AirStream è un’interessante applicazione che ci consente di riprodurre i file multimediali presenti sul nostro pc Linux, Windows e Mac da qualsiasi device Android.

AirStream in Ubuntu Linux
Android è sistema operativo mobile utilizzato non solo in smartphone e tablet ma anche in box tv, radiosveglie, pc ecc consentendoci non solo di navigare in internet ma anche riprodurre file multimediali, giocare, ecc.
Può capitare di voler riprodurre un video, riprodurre immagini o brani musicali presenti sul nostro pc dal nostro smartphone, tablet, box tv ecc Android, per farlo dovremo salvare i file al suo interno collegando il dispositivo via USB oppure Wireless attraverso applicazioni dedicate. Grazie al nuovo programma AirStream potremo riprodurre in streaming i  file multimediali presenti sul nostro pc Linux, Windows e Mac in una device Android con estrema facilità.

AirStream ci consente di accedere al nostro pc Linux, Windows o Mac attraverso un’applicazione dedicata  e riprodurre in streaming oppure copiare / gestire i file in esso contenuti tramite un semplice file manager.
Per poter utilizzare AirStream dovremo aver installato e avviato il client AirStream PC Suite, fatto questo basta avviare l’applicazione in Android e collegarci al nostro pc, è possibile accedere anche a più pc (anche con sistema operativo diverso), dal client è possibile scegliere quali cartelle condividere o meno.
Attualmente AirStream supporta solo la connessione Wireless locale non potremo quindi accedere al nostro pc da remoto utilizzando una normale connessione internet mobile (funzionalità che comunque dovrebbe arrivare nei prossimi aggiornamenti)

AirStream su Android

Il client AirStream PC Suite per Linux non richiede alcuna installazione basta aver in precedenza installato Java nella nostra distribuzione.
Basta semplicemente avviare il terminale e digitare:

wget http://airstream.io/download/linux/airstream-linux.jar
java -jar airstream-linux.jar

e avremo il client avviato nella nostra distribuzione. Al primo avvio dovremo creare un’account gratuito, non ci resta che installare l’applicazione per Android da Google Play Store e avviarla inserendo le credenziali dell’account creato precedentemente.

Home AirStream

  • Stoccafisso

    io non sapevo esistesse, ma indubbiamente non se ne sentiva la mancanza..
    almeno io.

    • Txeyo

      Gia, anch’io non ne ero a conoscenza.. E poi ci sono talmente tanti masterizzatori open, quali Brasero, K3b, e un pacco d’altri, che non sarà tutto sto dispiacere (addirittura su Windows mi ci trovavo male con Nero, non lo usavo manco li..)

  • Si blocca la ridondanza. K3b va benissimo. Brasero si è fatta cattiva fama perchè prima bruciava un sacco di cd. Ora funziona.

    • Telperion

       Ora funziona, tra 6 mesi non si sa …

  • linuxfunboy

    Io lo ho dovuto usare al posto di Brasero… ora che ho KDE uso tranquillamente K3B e son felice e contento, ma la cosa scandalosa è un altra: non è possibile che su Gnome e derivati come Cinnamon ( il meglio secondo me ) non è disponibile un software di masterizzazione ALMENO  simile a K3B o a Nero Linux.

     E’ vero che anche su Gnome posso mettere K3B, oppure xfBurn che mi ha funzionato bene nonostante la scarsità delle opzioni…ma perché devo pormi il problema di scaricare oltre 200 mega di dipendenze di KDE e insozzare Gnome, o avere un software con poche funzioni ?? 

