Zotac ha ufficialmente presentato due nuovi pc compatti della serie ZBox basati su Intel Core di quarta generazione e dotati di tecnologia Turbo Boost.

ZOTAC ZBox Nano
Zotac è un’azienda produttrice di personal computer che dispone in catalogo anche diversi modelli di pc con Linux preinstallato, oltre ad essere anche partner ufficiale di Valve.
Al CES 2014, ZOTAC ha rilasciato alcuni dettagli della futura console Steam Machines oltre ad aver presentato alcuni nuovi modelli di mini-pc / barebone ZBox basati su architettura ARM con Android e Ubuntu Linux preinstallato. Nella giornata odierna ZOTAC ha presentato due nuovi modelli di ZBOX Nano: ID68 e ID69 basati su Intel Core i5 e i7di quarta generazione e dotati di tecnologia Turbo Boost. Carsten Berger, senior director di ZOTAC international durante la presentazione dei nuovi modelli ha indicato che “grazie alla tecnologia Intel Turbo Boost, i nuovi ZBOX nano della serie ID68 e ID69 forniranno performance eccellenti in un formato che sta in un palmo di mano“.

ZOTAC ZBOX Nano ID68 si basa su un processore Intel Core i5 4200U dual core da 2.6GHz mentre ZBOX Nano ID69 include un processore Intel Core i7 4500U sempre dual core da 3.0 GHz. I due nuovi modelli dispongono anche di porte USB 3.0 e USB 2.0 , eSATA, DisplayPort e HDMI, WiFi 802.11ac e Gigabit Ethernet.

Ecco i principali dettagli di ZOTAC ZBox Nano ID68 e ID69:

ZOTAC ZBOX ID68

– Intel Core i5 4200U dual core da 1.6GHz, dual core, 3MB L2 cache
– Intel Turbo Boost fino a 2.6GHz
– Intel HD Graphics 4400
– Uscite HDMI & DisplayPort
– 802.11ac Wi-Fi & Bluetooth 4.0 con antenna WiFi esterna
– Gigabit Ethernet
– 4 porte USB 3.0 e 2 USB 2.0 con supporto per ricarica di dispostivi ad alto amperaggio
– Supporto VESA75/100 incluso

ZOTAC ZBOX ID69

– Intel Core i7 4500U dual core da 1.8GHz, 4MB L2 cache
– Intel Turbo Boost fino a 3.0GHz
– Intel HD Graphics 4400
– Uscite HDMI & DisplayPort
– 802.11ac Wi-Fi & Bluetooth 4.0 con antenna WiFi esterna
– Gigabit Ethernet
– 4 porte USB 3.0 e 2 USB 2.0 con supporto alla ricarica di dispositivi ad alto amperaggio
– Supporto VESA75/100 incluso

I due modelli vengono rilasciati nella versione standard senza RAM e Storage e nella versione Plus con 4 Gb di RAM e un’hard disk da 500 GB. ZOTAC ZBox Nano ID68 e ID69 dispongono di driver per Microsoft Windows e il completo supporto per le principali distribuzioni Linux.

Negli store italiani troviamo già diversi modelli di ZOTAC ZBox Nano.
Per maggiori informazioni su ZOTAC ZBox Nano ID68 e ID69 consiglio di consultare l’annuncio ufficiale nel portale ufficiale ZOTAC.

  • Marcello Carlet

    Sarei curioso di vedere con gnome3 come si comportava…

  • UbuntuGamingProject

    Con Compiz attivato il framerate scende vertiginosamente e non lo consiglierei nemmeno a chi ha 16 GB di Ram ed una Geforce di ultimissima generazione. Basta fare un “metacity –replace”, giocare e poi fare un “compiz –replace” per disattivare temporaneamente Compiz e alzare di moltissimo i framerate. Sono sicuro che se Phoronix avesse disattivato Compiz, Ubuntu sarebbe stato come minimo allo stesso livello di Windows, se non di più..

    • telperion

      se usi unity come disattivi compiz?

      • carlo coppa

        Basta che quando giochi utilizzi la sessione senza effetti !

