Grosse novità per Spotify e Rdio, i famosi servizi di musica in streaming consentono ora l’ascolto ad browser web senza limiti di tempo per gli account free

Spotify senza limiti
Sono molti gli utenti che ogni giorno utilizzano nuovi servizi web dedicati alla ricerca e musica in streaming, tra i più famosi ed utilizzati troviamo Spotify e Rdio servizi che forniscono anche un’ottimo supporto per Linux grazie a client ufficiali e applicazioni dedicate. Per il 21 gennaio è previsto l’arrivo di Beats Music nuovo servizio web di musica in streaming che consentirà di poter accedere ad un database di oltre 20 milioni di brani, tutto questo sta facendo un po tremare gli attuali servizi di musica in streaming che hanno deciso di rivisitare i propri servizi rimuovendo i limiti di tempo per gli account free. Da oggi potremo quindi utilizzare  Spotify dal nostro browser o client ufficiale e ascoltare i nostri brani preferiti illimitatamente senza più nessun limite di tempo.

Tutto questo è possibile includendo della pubblicità tra un brano e l’altro, cambiamenti arrivano anche per Rdio servizio di musica in streaming che rimuove tutti i limiti di tempo per gli account free.
Con l’account premium dei due servizi potremo rimuovere la pubblicità tra i brani, inoltre avremo maggiori funzionalità e una migliore qualità audio.

Ricordo inoltre che possiamo accedere a Spotify e Rdio direttamente da Nuvola Player ottimo player audio multimediale open source per Linux, che supporta anche Google Play Music e altri servizi si musica in streaming.

Home Spotify | Rdio

  • Gabriele Castagneti

    Impressionante! E pensare che è ancora al ramo 0, ma già supera molti rivali…

    • la forza dell’open source
      mi fa ridere quando sento parlare di software di qualità o software professionali
      un programma come questo come è giusto chiamarlo? free?

      • Gabriele Castagneti

        Beh, direi di sì. Io lo chiamerei anche “straordinario”.

  • marco sacchetti

    a me non parte la versione 0.11.4 crasha subito prima di avviarsi

No more articles