OCZ Toolbox: disponibile anche per Linux il tool per aggiornare il firmware di SSD OCZ

12
165
Vi presentiamo il tool fornito da OCZ grazie al quale potremo operare e soprattutto aggiornare i firmaware delle nostre SSD anche da Linux.

Presenti ormai in molto nuovi modelli di personal computer le SSD stanno pian piano mandando i pensione i nostri hard disk sostituite da nuove memorie più veloci e funzionali. Le SSD o Solid State Disk ci consentono di di velocizzare notevolmente il nostro personal computer con una spesa che varia dai 50 Euro per 60 GB agli oltre 250 € per una versione da 500 GB, una volta installata noteremo un’incredibile differenza, i tempi d’avvio si riducono a poche decine di secondi (il tempo comunque varia da sistema operativo e hardware del nostro pc), applicazioni che si avviano quasi immediatamente oltre ad una maggiore reattività, velocità di navigazione ecc. Per Linux troviamo un’ottimo supporto per le più diffuse SSD, inoltre da Ubuntu 14.04 LTS troveremo abilitato di default Trim funzionalità che migliora notevolmente la gestione dei Solid State Disk.
OCZ, una delle aziende leader nella produzione di SSD, fornisce anche un’ottimo supporto per Linux grazie al tool OCZ Toolbox.

OCZ toolbox ci consente di operare in alcune funzionalità della nostra SSD, dalle informazioni, ad alcune opzioni tra queste anche l’aggiornamento del firmware.
Disponibile per Linux, Windows e Mac, il tool ci consente di verificare se attivo o meno Trim, potremo inoltre visualizzare informazioni su S.M.A.R.T, NCQ  ed LBA 48bit, ecc OCZ toolbox ci consente anche di effettuare delle analisi del nostro SSD per verificarne il corretto funzionamento, indicandoci eventuali problemi.

OCZ Toolbox funziona solo su SSD OCZ (preinstallate in molti personal computer), per installarlo basta scaricarlo da questa pagina, per Linux non richiede alcuna installazione basta estrarre il file e spostare il file OCZToolbox (presenti nelle cartelle linux 32 o linux 64) nella home e digitare da terminale:

chmod +x OCZToolbox 
./OCZToolbox 

e confermare l’avvio.
Ringrazio il nostro lettore Stefano A. per la segnalazione

Home OCZ