        • nowardev

          con kde basta ctrl alt f12 😛
          cmq hanno fatto i test come le cose vengono rilasciate prova un po a disattivare completamente gli effetti in kde poi vediamo rispetto a unity
          se disabiliti akonadi e indicizzazione ancora peggio kde diventra frenetico
          se poi disabiliti i servizi di krunner allora sono cazzi
          se poi togli X beh… linux windows se lo mangia hahahaha vabbe era un commento battuta neh

        • abral

          Cioè, basta che non usi Unity. La sessione senza effetti non è Unity!

          • quoto
            da ubuntu 12.10 inoltre non c’è nemmeno più unity 2d
            bisogna quindi installare gnome fallback ma a questo punto conviene proprio cambiare ambiente desktop e optare per xfce o lxde

            2012/9/13 Disqus

          • lucapas

            Cavolo, rimango sempre con questo maledetto dilemma. Per PC datati, diciamo P III con 256 MB di ram, meglio Xubuntu o Lubuntu. E quali sono le vere differenze che distinguono i due DE? Che ne dici Roberto di un articolo a riguardo? Grazie.

      • abral

        Non puoi, l’altro giorno me ne sono reso conto mentre investigavo su un bug (bug che, tra l’altro, si manifesta solo con Unity XD)

      • UbuntuGamingProject

        come ho già detto, basta fare da terminale “metacity –replace”, però in questo caso vanno via anche le barre superiori e sinistra, quindi se poi vuoi fare qualcosa o lo fai sempre da terminale (che rimane aperto sul desktop) oppure hai qualche icona sul desktop da cliccare. Quando hai finito di giocare, da terminale digiti “compiz –replace” e tutto torna come prima…

        • al posto di metacity –replace
          dai sudo remove (definitivamente) unity
          sudo apt-get install kde
          e hai risolto i problemi

          Il giorno 14 settembre 2012 14:41, Disqus ha scritto:

  • Io voglio bene a Linux pero’ questi test non riflettono. Sarà che io lavoro quotidianamente con entrambi i sistemi e vi posso assicurare che ubuntu sta dietro e di parecchio. Forse un conto sono i numeri, un conto il fatto che Ubuntu è rigido da morire, unity è lento parecchio rispetto a W7 che secondo me è migliore pure di Lion. Non c’entra la versione, quanti anni è che si dice “ecco linux, sulla base dell’ultimo apporto di quella casa o quell’altra azienda, ormai si sta avvicinando e anzi, ecc….”. Io vedo un sistema che non va. Eppure Mint è una favola e gnome 3 pure.

    • Gnome

      Scusa ma cosa vuol dire non va, io ho fatto dei test con cronometro, avendo,in dual win7 e ubuntu con gnome3 e per tutte le operazioni di normale gestione del pc (copia file, conversione audio-video, apertura applicazioni ecc…) risulta più veloce ubuntu.
      Senza considerare il fatto dell’uso delle risorse, nel quale non ci sono paragoni (ram usata da win senza fare niente 1,2 gb, usata da ubuntu 280 mb).
      Poi se con il pc ci giochi allora ti do ragione!

      • Ciccio81

        L’esperienza varia da hardware a hardware…. mi scoccia dirlo anche a me ma seven resta piuttosto veloce anche dopo diverso tempo….. continuamo a elogiare ubuntu ma a me sembra che ormai in fatto di usabilità e leggerezza le cose sono cambiate parecchio dal 2004 ad oggi…. sono diverse le distro ormai più semplici ed anche meno pesanti di ubuntu… inutile continuare a difendere una situazione palesemente evidente….

        • Ilgard

          Personalmente ho avuto la stessa esperienza di Gnome: Ubuntu mediamente più veloce di Win 7 o, al più, a pari.
          Tra l’altro Gnome 3 non vola per niente (almeno per esperienza personale).

        • Gnome

          Premesso che, uso un pc con processore dual core, 4 gb di ram con nvidia gt 430; e che seven è un ottimo SO nessuno lo mette in dubbio. Ho solo fatto notare che sullo stesso hardware Ubuntu risulta più veloce e leggero per un uso giornaliero del PC (ripeto test effettuati con cronometro e per quanto riguarda utilizzo della ram basta verificare da gestione attività di 7 e da monitor di sistema di Ubuntu).
          Quindi, quale sarebbe la situazione palesemente evidente?
          Windows, e non solo 7, ha sempre avuto in più, rispetto ad una qualsiasi distribuzione Linux, i giochi e le applicazioni soprattutto per professionisti (photoshop, autocad etc…etc…), ma questo lo sappiamo tutti perché!

