Come attivare AMD DPM (Dynamic Power Management) in Ubuntu Linux e derivate

8
193
In questa guida vedremo come attivare DPM (Dynamic Power Management) in sistemi con  schede grafiche AMD in Ubuntu Linux e derivate.

AMD ha finalmente iniziato a prendere in seria considerazione Linux, offrendo finalmente un’ottimo supporto hardware per le proprie schede grafiche e processori. Grazie anche alla collaborazione con Valve, gli ultimi aggiornamenti del Kernel Linux e driver proprietari hanno migliorato le performance grafiche in alcuni casi anche del 40%.
Con il Kernel Linux 3.11, AMD ha introdotto anche il supporto per DPM (Dynamic Power Management) tecnologia che consente ad ogni processore di massimizzare i vantaggi della riduzione del consumo energetico senza ridurre le performance.
DPM (Dynamic Power Management)  non è attiva in Ubuntu 13.10 (sarà probabilmente essere abilitata di default in Ubuntu 14.04) ,  potremo comunque attivare questa funzionalità in un secondo momento operando su GRUB, ecco come fare.

Per attivare AMD DPM (Dynamic Power Management) in Ubuntu 13.10 Saucy e derivate (oppure in versioni precedenti basta aggiornare il Kernel alla versione 3.11 o superiore) basta digitare da terminale:

sudo nano /etc/default/grub

e rechiamoci alla riga

GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT="quiet splash"

nella quale dovremo aggiungere radeon.dpm=1 il risultato darà:

GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT="quiet splash radeon.dpm=1"

salviamo cliccando su Ctrl+x e aggiorniamo Grub digitando:

sudo update-grub

e riavviamo la nostra distribuzione.
Al riavvio dovremo avere attivato AMD DPM (Dynamic Power Management).

Purtroppo attualmente non dispongo di alcun sistema con scheda grafica AMD quindi non posso confermarvi le migliorie introdotte con DPM (Dynamic Power Management).
Ringrazio il blog webupd8 fonte della guida.