Canonical ha rilasciato il nuovo Ubuntu Touch Emulator utile applicazione per testare il nuovo Unity 8 e Mir dallo nostra distribuzione.

Ubuntu Touch Emulator
Tra le novità presentate nella giornata odierna all’UDS 13.11 troviamo il nuovo Ubuntu Touch Emulator utile applicazione che consente a sviluppatori e utenti di testare il nuovo sistema operativo mobile di Canonical.
Come per Android, Ubuntu Touch Emulator ci consentirà di testare lo sviluppo di Unity 8 e il nuovo server grafico MIR consentendo anche agli sviluppatori di poter testare nuove applicazioni e aggiornamenti vari.
Ubuntu Touch Emultator è un progetto ancora in fase di sviluppo, attualmente è incluso nei repository ufficiali di Ubuntu 14.04 Trusty LTS, inoltre l’applicazione risulta molto lenta e con alcune funzionalità disattivate..

Per installare Ubuntu Touch Emulator in Ubuntu 14.04 Trusty basta digitare da terminale:

Per Ubuntu 14.04 Trusty 32-bit:

sudo apt-get update
sudo apt-get install android-emulator
cp -r /usr/share/android/emulator/ ~/
cd ~/emulator/
./build-emulator-sdcard.sh
./run-emulator.sh

Per Ubuntu 14.04 Trusty 64-bit dovremo digitare:

sudo dpkg --add-architecture i386
sudo apt-get update
sudo apt-get install android-emulator
cp -r /usr/share/android/emulator/ ~/
cd ~/emulator/
./build-emulator-sdcard.sh
./run-emulator.sh
Ubuntu Touch Emulator

al primo avvio ci verrà chiesto di inserire username e password che sono phablet sia per il nome utente che password.
A questo punto avremo Ubuntu Touch Emulator avviato. Ricordo che Ubuntu Touch Emulator è disponibile solo per Ubuntu 14.04 Trusty LTS, in data odierna non è possibile installarlo nelle versioni precedenti.

Home Ubuntu Touch Emulator

  • Francesco Viola

    Wow! Che bello! Rimango su KDE. lol

    • Phoenix

      commento interessante 🙂 rimanici allora 😀

  • pntk

    sembra interessante, potrei valutare l’idea di tornare a provare gnome che ho ormai abbandonato da tempo!

  • Ilgard

    Con Gnome 3 ho sempre avuto problemi di performance: Fedora 16 consumava batteria molto più rapidamente di Ubuntu 12.04.

    • il problema del consumo energetico era del kernel non di fedora risolto proprio da un sviluppatore di red hat

      • Ilgard

        No, perchè con Ubuntu usavo la stessa versione del Kernel e la batteria durava di più con Unity.
        Se non sbaglio poi il problema del consumo energetico da parte del kernel era già stato risolto con la versione 3.1 ed io usavo la 3.2

        • il problema del consumo del kernel è stato risolto con la versione 3.3 ti consiglio comunque di provare fedora 17 completamente un’altro mondo confronto ubuntu / unity

          2012/7/5 Disqus

          • Ilgard

            Non so, forse lo proverò, ma per ora mi trovo meglio con Unity che con Gnome Shell che è sicuramente più elegante ma meno pratico. Ve bene quando si lavora con poche finestre, ma quando ce ne sono tante diventa poco comodo.

  • scienzedellevanghe

    i pallini? se queste sono le priorità ho fatto bene ad abbandonare le speranze.

  • Jerry Cala’

    Con XFCE a lanciare l’applicazione che voglio ci si mette 2 click entro un tempo impiegato di pochi contabili secondi senza usare neanche la rotellina del mouse. Inoltre nel menu’ compare sia l’icona che il nome dell’applicazione ovvero massima usabilità anche per pensionati.

    Con Gnome Shell ci si mette un botto di piu’ , inoltre nella loro grandiosa idea della categoria “All” l’uso della rotella è indispensabile facendomi perdere un sacco di tempo.

    Tralascio l’inutilità del pulsante “Activities”.
    Tralascio la pesantezza della Shell sviluppata in parte in javascript.
    Tralascio i casini di compatibilità con le extensions.

    Caro Jackub, questa è la mia esperienza utente.

  • Anche Gnome cade sempre più in basso. Pallini…inizio a pensare che Unity e Gnome stiano facendo a gara per decidere il peggior DE di tutti i tempi. Openbox e Xfce tutta la vita!

