Gli sviluppatori della distribuzione Pear OS hanno avviato una raccolta fondi per portare il sistema operativo Linux in Microsoft Surface sia nella versione ARM che X64.

Pear OS 8 in Microsoft Surface
I developer del progetto Pear OS hanno recentemente rilasciato la nuova versione 8 release che punta a portare l’esperienza utente di Apple Mac in un sistema operativo libero. Pear OS non è una classica derivata di Ubuntu con modificato solo il tema, sfondo e icone ma include un proprio ambiente desktop denominato Comice OS Shell e vari tools dedicati compreso anche un servizio di storage cloud basato su OwnCloud.
In concomitanza con il rilascio di Pear OS 8 gli sviluppatori del progetto hanno avviato una campagna di raccolta fondi su indiegogo che punta a portare la distribuzione Linux in tablet Microsoft Surface sia nella versione ARM che Pro con processore X86.

Microsoft Surface è un tablet interamente sviluppato dall’azienda di Redmond basato sul nuovo Windows 8 e disponibile in due varianti una con processore ARM e la versione Pro con processore Intel Core.
Abbiamo già visto in un recente articolo che è possibile installare Ubuntu o altra distribuzione Linux che supporti Uefi Secure Boot grazie al boot da USB e il gestore del bootloader presente nel tablet proprietario di Microsoft.
Gli sviluppatori Pear OS vorrebbero creare una versione ad hoc dedicata proprio a Microsoft Surface in grado di supportare al meglio l’hardware includendo anche alcuni nuovi tool dedicate alla gestione touch ecc.

Ubuntu in Microsoft Surface Pro

La versione ARM sarà disponibile sia per Microsoft Surface e successivamente anche per altri tablet come Google Nexus 7 e 10 e Samsung Galaxy Tab e Note progetto molto simile quindi a Ubuntu for Nexus 7 di Canoncial.
Per poter avviare lo sviluppo di Pear OS per Microsoft Surface e in futuro anceh per Nexus e Samsung Galaxy Tab e Note gli sviluppatori richiedono 10.500 Euro che gli serviranno per lavorare sul progetto, per gli utenti che sceglieranno di supportare il nuovo progetto conforme la donazione potranno ricevere una t-shirt o DVD di Pear OS.
Che ne pensate dell’idea?

  • Darit

    Ma al posto dell’eseguibile si sarebbe potuto più semplicemente creare un alias, no? Non si avrebbe avuto il “Updating mirrors list, please wait…” e il “Done” però, secondo me, sarebbe stato più semplice.

  • ge+

    l’idea del Surface è ottima: un tablet che si possa usare di default con mouse e tastiera a piacimento è secondo me una gran bella cosa. La grandissima pecca di surface (oltre al prezzo della versione pro) è Winzozz RT.
    Per me è una ottima iniziativa su cui lavorare.
    Secondo me, però, come DE è più adatto KDE con Plasma Netbook a questa inziativa

    • Chr1s71aN

      Hai provato Windows 8? Non sono assolutamente d’accordo con te. Microsoft ha fatto un lavoro egregio con la versione 8.

      • Sì… s’è visto… XD

        • Fighi Blue

          s’è *vista

      • MastroAttilio87

        Talmente egregio che ha fatto incazzare tutti, compreso diversi
        produttori come Samsung che l’ha definito un fallimento proprio come Vista, addirittura la stessa Microsoft ammise il flop…

    • Carlo

      windows 8 spacca il c–o a tutti i sistemi operativi. Purtroppo per Linux. Dall’altra incentiva la concorrenza a darsi da fare.

      • noname

        Ahahahahahahahahahahhahahahahahahahahahahahahah!
        PS: AHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAH!

      • Mauauauahahahaah!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

        Può piacere a te ma non sai cosa c’è sotto al cofano del nuovo sistema di Microsoft, altrimenti non parleresti così. XD

        • Mohammed Al Maktum

          tipo?non per far polemica, solo per avere chiarimenti.

          • Intanto il kernel che non cambia più di tanto da quello di Windows 7.

            Poi l’interfaccia che è un enorme casino, le funzioni più semplici come il pannello di controllo e altre funzioni devi andare a cercarle tu, fare un mezzo casino per fare le cose più elementari.

