Hotshots 2.0 aggiunge nuove opzioni ed ottimizzazioni per Linux, ecco tutte le novità e come installare l’applicazione in Ubuntu Linux e derivate.

Hotshots 2.0 in Ubuntu Linux
Hotshots è un’utile applicazione multi-piattaforma, scritta in QT,  che ci consente di catturare immagini dal nostro desktop ed editarle velocemente, pronte per essere condivise. Attraverso Hotshots potremo catturare immagini nei formati più diffusi come png, jpeg, bmp ecc anche da più monitor sia full screen, una finestra o solo una parte del desktop.
E’ possibile salvare automaticamente i vari screenshot negli appunti (clipboard) oppure in una cartella o avviare l’editor che include strumenti di ritaglio, ridimensionamento, con la possibilità di  inserire testo, immagini, frecce, evidenziare alcune parti, ecc. Il team di sviluppo del progetto Hotshots ha rilasciato la nuova versione 2.0, aggiornamento che rende l’applicazione multi-piattaforma ancora più completa e ben integrata nei principali ambienti desktop Linux.

Hotshots 2.0 aggiunge la nuova opzione per avviare l’applicazione automaticamente all’avvio della sessione Linux, la nuova versione include anche la possibilità di cambiare la directory predefinita dei file di configurazione. Gli sviluppatori hanno migliorato il supporto per Linux, inserendo correttamente il collegamento nel pannello nei più diffusi ambienti desktop, novità anche per l’editor che aggiunge nuove strumenti e nuove opzioni (aggiunti anche i nuovi pulsanti per portare in alto e in basso gli elementi selezionati).

Per installare Hotshots 2.0 in Ubuntu e derivate basta digitare:

sudo apt-add-repository ppa:dhor/myway
sudo apt-get update
sudo apt-get install hotshots

Hotshots è disponibile anche per Arch Linux attraverso AUR, e Microsoft Windows e MAC.

Home Hotshots

No more articles