          • Ciccio81

            Il mio commento era fra ubuntu e le altre distro…. inoltre volevo far notare tanti luoghi comuni che vengono attribuiti a windows e che ormai vivono solo in un passato remoto…. detto questo non metto in dubbio che ubuntu giri più velocemente ma come ho detto nel post allo stesso tempo esistono una quantità di distro che fanno le stesse cose di ubuntu, con la stessa se non maggiore velocità e che sono meno onerose in fatto di risorse…. un tempo se volevi un linux semplice e facile c’era solo ubuntu oggi la situazione è ben diversa… perchè tanto ragazzi è inutile che ci sveniamo a parlare di questa o di quell’altra distro… sono tutte precise a livello kernel, hanno tutte gli stessi identici programmi e si usano grossomodo uguali… ormai sembra che l’unica cosa che susciti dibattito siano gli ambienti desktop che alla fine sono una parte importante ma non certo fondamentale di un’os…. a me basterebbero, come dici tu, giochi e programmi pro…. poi l’ambiente desktop arriva dopo….. ma ormai sembra una gara fra chi ce l’ha più duro, chi ha la scorciatoia in più, chi l’effettino figo o magari chi riesce a chiudere le applicazioni in 3 millisecondi prima degli altri… a me sembra ridicolo e puerile…. i sistemi davvero lenti, come un tempo, non esistono più, perfino windows è diventato parco di risorse e rapido nel quotidiano…. linux non deve migliorare nell’ambiente desktop… deve solo diventare ancora più semplice e avere finalmente un parco software su misura e dedicato di livello assoluto…. altrimenti ho paura che fra 5 anni anni staremo ancora quì a discutere di millesimi e shortcuts senza guardare alle mancanze ben più importanti che questo os DEVE necessariamente colmare…. linux ha bisogno di diverse cose… ma non sono certo i de…

        • non usavo windows da diverso tempo (l’ultima volta che lo installato sui pc era appena uscito xp) nei mesi scorsi ho dovuto installare windows per il semplice motivo che mi scoccia andare a chiede ad amici di prestarmi il pc con windows per aggiornare il mio smartphone con android dato che kies di samsung non c’è per linux
          dopo un paio di mesi di windows 7 ho installato windows 8 dato che mi sono scaduti i 30 giorni di prova e non volevo ne craccarlo ne acquistare la licenza
          e ho installato windows 8 la versione rc mi sembra (ora è anche in italiano) su un tablet x86 e devo dire che veramente un’ottimo sistema operativo e sopratutto veloce e che consuma pochissime risorse (circa come xubuntu 12.04 ossia 200mb per avviarsi)
          non serve l’antivirus dato che ha security essential già preinstallato e fin’ora (lo utilizzo poco a dire il vero) non ho mai avuto problemi non ho dovuto installare nessun drive nemmeno per la stampante dato che collegata ho avviato windows update e mi ha scaricato i driver in 2 secondi quindi veramente devo dire che microsoft ha fatto un’ottimo lavoro ottima anche la nuova interfaccia che per i tablet permette di utilizzare sia le applicazioni mobili che quelle desktop
          quindi alcune diciture su microsoft come schermate blu virus rallentamenti ecc mi sembra che siano ormai solo dicerie
          amo linux e continuerò ad usare linux comunque windows da quel che vedo sta lavorando bene

          • tizbac

            Ma mettici cyanogen sul samsung e vedrai che kies non ti servirà più , tanto la roba di samsung a livello di sw fa abbastanza pena, poi volendo puoi sempre usare heimdall per flashare gli update ufficiali

      • AG5170

        Va detto però che windows tende ad occupare ram anche se non utilizzata per accelerare alcune operazioni, quindi non è un male.

