In questa semplice guida vedremo come testare lo sviluppo di KDE Frameworks 5 e Plasma 2 in Arch Linux

KDE Frameworks 5 e Plasma 2 in Arch Linux
Con il rilascio di KDE 4.12 è ufficialmente iniziata la migrazione versione KDE Frameworks 5 e Plasma 2 importante aggiornamento che renderà più stabile e reattivo il famoso desktop environment Linux senza stravolgere l’esperienza utente.
La migrazione da KDE Frameworks 5 e Plasma 2 poterà anche diverse novità riguardante le applicazioni window manager KWin con nuove animazioni ed effetti con un’occhio di riguardo ai consumi di risorse. E’ possibile testare lo sviluppo di KDE Frameworks 5 e Plasma 2 attraverso la distribuzione Neon 5 rilasciata dal team KDE, se abbiamo Kubuntu possiamo aggiornare la nostra distribuzione attraverso i PPA Project Neon come indicato in questa guida.Per Arch Linux possiamo testare KDE Frameworks 5 e Plasma 2 in due maniere: attraverso AUR o grazie ai repository di terze parti.

Ricordo che stiamo parlando di una versione in fase di sviluppo ancora incompleta ed instabile, l’installazione è consigliata su Virtualbox o in partizioni secondarie se notate bug ricordo di segnalarli al team KDE.
Per testare le novità introdotte dal team KDE in Arch Linux possiamo compilare la versione in fase di sviluppo di KDE Frameworks 5 attraverso AUR, in questa pagina troverete l’elenco dei pacchetti da installare i quali potrebbero anche diverse ore per  l’installazione.
In alternativa possiamo installare KDE Frameworks 5 in Arch Linux grazie ai repository di terze parti mantenuti dallo sviluppatore Stefano Avallone.

Per installare KDE Frameworks 5 in Arch Linux per prima cosa aggiuntiamo i repository digitando da terminale:

sudo nano /etc/pacman.conf

e aggiungiamo

[kf5]
SigLevel = Optional Optional  
Server = http://wpage.unina.it/stavallo/$repo/$arch  

e una volta inseriti i repository salviamo il tutto digitando ctrl+x e poi s
non ci resta che installare i pacchetti della versione in fase di sviluppo di KDE digitando:

sudo pacman -Sy extra-cmake-modules-git  kapidox-git  karchive-git  kcoreaddons-git  kf5-polkit-git  kauth-git  kcodecs-git  kconfig-git  kdoctools-git  kguiaddons-git  kjs-git  ki18n-git  kwidgetsaddons-git  kconfigwidgets-git  kitemviews-git  kiconthemes-git  kglobalaccel-git  kcompletion-git  kwindowsystem-git  kcrash-git  kdbusaddons-git kservice-git  sonnet-git  ktextwidgets-git  kf5-attica-git  kxmlgui-git  kbookmarks-git  kcmutils-git  solid-git  kjobwidgets-git  libdbusmenu-qt5  knotifications-git  kio-git  kdeclarative-git  kinit-git  kded-git  kplotting-git  kpty-git  kdesu-git kwallet-framework-git  kparts-git  kdewebkit-git  kdesignerplugin-git  kdnssd-framework-git  kemoticons-git  kf5umbrella-git  kidletime-git  kimageformats-git  kitemmodels-git  kjsembed-git  kmediaplayer-git  kprintutils-git  kross-git  kunitconversion-git  threadweaver-git  kde4support-git  kfileaudiopreview-git  khtml-git  knewstuff-git  knotifyconfig-git  frameworkintegration-git  kactivities-frameworks-git  kf5-akonadi-git  kde-workspace-git  plasma-framework-git  kde-runtime-git  konsole-git  plasma-nm-git  kate-git

al termine dell’installazione dovremo riavviare.

Ringrazio Roberto D. per la segnalazione.

  • Giallo

    La procedura è come quella per installare Debian direttamente con la netinstall? Nel senso che installa solo il minimo indispensabile come la netinstall?

    • installi il sistema base sul quale poi installi quello che vuoi tu
      è un po come l’installazione di gentoo e arch ad esempio

    • installi il sistema base sul quale poi installi quello che vuoi tu
      è un po come l’installazione di gentoo e arch ad esempio

  • Giallo

    La procedura è come quella per installare Debian direttamente con la netinstall? Nel senso che installa solo il minimo indispensabile come la netinstall?

