il sistema Android montato sui Nokia X? Secondo te perchè non ha il Play Store che è stato sostituito con uno Nokia, e perchè ha il design “copia&incolla” di Microsoft? Ragiona, prima di dire certe cose utilizzando determinati termini.

  • sim

    migliore solo per essere open, per il resto mi sembra assai poco efficiente in confronto alla concorrenza per quanto riguarda il rapporto prestazioni/risorse(java).

    • ale

      Be si hai ragione,mi sono chiesto sempre anch’io il perchè della scelta di usare java,se non altro con le ultime versioni è migliorato e con la nuova virtual machine ART dovrebbe migliorare ancora,comunque su smartphone di fascia alta non si notano problemi…
      Poi l’ uso della virtual machine porta anche vantaggi,come maggiore sicurezza,e maggiore portabilità su hardware diverso (es adesso si sta diffondendo android x86 e non si devono ricompilare tutte le app,o anche per portarlo su architetture arm diverse,es 64 bit)

  • Ermy_sti

    lo trovo un buon sistema perchè nonostante sia meno veloce di altri (solo con processori poco potenti) è molto personalizzabile oltre ad essere molto semplice e intuitivo. Tra l’altro è meno veloce degli altri per via che i processi vengono virtualizzati per una questione di sicurezza quindi è una moneta a due facce..

  • Federico

    Android in quanto community (leggi XDA, Cyanogen e compagnia bella) è assolutamente imbattibile.. Riguardo al solito discorso “Java fa schifo!”, “la dalvik fa cagare!” non preoccupatevi, ART e KitKat cambieranno le cose, e nemmeno di poco. Poi sul fatto che Android sia meno prestante su dispositivi low budget credo sia colpa soprattutto dei produttori. Su un povero dispositivo con 512 mb di ram la Sense o la Touchwiz non sono esattamente una manna dal cielo. Da ex possessore di un Wildfire S, posso confermarvi che Android liscio da una spinta in più non indifferente.

  • ale

    Una cosa che ha solo android e che gli altri os non potranno mai avere non essendo open source è la comunità che ha dietro,su XDA c’è una comunità di sviluppatori molto attiva che si da da fare per migliorare ancora android con rom,mod,tools,ecc…

    Android ha il vantaggio di essere un os sviluppato anche dalla comunità,ossia android lo produce google,ma l’ android stock è abbastanza povero e limitato,e manca di molte cose,per avere un esperienza d’uso ottimale bisogna installare una delle tante rom che ci sono in giro,come per esempio la cyanogenmod o la paranoid,che aggiungono un sacco di migliorie e un sacco di impostazioni di personalizzazione aggiuntive.

  • reft32

    Mah…secondo me non esiste un s.o migliore o peggiore.. Va a gusti personali piuttosto… E lo dico da utente Android.Si può dire che ogni S.O ha vantaggi e svantaggi..tutto qua..Io x esempio ho provato windows iPhone e devo dire che non è male…come velocità sicuramente meglio di Android …

  • TMZ

    Community + app store

  • MastroAttilio87

    Uso Android e mi trovo bene, mi piace soprattutto per la possibilità di poterlo liberamente personalizzare, modificare, rootare, metterci una bella custom rom capace di far resuscitare un vecchio smartphone (è quanto mi è successo con la cyanogen 7 sul Liquid Mt) e non solo… il tutto possibile grazie a fantastiche comunità come xda e modaco che sì, contano tantissimo. Insomma, almeno su questo aspetto, con android non ci sono limiti. Detta così può sembrare che sia un OS per soli smanettoni e invece no, è solo una possibilità per chi vuole farlo, e soprattutto chi ha uno smartphone di fascia bassa che inizia a non essere più performante quelle modifiche sono una manna dal cielo 🙂
    Che sia il migliore è questione di punti di vista. Per me al momento lo è ma non escludo che un domani progetti interessanti come Firefox OS e Sailfish possano mettergli i bastoni tra le ruote 🙂

    • floriano

      sailfishos di sicuro, firefoxos non mi convince…….

