Tracktion 4 disponibile la versione beta per Linux

12
19
Approda in Linux la prima beta della nuova versione 4 di Tracktion ottimo software professionale proprietario per la produzione musicale.

Tracktion 4 Linux
Nei repository ufficiali delle principali distribuzioni Linux troviamo software open souce come Ardour, Rosegarden, jackq etc utilizzati anche nell’ambito professionale (esempio l’album “Quaranta” di Andrea Magini è stato realizzato, registrato e mixato utilizzando pc con Linux ed esclusivamente software liberi come Ardour, Rosegarden, jackq etc.).
Per Linux è disponibile da alcuni mesi anche la prima beta della nuova versione 4 di Tracktion un potente software proprietario dedicato alla produzione musicale, nato ad inizio anni 2000 dallo sviluppatore inglese Julian Storer, che include svariate funzionalità audio/MIDI.

Sviluppato dalla Tracktion Software, il software fornisce all’utente un’ambiente di lavoro originale, con un’interfaccia grafica sviluppata per far argo uso di drag&drop, con svariati controlli e parametri che si adattano all’operazione attualmente svolta. Tracktion 4 (attualmente in fase di sviluppo) oltre alla versione nativa per Linux, include un nuovo motore audio a 64 bit, insieme al supporto per nuovi formati come AU per i plug-ins su Mac OS e il formato audio compresso WMA.

Gli sviluppatori Tracktion Software hanno voluto rendere disponibile il loro software anche per Linux  (oltre a Windows e Mac) visto che sempre più produttori stanno passando al sistema operativo libero in grado di offrire ottime soluzioni open source oltre ad un sistema stabile e sicuro.

La beta di Tracktion 4 per Linux è al momento liberamente scaricabile da questa pagina, al rilascio della versione stabile il software sarà a pagamento (59.99 dollari / circa 43 Euro) con la possibilità di testalo prima per 15 giorni.

Ringrazio il nostro lettore Leonardo per la segnalazione.

Home Tracktion