In questa guida vedremo come installare correttamente il nuovo VMware Workstation 10 in Ubuntu Linux e derivate.

VMware Workstation 10 in Ubuntu
VMware Workstation è un software proprietario sviluppato, sviluppato dalla VMware Inc., che ci consente di creare e avviare sistemi operativi in un ambiente virtuale. Simile per funzionalità a VirtualBox di Oracle, VMware Workstation ci consente di avviare una o più distribuzioni Linux o Microsoft Windows all’interno della nostra distribuzione. Da fine settembre è disponibile la nuova VMware Workstation 10 versione che include il supporto per nuovi sistemi operativi come Microsoft Windows 8.1 e nuove distribuzioni Linux come Ubuntu 13.10 Saucy, Fedora 19 oltre ad includere nuove funzionalità. Tra le novità del nuovo VMware Workstation 10 aggiunge la possibilità di poter creare macchine virtuali più performanti grazie a svariate ottimizzazioni, possiamo avere fino a 16 vCPU con ben 64 GB di memoria RAM e uno storage di 8 TB, introdotto il supporto per il nuovo  controller vSATA, inoltre dispone della nuova opzione che ci consente di creare un cloud utilizzando applicazioni come ad esempio Pivotal, Puppet Labs e Vagrant. VMware Workstation 10 è un software proprietario a pagamento che possiamo comunque testare per 30 giorni all’interno della nostra distribuzione, passato questo periodo potremo decidere se acquistare il software oppure rimuoverlo dato che diventerà inutilizzabile.

Per prima cosa dovremo installare la versione trial di VMware Workstation 10 per Linux da questo link, una volta scaricato spostiamo il file zip nella nostra home, ora siamo pronti ad installarlo.

Prima di procedere con l’installazione controlliamo di avere la nostra distribuzione aggiornata, successivamente installiamo alcune dipendenze richieste da VMware Workstation 10 per fare tutto questo basta avviare il terminale e digitare:

sudo apt-get update
sudo apt-get dist-upgrade
sudo apt-get install build-essential linux-headers-`uname -r`

ora possiamo avviare l’installazione digitando sempre da terminale:

cd
unzip VMware-Workstation-Full*.zip
chmod +x VMware-Workstation-Full*.bundle
sudo ./VMware-Workstation-Full*.bundle

partirà un wizard dal quale dovremo confermare l’installazione di VMware Workstation.

Al termine dell’installazione dovremo riavviare la nostra distribuzione, al riavvio avremo VMware Workstation 10 installato.

Home VMware Workstation via

  • Telperion

    No ipad resterà in vetta, poi forse w8, android e qualche distro linux su tablet cinesi lowlowlow ma proprio low cost.
    E non è affatto detto che dopo il boom iniziale, la tablet mania duri, vedi il disastro netbook.
    Linux sui tablet? Una scommessa sbagliata.

    • Marco Pagliaro

       Scusami Telperion, ma dove lo vedi questo “disastro netbook”? Le grandi case continuano a sfornare nuovi modelli, anche con Ubuntu preinstallato, io ci faccio di tutto col netbook, prima con Debian 6 e ora con ubuntu 12.04…

      • se aggiunti una tastiera fisica il tablet diventa un vero e proprio netbook con in+ il schermo touch
        i netbook avranno ancora vita breve a mio avviso

        Il giorno 03 agosto 2012 21:27, Disqus ha scritto:

      • Telperion

         quanto sono usciti hanno venduto milioni di pezzi, dovevano essere il santo graal dell’informatica.
        Il boom è durato un anno, Asus ci ha rimesso, margini troppo bassi e cannibalizzazione del ramo notebook. Ora se ne vendono pochissimi, un disastro.
        A parte Apple che vende molti pezzi con elevato margine (potenza del brand) è evidente che venderanno molto oltre ai top Apple, i lowcost cinesi da 100 euro, di nuovo margini ridicoli e disastri commerciali come per i netbook che ora trovi come fondi di magazzino ai supermercati per 200 euro = guadagno zero.
        L’economia di scala non è un mistero, gia molte ditte si sono ritirate dai tablet giudicandoli antieconomici.

        • nowardev

          si ma che discorsi fate ? anche i televisori a tubo catodico non tirano piu

          faccio presente che i televisori a tubo catodico hanno avuto un lunga vita

          i televisori al plasma = flop nessuno li compra
          televisori lcd normali = mediocri
          televisori lcd retroilluminati led stanno sostituendo tutto.

          ogni rivoluzione in campo televisivo è durata meno…delle precedenti…

          il tempo è tiranno hanno tirato per quel breve periodo ora sono stati sostituiti ma al tempo hanno venduto

          ora i netbook saranno sostituiti dai touchscreen cagheri di microsoft android.

