E’ finalmente disponibile il nuovo Kernel Linux 3.13 Stabile, in questo articolo vedremo le principali novità e come installarlo in Ubuntu e derivate (compreso Linux Mint ed elementary OS).

Linux 3.13 in Ubuntu
Dopo mesi di duro lavoro è finalmente disponibile Linux 3.13 la nuova versione stabile del Kernel Linux che troveremo di default nella prossima Ubuntu 14.04 Trusy e che include importanti novità.
Con il nuovo Kernel Linux 3.13 gli sviluppatori hanno introdotto diverso codice per rendere ancora più sicuro e performante il nostro sistema operativo Linux, tra le novità troviamo nuove patch per Squashfs che andranno a migliorare e velocizzare l’avvio della distribuzione da live cd / dvd. Linux 3.13 include anche diverse ottimizzazioni riguardanti le schede grafiche AMD e Nvidia che andranno a migliorare il supporto audio HDMI. Grosse novità  per AMD, il nuovo Linux 3.13 includerà il supporto le nuove schede grafiche della serie Hawaii da poco presenti nel mercato (R7 250 e 260 e R9 270,280 e 290), la nuova versione include anche il caricamento dei firmware, l’atomBIOS, i golden register, l’UVD e il supporto del Dynamic Power Management (DPM).

Migliorie approdano anche per il supporto per schede grafiche Intel, arriva il supporto 3D stereoscopico  ad alcune ottimizzazioni per Intel Core di quarta generazione e soprattutto per i nuovi Atom, processori che iniziano ad approdare in molti nuovi notebook, smartphone e tablet tutto questo grazie anche ai nuovi driver “Broadwell” open source. Novità anche per ARM, la nuova versione include il supporto per nuovi moduli inclusi in nuove device mobili, ottimizzazioni arrivano anche il supporto per ARM 64 Bit. In questa pagina troverete l’annuncio ufficiale del rilascio di Linux 3.13 Stabile.

Linux 3.13 sarà presto disponibile nelle varie distribuzioni rolling release come Arch Linux, Debian Sid, Sabayon ecc.

Linux 3.13 è già disponibile per Ubuntu  e derivate basta digitare da terminale:
sudo apt-get install lynx 
wget https://dl.dropboxusercontent.com/u/964512/lffl_kernel/new/updatekernel.sh
chmod +x updatekernel.sh
sudo sh updatekernel.sh
sudo reboot
Al riavvio avremo installato il nuovo Kernel 3.13, possiamo verificarlo digitando da terminale: uname -r e premendo invio dovremo avere come risultato la stessa versione riportata nell’immagine in alto
In caso di problemi con alcune GPUI o altro possiamo rimuovere Kernel Linux 3.13 riavviando lo script oppure digitarando da terminale da terminale:
sudo apt-get purge linux.image-3.13.0-*

e riavviando la distribuzione.

Home Linux Kernel

  • Nico

    E’ già disponibile su manjaro. Lo sto testando ora sul netbook da cui posto.

  • TonyIT

    Quanto cuba un kernel? Quanto MB?

  • ge+

    volevo chiedere a qualcuno più esperto di me: sono attualmente sul kernel 3.10.26 su Manjaro, e non vorrei andare incontro a oroblemi di stabilità. Secondo voi conviene passare a versioni del kernel successive oppure mi tengo un altro pò la versione che uso attualmente?

    • Emanuele Cavallaro

      Ovvio che puoi riscontrare problemi di stabilità…visto che sulla tua distro non è stato testato. Se non hai problemi lasciati il 3.10.

      Se hai un APU AMD allora conviene provarlo

    • Nico

      Su manjaro puoi installarlo col comando mhwd-kernel -i linux313 mantenendo anche il kernel che hai ora. Io sulle mie macchine ho installato i kernel della serie linux312 e funzionano perfettamente.

