MadCommander semplice file manager a doppio pannello portable per Linux, Windows e Mac

MadCommander è un semplice file manager che ci consente di operare facilmente nei nostri file e directory attraverso una semplice interfaccia grafica.

MadCommander in Ubuntu Linux
Nei repository delle principali distribuzioni Linux troviamo molti file managernche ci consentono di accedere velocemente ai file e cartelle presenti nel nostro sistema o in dispositivi collegati come memorie esterne, pendrive, fotocamere ecc.
Tra i file manager più apprezzati dagli utenti troviamo anche i famosi “a doppio pannello” come ad esempio Krusader, GNOME Commander, Midnight Commander, Double Commander con i quali possiamo operare in più file contemporaneamente.
Se utilizziamo un file manager a doppio pannello ogni tanto possiamo ad esempio scegliere un software portable multi-piattaforma come ad esempio MadCommander.
MadCommander è un’utile e semplice file manager a doppio pannello open source e multi-piattaforma che include le principali funzionalità come ad esempio la funzione, sposta, elimina ecc

Tra le varie funzionalità troviamo la possibilità di comprimere / decomprimere file nei più diffusi formati, possiamo inoltre effettuare ricerche mirate all’interno delle varie directory, per ciascun pannello è disponibile una barra di navigazione che ci consente di visualizzare in maniera indipendente i vari contenuti.

Scritto in Java, MadCommander non richiede alcuna installazione, possiamo tenerlo ad esempio su una pendrive ed avviarlo sia nelle nostre distribuzioni Linux che Microsoft Windows e Mac OS X (l’importante è avere Java preinstallato).

Home MadCommander

28 Commenti

  1. Da totalmente non funzionante come era prima, devo dire che c’è stato un netto miglioramento:ora mi dice che la scheda non è supportata… cosa è una presa in giro?

  2. ho installato questi senza sapere che la mia scheda non è più supportata, ho ripristinato da console ma mi ha installato un driver strano e un mondo di spazzatura e fatto il backup dei dati importanti ho riformattato.
    Purtroppo alcuni articoli qui presenti portano più danni che benefici…… e non è la prima volta che ci casco……

    • allora sono fortunato, nessuno degli articoli qui pubblicati finora mi ha mai fatto danni, magari bisognerebbe mettere le stellette ai post, cosi da valutarne l’effettivo aiuto. E’ buona cosa cmq verificare, sul sito del produttore, se la propria scheda è ancora supportata (e se non è possibile attendere che il produttore pubblichi le specifiche) in questo modo, ci sono meno probabilità di fare danni, indifferentemente da chi pubblica l’articolo semplicemente per avvisare che i driver sono usciti.

    • se non vuoi danni usa solo i repository ufficiali e basta

      qui non stiamo fregando nessuno come dici nel commentooltre al fatto che in questo blog non si obbliga nessuno ad aggiornare o utilizzare le guide propostese vuoi una distribuzione sempre aggiornata non usare ubuntu dato che non aggiorna ma mantiene la stessa versione fino al rilascio della prossima release

      • non ho mai asserito che “state fregando”. Mettevo in guardia dal fatto che senza approfondimenti si può incappare, senza dolo da parte di chi scrive gli articoli, in esperienze poco risolvibili da chi usufruisce di Ubuntu senza troppo know how su come si opera da terminale in background. E ho ammesso che è anche colpa mia che, seppur sapendolo, sono tentato di aggiornare parti sensibili (il “ci casco” è riferito alla tentazione).

        Concordo. Vale la regola che se uno il pc lo vuole stabile, evita…..
        non c’è nulla di male se lo faccio notare.

  3. scusate se mi intrometto, ma io con i driver open ho sempre avuto problemi di surriscaldamento e non sono mai migliorati. il fatto che sicuramente facciano fuzionare meglio la grafica è senza dubbio vero, ma se poi cuoci le uova sul pc invece che sul fornello, direi che è una mancanza di efficienza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here