  • Paolo Viglietti

    ho perso un Nokia 500 con Symbian Bell e ho un un samsung con android, il primo viaggia a una velocità tripla de secondo e nonsi blocca mai. Questa è la mia esperienza personale, chissà perchè Symbian è stata abbandonata? Mah.

    • alberto

      concordo anche la mia fidanzata aveva presso nokia 500 con i punti vodafone ma pocche ap pero tantissimi viaggi al estero con le mampe offline stupende cosi ha preso un windows phone 8 sempre nokia,per non parlare del nokia n9 che ancora non ci riesco a vendere mi piace troppo,android per me o prendi un top d gamma che riesce gestire tutte le app inutili preinstallate o quello fascia bascia ci sono alternative migliore senza lag

      • Stefano

        Un mio amico si è preso recentemente un Lumia. Ho potuto constatare che Nokia si conferma ancora oggi tra i migliori per servizi e supporto hardware.

        • alberto

          purtroppo ha un unico difetto sistema propietario:)non voglio esprimermi sulle persone ma quel elop se puntava su meego hartman chissa…

    • Fighi Blue

      non scegliere samsung…anchio ho fatto questo errore

    • Se continuate a prender come paragone samsung allora siamo a bordo… avanti samsung è la apple di android, hw corrazzato (solo sull’ultimo modello di punta quello da 900€) e ottimizzazioni sw pari a 0 l’importante è riempire lo schermo di app inutili

  • Fabio

    Se Android è il migliore, siam messi proprio male. Sarà il più diffuso, ma certo non è un buon sistema, ormai richiede risorse quanto una distro con KDE o Gnome.
    Speriamo bene in FirefoxOS e in Tizen, che è meglio…

    • Fighi Blue

      richiede le stesse risorse perché è un sistema operativo completo ormai dal mio punto di vista….per non parlare delle ottimizzazioni kitkat che (sempre da quello che ho provato) si fanno sentire

      • Fabio

        Mah guarda, da pochi giorni ho CM11 (4.4.2) sul mio XperiaSole e devo dire che va molto, molto meglio che con l’ICS ufficiale che è un’aborto (‘fanculo Sony), ma i limiti con 512MB di RAM si sentono lo stesso e alla fine è poi uno smartphone, fino a pochi anni fa bastavano per un pc!

        • Fighi Blue

          provando l’ultimo so android devo dire che sul mio y300 ho trovato grosse migliorie (CM11), ma penso che non android 5 (se CM supporterà ancora i nostri cellulari) ne vedremo delle belle. Ormai il sistema operativo è fatto e ora deve essere solo ben ottimizzato. Poi pensa che una cosa erano i sistemi operativi di tanto tempo fa, che non usavano grandi personalizzazione grafiche (e forse gestivano anche meno periferiche di un cellulare di oggi)

          PS: io trovo che il mio nexus 7 con kitkat potrebbe sostituire un netbook (se ottimizzato anche un notebook, anche se sono dispositivi completamente diversi e di difficile paragone) per navigare in internet e prendere appunti e anche di più(per me è tanto, contando che è un dispositivo vecchio)

        • Stefano

          Paradossalmente su uno smartphone moderno credo ci siano più processi attivi in background che su un PC.

          Anche se a vedere 56MB occupati dalla tastiera, 126MB da Facebook Messenger, 49MB dai servizi Google e 78MB dalla schermata delle impostazioni aperta, qualche domanda me la pongo (pur avendo 2GB di RAM)…

  • mario

    Potrebbe essere buono peccato che per la sicurezza lasci un’po a desiderare.

