Velocizzare LibreOffice, ecco come fare…

In questa semplice guida vedremo come velocizzare la suite per l’ufficio open source LibreOffice modificando alcune opzioni.

LibreOffice
LibreOffice è una delle suite per l’ufficio più utilizzare al mondo, assieme ad Apache OpenOffice fornisce una valida alternativa gratuita e soprattutto libera alla suite proprietaria Microsoft Office.
Gli sviluppatori della The Document Foundation in questi anni hanno lavorato molto non solo per aggiungere nuove funzionalità alla suite per l’ufficio open source ma anche migliorandone le performance e la stabilità. In futuro sono previste numerose ottimizzazioni che renderanno LibreOffice più veloce e reattivo grazie anche al supporto per OpenGL Canvas consentendoci quindi di poter sfruttare l’accelerazione grafica quando operiamo nei nostri documenti.
LibreOffice viene rilasciata per poter avviarsi correttamente in qualsiasi tipologia di hardware (anche datato), se abbiamo un personal computer abbastanza recente possiamo operare in alcune preferenze in modo tale da rendere la suite più veloce e reattiva.

La guida  è consigliata solo in sistemi con almeno 1 GB di Memoria RAM, inoltre è valida  per qualsiasi versione di LibreOffice sia per Linux che Microsoft Windows e Mac OS X (dovrebbe funzionare anche su Apache OpenOffice).
Per ottimizzare / velocizzare LibreOffice dal menu andiamo nella sezione Strumenti e clicchiamo su Opzioni, si aprirà una finestra con le varie preferenze la sezione che  interessa a noi è quella denominata Memoria Principale nella quale dovremo cambiare alcuni parametri.

Sotto Annulla in Numero di Passaggi andremo ad inserire 20, mentre nella sezione Cache grafica in Uso di LibreOffice andremo ad inserire 128 MB mentre in memoria per oggetto inseriremo 20 MB, nella Cache per gli oggetti inseriti controlliamo che sia su 20 come da immagine sotto.

LibreOffice - Ottimizzazioni

Se utilizziamo molto spesso LibreOffice consiglio di pre-caricare la suite per l’ufficio spuntato Abilita QuickStart nell’area di notifica, clicchiamo su OK e riavviamo LibreOffice, se tutto corretto dovremo notare un netto miglioramento delle performance della suite per l’ufficio. E’ possibile ripristinare LibreOffice come da default basta riavviare il il menu Opzioni e cliccare in Ripristina e poi su OK.

Potete segnalarci se la guida è riuscita a velocizzare o meno LibreOffice semplicemente commentando l’articolo.

26 Commenti

    •  Il progetto è carino ma è una alpha e ha una quantità di bug impressionante. Per dirne 1 non salva i locale per la lingua e il time in italiano.

      • Beh certo è recentissimo però se promette bene mi sento di dire che diventa molto famoso come lo è stato Mint su Ubuntu. In questo momento sto scaricando la 64 bit e appena finisce la provo su Vbox e host linux 64bit.

  1. Arch+cinnamon… Ma non c’era già bridge?
    (mi sembra il solito one-man show come bridge e nosonja destinati a fare una brutta fine…)

  2. scusate l’ot…sto provando a installare arch linux (l’originale su macchina virtuale) e mi va tutto bene tranne  quando devo installare il grub…qualcuno può aiutarmi?

    • in sequenza:
      arch-chroot /mnt
      grub-install /dev/sda    (il disco montato in /mnt)
      grub-mkconfig -o /boot/grub/grub.cfg

      In precedenza dovresti aver installato grub-bios con 
      pacman -S grub-bios

  3. Quando provo ad installare applicazioni mi dice che non trova una sfilza di chiavi.
    Sono riuscito ad installare solo Chrome.

  4. :: Retrieving packages from cinnarch-repo…
    libreoffice-install…  2048.0   B  1866K/s 00:00 [######################] 100%
    xnoise-0.2.4-1-i686      459.9 KiB   201K/s 00:02 [######################] 100%
    :: Retrieving packages from core…
    curl-7.27.0-1-i686       570.1 KiB   307K/s 00:02 [######################] 100%
    (5/5) checking package integrity                   [######################] 100%
    warning: Public keyring not found; have you run ‘pacman-key –init’?
    error: curl: key “1EB2638FF56C0C53” is unknown
    error: key “1EB2638FF56C0C53” could not be looked up remotely
    error: libreoffice-installer: key “6D6DDA3D2A45C7B4” is unknown
    error: key “6D6DDA3D2A45C7B4” could not be looked up remotely
    error: obexd-client: key “F3E1D5C5D30DB0AD” is unknown
    error: key “F3E1D5C5D30DB0AD” could not be looked up remotely
    error: pacmanxg4: key “6D6DDA3D2A45C7B4” is unknown
    error: key “6D6DDA3D2A45C7B4” could not be looked up remotely
    error: xnoise: key “6D6DDA3D2A45C7B4” is unknown
    error: key “6D6DDA3D2A45C7B4” could not be looked up remotely
    error: failed to commit transaction (invalid or corrupted package (PGP signature))
    Errors occurred, no packages were upgraded.

    ogni tentativo di aggiornamento od installazione va a finire così.

  5. Mmmmm da provare in assoluto, dato che mi sono molto affezionato a Cinnamon sin da quando è nato vorrei provare questa distribuzione che secondo me è un bel matrimonio…

  6. da un’altra parte avevo letto questi, ma sinceramente non so cosa cambi… boh.. non noto grandi differenze…
    Number of steps: 20
    Use for LibreOffice: 256 MB
    Memory per object: 50 MB
    Remove from memory after: 00:05 hh:mm
    Number of objects: 20
    e in più disabilitare questi, nel menu view
    Show preview of fonts
    Use Anti-Aliasing

  7. Ho sempre installato Openoffice e Libreoffice, ma devo dire che per la prima volta da anni sto cercando di fare un lavoro in Writer, e non mi ero mai accorto quanto possa essere snervante. Per fare un elenco numerato con sottolivelli ho dovuto provare per oltre quaranta minuti, seguendo anche guide, alla fine ci ho messo 2 minuti con Google Documents. Prima non mi faceva creare i sottolivelli, poi anche cancellando tutto l’elenco continuava a farmelo uscire con ogni spazio (anche cancellando la pagina e ricominciando).. O sono incapace io (cosa più che probabile) o c’è qualche bug di mezzo..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here