    • se hai la 3.10 su manjaro immagino che stai usando la versione LTS del kernel, volendo puoi installare anche la versione non LTS, puoi tenerli tutti 2 installati allo stesso momento e al boot da grub scegliere quale versione avviare, poi valuti quale preferisci

  • Pinuccio

    A tutti coloro che lo stanno provando, constatate miglioramenti nei consumi sui notebook rispetto alla precedente versione? Siamo finalmente arrivati a livello di windows 8?

    • Simone

      Non l’ho ancora installata (non è ancora nei repo stable di Arch), ma credo sia impossibile anche solo avvicinarsi a Windows 8.
      Con Linux la batteria mi dura circa 2h30m con kernel 3.12.7, con Windows 8 supero abbondantemente le 6h.

      • dipende anche dall’hardware, io nel mio vecchio notebook avevo una durata superiore su linux rispetto a windows, ora invece nel mio attuaole notebook la durata è simile

        • Simone

          Beata te, non sai quanto ti invidi.
          Io ho un Samsung Serie 7 Chronos NP700Z5C-S01IT: Intel i7-3615 Ivy Bridge, 8 GB di RAM, SSD Samsung 840 Evo, nVidia GeForce 640M (disabilitata via Bumblebee+bbswitch).

          • io intel core i3 380m (prima generazione) 4gb di ram GPU integrata intel HD + nvidia geforce GT540m (con bumblebee + bbswitch) e sto sulle 2 ore di carica, e più o meno windows è uguale, poi ovvio dipende dall’uso che ne faccio, ma mediamente mi dura uguale

          • Pinuccio

            Dea mi sento di suggerirti di sostituire (se ti è possibile) la batteria. Perchè va bene che linux ti dura quanto windows, fatto che di per sè significa che linux è configurato bene, ma 2 sole ore di durata con il tuo hardware, windows o linux che sia, sono troppo poche.
            Cedo per cui che il problema vada ad attribuirsi alla batteria stessa.Quelle agli ioni di litio, dimezzano la loro capacità elettrica ogni due anni a prescindere dal fatto se sono o meno utilizzate.Andrebbero per cui SOSTITUITE dopo due anni, se il costruttore te lo concede!

          • Sarà uno dei classici portatili che di media batteria hanno 2h e mezza se tutto va bene, anch’io ne ho (anzi avevo ç_ç) uno simile ma con i5 di prima gen. Infatti sia con win che con linux avevo la medesima durata

          • Pinuccio

            Sono d’accordo con te Ordo, infatti la colpa è prima dei costruttori che propongono soluzioni sbilanciate da un punto di vista della potenza/capacità elettrica e poi nostra se li acquistiamo. Una configurazione corretta secondo me con una buona durata è quella con CPU intel i5 ULV + grafica integrata e batteria da 50W(come quella dei macbook air, dove apple configura con intelligenza e criterio le proprie soluzioni e non solo da un punto di vista hardware….) per il taglio da 13.3”. Per il 15.6” è ancora presto per dirlo, visto che l’ATIV presentato da poco a Las Vegas è l’unico 15.6 ULV e grafica integrata. Anche se, prevedo un boom per tale taglio/configurazione con i prossimi broadwell 14nm. In questo periodo infatti sta iniziando la produzione in massa del nuovo taglio 15.6” 4k IGZO di Sharp che sicuramente, viste le caratteristiche, sarà montato sulle soluzioni di fascia alta dei Big. Tutto quello che ho detto comunque vale solo se uno può fare a meno di potenza, almeno su laptop, visto che di laptop stiamo parlando, diversamente(processore quad, votaggio pieno) ovvio che deve accontentarsi della breve durata.

