Vi presentiamo Tweedle interessante client Twitter per Android leggero con diverse funzionalità come il browser integrato, supporto multi-account e molto altro ancora.

Tweedle per Android
I developer Twitter hanno lavorato molto negli ultimi mesi per rendere sempre più completo il client ufficiale per Android rivisitando l’interfaccia grafica e migliorando l’esperienza utente da tablet.
In alternativa su Google Play Store esistono molti client Twitter con caratteristiche ben diverse tra loro, per chi cerca un applicazione semplice, leggera e gratuita vi consigliamo Tweedle.
Tweedle è un client Twitter per Android sviluppato per fornire un’alternativa più leggera al client ufficiale, con un’interfaccia grafica moderna e soprattutto con svariate funzionalità e personalizzazioni integrate.

Tra le principali caratteristiche di Tweedle for Twitter troviamo il supporto multi-account, dispone inoltre di svariati temi, colori e font che ci consentono d’integrare al meglio il client con il nostro Android.
Tweedle incorpora la possibilità di creare filtri, eliminando quei tweet che non vogliamo far apparire nella nostra linea temporale, include anche un traduttore integrato, così da poter tradurre i tweet che appaiono nella nostra linea temporale. Dispone anche di un browser integrato che ci consente di accedere ad anteprime d’immagini, video, siti web ecc direttamente dall’applicazione, dispone inoltre di un gestore di notifiche (compreso anche notifiche push) personalizzabili.

Tweedle è disponibile per Android 2.3 e versioni superiori direttamente dalla pagina dedicata di Google Play Store cliccando sul pulsante in basso.
  • Clodiopulcro

    lo uso da tempo, è veramente ottima!

  • linuxfunboy

    essendo per Arch Linux immagino che pure su Chakra funzionerà a dovere…me lo confermate?

    •  Ma se non erro chakra utilizza repository non compatibili con arch linux…

      • Alex L.

        Però i comandi da dare da terminale dovrebbero essere gli stessi, forse in parte funziona, bisogna provare…

        • anche sei i comandi sono gli stessi penso che si appoggi proprio sui mirror arch cosa che in chakra non c’è comunque provare non costa niente

  • giocitta

    Ho provato a installarlo con “yaourt -S pacmanxg4”, ma dopo aver sistemato le dipendenze si blocca al momento di installazione del programma dando questi messaggi:
    ==> Validazione dei sorgenti con md5sums in corso…
        pacmanXG4.tar.bz2 … NON RIUSCITO
    ==> ERRORE: Uno o più file non hanno superato il controllo di validità!
    ==> ERRORE: Makepkg non è riuscito a compilare pacmanxg4.
    ==> Riavviare la compilazione di pacmanxg4 [s/N]Ho omesso qualche modifica necessaria di PKGBUILD o di pacmanxg4.install ?Qualcuno più esperto di me (il che, peraltro, non è difficile!) può aiutarmi? Grazie.

    • il comando è giusto
      hai installato base-devel?

      pacman -Sy base-devel
      e poi ridai il comando

      • giocitta

        Grazie del suggerimento, ma, ahimé, non sortisce risultato positivo. Devo, però, aggiungerti due cose che avevo dimenticato: (1) il mio tentativo di installazione del programma ha luogo su Bridge Linux; (2) guardando bene i messaggi di errore, le prime due righe sono:

        ==> Validazione dei sorgenti con md5sums in corso…
                 download.php?get=pacmanXG4.tar.bz2 … NON RIUSCITO

        Potrebbe essere sbagliato l’md5sum riportato nel PKGBUILD,
        ma sorge anche il sospetto che sia cambiato l’URL per il downloading del pacmanXG4.tar.bz2. In effetti, nel sito russo sono dichiarati “lavori in corso” e si rimanda ad AUR (che a sua volta dichiara il pacchetto “orfano”).
        Cosa ne pensi?
        Grazie ancora del tempo dedicatomi. 

  • Marco Perasole

    grazie Roberto..cercavo da tempo una guida per installare questa splendida GUI su Arch…ho sempre provato ad installarla ma non ci sono mai riuscito del tutto. ora infatti quando lo avvio ho 2 problemi:
    1) quando lo avvio mi da 2 errori:
    ppkgfile check error e USECOLOR sets to 0.
    2) quando avvio il package manager invece, ed effettuo una ricerca in AUR i caratteri dei pacchetti trovati sono tutti sballati e non riesco a leggerli.

    aiutami per favore 🙁

  • jack’o3

    su AUR però viene indicato come pacchetto orfano

    • è arrivato l’aggiornamento 2 giorni fa quindi penso che hai sbagliato ricerca in aur

      • jack’o3

         https://aur.archlinux.org/packages.php?O=0&K=pacmanxg&do_Search=Esegui

  • Elia Notarangelo

    l’applicazione è per me una “vecchia conoscenza”, perché installato di default su nosonja, una derivata di arch, di origine ceca, molto ben curata.
    Il problema vero è che l’aspetto grafico lascia notevolmente a desiderare. in particolare tanti campi restano neri e si può intravedere il contenuto solo passando sopra con il mouse. Almeno a me accadeva quello