  • Antonio G. Perrotti

    perchè va tutto bene, ma al riavvio non mi riconosce la password di root? 🙁

  • andreazube

    Ora ci provo anch’io per installare debian wheezy

  • Giallo

    Ho utilizzato la procedura per installare Debian Testing e XFCE, ma appena lo avvio mi dice error no such partition. Come risolvo?

    • devi creare la partizione sulla quale installare la distro prima 😀

      • Giallo

        l’avevo fatta 😀 Ma ho risolto con la netinstall 😉

  • alessio

    Mi auguro si facciano giganti e indispensabili passi avanti in termini di design grafico… grande pecca di KDE (Cinnamon, ad esempio, è esteticamente decisamente più curato).
    Per il resto un ottimo DE a cui mi sto approcciando recentemente.

    • MarcoRagusa

      e da migliorare anche in intuitivita’, se non fossero queste cose sarei passato gia da anto tempo a kde

      • Hombre Maledicto

        Da un po’ vi sono dei sondaggi/discussioni (reperibili qui) in merito, ho anche sentito Martin Graßlin (dev di Kwin) parlare di incombenti novità sull’interfaccia(ma magari si riferiva semplicemente al tema plasma di default).

      • MisterX

        ma cosa vuol dire migliorare in intuitività, ovvio che se sei abituato ad un altro de non lo trovi intuitivo.. io uso plasma desktop e in queste settimane ho provato ad usare altri de è li trovi poco intuitivi…

    • Hombre Maledicto

      Condivido: l’estetica è un aspetto marginale, tuttavia spero che quando avranno tempo – finito di effettuare le dovute migliorie sotto il cofano ed il passaggio a Qt5 – vi si metteranno.

      Però no, dai! Cinnamon proprio no! XD

      • Cylon

        Detto da uno che fà assomigliare tutto a os x non ha molta credibilità… 😛

        • Hombre Maledicto

          Sai che mi riferisco al meccanismo di tematizzazione.
          Attaccarmi sulle preferenze estetiche è come attaccare un politico sulla sue preferenze sessuali (privo di senso).
          Lo sviluppo implica progressione, miglioramento. Quindi perchè non progredire (quando sarà il momento) su questo versante? 😛

          P.S. Detto da uno che si stava per comprare un macbook, suona strano XD

          P.P.S, Ok, quella dei politici era davvero impopolare, lo ammetto, considerando che siamo in Italia.

          • Cylon

            ovviamente la “tematizzazione” in css ce la dobbiamo scordare, l’ha “spiegato” Marco Martin con una semplice immagine si g+ del perché non accadrà.. certo ci resta la speranza QML…

            PS: si quella del politico è impopolare.

            PPS: dato da uno che ha il mac book pro retina con solo arch… 😛

          • Hombre Maledicto

            Infatti non parlavo di CSS/QSS, mi avevi comunque messo la scimmia circa possibilità su QML (che potrebbe presentarsi in futuro, vogliamo escluderlo?). Dopotutto la grafica raster non è la soluzione migliore per una shell come plasma, che necessita di scalare all’occorrenza eventuali immagini. Per questo si è optato per il vettoriale.

            Ah, quindi te lo sei comprato alla fine?? XD

            Resto della mia idea: non bisogna prendere certi commenti per critiche, ma quanto suggerimenti(altrimenti sarebbe la morte del free software, sotto certi aspetti, se mi segui). Ho fiducia nel team KDE, sono fantastici. Potrebbero davvero fare un lavoro eccellente su questo versante.