  • muchoman

    se hai un telefono di fascia medio alta è il migliore per configurabilità e potenzialità (intesa come possibilità di farci quello che vuoi)….la fascia bassa è di wp8 che non ha paragoni per velocità ma è ancora limitato come potenzialità e funzioni….ios resta un discorso a parte, va alla grande ma su un solo device e ci mancherebbe altro direi…

  • muchoman

    android è il migliore su fascia medio alta per configurabilità e funzioni, oltre a quello che offre ci sono terze parti che lavorano alla grande….su fascia bassa e medio bassa wp8 non ha paragoni per fluidità e per la capacità di fare cose essenziali in maniera più che discreta…ios resta un discorso a parte, va alla grande ma su un solo device dal costo proibitivo e con pochissime possibilità di moddarlo….tutti gli altri hanno ancora tutto da dimostrare e non ci sono molti aspetti di cui parlare…

  • floriano

    m’incuriosisce parecchio sailfish os soprattutto per la compatibilità con le applicazioni android…

  • Luky

    Non sarebbe dovuto essere scritto in Java fin dall’inizio, la differenza con mano quando si tocca un sistema come iOs scritto in Ob-C si sente

    • ale

      Be dai su hardware poco potente hai ragione,ma prova il nexus 5 o anche solo il moto g e cambi idea,ovviamente parlo di android liscio senza touchwiz o sense…
      Poi con kitkat e fra poco con ART migliorerà molto,hanno sacrificato un pò le performance ma questo garantisce una portabilità illimitata,quando usciranno le cpu arm 64 bit non ci saranno da ricompilare le app come su ios per sfruttare la nuova cpu,e se si vuole dfare uno smartphone con cpu x86 come stanno facendo anche li non si hanno problemi di compatibilità,al contrario con un linguaggio compilato sarebbe tutto da ricompilare…
      E poi girando ogni app in sandbox hai una sicurezza molto elevata

      • Luky

        beh, fatto sta che gira comunque su macchina virtuale

        • ale

          Va be ma questo porta vantaggi…
          E poi non è solo android ad usare un sistema del genere,lo fa anche windows phone,e anche widnows su deskop,i linguaggi microsoft come c# e visual basic funzionano più o meno come java

          • floriano

            basta che uno ha un’idea strana e tutti corrono a copiarla senza senso critico, la macchina virtuale serve per rendere più agevole il porting di codice tra architetture diverse, il resto si poteva fare benissimo anche in c++

          • ale

            Ma infatti il resto è in c/c++,su android solo le app e l’ interfaccia android (che altro non è che un app) sono scritte in java,ovviamente il resto del sistema,come il kernel linux,le parti gnu e la stessa dalvik virtual machine sono scritte in c/c++…
            Inoltre volendo si può richiamare del codice nativo in c/c++ dalle app java se si vogliono grandi prestazioni (rinunciando alla portabilità però)

            Alla fine i linguaggi interpretati penso saranno il futuro,dato che oggi con le cpu che abbiamo c’è non c’è praticamente più differenza fra un linguaggio compilato ed interpretato,inoltre programmare con un linguaggio interpretato porta innumerevoli vantaggi,come portabilità su architetture e os diversi,maggiore facilità e velocità di sviluppo,quindi meno costi di sviluppo,maggiore semplicità di manutenzione ed altre belle cose,con un minimo sacrificio di prestazioni che alla fine è accettabile

          • floriano

            tutti i linguaggi che sia basano su una macchina virtuale sia interpretati (tipo python, ultrausato in linux senza motivo) che semicompilati (tipo java, c#) non mi convincono per niente, soprattutto per il consumo di memoria, i loro usi li limito solo fare gestionali o altri applicativi di scarso utilizzo.

            dell’interfaccia d’android fatta in java non lo sapevo (credevo anche questa fosse in c++), ora si spiegano i vari lag e il consumo di risorse…

          • ale

            Ma non sempre contano il consumo di risorse,soprattutto oggi che la memoria non costa praticamente nulla,e di potenza di calcolo ne abbiamo fin troppo,ottimizzare non sempre conviene economicamente…
            I linguaggi interpretati sono usatissimi in ambito professionale,spesso conviene sviluppare in java o altro linguaggio interpretato e comprare hardware più potente piuttosto che fare fare l’applicazione in c++