    • Ciccio81

      Condivido ogni singola parola…. usare linux non significa deprecare tutto il resto…. windows 7 resta globalmente superiore (ad ubuntu intendo)…. io continuo a non capire tutto questo interesse nei confronti del pargolo di canonical quando esistono distro più semplici, veloci e stabili…. ergo mint…

      • Gnome

        Scusa Ciccio, ma stiamo parlando realmente o stiamo fantasticando?
        In cosa sarebbe più semplice, veloce e stabile Mint?
        Se mi parli di Arch più veloce e reattiva va bene, ma stiamo parlando di millisecondi…
        Ps: Le ho provate tutte sullo stesso hardware e l’impressione è che sono tutte sullo stesso livello, mi sono sembrate leggermente più reattive Fedora e Arch, ma prova ad installare amule adunanza su Fedora 17 o Opensuse 12.2, ci sono riuscito solo su Arch anche se non con la stessa semplicità di Ubuntu e Synaptic!

        • Ciccio81

          Io parlo sempre realmente…. mint è sempre più aggiornato, ha un’ambiente desktop (cinnamon, mate o xfce) nettamente più performante di unity ed è più user friendly perchè una volta installato non devi scaricare davvero nulla (codec, java, flash e menate varie)…. arch è tutto un’altro discorso… una distro che tende ad essere più da geek rispetto alle altre due citate…… mint è un pezzo che ha scavalcato ubuntu (e non parlo della classifica distrowacht)….. il problema è che molta gente fà finta di nulla o magari tende a considerare l’unico linux proprio ubuntu per abitudine……

          • Gnome

            Ok, nel post precedente mi dici che non è in importante il DE e poi in questo mi dici che è migliore Mint per il DE, ma dai!
            E poi, è tanto difficile mettere una spunta su: “scarica i codec multimediali durante l’installazione” e installare java e flash da synaptic?
            Mint ha scavalcato Ubuntu in una sola cosa, i crash e nella classifica distrowatch!
            Tu dici che molta gente considera Ubuntu come “unico linux”, ma tutti gli altri lo considerano come il male e sparano a zero senza neanche averlo provato!

  • Gianluca

    non capisco quanti di voi chiedono una prova con quella schifezza di gnome 3. la prova con kde 4.9 la dice lunga sulle prestazioni di ubuntu. e tra i DE in questo momento nulla si avvicina a KDE. quindi per favore passate a kde e abbandonate il resto.

    • carlo coppa

      Questi sono test per applicazioni 3d (giochi) dato che non gioco, Gnome o Kde sono uguali, lo dico io che utilizzo entrambi.

      • abral

        Non si tratta solo di giochi, anche negli altri test Unity e GNOME Shell sono indietro a KDE, e di molto. Anche nei test 2D.

    • abral

      Attenzione, GNOME Shell si comporta meglio di Unity, hanno un compositor diverso.

  • carlo coppa

    Compiz ha ancora qualche problema per le applicazioni 3d (quindi i giochi) ma so con certezza che stanno lavorando per risolverli.
    Certo che molti utenti fanno una grande confusione, quando sento dire che Ubuntu è lento mi sforzo di fare capire alcune cose che sono fondamentali se si vuole trattare l’argomento con cognizione di causa.
    Con le nuove Shell (Unity e Gnome Shell) è importante avere hardware che supporti l’accelerazione grafica, hardware datato ovviamente non funziona correttamente. C’è poi il problema dei driver delle schede grafiche, alcuni modelli offrono prestazioni vergognose, anche se la situazione sta migliorando.
    Questi sono i principali motivi per cui alcuni utenti trovano Unity o Gnome Shell lente, per kde invece la situazione è diversa in quanto se ci sono problemi è sufficiente disattivare gli effetti grafici.
    Tutto questo per dire che sia Unity che la shell di Gnome sono molto veloci, ma occorre avere hardware non troppo datato e non avere schede grafiche poco compatibili con Ubuntu.

    • IMHO,
      Forse nel sito di Ubuntu, mezza tabella che indichi i requisiti minimi per versioni superiore alla 10.x non sarebbe sbagliato (io direi anche altamente consigliato).
      Quando vai a scaricarti Ubuntu non trovi tutte queste grandi info, te le devi cercare nel wiki e li cosa trovi?
      Trovi queste:

      Requisiti consigliati

      Processore 1 GHz x86 1 GiB di RAM 15 GiB di spazio libero su disco Scheda grafica con una risoluzione minima pari a 800×600 Piastra madre capace di avvio da lettore CD/DVD o USB Scheda audio Connessione Internet.