    Cioè è sbagliato alla radice tutto questo….io non so spiegarmi come Brasero o altre app in GTK non siano riuscite a raggiungere il primato di K3B…se xfBurn venisse sviluppato di più secondo me è il miglior candidato, oppure riscrivessero da zero Brasero e facessero le cose con la testa, e no con i piedi. Una app che brucia 5 dischi su 4 è scandaloso…e io son passato a Linux 3 anni fa, e non è cambiato ancora niente;
    mi figuro chi invece ci ha campato con Linux…loro si che avranno voglia di tirargli un mattone a quel Team XD

    • Telperion

       Ma che discorso è “insozzare Gnome”?
      Ho usato 10 anni gnome e sempre usato k3b kaffeine amarok e altre decine di applicazioni qt java e quant’altro.
      Ora uso kde e uso ovviamente Gimp, gnome-subtiltles firefox Libreoffice e quant’altro di buono ci sia in gtk, e non “insozzo” proprio un bel niente, semplicemente USO i mgliori programmi disponibili per ogni cosa.
      Mah.

      • nowardev

         beh prova a rimuovere qualche pacchetto atto a visualizzare bene firefox e altre cose … vedrai come sono un bel pugno negll occhio su kde

        per fortuna che il nuovo tema oxygen-gtk o come si chiama lui  fa il suo sporco lavoro

        • Telperion

           fammi capire, i “pacchetti” se non li rimuovi e li lasci li, poi ti viene la malaria?

          • Telperion

             nel’immagine un “florilegio” di buone applicazioni gtk in kde

            http://www.image-upload.net/di/TA1T/Senzanome.jpg

            davvero non capisco perchè andarsi a cercare paranoie …

          • nowardev

            ti faccio capire: 

             se non sono installati firefox fa cagare liquido su kde come pure gimp quindi veramente sembra un bel colabrodo il sistema io lo chiamerei sporco ,al contrario se sono installati la defecazione prosegue normale.

          • Stoccafisso

            Sarò impreparato alla materia di cui parli, ma c’è bisogno del traduttore, non ho capito nulla…

          • nowardev

            non ti preuccupare se non hai capito continua pure a non capire è lo stesso vuol dire che non ti necessita

          • Stoccafisso

            Ok grazie lo stesso per la risposta..

          • Luca Cavallaro

             Vedi che il tema è la minima cosa (e su Gnome le applicazioni Qt sono integratissime)… l’unico problema è che ti porti dietro tante dipendenze, ma se si usano tanti software KDE non c’è alcun problema…

          • nowardev

            oddio io ho rifiutato,per il momento, di entrare in kde dev qualche cosa la so pure io 🙂

            firefox ha un problema di integrazione che è risolto grazie a due pacchetti uno è un modulo kcm che è in pratica un pezzo di system settings => application appareance gtk application

            l altro è proprio un tema di firefox 

            mentre ad esempio chromium si integra piu facilmente 

            in particola questo problema viene riscontrato nell installazione minimale quando uno non sa cosa installare e si dimentica alcune cosette tutto li.

          • Luca Cavallaro

             Continuo a non capire. Alla fine se il tema non è integrato con il sistema non ci fa nulla .___. Quella è la minima cosa

          • nowardev

            beh c’è a chi sta bene e c’è a chi nn sta bene  … vedere firefox a mo di windows 95 anzi peggio fa un cascare le balotte 

            poi sono inezie ma si sa anche l’occhio vuole la sua parte… come in tutte le cose

          • Luca Cavallaro

             Sì, ma il tema non è un problema così grave C: su firefox metti il tema, poi si utilizza QtCurve/Oxygen-gtk e per le applicazioni non ci sono più problemi. Il casino è che si riempie un sistema gnome di un sacco di dipendenze inutili se si utilizza un solo programma Qt.

          • nowardev

            ma va? az non lo sapevo proprio 

  • nowardev

    k3b è MOLTO MENO di nero per winzoz.

    il fatto è che i dvd e la masterizzazione è MORTA non ha senso continuare lo sviluppo di queste cose i dvd blue ray  e tutte ste cose qui sono destinati a finire ci saranno solo flash drive tutto li.

    io non uso piu cd e dvd da 4 anni adesso poi con google drive e le nuvole varie … chi vuoi che sviluppi piu software per masterizzare? nessuno

  • Jack O’Malley

    Ma infatti che ce frega!!!  Di software per masterizzare ce n’è a sfà, Brasero a me ha sempre soddisfatto, K3B anche ed è anche più completo di Nero che poi è a pagamento, posso capire AutoCad o altri tipi di software, ma Nero proprio non ha senso.