          • Cylon

            no no… almeno fintanto che installare arch su laptop nn mi stressa non farò tale stupidagine.. ma in futuro chi sa?

            per la temizzazione ci vorrebbe qualche temerario amante delle temizzazioni che c++ alla mano faccia qualcosa… dati una mossa… invece di perdere tempo con analisi geometria e compagnia bella

          • Hombre Maledicto

            Se non avessi il problema della borsa di studio provvederei all’istante XD
            Ma appena terminato il periodo di esami, chissà 😉

      • ale

        No l’ estetica non è marginale,per nulla….
        Kde come funzionalità è ottimo,ma il tema di default è orribile,come anche le icone…
        Per renderlo guardabile bisogna installare altri temi che poi non è che siano nemmeno meglio di quello di default,non ho ancora trovato un tema qt discreto,sto usando ancora quell’ oxygen che è inguardabile
        Cioè costa tanto fare un tema bello,senza tanti fronzoli ma funzionale

        • MisterX

          ma ditemi quale de ha un tema di default bello scondo voi? su via questione di gusti… non ti piace, lo cambi o te ne fai uno… se non sei capace di fartene uno che rispecchi i tuoi alti canoni estetici ti adatti.. 🙂

          • UnderTheGun

            Si, concordo…anche se da utente KDE (da diversi anni) posso affermare che per miei gusti personali il tema di default di Gnome shell forse è leggermente meglio di quello di KDE e di XFCE. Roba di poco ;).

            P.s. tanto la prima cosa che faccio sempre è cambiar tema, font ed icone!!! ^^ ehehe

        • Hombre Maledicto

          In merito alle finestre è corretto parlare di “stili”. Installa QtCurve, o ancora meglio bespin, e impara a customizzarli(nessuno può venire incontro ai tuoi gusti, devi sporcarti le mani). Quanto a plasma: si, è oggettivamente sbattoso tematizzarlo, ma non impossibile(bè, io sono veramenta una sega con la grafica vettoriale), basta un po’ di impegno e tanto, ma tanto, inkscape 😉
          Poi, se proprio non ci riesci, ti installi BE::Shell e vai di CSS, ma questo se sei disposto a rinunciare ai plasmoidi e a lavorare su config testuali (altro aspetto negativo è che molti puristi ti romperanno le @@ perchè gli rode che non usi la shell ufficiale, malgrado tutti i bei discorsi sul free software e la libertà di modificare 😛 )

          Ah, dimenticavo, sebbene manchi un modo di applicarli uniformemente, puoi usare fogli di stile sulle app Qt(proprio come per le GTK). Li puoi invocare con:
          nomeapplicazione -stylesheet /percorso/al/foglio/di/stile.css (od opportuni workaround).

          P.s. Visto che sono ormai solito allo spam ti posto il mio KDE + BE::Shell (ovvero senza plasma), scusa per l’aspetto maccoso, ma che vuoi farci, sono un bimbominchia sotto sotto:

          free image hosting

          • Cylon

            che se l’hai con me con il “purista”? 😛 mi rode? mbuauaua…:-P io spero solo che il prox KF5 lo renda totalemente incompatibile… o ancora meglio che Thomas L. sia talmente occupato nello sviluppo di kwin che se ne dimentichi… anche se, in verità, preferirei che fosse sviluppato da KDE non da un solo dev e che fosse meno “palloso” lo switch da una shell all’altra… il fatto poi che oltre a plasma-desktop, plasma-active, plasma-netbook ci sia anche be::shell non mi fa altro che piacere, più ce n’è meglio è (cit. DBB)…

          • Hombre Maledicto

            Mica solo te XD
            Poi, quando se ne parla non saprei più dire se sei serio o scherzoso…

          • Cylon

            mm.. riguardo al post precedente sono serio dalla frase “anche se, in verità..” io giù… dall’inizio di quella frase fino all’inizio del post no.. 😉

          • UnderTheGun

            ” (altro aspetto negativo è che molti puristi ti romperanno le @@ perchè
            gli rode che non usi la shell ufficiale, malgrado tutti i bei discorsi
            sul free software e la libertà di modificare 😛 )”….

            AHahahahahah grande!!
            Eccomi qui: un purista integralista (politico eh, non religioso!!) !!Eheheheh ^^
            Vai giù tranquillo di Be::shell che il pc è tuo, sono sicuro che nessun dev di KDE si offenda, in fin dei conti stai comunque usando il loro DE…quindi 😉

