SparkyLinux è una distribuzione Linux, basata su Debian Testing (attualmente 8.0 Jessie), indicata come rolling release anche se a dire il vero non include tutte le applicazioni aggiornate all’ultima versione stabile disponibile. L’idea di SparkyLinux è quella di offrire un sistema operativo stabile e veloce da poter essere utilizzato in qualsiasi sistema anche se datato. Viene rilasciata in varie versioni che si differenziano principalmente dall’ambiente desktop che sono LXDE, Ultra con Openbox/JWM, e17, Razor QT, Mate e CLI (sistema base senza ambiente desktop) e Trinity / KDE 3.

SparkyLinux 3.2

Dagli sviluppatori SparkyLinux è disponibile la nuova versione 3.2 con ambiente desktop LXDE, Razor QT e Ultra con Openbox/JWM release che aggiorna gran parte dei pacchetti compreso anche il Kernel che troviamo nella versione 3.11.x.
Tra le novità incluse in SparkyLinux 3.2 troviamo rivisitati i vari tools sparky-center-lxde e sparky-center-openbox, aggiunto il nuovo sparky-tray collegamento nel pannello che ci consente di accedere velocemente a Sparky APTus, Synaptic e terminale. Rivisitato anche il tema di default con svariate correzioni, nella versione con Razor QT troviamo rimossa la categoria “Debian” dal menu e rimossi i pacchetti: qupzilla, claws-mail e  qmmp, corretti inoltre i bug che impedivano il montaggio di dispositivi USB aggiunte inoltre le nuova applicazioni sparky-conkeyset, sparky-fonset, sparky-keyboard, sparky-locales, sparky-passwdchange, sparky-timedateset, sparky-users, sparky-xdf.

In questa pagina troverete le note di rilascio di SparkyLinux 3.2

Home SparkyLinux

  • PatrisX

    gli ambienti sono uno peggio dell’altro. E17? RazorQT?? KDE3 ????? Quest’ultimo poi è “inarrivabile”: il massimo dell’inutilità

    • jancu

      beh dai, anche il tuo commento non scherza in quanto a inutilità, non sottovalutarti!

  • matteo_wheezy

    al di là dei DE improponibili supportati (che sarebbe più da progetti fork della comunità che non da progetto principale), non capisco cosa vuol dire semi-rolling.

    ROLLING: che si aggiorna in continuazione. PCLinuxOS è una fantastica rolling. Se i pacchetti sono sempre aggiornati all’ultima versione stabile, allora si chiama comunemente una rolling BLEEDING EDGE (non saprei come tradurlo… ferita sanguinante? sarebbe a dire “appena sfornata” nel linguaggio comune), per esempio Arch. Questa distro, per come descritta in questo articolo, sembra una rolling a tutti gli effetti.

    Va però detto che è una rolling “zoppicante” poichè si basa sul ramo testing, il cui sviluppo conosce alti e bassi ciclici in corrispondenza della stable. fosse basata sul ramo unstable sarebbe stata una rolling sempre e comunque, ma non sarebbe ancora bleeding edge, perchè non è nella filosofia di debian questo.

    • mrholiday

      bleeding edge: punta di diamante, avanguardia

  • Bennardo Carpanzano

    La uso da qualche mese con soddisfazione (lxde). Da ieri però, dopo gli ultimi aggiornamenti, non riconosce più il lettore dvd. E’ un problema non da poco.-

    • Drumsal

      Mesi fa avevo provato da live la 3.0 e non sono riuscito a far funzionare l’emulazione del clic sul touchpad. Peccato, per il resto sembrava interessante.

  • Falegnamino

    Immagino che sono stati scelti DE e WM leggeri per sfruttare a pieno le potenzialità dei computer.
    Per ogni ambiente c’è una versione per i486…non male però!

No more articles