E’ finalmente disponibile la prima Beta di Maxthon Cloud Browser per Linux, la nuova versione del famoso browser per Microsoft Windows e Android.

Maxthon Cloud Browser per Linux
Maxthon è un browser proprietario che sta riscuotendo un notevole successo dia nelle versione desktop per Windows e Mac OS X che mobile per Android e Apple iOS. Gli sviluppatori Maxthon hanno recentemente avviato lo sviluppo della nuova versione 4.x denominata Maxthon Cloud Browser basata sul codice sorgente di Chromium, disponibile questa volta anche per Linux. Maxthon Cloud Browser 4 offre una versione ottimizzata di Chromium la quale include anche il supporto per le estensioni ed applicazioni di Google Chrome presenti in Google Web Store. Da più di 10 giorni (e mi scuso con i lettori per il ritardo nella segnalazione) è disponibile la versione Beta di Maxthon Cloud Browser per Linux interessante browser già stabile, veloce e reattivo con ottime funzionalità incluse.

Le principali novità del nuovo Maxthon for Linux arriva da “sotto il cofano” difatti il browser proprietario include diverse ottimizzazioni in grado di velocizzare anche notevolmente la navigazione, i developer hanno inoltre rivisitato anche la barra di ricerca includendo anche nuove funzionalità e un’accesso molto più veloce ai nostri siti preferiti. reattiva, gli sviluppatori hanno rivisitato anche la home screen includendo una barra di ricerca e l’accesso veloce ai nostri siti preferiti

Maxthon Cloud Browser per Linux dispone anche sincronizzare i segnalibri e password con altri pc e device mobili o altri pc attraverso la funzione Cloud Push che consente l’invio di contenuti web tra i vari dispositivi , ottima anche al funzione Split Screen che ci consente di visualizzazione di due pagine web side-by-side. Da notare inoltre la gestione delle gesture del mouse di default, funzionalità che ci consente di velocizzare alcune operazioni.

Maxthon Cloud Browser per Linux

Per installare la beta di Maxthon Cloud Browser per Linux basta collegarci in questa pagina e scaricare il pacchetto deb o rpm.
Ringrazio il nostro lettore Maurice Delaroche per la segnalazione (scusandomi per il ritardo nella pubblicazione dell’articolo)..

Home Maxthon

  • Massimo Mazzini

    Ma che combinano .. siamo arrivati alla versione 7 da poco tempo e ora partono con lo sviluppo della versione 8 per il prossimo anno ?

    Sun ha aggiornato la versione 6 per anni lasciando a noi programmatori un ambiente stabile e duraturo dove sviluppare , arriva la versione 7 che ci porta qualche novità ma non ci complica molto la vita ora Oracle a distanza di nemmeno un anno ha avviato lo sviluppo della versione 8 che dovrebbe apportare quei cambiamenti mancati dalla versione 7 e altre novità che posso dare dei fastidiosi grattacapi a noi programmatori

    • Non combinano niente.
      Lo sviluppo della sette è iniziato prima che Sun fosse acquistata da Oracle. Ciò ha rallentato parecchio lo sviluppo.
      Oracle poi ha deciso che per rilasciare prima la 7 avrebbero introdotto poche delle funzionalità previste inzialmente.
      La 8 invece includerà le funzionalità mancanti, ecco perchè si è deciso di rilasciarla presto.

      • Maury

        ho erroneamente non accettato il disclaimer per l’istallazione ed ora non so come tornare indietro per reinstallarlo…che fare?

        • ridai il comando d’installazione

          • Maury

            l’ho ridato ma mi riappare la schermata di oracle che nn avevo accettato i termini. Ho provato a dare un purge ma niente…
            idee?

  • SeaPatrol

    Per passare da una versione all’altra di Java il comando giusto è:
    sudo update-alternatives –config java
    oppure :

    sudo update-java-alternatives -s java-8-oracle
    sudo update-java-alternatives -s java-7-oracle

  • Kraig

    e dico “basta” anche per i browser! costoro è in più!!
    pure proprietario, tanto per zapparsi i piedi a livello di ideologia opensource.

  • marcketto

    ” mi scuso con i lettori per il ritardo nella segnalazione ”
    10 giorni e hai segnalato solo adesso questa notizia???? non è da lffl
    accetto comunque le scuse
    scherzo naturalmente, siamo noi lettori che dobbiamo dire grazie a questo
    fantastico blog che ogni giorno rilascia sempre news quasi in tempo reale

  • ale

    Ecco il perchè non bisogna mai rilasciare software con licenza BSD…

  • Max Franco

    con una sola parola…. che schifo…… comunque secondo me stanno solo cercando di farsi comprare da google per guadagnare qualche milione di dollari. un browser closed, per quanto buono come può essere stato opera in passato, non può avere le forze per reggere la sfida con colossi come apple, google o microsoft, anche se si limitano ad appoggiarsi a chrome e aggiungere ottimizzazioni.

    • Klaas

      Google è il proprietario del browser più usato al mondo e vorrebbe comprare un side browser basato sulla versione open source dello stesso browser di Google? Fa prima a fare un mucchietto di denaro e bruciarlo 😀

  • golden

    Assolutamente no.

  • nicola

    Su android non è male lo provo su linux ma dubito che lo preferirò a firefox

  • delaroche

    Io lo trovo parecchio veloce e anche l’interfaccia mi piace, peccato che ancora non abbia l’integrazione con il tema di sistema. Tuttavia anch’io continuo a prediligere Firefox. Grazie per la citazione, non era necessaria 🙂

  • Daniele Cereda

    è chrome alla fine…

  • LelixSuper

    Non mi piace per niente questo browser: apparte che è closed source, ma anche avendolo provato non mi convincie…

  • pedro

    è un chrome senza flash integrato
    inutile per me 🙂

No more articles