        • Hombre Maledicto

          Aggiungo a quanto già detto – per spiegare meglio come la penso e soprattutto per spiegare come la pensano gli sviluppatori(rispondo a te, ma rivolgendomi anche a chi ha seguito i commenti qui sul post):
          Non è un problema di KDE se il tema di default non accontenta tutti (è qualcosa di standard e leggero, creato appositamente per essere neutro), il problema è a carico delle distribuzioni. Fornire o meno un ambiente customizzato, con artwork e plasmoidi costruiti ad hoc o presi dalla comunità sta alle distro. Vi sono quelle che lo fanno(presente, per esempio il tema rosa?) ed altre che si accontentano semplicemente di fornire un’icona per kickoff col logo della distribuzione.
          So di essere di parte, ma cambiare l’aspetto di KDE – a meno che non sei ultraesigente – è questione di due secondi. Con un click del mouse scarichi ed installi wallpaper, icone, font, schemi di colore, temi plasma, effetti del desktop, plasmoidi, ecc..Nessun altro ambiente fornisce una soluzione del genere, anzi, su alcuni devi persino installare tool di terze parti già solo per cambiare le icone!
          C’è chi ancora si lamenta, per fare un esempio, che le finestre si aprono sull’angolo in alto a sinistra dello schermo, quando puoi correggere il comportamento (e settarlo fino alle più zozze fantasie) impostando regole di Kwin. Rispetto a molti WM non avrà dei settaggi predefiniti per questo, ma ha un’interfaccia a prova di nubbio per essere configurato. Ci tengo quindi a precisare che quanto ho detto negli altri commenti non è una critica al lavoro fatto finora. Mi è dispiaciuto molto leggere la frustrazione di alcuni dev in un recente post su G+, in merito alle lamentele veramente poco carine fatte da un utente sui temi di default. E’ gente che vi si dedica per passione e rende un servizio senza chiedere nulla in cambio. Come altri che fanno lo stesso, andrebbero trattati con rispetto 🙁

          • ale

            Il problema secondo non è tanto dato dalla difficoltà di installare un tema,ma proprio dalla mancanza di buoni temi,che siano belli,che si integrino bene con l’ ambiente desktop e che non causino problemi.
            Meglio un unico tema come quello di gnome,fatto bene,che avere la possibilità di installare mille temi personalizzabili ma tutti incompleti e fatti male…
            E poi anche cambiando tema in kde si integra comunque tutto male,cambi il tema delle icone e restano metà icone predefinite e metà di quelle del tema,cambi tema qt e qualche app continua ad usare il tema predefinito,per non parlare dell’ integrazione delle app gtk che per farla funzionare bisogna ancora installare pacchetti aggiuntivi…
            Gnome è mille anni che supporta le applicazioni qt senza nessun problema e con un tema indistinguibile da quello gtk…

          • MisterX

            si ora il tema di default di gnome è ben fatto, ora ho capito parla un gnome-fan… gnome non supporta un tubo sono le Qt che si integrano in abienti gtk, le gtk non si integrano in altri ambienti che non sono gtk.

          • ale

            Ex gnome fan,ho iniziato da qualche mese ad usare kde perchè gnome 3 non mi piace più di tanto,non come aspetto grafico che secondo me è molto curato ma come funzioni è abbastanza limitato e poco personalizzabile… kde ha molte funzioni in più di gnome ma come aspetto grafico non è altrettanto curato
            Il problema non è gtk ma il tema di default che non si integra con gtk… non gli costerebbe tanto integrare quel codice che serve per gestire i temi gtk direttamente in kde in modo ufficiale

          • MisterX

            ma mica si deve integrare il tema di default plasma-desktop con le applicazioni gtk, ma è il contrario… la compatibilità dispende da chi sviluppa le gtk, le applicazioni Qt si integrano nei sistemi gtk grazie una dev KDE che ha dedicato del tempo a questo tipo di integrazione, lato gtk non interessa a nessuno… il fatto che non sia graficamente curato è fatto di gusti personali, non ti piace, ci può stare, ma ad altri piace, non è che il tuo gusto estetico è lo stesso di ogni utente, magari a chi usa plasma-desktop, e l’ha sempre usato, piace il suo aspetto grafico e non piace quello di altri de… se vuoi che sia più curato secondo i tuoi canoni proponiti.