            Ma a molti interessa solo installare un programma facendo “avanti avanti avanti” e si sentono già in pace con loro stessi…

          • Mohammed Al Maktum

            boh però sentivo che hanno fatto diverse ottimizzazioni dal punto di vista prestazionale, e credo che il fatto che il kernel sia simile a quello di 7 non possa far altro che garantire stabilità(poi magari mi sbaglio). Sulla questione interfaccia non so che dire, può far schifo o meno però in quell’oretta in cui ho provato il sistema sono riuscito a eludere il problema con un’estensione non ufficiale che ripristinava di fatto il menu start classico e l’esperienza utente a quella di 7. La compatibilità di programmi obsoleti (win 98) è ancora garantita che tu sappia?

          • ale

            Si certo certe impostazioni sono nascoste,tipo quelle della rete,anche su linux però ci sarebbe da dire che se uno non sa dove sono le cose deve leggersi un wiki per districarsi,lo capiresti mai da solo quali file in /etc editare,riusciresti a capire che per impostare un ip devi andare in /etc/network/interfaces ?
            Almeno nei menù di widnows intuitivamente l’ opzione che serve la trovi da qualche parte,e poi puoi sempre scrivere in start la parola chiave e molto spesso ti rimanda nel posto giusto

        • ale

          Va be dai ovviamente linux come organizzazione del sistema è perfetto,però non ci sono DE decenti,non ci sono applicazioni professionali (programmi di grafica e video editing),non ci sono i giochi,non mi pare poco

          Cioè linux è ottimo sui server,è ottimo per imparare a programmare,io steso sto imparando il c proprio su linux,è ottimo per imparare come funziona il sistema,io stesso mi sono compilato LFS,però poi per usarlo tutti i giorni non va bene,certo per navigare su internet va bene (ma nemmeno tanto li dato che per guardarmi una diretta con silverlight devo smanettare 1 ora),per il resto no
          Mi sono stufato di non potere fare nulla perchè linux non è mai supportato

          Secondo me quello che si dovrebbe fare è unire le forze per fare un solo buon DE invece che 5 incompleti,un solo server grafico invece che 3,e poi a cercare di attirare gli sviluppatori dei vari software,già lo si è fatto con steam ma 4 giochini non bastano

          • Mohammed Al Maktum

            sì, anch’io c’ho rinunciato da tempo ormai a considerarlo un sistema maturo, o per lo meno in via di compimento. Il vero problema è che il più delle volte utilizzare un sistema GNU linux per essere produttivi in quasi ogni ambito (editing audio, video, immagini) si rivela, ahimé, un fallimento.

          • ldm85

            Infatti! Come non darti ragione!!! Se solo le menti più brillanti su unissero per un unico grandioso progetto e non millemila volatili come alcol, leggeri come paglia.

          • Mohammed Al Maktum

            si e si continua a cercare di reinventare la ruota con la creazione di nuovi ambienti desktop/display manager, perché pensano che sia quello il problema di linux. CA*ZO! con un uso intensissimo di gnome da 2.26 a 2.32 non ho MAI visto un crash di un solo applet/pannello o del window manager, e questi cosa fanno? riscrivono tutto da capo…vabbé non mi dilungo, tutto questo era per dire che un giorno qualcuno ha creduto che il neo di linux fosse l’ambiente desktop e non la mancanza di applicazioni coi controcazzi/a prova di idiota; la cosa che mi turba è che pare che non lo abbiano ancora capito(mi permetto di generalizzare alla grande) e il giorno che se ne accorgeranno, i sistemi GNU/linux saranno utili (in ambito desktop) solo a pochi cantinari…profonda amarezza e delusione…

          • ge+

            hai mai provato KDE, MATE e XFCE? spiegami per cortesia perchè questi DE sono secondo te incompleti.
            Su flash e silverlight la colpa è delle rispettive case produttrici (anche se per silverlight c’è la versione open moonlight).
            GIMP, Avidemux e Libreoffice vanno più che bene per l’utenza medio-avanzata, mentre Steam è ancora una “cosa nuova” su Linux, bisogna aspettare SteamOS per vedere un progresso