            Per il resto,android non lagga sul nexus 5,e nemmeno non lagga minimamente su telefomi come il moto g (che costa 180€),e sul mio g nexus,telefono dalla potenza ormai ridicola,gira fluidissimo,solo qualche lag sporadico…
            Fra l’ altro android a differenza di altri os tipo ios va sempre migliorando come fluidità e consumo di risorse a parità di hardware,kitkat gira molto meglio di jelly bean che a sua volta girava meglio di ics,mentre prova a chiedere agli utenti iphone 4s come funziona bene dopo l’ aggiornamento ad ios7… è peggiorato

    • Che cavolata… prova IOS su dispositivi datati… vedi ad esempio IOS su iphone 3g o 3gs le prestazioni fan cagare e hanno la ram dei dispositivi low cost, vai su nexus 5 e vedrai che la cosa cambia e di molto ed è molto più reattivo dell’iphone 5s e parlo per esperienza personale…

      • Luky

        Beh, un conto è paragonare un telefono del 2008, un altro del 2012 o 2013 le tecnologie cambiano molto

        • ale

          Prendi un iphone 4s e un galaxy nexus,entrambi dello stesso periodo,mettigli sull’ iphone io7 e hai lag,freeze,blocchi,ecc,conosco gente che ce l’ha,sul mio galaxy nexus invece android 4.4 gira a meraviglia, addirittura meglio di come faceva jelly bean,a parte qualche lag ogni tanto va in modo impeccabile,mentre su ios gli ultimi aggiornamenti rendono il sistema più pesante e peggiorano le cose…

          • Per fare una prova veritiera bisogna che su entrambi ci giri lo stesso OS, condivido invece che iphone 4s con ios7 è parecchio rallentato tanto da trovarlo irritante per certi versi….

        • E allora ti rispondo che un conto è paragonare un cell da 200€ con uno da 700€…

      • flavio

        e basta con sto nexux ha la ricezione peggiore del iphone,google non ha imparato nulla da motorola,tu prendi un smartphone per chiamare lavorare mandare email sms e navigare o prendi un smartphone solo per avere ultimo aggiornamento android e fare il figo coi altri?

        • alberto

          iphone era ultimo della lista per ricezione ma grazie a nexus ora non piu:)

        • ale

          Questa non l’ ho mai sentita veramente…
          forse non so con certi operatori in certe zone poco coperte,ma tutti quelli che conosco che hanno nexus vari non hanno mai avuto problemi

        • Provato con wind il nexus5 e l’iphone 5s la ricezione era identica

          • laura

            appunto fa schifo:)almeno qualche brevetto della motorola potevano usarlo per migliorare:)dove lavoro io se ti sposti da una scrivania ad altra la chiamata te lo scordi…con wind o vodafone solo la tim va cosi cosi se hai fortuna e non un nexus o iphone ecc ecc

    • fabio

      ricordo ancora il mio prof di architettura dei elaboratori al universita che diceva java nooooooo per favore non mi diventare sviluppatori di app per smartphone:)

    • floriano

      infatti è scritto in c, ogni tanto però ci sono degli evitabili moduli in java…

      • Luky

        Da quanto ricordo solo il Kernel è in C, il resto si basa tutto su dalvik

        • abral

          Ricordi male.

          • Luky

            Come mai? Dimmi un po’ tu, da quanto mi sembra Linux è scritto in C e android in Java.

            Leggendo da wikipedia:
            “Le applicazioni Android sono Java-based; in effetti le applicazioni scritte in codice nativo in C/C++ devono essere richiamate dal codice java, tutte le chiamate a sistema fatte in C (o C++) devono chiamare codice virtual machine Java di Android: infatti l’API multimediale SDL sotto Android richiama metodi di Java, questo significa che il codice dell’applicazione C/C++ deve essere inserito all’interno di un progetto Java, il quale produce alla fine un pacchetto Android (APK).”