      Obiettivamente, una 12.04 come girerebbe con requisiti come quelli?
      Giustissimo aggiornare i propri sistemi con modelli più recenti, però è anche vero che le info che trovi son scarsine.

    • abral

      Unity non è molto veloce a confronto con gli altri, se vedi anche altri test di Phoronix Unity è la peggiore di tutti in tutto, peggiore anche di GNOME Shell. E il fatto che l’accelerazione hardware sia necessaria per utilizzare il sistema è sbagliatissimo secondo me.
      Non c’è nulla da fare, Unity è pesante e perfino con computer recenti si comporta male. Io ho un pc recente ma con una scheda grafica integrata (perché la mia si è rotta) con cui riesco a giocare anche a Skyrim in maniera accettabile, ma la Dash di Unity ho paura ad aprirla perché ci mette un sacco.

      • ci sarà un motivo per cui proprio Sam Spilsbury ha indicato compiz come un fallimento http://smspillaz.wordpress.com/2011/12/25/apology-2/
        compiz è un progetto morto solo che canonical sembra non averlo ancora capito

        Il giorno 13 settembre 2012 22:46, Disqus ha scritto:

        • Lorenzo

          Compiz è tenuto in piedi solo da Unity

        • Gabriele Castagneti

          No, aspetta un attimo, tu confondi l’inglese “Compiz has failed” con “I have failed”. Non è Compiz ad aver fallito, è piuttosto la sua gestione. In più, l’articolo citato risale allo scorso Natale.
          Ciò nonostante, credo che la situazione di Compiz sia paragonabile alle GTK (sviluppo sostanzialmente fermo ad eccezione di un attivo gruppetto di sviluppatori).
          Date tempo al tempo. Prossimamente se ne riparlerà, ne sono convinto.

          • dare tempo a compiz?
            ormai ha fatto il suo tempo compiz ci sono alternative migliori di compiz quello che ha reso famoso compiz è la possibilità di far cubi, finestre tremolanti scritte infuocate e altre cavolate varie
            che alla fine non servono un c…..
            guarda per esempio in pochi mesi e con 1/2 sviluppatori quelli di mint hanno realizzato muffin un fork di mutter che ha gli stessi effetti di compiz ma funziona decesamente meglio sopratutto su OpenGL e Gtk+3 oltre richiedere circa l’80% in meno delle risorse oltre ad essere più stabile

          • Gabriele Castagneti

            1. A proposito di “cavolate”, qualcuno disse che anche l’occhio vuole la sua parte… E infatti non sono ancora passato a XFCE.
            2. Forse non lo sai, ma i progetti GNOME sono talmente legati l’un l’altro che è praticamente impossibile dividerli. Ciò significa che (ad esempio) Mutter necessita di GDK e GObject: il che lo rende impossibile da portare, se non con grande dispendio di tempo ed energie, su KDE. È una critica che faccio al sistema di gestione delle dipendenze GNOME, che mi sembra assai poco elegante.

          • la stessa cosa vale per kwin di kde
            comunque ripeto se si vuole davvero fare un passo avanti canonical deve abbandonare compiz
            e rimboccarsi le maniche e cercare una soluzione magari creandosi un proprio window manager senza
            aspettare che red hat o altri sviluppatori lo preparino

          • Gabriele Castagneti

            Beh, sicuralmente sarebbe più semplice partire da zero che non tentare di aggiustare Compiz. Ciò non significa che sia la soluzione migliore (si veda Firefox – non mi risulta sia stato abbandonato).

  • scopp

    Quando Canonical si deciderà ad abbandonare quello schifo di Unity e deciderà di mettere di default Gnome-Shell (magari con qualche estensione preinstallata che lo renda usabile) sarà troppo tardi e avrà già perso moltissimi utenti (e sto parlando di quelli che non sanno / non vogliono installare gnome per conto loro)…

No more articles