            Mi esprimo inoltre contro i DE di Win 7 e 8: pesanti, limitati nelle funzioni e nelle personalizzazioni, modificabili poco e solo con le mod delle dll di sistema (Uxtheme) e programmi di terze parti, davvero assurdo definirli buoni DE

          • Daniele Cereda

            lascia stare tempo perso,ogni volta sento le stesse nenie:win8 è il top,linux è M perchè non gira niente.poi nessuno va oltre queste sterili affermazioni e porta dati concreti.qui sembra che tutti se non hanno photoshop(crackato però!! perchè tutti i puristi che si riempiono la bocca li vorrei vedere a sborsare fior di quattrini di licenze per software adobe),se non disegnano mensole col cad,se non giocano a COD o BF4 alla massima ratio con framerate da urlo,non vivono.i PC sono nati per:ritoccare le fotine da bimbimin..a con photoshop,giocare e…basta…non trovo un cane che mi dica quale sia realmente il gap tra un documento excel editato con office2013 o libreoffice,non trovo nessun oche porti dati reali per dire che un SO libero è inferiore a uno proprietario.tutti buoni solo di gettare la sterile affermazione “w8 è più bello”….

          • ale

            Si bravo,forse non consideri però che per un professionista il tempo è denaro,quindi un fotografo invece di stare a perdere tempo con linux e gimp forse si compra un mac + photoshop che i soldi ce li ha
            Non per dire che linux fa schifo,linux eccelle in certi settori,come quello server,come piattaforma per sviluppare,però pecca in altri,e come os per un pc per un utilizzo normale è meglio windows,ci puoi fare di tutto,hai giochi e migliaia di programmi,bene o male funzione sempre e non ha sti gran problemi
            Mettiti nei panni dell’ utente medio che di certo non sa come installare un sistema operativo ne tanto meno di usare la riga di comando e giustamente di imparare non ne ha voglia,a lui serve solo un pc che gli consenta di lavorare,navigare su internet,giocare,insomma fare quello che vuole
            Secondo te si compra un pc con windows o mac oppure con linux ?

          • js3

            sono un utente medio e con linux ci faccio tutto: grafica, editing audio e video, documenti office, ecc. non capisco che difficoltà dovrebbe avere un utente “medio” con linux e cosa lo spingerebbe ad usare la linea di comando (conosci molti utenti medi di windows che si aprono il terminale per digitare comandi dos???). anche l’utente medio di windows si troverà ad installare programmi ed avrà la stessa difficoltà di un utente linux (anzi, almeno in linux ci sono i software center dove trovi tutto quello che ti serve…)

          • ale

            Se usi linux non sei affatto un utente medio… l’ utente medio non sa nemmeno cos’è un sistema operativo,fai una prova,provi a chiedere a qualcuno che sistema operativo ha,alcuni ti risponderanno xp,7,8,senza precisare quale versione,se pro,home,ultimate,figurarsi,ma avrai anche risposte tipo “office”,e gente che ti chiede cos’è un sistema operativo…
            L’ utente medio non sa nemmeno che esiste linux

          • Daniele Cereda

            perchè l’atteggiamento italico è la pigrizia…vai all’estero e scoprirai quanto è usato linux…ma non dirmi che non sfonda per incapacità del SO di reggere il lavoro di tutti i giorni,sono due discorsi completamente diversi!!!

            PS:però l’utente medio sa bene come scaricare con i torrent i film o la musica o crackare photosop allora è Utonto dove gli interessa o no??

          • js3

            ecco, infatti! se uno ha bisogno di qualcosa di più “avanzato”, allora si sbatte un po’ e riesce (leggendo in internet o chiedendo a qualcuno), come farebbe chiunque, sia con mac, windows o linux.
            questo incubo che linux funziona da linea di comando mi sembra un po’ superato!
            il bello di linux è che puoi avere più controllo di quello che ti installi e delle impostazioni che metti nel tuo pc (oltre, ovviamente, alla goduria di avere un ottimo sistema libero che non necessita di costosissime licenze e programmi craccati!), ma se ti “accontenti” di un sistema così come esce dalla scatola, allora va benissimo linux come windows, perchè no.