    • nowardev

       guarda che in quanto a dvd k3b non è livello con nero  nero faceva i dvd fatti bene con il menu… k3b non li fa ed è un esempio…

  • Tuxino

    Sviluppo su linux? ma sbaglio o è fermo da una vita a 4.0?
    Quello che ancora non hanno capito è che :
    1)noi che viviamo nell’open-sources non siamo molto propensi a comprare codice closed
    2)abbiamo una infinità di software open uguali e/o migliori
    3)Se veramente vuoi vendere nel mondo linux devi tirare fuori qualcosa che sia innovativo rispetto alle controparti open, allora io comprerò perche di open simili non ne troverò mai.

  • Io l’avevo comprato e andava benissimo..un vero peccato…

    • Fabio

       uuuh allora non sono il solo! Io lo acquistai perché dal mio punto di vista 20 euro Nero li valeva sicuramente e poi non volevo “sporchare” ubuntu con librerie Qt.

  • Giancarlo De Gregorio

    ecchisenfrega!

  • PatrisX

     Personalmente a me spiace che abbiano deciso di bloccare lo sviluppo che comunque era fermo purtroppo da anni. Questo è stato il loro errore: non investirci di più. Perchè non potete venirmi a dire che non c’era bisogno di nero. uso linux dal 2006 e per anni la masterizazione è stata un tasto dolente. Brasero su ubuntu spesso funzionava male e basta cercare nei forum per averne conferma.  Gnome-baker era un buon software ma mancava di opzioni e lo sviluppo è fermo al 2008. xfburn, idem, povero di funzioni, non ha neanche la funzione di copia dei supporti: da non crederci.
    K3b ora alla versione 2.02 funziona bene, ma prima di tale release dava problemi anche lui

  • Anche io sono dispiaciuto molto ! Su kde concordo che con k3b, Nero non ha un ruolo dominante. Ma in ambiente Gnome con Brasero che spesso ha moltissimi problemi con gli utenti, Nero era una manna dal cielo. Io anche lo avevo comprato la versione 4.0 ed era eccezionale in confronto a Brasero. Un vero peccato 🙁

    • Stoccafisso

      Niente vieta di installare k3b anche sotto gnome non è necessario kde

  • Fabio

    Io lo acquistai e non me ne pento per nulla: lo pagai 20 euro e aveva tante di quelle funzionalità che applicazioni Gtk equivalenti se lo potevano e se lo possono sognare. Il fatto che fosse fermo alla versione 4 da tempo non comporta nulla, perché è un software molto stabile e funziona benissimo. Lo utilizzo tuttora su Ubuntu 12.04,  tiè 😀 ps: da quello che ricordo, lo comprai anche perché era l’unico con librerie Gtk (non so se k3b lo faccia) che consente di fare il preascolto del file mp3 prima di inserirli nel cd.

    • nowardev

      k3b fa esattamente quello che dici pure il preascolto di mp3 e pure video …
      basta attivare il preview cliccando sulla chiave inglese in alto a detra ecco qua 

      • nowardev
        • Fabio

          grazie per la segnalazione, all’epoca mi sembra che quella funzione non ci fosse. Cmq il problema più grande è che K3b, sebbene ottima app, utizzava ed utizza librerie qt e utilizzo solo librerie Gtk+: scusami, sono malato! 😀

          • Nowardev-1 NowardevTeam

            chissa come starai male se usi ubuntu allora …..visto che c’è molta roba qt in unity …. hihihihi magari neanche te ne sei accorto ma unity 2d è fatto in qt e anche altre applicazioni base di unity sono fatte in qt , io come vedi uso kubuntu egregiamente e con sommo piacere ormai

          • Fabio

            Ma nooo… con Ubuntu sto benissimo… ormai lo utilizzo dal 2007 e adesso, dopo qualche settimana di spaesamento, mi sono abituato anche a Unity e mi ci trovo bene. Il fatto che non volevo librerie qt sulla mia distro non voleva dire che disprezzassi tali librerie, anzi, ma semplicemente che preferivo che la mia distro utilizzare solo librerie Gtk. Ho già provato Kubunto e mi è piaciuto molto, purtroppo gli effetti grafici del Kde di ultima generazione vengono retti a fatica dalla mia scheda Intel (a differenza di quelli di Unity 3D). Riguardo alle librerie qt su ubuntu, io sapevo che solo Unity 2d era basato su tali librerie e non Unity 3D, ma correggimi se sbaglio.