            Le applicazioni vengono comunque fatte girare su macchina virtuale, ciò comporta la leggera lentezza

          • abral

            Si possono scrivere applicazioni in C/C++ con una piccolissima parte in Java. Non passa tutto per la macchina virtuale.

            Ad esempio Firefox è in larga parte in C++.

  • Emydvx

    usando Linux (mint16 etc…) avrei preferito maggio compatibilità con il “nostro” sistema…

  • Nicola Bertelli

    ho provato windows phone 8 su lumia 1520 e devo dire 3 cose:
    1- NON è vero che Android è meno fluido di windows phone, tutto dipende dalla personalizzazione del produttore, Samsung fa telefoni scattosi perché ci mette troppa porcheria;
    2- windows phone è molto limitato nelle applicazioni, non parlo ne di facebook, ne di giochi, ma di utilità varie
    3- WP è un sistema ancora molto acerbo lo si nota dall’organizzazione dei menù e dalla loro varietà. Il primo esempio stupido che mi viene in mente è la possibilità di scegliere le motivazioni del trasferimento di chiamata, inesistenti su WP, o dalla possibilità di aggiungere un’operatore Voip su android ecc ecc

    • Io ho detto no a windows phone quando ho scoperto che per impostare una suoneria devi scaricare un programma, per impostare lo sfondo animato un altro programma… è la solita porcheria made in M$ per ogni cosa c’è un app/programma come cavolo la vogliono chiamare…

      • alberto

        di che sfondo stai parlando?schermata di blocco o sfondo menu?schermata di blocco si cambia come tutti le suonerie si cambiano come in tutti i smartphone,il tema invece ha due modalita nero o bianco almeno 80 per cento di quelli che ho visto e provato io.sicuro che era windows phone 7.5-7.8-8?

        • Lo sfondo del menu e della schermata iniziale

          • alberto

            sfondo del menu sono solo o bianco o nero,meno male direi:)cosi in spiggia sotto il sole si legge tutto

  • millalino

    Android “potrebbe” essere il mglior OS mobile ma …. con google ….

  • Miui no? XD
    Scherzi a parte, sono molto incuriosito da firefox OS ma lo vedo utile per chi il telefono lo deve usare per chiamare, messaggiare, mail e poco altro… giochi in html5 validi non ve ne sono…
    Android dalla sua ha una grande comunità e un’azienda che ha $ che escono da ogni foro umanamente auspicabile… E chi dice che Google è il male be basta andare di CM e passa la paura oppure rimuovere le GApps e si guadagnano circa 80MB di ram in running.
    Chi dice peccato per java etc etc… Java è un sistema potente e lo è sempre stato da prima di android… secondo me ha perso molto col passaggio da sun a oracle ma sarà una mia impressione ma veramente le nuove release creano solo problemi, soprattutto le sdk…
    Il vero problema di Android sono i produttori che lasciano tutti alla versione con cui esce il dispositivo e chivvisistrainchiappola… ma non se ne può fare una colpa a gogle per questo, dovrebbero garantire aggiornamenti al SO per almeno 2 anni (durata minima della garanzia in italia) ma se ne sbattono… e vabbene…
    Windows Phone, è l’apoteosi delle cappellate, l’opposto puro del concetto teorico alla base di firefoxOS… per ogni cosa c’è un app, e per la suoneria ti ci vuole un app, se poi vuoi la suoneria semplice c’è un’app se vuoi la musica un’altra app e la suoneria per sms e mail diversa? Un’altra app… ai miei tempi si chiamavano programmi ma il concetto è sempre lo stesso l’os base fa nulla, forse chiama e riceve sms per tutto il resto c’è un’app a intasare memoria e ram…
    IOS neanche mi esprimo, si demonizza google e si elogia apple, siamo veramente al colmo dei colmi… apple un’azienda che ti chiede di pagare se vuoi sviluppare app per il loro dispositivo e poi se non gli piace la tua app te la censura e neanche è tenuta a darti una valida spiegazione… serve altro? Ah sì se non hai sempre l’ultimo modello il firmware fa pena sul tuo dispositivo vecchio di appena 4 mesi…
    Tizen, speriamo bene… non vorrei facesse la fine del suo genitore…