          • Daniele Cereda

            gli stessi che ti dicono che linux non gira e devi essere smanettone sono quelli che fanno JB al volo sull’iphone e guarda caso quello lo sanno fare,poi gli chiedi di vedere oltre il loro naso di windows e inorridiscono.

          • js3

            esatto. guarda, io ho iniziato ad usare il computer con windows 95 e non me l’ha mai insegnato nessuno. anche per far funzionare bene le cose con windows bisogna sudare! quello che volevo fare, lo facevo cercando informazioni sparse, riviste, ecc. idem per linux.
            certo, non chiederei a mia zia di installarsi fedora in dual boot da sola (!!!), ma se glielo dessi già pronto per l’uso non avrebbe difficoltà diverse rispetto a windows.
            se ad una persona qualsiasi metti in mano un tablet, riesce ad usarlo tranquillamente e, toh! magari non c’è windows dentro 😉

          • js3

            è vero, un po’ smanetto, ma volendo la cosa si può evitare. ti faccio un esempio. un po’ di tempo fa ho dato un pc con linux (mi pare ubuntu) ad una persona di 50 anni che non aveva mai usato un computer. ha imparato ad usarlo tranquillamente con le stesse problematiche che avrebbe incontrato con windows. anzi, visto dall’esterno l’apprendimento è stato più semplice anche per l’installazione dei programmi. ma per l’uso comune (creazione di documenti office, internet, vedere video, ascoltare musica, ecc) è facile come windows. se poi uno vuole personalizzare, allora anche un utente medio windows non ci riesce, non credi?

          • ale

            Si però penso che vai te dopo a fare la manutenzione,tipo a installare la nuova versione dell’ os,o in caso a risolvere i problemi e i casini

          • js3

            mi è capitato qualche volta, ma mica tanto, davvero. esattamente come qualche amico che mi chiede di risolvergli dei problemini su windows (per un aggiornamento, per dei codec, per installare un programma e via dicendo. i service pack di windows un sacco di volte hanno mandato a donnine in abiti succinti più di un computer! altro che passare da ubuntu 12.10 a 13.04…). insomma, il computer non è un ferro da stiro: se lo usi un po’ ti ci devi applicare, anche senza diventare un esperto. anche chi ha una macchina qualche volta lo controllerà l’olio (o per lo meno lo farà controllare)

          • Daniele Cereda

            per gradi:
            1)il professionista vero,quello con macchina fotografica da 3000 euro forse ha bisogno di un mac da 2000 euro,tutti gli altri lo comprano per sport e usano photoshop per ritoccare le fotine da mettere su instagram(ripeto:photoshop crackato!!! tu ce l’hai originale?non ci credo manco se lo vedo)
            2)le distro linux si installano da ambiente grafico,la maggioranza,quindi è questione di voglia,non di capacità.
            3)tu stesso ammetti:windows fa il suo dovere anche se fatica(l’hai scritto tu!)…ecco il classico esempio di chi si accontenta per abitudine,complimenti
            4)per giocare basta una consolle,non serve un MAC! e se proprio sei un fanatico che vuole framerate da urlo e iperealismo e non ti soddisfa una xbox o una ps3 o le nextgen almeno non raccontarmi che per tutto ilr esto linux non serve!

          • ale

            1) be io intendevo i professionisti,anche perchè photoshop mica tutti lo sanno usare (io non ho photoshop perchè non mi serve e poi non lo saprei usare,ti ho detto i pareri che ho sentito da dei miei amici che lavorano nel campo della grafica)
            2) Tieni presente che molti non sanno nemmeno fare il boot da usb,non si installano nemmeno windows…
            3) Si però windows 8 alla fine è prestante come linux se installato su un pc recente
            4) Non puoi paragonare la grafica di una console,metti anche tutte le next gen che vuoi con quella di un pc,inoltre perchè dovrei spendere 400€ per una console quando posso benissimo usare un pc,e poi alla faccia del software libero,le console sono i sistemi più proprietari che ci siano

          • Daniele Cereda

            1)da due giorni vai dicendo che gimp è M alla fine ed ora mi dici che photoshop è solo pre i professionisti?che manco lo usi e vai per sentito dire? ecco dove volevo arrivare…si parla,tanto bla bla bla ma poi chi parla non prova nulla e usa programmi per fare 4 cavolate in croce.
            2)tieni presente che finchè tu non fai provare non puoi sapere come reagisce la gente,certo che se continui a sbandierare che Linux fa schifo….
            3)si però alla fine w8 succhia ram e fa meno della metà di quello che fa una distro linux su un pc pure più vecchio,il tutto gratis…logica matematica…w8 è un catorcio(nel suo insieme,non parlo del kernel e della stabilità che sotto sotto gira)
            4)che c’entra adesso il SO di una consolle?non hai più idee di come controbattere?