  • Ermy_sti

    Fate un fischio.quando.faranno un arch per tutti

    • arch è già per tutti
      basta un po di attenzione nell’installazione per il resto è come le altre distribuzioni da utilizzare

      • Ilmisticolinux

         Arch non è per tutti…e menomale! Non è per tutti perchè solo chi ha tempo e pazienza può utilizzarla senza problemi, stando dietro agli aggiornamenti, sopratutto quelli di sistema. Bisogna avere una connessione internet discreta per utilizzare Arch senza problemi. E’ vero, si possono usare le chiavette, come io ho fatto per molto tempo, ma sono scomode, lente e sopratutto hanno un limite per i GB scaricati. Questo è il motivo principale per cui non utilizzo più Arch, preferendo Debian Squeeze, che non necessita di aggiornamenti continui. Quando finalmente anche qui in Papuasia porteranno l’Adsl allora tornerò ad Arch, che considero la distro migliore di tutte, ma purtroppo, causa Digital Divide, ho dovuto “ripiegare” su Debian.

        • Ermy_sti

          Mi hanno parlato molto.bene di Debian rolling…dicono sia la meno problematica…quale versione usi?

          • giocitta

            Scusa se m’intrometto in un tuo quesito rivolto ad altri. Io uso da qualche tempo un po’ tutte le varianti rolling e semirolling basate su Debian. Tutte sono molto valide, in particolare la più nota LinuxMintDebian, ma due, a mio modo di vedere, eccellono: SolusOS, basata sui deposti stable, e Siduction Desperado, basata su quelli unstable. La prima è semplicemente stupenda: completa di tutto (codec compresi) già al termine dell’installazione, veloce, stabile, elegante, aggiornata sempre al software “di punta”, è in via di rilascio della release 2.0 (ma già l’attuale alfa5 si presta a un uso tranquillo). La seconda aiuta molto a “crescere” dal punto di vista informatico, ma richiede un approccio mentale tipo ArchLinux. Provale nelle loro versioni live e avrai molte sorprese. Personalmente, sono convinto che una volta installato SolusOS ti sarà difficile separarsene.
            Un caro saluto.

          • Ermy_sti

            Grazie mille per la dritta..li proverò …anzi se venissero recensiti sarebbe ancora meglio 😉

          • Ilmisticolinux

             Io utilizzo Debian Squeeze (la versione stabile, come ho già scritto nel post sopra). Tuttavia ho per diverso tempo utilizzato Debian Testing (Wheezy) e posso assicurarti che è ottima. Certo, se devo usare una rolling preferisco di gran lunga Arch, che per me rimane il meglio in circolazione, tuttavia anche Debian Testing è ottima e, inoltre, non presenta grandi difficoltà di mantenimento (non ci sono mai rivoluzioni di sistema o file da aggiustare a mano). Detto questo io ti consiglio vivamente di provarla, se proprio vuoi una rolling, anche se al momento Debian Squeeze non si comporta esattamente come si dovrebbe comportare una distro-rolling, essendo in corso il freeze per il passaggio di Wheezy da testing a stable.

          • Simone Padovan

            mint debian sarebbe la piu’ nota delle debian-based???? da quando scusa? forse mi son perso qualcosa..

          • Max Franco

            solo questione di punti di vista…se debian based significa compatibilità dei binari, ubuntu non è debian based, e quindi si apre la caccia al vincitore… in caso contrario non c’è storia 🙂

          • Max Franco

            peccato solusos abbia chiuso lo scorso ottobre……

    • ge+

      fiiiiiiiii…. Manjaro Linux: è una derivata per Arch che adotta una filosofia user-friendly simile a Ubuntu, con repo personali stabili. Adatta anche per chi, come me del resto, usa linux da poco tempo

  • Pincha96

    ne ho provati molti di client per twitter e tra tutti quelli provati, il migliore è senza dubbio falcon pro. Tweedle non l’avevo mai sentito nominare, credo proprio che ora lo scarico e lo provo

    • scorpion2782

      concordo su Falcon Pro, secondo me è il migliore. Peccato però per le policy di Twitter… Ho provato un sacco di client twitter, ma tutti hanno qualcosa che manca… Pecca globale, a mio avviso, l’autocompletamento quando vuoi fare una menzione…

      • Pincha96

        si twitter in fatto di client non ufficiali ha una politica proprio di c***a, fortunatamente dopo il successo di falcon ha deciso di puntare di più per il suo client ufficiale e si iniziano a vedere dei miglioramenti

  • Chr1s71aN

    Per me il migliore, anche se costoso, è Janetter PRO.

  • Andrea Girvasi

    Consente di gestire più di un account senza fare logout/login? Nella descrizione sul PS l’informazione non è data. Grazie.

No more articles