    • Jerry Cala’

      Troppo d’accordo!!! XFCE e Mate for Presidents.

  • Gigi

    Uno non vorrebbe criticare…ma ad esempio, se io lo dovessi usare mi tornerebbe molto meglio avere il pulsante della applicazioni in alto nella dock e non in basso, in quando se io volessi aprire velocemente un’applicazione devo prima andare in alto a sinistra per Attività e poi scendere in basso per le applicazioni…anche in questa scelta mi sembra non esserci alcun motivo pratico ma solo un “facciamolo diverso”…poi voglio ricordare al team di gnome che di “Base” android non utilizza questi pallini, modalità di visualizzazione introdotta solo con android 4.0 tra l’altro, la società che usa i pallini è Samsung con la sua TouchWiz che è letteralmente “ispirata” all’interfaccia dell’iphone. Quindi alla fine hanno preso “spunto” dall’iphone non da android. Siano almeno corretti nell’indicare le loro ispirazioni

  • Ho letto da altre parti addirittura l’intenzione di rimuovere la barra di stato da nautilus… ecco questa notizia unita alle altre che leggo qui mi fa venir voglia di installare windows 98 SE almeno così possono dirmi che sono arcaico solo perché penso che il menu con tutte le mie applicazioni non categorizzate ma ordinate alfabeticamente sia più comodo…
    Cavolo ci vuole un genio a capire che l’utente medio non cerca “opera”,”firefox” e neanche “browser” cerca internet, al massimo web, quindi incominciamo a dare dei nomi decenti utilizzando meta tag idonei, in internet non mi serve thunderbird che per l’utente normale è posta (mail!!!), sai che cazzo me ne frega di dove mi piazzi il riproduttore audio? Quando clicco su un file musicale mandalo in play, se è un video lo mandi in full screen. L’editor di testo? Su un touch non serve a una minchia, un blocco note idiota è più che sufficiente, se voglio un’applicazione per scrivere un documento me la chiami word, ok non vuoi copiare m$ chiamala come cappero ti pare e mettila dentro documenti!
    Oddio ma dove studiano ste persone? Quarzarola non ci vuole una laurea per capire che cazzate stanno facendo, basta che prendono un tablet ci installano sopra il loro bel gnomeOs e lo danno alla nonna/nonno se riescono a fargli capire che non è un tagliere per le verdure forse dopo possono iniziare a parlare di interfaccia utente…

    • Sortospino

      c’è un problema di fondo nel nuovo gnome 3. 

      su gnome 2, per quanto fosse “catalogato” molto male, uno trovava i file che gli servivano e li metteva o nel desktop o nelle barre e uno se ne usciva in maniera facile e veloce, raramente ho cercato qualche programma se non quelli di lavoro, tanto avevo sistemato tutto in modo da sapere dove caspita fossero i miei programmi, ..voglio fare partire la musica, è in alto accanto al volume (oh adesso l’hanno unita, tanto meglio), libre office? barra a sinistra, creata appositamente per i programmi “d’ufficio”, internet? accanto al menù, con vicino il terminale. Il resto, dove è messo è messo lo trovo! 
      per sta cazzo di dash, abbiamo perso tutta la personalizzazione, è come minimizza, massimizza e chiudi a sinistra, PERCHE’? boh fa figo. 
      Poi perché tutti passano a KDE o a xfce? perché fanno esattamente quello che faceva gnome 2!! ora se vuoi le cose chic vai su kde, a cui la prima cosa che io faccio è cambiare il menù, se vuoi un sistema più “sobrio”  vai su xfce, dove per personalizzare un tema o le icone uno deve perdere 15 minuti e non 15 secondi. 
      Bisognava semplicemente ripartire da lì per gnome 3, e insieme facevi tnome, per i tablet, con unity e gnome shell. 

  • millalino

    l’ho provato ancora ieri ma… niente da fare, se c’è una logica di funzionamento “lineare” non riesco a trovarla. Peccato, bella grafica ma sembra un insieme di idee confuse per tentare di far usare un interfaccia da smartphone sul pc, probabilmente con i touch screen andrà bene ma, mi muovo molto meglio con mate, xfce o cinnamon.

  • Sinergyz

    sono l’unico che con gnome 3 e una scheda nvidia potente ha rallentamenti nelle animazioni?solo con gnome 3 c’è sto dannato problema

No more articles