          • Beh tu praticamente parli del settore Ultrabook, che sono mediamente soluzioni più costose, il mio notebook (e immagino anche quello di Dea) sono appunto notebook classici, dove l’autonomia era veramente risicata, ma che costano anche meno offrendo buone prestazioni. Diciamo che alla fine sono segmenti diversi, anche se gli ultrabook piano piano stanno iniziando a scendere come fascia, e in futuro soppianteranno totalmente il classico notebook più economico e più cicciotto xD

          • Pinuccio

            Sono completamente d’accordo con te inoltre hai centrato perfettamente il punto: se oggi uno vuole il top per quanto riguarda durata, qualità costruttiva, design, display ecc Ultrabook is the way. Questi rappresentano oggi la nuova fascia alta del settore laptop, per cui se uno vuole il top, deve spendere di più, poi ovvio che se uno spende meno, dirottando su una fascia più entry level, non può aspettarsi le stesse caratteristiche/prestazioni che ha con gli ultrabook.
            Sono i costruttori che cercano di dirottare il cliente verso la fascia alta, fornendo questi di elementi essenziali per un laptop come la durata, che invece DOVREBBERO caratterizzare l’intera gamma della loro offerta!

          • Beh giustamente se son chiamati Portatili ci sarà un motivo xD

          • avevo cercato tempo fa una batteria per il mio portatile ma volevano sui 40 euro, e allora mi sono detto tanto vale tenere questa ancora tanto 2 ore per ora mi bastano

      • ale

        ck-kernel o pf.kernel provato?

        • Simone

          Sinceramente no.
          Visto che è una macchina di “produzione” (nel senso che sono non posso permettermi di perderne la funzionalità neanche per un giorno in questo periodo cruciale per l’università), preferisco rimanere con il kernel più testato.

  • malikay

    Con questa versione arrivano diverse ottimizzazioni per il risparmio energetico. Compreso il supporto iniziale per la gestione della doppia GPU.
    Arrivati a questo, i consumi saranno simili se non migliori di windows.

    • Simone

      Se hai ragione, vengo a darti un bacio in fronte 😀

      • Pinuccio

        Simone io credo a quanto hai detto, ma trovo davvero strana una durata così bassa, stando tu utilizzando i drivers video intel open inclusi nel kernel e ottimizzati….Credo a questo punto che ci sia qualcosa che non va nella tua configurazione, perchè come ti ho detto è impossibile avere con kernel 3.12.7 una durata di quel tipo, ti invito a investigare…..Non che farebbe una grandissima differenza, ma ad ogni modo, hai provato con powertop?
        Inoltre considerando quello che hai detto potresti downcloccare quel grosso processore quad core che hai, e/o anche spegnere qualche core dall’uefi bios e disabilitare eventuale hardware inutilizzato tipo porte dati video,bluetooth ecc…..

        • Pinuccio

          L’esempio di Dea è l’esempio lampante, che dimostra che c’è qualcosa che non va GIA’ nella tua ATTUALE configurazione!!!

          • la durata da me su archlinux per essere più precisi varia da 2 ore circa a 2.30 ore

            2.30 se lo uso per programmare con il wifi spento, ma tenendo acceso il wifi e facendo qualcosa in più della semplice programmazione come ad esempio navigare in internet la batteria scende facilmente a 2 ore o anche meno.

            ma su windows è la stessa cosa, i primi tempi che l’ho comprato ricordo che windows faceva anche più di 3 ore e se veniva utilizzato molto poco (con wifi spento e senza stressarlo) arrivava a 4 ore (e su linux a quel tempo durava circa 2.30 ore ma ti parlo di quasi 3 anni fa, ancora il kernel e il supporto hardware non era maturo come lo è ora).

        • Simone

          Ho provato sia con Powertop che con Laptop Mode Tools, ma senza grossi risultati se non la scocciatura che dopo qualche minuto si autosospendeva il mouse USB nonostante fosse impostato diversamente…perfino quando attaccato all’alimentatore.
          Il processore è “regolato” da Intel P-State e solitamente gira al massimo turbo incluso (perché?!), raramente viene disabilitato il turbo.
          Sto pensando di tornare ad acpi_cpufreq che tiene la CPU al minimo della frequenza fino a che non è richiesta, però così perdo il turbo.
          Onestamente, mi trovo bene con Linux, ma sono stanco dei compromessi che mi costringe ad accettare.