    JollaOS o come si chiama la vedo molto dura che sfonderà, un pò per il supporto e un pò per la comunità praticamente o coreana o cinese…
    Ubuntu Touch, ambizioso come tutti i progetti di casa Ubuntu e probabilmente destinato al fallimento come tutti i progetti di casa Ubuntu… Io sto ancora aspettando unity2d in qt e senza dipendenza da compiz o altro wm come avevano promesso… ma vabbè si sa che alla fine ubuntu è solo business e non è un caso che le derivate stiano migliorando da quando non sono più sotto la cassa della mammina spaziale…

  • Massimiliano Ferrario

    “ANDROID È IL MIGLIOR SISTEMA OPERATIVO MOBILE AL MONDO? ”
    Si 😉

  • Davide Dallara

    a mio avviso no. è solo quello più utilizzato.
    a parità di apps sarebbe tra i peggiori. secondo me addirittura windows phone è migliore di android ora come ora.
    la mia però è solo un’opinione.

    • Enrico Monticone

      Concordo, WP8 nel complesso per molti non è migliore di Android ma a livello di singola app se si va a vedere, certamente supera tutti.

  • Ugo Rai

    Sono incuriosito da Firefox OS, senza troppi proclami alla Canonical, stanno lavorando tranquillamente.

  • Guest

    Android non è un software libero. Richard Stallman, principale sostenitore del movimento open source, ha pubblicato un articolo su The Guardian
    in cui accusa apertamente Google di aver creato un sistema operativo
    unendo diverse “porzioni di codice non free”. La licenza utilizzata da
    Google (Apache 2.0) è una licenza di software libero senza copyleft che
    lascia poca libertà agli utenti.

    In Android l’unica parte open source è il kernel Linux,
    rilasciato sotto licenza GNU, mentre altri componenti, come le librerie
    e il firmware non sono gratuiti. A queste si aggiungono poi i software
    realizzati dai produttori per la personalizzazione dei dispositivi e
    dagli sviluppatori, la maggior parte dei quali sono soluzioni
    proprietarie.

    Google ha rilasciato il codice sorgente di Android 1 e 2, ma non è sufficiente per essere eseguito sui terminali. Il codice di Android 3.0
    e 3.1 invece non è stato reso pubblico, perché non è un software open
    source. Stallman ritiene dunque che l’azienda di Mountain View non ha
    nessuna intenzione di rilasciare il codice e che l’ultima versione di
    Android rimarrà una soluzione proprietaria.

    L’aspetto più importante che Stallman vuole evidenziare riguarda però
    la libertà degli utenti. Anche se è possibile installare software
    effettuando il rooting del dispositivo, alcuni
    produttori impediscono di installare applicazioni create a partire da
    codice sorgente libero. Inoltre, quasi tutti i firmware e i driver sono
    proprietari. Addirittura, in molti smartphone, i firmware sono talmente
    potenti da trasformare il terminale in un dispositivo di ascolto,
    prendendo il controllo del microfono da remoto attraverso la rete
    telefonica. Solo il produttore può aggiornare il firmware, e questo
    significa meno libertà per gli utenti:

    Anche se i telefoni Android odierni sono meno cattivi di
    quelli Apple o Windows, non si può dire che rispettino la vostra
    libertà.

    • Enrico Monticone

      A me già basterebbero queste informazioni per capire che chi crede in Android è sulla strada sbagliata e si fa false illusioni perché troppo accecato dagli effetti speciali.

No more articles