          • DigiDavidex

            già, in casa ho tutte TV a tubo catodico, e ancora vanno alla grande, soprattutto quella in camera mia che ho dovuto risaldare i contatti una volta sola dopo più di 13 anni di vita [SONY Trinitron KV-29C1A], l’immagine si vede benissimo, nessuna traccia di esaurimento del tubo e la uso con un decoder, lettore dvd divx usb e play station 2 modificata(una con modchip e l’altra con la free mcboot da memory card)… che dire, LUNGA VITA AL TUBO CATODICO! anche mio fratello ha questo vecchio schermo al pc a tubo, e si vede ancora perfetto dopo molti esperimenti con magneti sopra 😀

          • Nowardev-1 NowardevTeam

            anche io ho una televisionetubo catodico del 92 … e la uso anche adesso 🙂

      • Youth Crew

        Per esperienza posso dire che non è proprio vero che col netbook ci fai di tutto, anzi…quello che riesci a far bene è danneggiarti la vista…e comunque concordo con Telperion, i netbook ormai non tirano più, o almeno poco…io mai e poi mai mi prenderei un netbook

        • pntk

          dipende cosa ci devi fare. escludendo photoshop (e altri programmi di editing “massicci”) che tanto sarebbe pressochè ingestibile con uno schermo simile con xubuntu sul mio netbook ci ho programmato un sacco di siti, salvato un sacco di dati, scrivo testi, multitask ferocissimo con più browser, ascolto musica, guardo film, scarico torrent e, addirittura, ci faccio un pochino di videoediting con kdenlive!

    • mc81

      Io ho un netbook asus da 12″ a va alla grande, mi sembra un giusto compresso per chi ha bisogno di un pc portatile piccolo (ma non troppo es. 7″) spendendo una cifra più bassa rispetto ai classici notebook 13″

    • Flo

      disastro netbook?!?!? forse per i costruttori isto che non vendono più notebook normali o ultrabook (ultimamente per ovviare al problema hanno aumentato i prezzi, prima si trovavano anche a 200€ o meno)

  • nowardev

    è inevitabile

    credo pero che il desktop non scomparira’.
    il mouse è piu preciso e consente di lavorare meglio come pure la tastiera grande… quindi credo che il sistema puntatore tastiera ne avra’ ancora per molto fino a che il riconoscimento vocale non sara ottimale .

     

    • lucapas

      Quoto, il desktop non scomparirà, ma per la precisione puoi sempre usare un pennino. 😉

  • Telperion

    fondamentalmente i tablet e gli smartphone, tranne per alcune ristrette categorie di persone, sono ninnoli, e come tali, suscettibili a mode e costumi prettamente commerciali, niente da spartire col “pc strumento di lavoro”

  • roberto mangherini

    i tablet sono già il futuro per gli user normali o mobili.
    per i professionisti invece i desktop saranno sempre i migliori.
    volete mettere il vantaggio di usare un mini pc ovunque tu vada?
    linux si deve svegliare e iniziare a proporre distro e interfacce per tablet altrimenti rischia di perdere un treno importante.

    • Telperion

       io tutta sta gente che va in giro col tablet non la vedo.
      Quei pochi che conosco che hanno ipad lo usano al100% in casa …

      • Andrea

        che cacchio ti serve in casa un melone portatile da 500€? devi portartelo sulla tazza del cesso? mah..

        • Youth Crew

          Fidatevi vi giuro che conosco più di una persona che va al cesso e a fare il bagno con mac book pro…non ho parole siamo messi male

          • Beh, lì si rasenta l’assurdo per non dire il fanatismo.
            Io odio i prodotti Apple e i loro fanboy invasati.

          • DigiDavidex

            Attenzione a parlar male di Apple e di Justin Bieber che succede il finimondo! Beliber(fan bimbeminchia di Justin Bieber) e fanatici Apple, cos’hanno in comune? GUAI A CHI NE PARLA MALE! è vero, succede sempre la guerra se parli male di justin biberon o se parli male della Apple

          • Grazie per l’avvertimento ma non ne ho paura alcuna.

          • io aggiunerei anche ubuntu / caninical

          • Conosco tante persone pure io che usano il tablet come giornale da bagno XD

        • Flo

          sul cesso e nel letto, altri usi non ne vedo a casa…. 

