In questa semplice guida vederemo come testare / avviare SailfishOS il nuovo sistema operativo mobile di Jolla in Ubuntu Linux e derivate.

SailfishOS SDK
Da poche settimane è disponibile per il mercato europeo “The First One” il primo smartphone prodotto dall’azienda finlandese Jolla basato sul nuovo sistema operativo mobile Sailfish OS.
SailfishOS è un sistema operativo specifico per device mobili basato su MeeGo Linux e costruito sul sistema operativo Mer, ossia il nucleo del progetto MeeGo sviluppato da Nokia, AMD, Intel e della Fondazione Linux. Il nuovo SailfishOS dispone di un’interfaccia utente rivisitata con varie animazioni effetti e nuove gesture, da notare inoltre il supporto per installare ed avviare le applicazioni native per Android. Gli sviluppatori SailfishOS hanno rilasciato anche un’importante piattaforma di sviluppo che consente a nuovi developer di poter testare nuove applicazioni nel sistema operativo da una distribuzione Linux.
La piattaforma di sviluppo SailfishOS SDK ci consente anche di poter testare il nuovo sistema operativo mobile di Jolla direttamente dal nostro desktop Linux, , conoscere le varie applicazioni, impostazioni, gestire e molto altro ancora.

SailfishOS SDK è una piattaforma ancora in fase di sviluppo Alpha, per il suo utilizzo richiede un personal computer con almeno 4 GB di memoria RAM e Oracle VirtualBox.
La prima cosa da fare è quindi installare Oracle VirtualBox per farlo basta collegarci in questa pagina e scaricare il pacchetto specifico per la nostra distribuzione Linux.

Una volta installato Oracle VirtualBox e riavviato il nostro personal computer potremo installare SailfishOS SDK scaricando la piattaforma di sviluppo da questa pagina dove troveremo l’installer nella versione 32 bit o 64 bit per Linux oppure la versione per Microsoft Windows e Mac OS X.

Una volta scaricato l’installer di SailfishOS SDK spostiamo il file nella nostra home e avviamo il terminale e digitiamo:

chmod +x SailfishOSSDK-*.run

dove al posto di SailfishOSSDK-*.run dovremo inserire il nome corretto del file scaricato in precedenza.
Fatto questo potremo avviare l’installazione digitando:

./SailfishOSSDK-*.run

dove al posto di SailfishOSSDK-*.run dovremo inserire il nome corretto del file scaricato in precedenza.

Dopo alcuni secondi si aprirà un wizard che ci chiederà di confermare l’installazione di SailfishOS SDK offrendo anche la possibilità di installare solo i tool preferiti, nel nostro caso basta confermare e aspettare il termine dell’installazione.

SailfishOS SDK wizard installazione

Al termine dell’installazione avremo il collegamento nel menu per avviare SailfishOS SDK in alternativa basta digitare da terminale:

~/SailfishOS/bin/qtcreator

dopo alcuni secondi avremo avviato SailfishOS all’interno della nostra distribuzione Linux.

Home SailfishOS SDK

  • startlffl

    sapreste consigliare un schermi a basso costo per Rasberry? sennò sono 50 euro di pc e 100 di video..

    • per il raspberry occorre una tv o schermo pc con hdmi
      c’è anche l’uscita video composita ma a dire il vero non lo mai collegata quindi non posso dirti se funziona e come

  • Marco

    Ciao, per caso saresti a conoscenza di eventuali miglioramenti, che potrebbero essere apportati tra le distribuzioni dedicate al Rasberry PI, sui limiti della navigazione web e soprattutto se saranno supportati flash e html5, come messo in evidenza in questo video http://www.youtube.com/watch?v=SgunrHgpXXk dal minuto 4:29. Ti faccio questa domanda perché oltre farlo utilizzare a mia sorella per avvicinarla alla programmazione, vorrei anche utilizzarlo come mediacenter poiché lo collegherei alla tv che ho in salotto.

    Comunque dato che è la prima volta che commento ed è almeno un anno che ti seguo ne approfitto per farti i complimenti, per la costanza e l’impegno con cui porti avanti questo blog.

    Ciaoo e grazie!!

    • a mio avviso dovresti provare con Arch ARM il team a mio avviso sta portando molti miglioranti riguardo al supporto con Raspberry logicamente non può diventare un missile comunque qualcosina migliora a mio avviso flash con arch funziona decentemente solo che, almeno con i miei test, non riesco a far andare i video in hd i quali però se scaricati con mplayer girano abbastanza bene
      grazie 1000 per i complimenti

      • Marco

        Grazie a te per la tempestiva risposta. Ma sicuramente non può diventare un missile e credo sia anche giusto visto lo scopo per cui è nato. Quello che sto cercando di capire è se si riesce ad ottenere una navigazione web più fluida e la visione dei video fullhd su youtube senza problemi. Altrimenti devo spostare l’interesse su Cubieboard, come hai fatto notare nell’altro articolo, hardware superiore e non si dovrebbero avere più questi problemi.

        Ciao e grazie ancora.

        • per vedere i filmati in hd su raspberry faccio cosi
          parlo di arch arm
          ho installato Movgrab (compilandolo è molto semplice lo puoi fare anche da AUR) e mplayer
          scarico il video da youtube in hd e lo avvio con mplayer senza browser con midori non c’è verso va tutto a scatti ecc

          Il giorno 31 agosto 2012 17:52, Disqus ha scritto:

          • Marco

            Ok, grazie!!

  • ale

    Non mi è chiara una cosa,perchè vendono licenze per i codec ? Forse non era un progetto open source e chiedere di pagare delle licenze per .dei codec che sui pc si hanno gratis…questa cosa non mi è molto chiara

No more articles