Il 2013 è stato un’anno molto importante per Canonical, azienda che ha presentato il nuovo Ubuntu Touch il sistema operativo mobile che dovrebbe approdare molto presto nei primi device.
A confermarlo è Mark Shuttleworth il fondatore di Canonical indicando di aver firmato il contratto con un’azienda produttrice che potrebbe già rilasciare i primi device basati su Ubuntu Touch nei prossimi mesi.

Shuttleworth non ha indicato quali sia il produttore e non ha voluto puntare su Ubuntu Touch, il problema arriva  dal sistema operativo ancora molto incompleto.
Attualmente in Ubuntu Touch manca ancora un decente supporto hardware, un software center grafico e tante ottimizzazioni da parte delle applicazioni di default ancora incomplete e con pochissime funzionalità, inoltre troviamo ben poche applicazioni di terze parti disponibili.

Da notare inoltre che attualmente oltre ad Android, troviamo già nel mercato Firefox OS sistema operativo che comunque vuole puntare su device di fascia bassa, Sailfish OS sistema operativo che supporta anche le app Android e Tizen ormai pronto al rilascio.
C’è da chiedersi se Ubuntu Touch riuscirà a competere con questi sistemi operativi mobili basati sempre su Kernel Linux, attualmente no ma speriamo che lo sia ad aprile con il rilascio di Ubuntu 14.04 LTS.

No more articles