          • Hombre Maledicto

            AFAIK sono stati i dev Qt a provvedere all’integrazione in ambienti gtk di software scritti col loro toolkit, il problema è che i dev gnome non hanno ricambiato la cortesia.
            Se vuoi che tutte le app Qt adottino un unico stile, apri qtconfig e selezionalo da lì.
            Questo ovviamente non per le app Qt5, dove l’unico stile al momento disponibile è fusion (se non vuoi sperimentare la versione in sviluppo di QtCurve).

            qtconfig, se non lo conosci:

            host immagini

          • MastroAttilio87

            Non hai trovato proprio nessun tema che ti soddisfi? Ce ne sono di fatti bene.. Io ad esempio attualmente sto usando “Oxygen Platinum” come schema di colore, icone “Kfaenza” e Caledonia come tema plasma, ho cambiato i caratteri e, da non amante del tema di default (soprattutto le icone, mi piacevano più quelle di una volta) ad eccezione di quello plasma che non è male, dopo aver fatto questi piccoli accorgimenti KDE mi piace tanto anche esteticamente 🙂 Poi vabbè, come ti è stato detto alla fine è tutta una questione di gusti 😉

    • MisterX

      questioni di gusti, a me cinnamon non piace preferisco l’aspetto di Plasma desktop

      • cippalippa

        vabbe’ che tutto e’ soggettivo, pero’ fino a un certo punto: cinnamon cm DE e’ davvero brutto, non ha nulla di accattivante come forme e’ tutto squadrato e sembra sulla falsariga di W8 come UI

    • eticre

      Non è esteticamente curato male, è il tema di default che fa rabbrividire!

      • MisterX

        questione di gusti… certo invece i temi di default dei vari gnome, xfce, lxde, unity sono magnifici… questione di gusti… la soluzione è semplice, non ti piace cambialo.

        • come è il tema default di xfce? 😀

          • MisterX

            a me non piace, ma rispetto chi ci lavora gratis e non mi permetto di dire che è orribile o peggio, ma gli italiano oltre ad essere un popolo di allenatori di calcio deve essere anche un popolo di esteti, vorrei tanto vedere i capolavori di temi che usano.. :P.. ovviamente come ho detto in precedenza è questione di gusti… se fossimo tutti uguali sarebbe di una noia pazzesca

          • se è un lavoro è fatto “gratis” non vuol dire che è fatto bene a prescindere… una critica può essere anche costruttiva. (gli italiano :D)

          • MisterX

            si non vuol dire che sia fatto bene, ma neanche male rispecchia i gusti personali di chi l’ha realizzato , ma tirarli la “merd@” sopra non vedo cosa ci sia di cotruttivo. vuoi essere costruttivo collabora a rendere le cose migliori non a parole .. grazie per aver fatto il maestrino ma ti dico 2 cose, 1 non sono di madrelingua italiana, 2 non potevo modificare perché il commento è stato fatto da un pc dove non ho le credenziali di disqus.:P

      • cippalippa

        KDE e’ sproporzionato in molte parti.. le finestre popup e in generale lo spazio occupato dalle finestre e’ abnorme rispetto ai files e relative icone dei contenuti su schermo… come mai su wincozz in HD @24” il desktop testato personalmente (1920×1080) le icone, la barra delle appplicazioni e le finestre sul desktop sono estremamente piccole e definite, tanto da permettere di avere centinaia di oggetti su desktop e svariate finestre attive senza che ci sia il minimo disordine.. ecco secondo me KDE dovrebbe essere estremamente piu’ piccolo negli oggetti su schermo mantenendo la qualita’ grafica ben definita e tutti gli effetti che ci ha abituato da anni ormai ad avere… yeah!

  • XfceEvangelist

    Quanto vorrei leggere i cosi’ tanti aggiornamenti di KDE ce ne fossero altrettanto anche per XFCE…

    • MisterX

      c’è una piccola differanza di numeri di svilupatori..

      • Kraig

        già! gli utenti xfce ancora aspettano con indecisione il supporto verso gtk3 (detto dallo stesso team) e wayland. 🙁

  • MisterX

    comunque in arch è meglio compilare da aur…

  • eticre

    Qualcuno ha provato plasma mediacenter su arch?
    Funziona tutto tranne che non partono i filmati.

  • Kraig

    “In alternativa possiamo installare KDE Frameworks 5 in Arch Linux grazie
    ai repository di terze parti mantenuti dallo sviluppatore Stefano
    Avallone.”

    OT il suo cognome mi fa ricordare una certa persona che si chiama alessandro “stermy” avallone, famoso pro italiano di quake al mondo. 😀

No more articles