      • roberto mangherini

        in vacanza ti porti dietro lo scatolone col pc?
        in auto (mentre vai al mare o in villeggiatura) usi un notebook che non può essere ricaricato dal accendi sigari oppure un tablet (android ovviamente) che può essere alimentato dall’accendi sigari.
        all’università usi i quaderni o scrivi sulla tavoletta con un pennino capacitivo per risparmiare carta?

        come vedi di usi per i tablet ci sono.

    • Benzo

      Gli unici tablet che vedo sono quelli che gli “sboroni” usano in pausa pranzo al ristorante. Ogni volta che li vedo penso che sarebbe meglio avessero un buon libro anzichè un computer sulla tavola.

      Lo ammetto … sono vecchio dentro 🙂

  • Benzo

    “se io ho questo nuovo media,
    la possibilita’ cioe’ di veicolare un numero enorme di informazioni in
    un microsecondo, mettiamo caso a un aborigeno dalla parte opposta del
    pianeta… Ma il problema e’: “Aborigeno, ma io e te che cazzo se dovemo
    di’?”Uso le parole del grande Guzzanti C. per esporre ciò che penso al riguardo di tablet, smarphon e tutto ciò che si rende inutile dalle 18 in poi.

  • Ocelot

    ” Potremo in mobilità utilizzare applicazioni mobili mentre quando siamo a
    casa o in ufficio collegare un tastiera fisica e mouse ed utilizzare i
    “normali” software per pc desktop.”

    Veramente non penso che funzioni così. Windows 8 RT (la versione epr i tablet con procio ARM, quindi quello dove girano le applicazioni mobile), farà girare solo le applicazioni mobile dato che ha un procio ARM e non x86. Le app desktop le potrai suare solo su un windows 8 normale, anche se gli attacchi “una tastiera fisica e mouse”.

    • Talisman

      No l’articolo è corretto, dato che ci saranno due versione del tablet Microsoft, una x86 e una ARM. Poi ovviamente anche altri produttori tireranno fuori soluzioni x86, quindi la compatibilità con i programmi desktop è sicura. L’unico dubbio rimane l’usabilità senza mouse e/o tastiera fisica.

  • ✠✠✠✠ass-hole✠✠✠✠

    mah,è dall era del  home computer,personal computer,desktop,laptop,netbook,smarthphone,tablet,ora quei mini pc raspberry e company,tra qualche annetto  tireranno fuori qualche altra piattaforma hardware “cazzatina”e continueranno a vendere prodotti per la massa dei consumatori… W IL CAPITALISMO….ah per i supporti lo stesso… nastri,cassette,floppy,cd.dvd.pendrive,bluray,dischi fissi,solidi,… e noi compriamo… e l 80% delle persone lo usano per il porno

  • mc81

    noooo windows 8, ci sarà da combattere milioni di virus anche sul tablet!!!??? Non la vorrei gufare alla m$ ma per me sarà un floppone. Alla larga, android 4 ever su tablet e smartphone!!!

  • DigiDavidex

    troppa ginnastica da fare, preferisco restare al normalissimo pc

    • Alessandro Riva

      appunto..

  • EnricoD

    mo la installo cosi metto Windows XP che spreca 50MB di RAM all’avvio roftl… xd

    • AntiWin

      Si, ma mi raccomando che sia WinXp Ice

  • ivo

    vorrei virtualizzare windows xp sp2 per utilizzare autocad 2006 ed office 2007 ovviamente con regolare licenza 🙂 mi consigliate utilizzare virtual box o vmware? quale tra i due supporta meglio il 3D?

    • Faraoman

      Per virtualizzazione completa,ti consiglio VMWare, mentre se ne vuoi approfittare per avere un sistema più veloce e reattivo,ti consiglio VirtualBox e dopo ci installi AutoCAD 2006 e Office 2007(anche se per quest’ultimo potresti utilizzare tranquillamente Wine).
      Comunque come supporto al 3D ti consiglio VMWare anche se VirtualBox negli ultimi tempi è migliorato. Nessuno ti vieta di provare entrambe le soluzioni e di adottare quella che a te sembra funzionare meglio 🙂

    • boss

      vmware è assolutamente il migliore

  • Simone

    Interessante. Supporta sempre ESXi?

    • Ermy_sti

      sicuramente..ma deve esserci il chip di controllo sulla scheda madre

  • aldo

    per disinstallare VMWare quale comando bisogna dare da terminale?

    • Marco

      sudo vmware-installer -l
      ti permette di vedere che cosa hai installato, nel caso di vmware workstation ti appare vmware-workstation quindi
      sudo vmware-installer -u vmware-workstation

  • robymetal

    ma per non fare scadere i 30 giorni cosa c’è da fare ?

No more articles