          • unity 2d si basa su qt però ti devo dare una brutta notizia
            unity 2d verrà rimosso con Ubuntu 12,10
            in compenso ti consiglio di provare Razor-qt
            ossia la versione “leggera” di kubuntu sempre basato su qt
            http://www.lffl.org/2011/12/razorqt-il-nuovo-ambiente-desktop.html

          • Fabio

            Roberto, il fatto che unity 2d verrà rimosso non mi preoccupa: io utilizzo Unity 3d! 😀 …Razor-qt mi sembra un progetto interessante, ma preferisco evitare visto che è un progetto ancora acerbo: preferisco la stabilità alla novità! 🙂

          • Fabio

            “…utilizzASSE solo librerie Gtk”: complimenti alla concordanza dei tempi! 🙁

          • Nowardev-1 NowardevTeam

            FABIO….

            The Ubuntu One Control Panel in Ubuntu 12.04 has been remade in Qt – a move that hasn’t found favour with everyone.

            AKa il pannello di controllo di ubuntu 12.04 è stato rifatto in qt…

          • Nowardev-1 NowardevTeam

            io ho una intel di 4 anni fa kubuntu va una scheggia che problemi avevi ? giusto per curiosita

            io ho una intel 945gm 128mb di ram

  • Anche io ho avuto problemi con brasero e dischi bruciati. Ultimamente però non ho più avuto problemi anche se ormai non masterizzo praticamente più.

    Solo da poco mi sto avvicinando al mondo KDE e K3b ancora non l’ho utilizzato. Può dispiacere che un sw come Nero non viene più sviluppato per Linux tuttavia nel mondo open non mancano le alternative.

  • Roby

    Ho sempre usato Brasero e non mi ha mai dato problemi.
    Per quanto riguarda su Winzozz uso Cdburnerxp e non me ne pento.

  • Lorenzo

    Pochissimi sono coloro che usano il masterizzatore e tra questi pochissimi usano linux e tra questi pochissimi acquistano Nero.
    Quindi… chissenefrega di Nero! 🙂

  • Luca Cavallaro

    K3B tutta la vita 😀

    • Stoccafisso

      Quoto e mi associo

  • Ziltoid

    Nero? Mai usato manco su Winzoz XD

  • millalino

    Mi ricordo che su windows l’ultima versione ok fu la 6.6 ma dalla 7 arrivarono problemi, molti amici si arrabbiarono e da li ho lasciato perdere, dato che ormai c’erano già valide alternative free.
    Oggi poi con K3b disponibile non c’è bisogno di altro.

  • alex

    Io vedo direttamente i file condivisi in rete tramite Samba, e uso senza problemi BSplayer per riprodurli, compreso sottotitoli e tutto. Cosa aggiunge questa applicazione?

    • alex

      In oltre la connessione anche da remoto di per se non è un problema, ma non credo che in molti (io non di certo) abbiano una velocità di upload in grado di fornire lo streaming video…

    • hermes14

      Che ROM usi? La mia non ha il modulo cifs e non posso montare le condivisioni samba. Questo programma quindi mi fa molto comodo 🙂

  • dario

    io ho un nexus 4 con su MIUI ed elementary. Ho anche scaricato dal sito airstream.io/download la suite. Lo avvio da pc, mi dice login successful, poi compare una finestra con ‘if you wish to use AirStram Over Internet, Please restart your Router’, lo faccio, mi collego con il telefono ma niente. anche con la prova manuale.

No more articles