          • alba

            jupiter non ha funzionato?che temperature hai sul i5?

          • Simone

            Io ho un i7 con – al momento – abilitato powertop e disattivato intel_pstate in favore di acpi_cpufreq. La temperatura al momento è al massimo di 60°C.
            Con intel_pstate attivato, quando entra in funzione Intel Turbo Boost, la temperatura arriva anche oltre gli 80°C.
            Jupiter non l’ho mai provato su questo PC, solo sull’EeePC 1101HA

          • alba

            beh non hai da lamentarti con i5 e intel 4000 hd con windows 8 pro io faccio tra 50 a 70 gradi dopo ore di uttilizo,uguale con xubuntu e fedora 20,ricordo che con un i5 e ati 6300 arrivavo fino a 80 gradi due anni fa

          • Simone

            Infatti non mi lamento della temperatura (anche se le ventole che vanno tutto il tempo non sono proprio piacevoli), ma della durata della batteria.

          • alba

            e unica cosa che mi impedisce di sperimentare altre distro mi piacerebbe tanto manjaro

  • Luky

    C’è una corsa contro il tempo per supportare al più presto le nuove GPU, mentre io con una ATI del 2007 riesco a malapena a spostare le finestre senza incombere in lag a causa dei pessimi driver

    • zero_note

      per curiosità, quale ATI in particolare?

      • Luky

        Mobility Radeon HD 2600
        E’ davvero un peccato, perché nell’altro computer ho una AMD 7870 e nell’altra una Nvidia gtx 550 e funzionano decentemente anche senza driver proprietari.
        Sempre con la ATI 2600, i proprietari non sono neanche un granché, perché aggiornati solo fino al kernel 3.4 e Xorg 6.9 e comunque è appena sufficiente per gli effetti grafici, e ha diversi bug con alcuni window manager

        • zero_note

          Ho una Mobility Radeon HD 4650, forse il principale motivo per cui non sono mai riuscito ad usare decentemente qualsiasi distribuzione sul laptop HP (con i driver open s’intende). Dal kernel 3.10 in poi (sto testando il 3.13 oggi) la situazione è in costante miglioramento: il pc riscalda meno di Windows 7/8/8.1 (si, riscalda MENO) e qualsiasi DE compreso Unity va che è una bellezza. Non sono molto informato sul supporto specifico alle varie GPU da parte degli ultimi kernel, ma hai provato con kernel 3.12.x e driver open?

          • Luky

            Per la temperatura posso dirti che hai ragione, sta lentamente migliorando ma per le prestazioni rimaniamo sempre li

    • Kraig

      noto anch’io un leggerissimo lag quando sposto le finestre, tranne per kde, ma non mi preoccupo più di tanto. rimane il problema di disturbo grafico (sfarfallio) in unity, gnome shell e qualsiasi gioco con dettagli medio/massimi, infatti modifico il file di configurazione (.cfg) a manina per avere meno problemi possibili o eliminarli totalmente, queste modifiche mi servono anche per avere una maggiore visibilità dei nemici. quake docent. diciamo che sono soddisfatto a patto che modifichi sempre qualcosa.

      • Kraig

        ho usato sempre driver open, indipendentemente dalla versione del kernel, su una ati xpress 1250 nel mio pc-desktop del 2007.

  • Ma scusate Elementary non si basa sulla 12.04 lts? non credo sia saggio fare un aggiornamento in quel caso
    EDIT. Ho fatto la cavolata del secolo installando il nuovo kernel su ubuntu 13.10 e successivamente installando i proprietari Nvidia della mia 660, se siete nella mia situazione sconsiglio l’aggiornamento xD

  • EnricoD

    a me non funzionano più le hotkeys per cambiare luminosità
    torno alla precendete

  • come mai per arch ancora non è stato rilasciato?

No more articles