          • ge+

            io consiglierei, per sicurezza, di rimandare tutte queste (giuste) cosiderazioni sul gaming pc/console a dopo il debutto di steamOS, che comunque, ricordiamolo, sarà montato di default sulle Steam Machines, che dovrebbero essere dei pc-console completamente personalizzabili anche a livello hardware. Consideriamo che i driver video sono sempre più supportati su linux, inoltre.

            In quanto a prestazioni di linux, dico solo che all’avvio Manjaro XFCE 32bit su Virtualbox con qualche servizio disabilitato mi consuma circa 160-170mb di ram

          • Parlare di cose che non si conoscono è lo sport preferito degli italiani. Io ho usato sia Photoshop sia Gimp e ti posso assicurare che per un uso anche semi professionale i due programmi sono equivalenti. Il discorso cambia a favore di Photoshop nel campo più squisitamente professionale, ma francamente non so proprio quanti siano i soggetti impiegati in questi lavori. la verità è che se Photoshop non fosse il software più crakkato del pianeta nessun utente casalingo lo userebbe. Va da se che quelli che oggi lo fanno non lo utilizzano che per una frazione delle sue possibilità.

          • ale

            KDE: buono ma pieno di bug,il tema mi fa un pò schifo
            MATE: è gnome 2 con un’altro nome,oltre ad essere pieno di bug è ormai una cosa vecchia e manca di molte funzioni dei nuovi DE
            XFCE: troppo minimale ,manca di molte funzioni,rispetto anche al vecchio gnome 2
            Poi prova ad andare da un fotografo professionista e chiedergli se è meglio GIMP o photoshop,si buono gimp per fare dei lavoretti così ma a detta degli esperti photoshop è meglio,e se spendono tutti quei soldi per una licenza di photoshop penso che abbiano un buon motivo per farlo
            Uguale per avidemux,per libreoffice invece è buono,office però ha comunque funzioni in più,anche se va be le sanno usare in pochi,io stesso non le uso e quindi uso libreoffice che per quello che devo fare io è fin troppo completo

            Per i DE di win,non sono pesanti,anzi con l’ 8 l’ hanno alleggerito ancora di più,poi che siano poco modificabili ok,ma quanto è modificabile gnome shell,si ci sono le estensioni,uguale per unity,kde è molto personalizzabile ma poi alla fine uno non sta li più di tanto a personalizzare,a me widnows piace così com’è,anzi avendone la possibilità lo steso lo terrei così

          • ge+

            oddio, se mi vieni a dire che XFCE è “minimale”(cito) e povero di funzioni può voler dire due cose:
            – non l’hai usato per nulla ho l’hai usato poco
            -per minimale intendi senza effetti grafici “fighi” tipo quelli di areo, che occupano risorse e nulla più (in tal caso puoi mettere compiz)

            Anche per mate e KDE non sono daccordo: a parte un bug nella modalità elenco in caja, io di bug grossi non ne ho visti.
            Per MATE hai detto una inesattezza: è
            aggiornato alle gtk3 e si sta sempre di più dissociando dalle dipendenze con gnome (prevedo un percorso simile a Cinnamon in questo senso)

            Inoltre, io ho parlato di utenza medio-alta, non di professionisti che lavorano con photoshop e compagnia cantante (e comunque anche li è una questione un pò torbida).Vorrei vedere effettivamente quante persone usano photoshop a livello professionale avanzato tra quelli che ne decantano le lodi

          • ldm85

            wOw!!! Finalmente qualcuno che scrive le cose davvero come stanno!!! Approvo tutto quello che hai scritto a pieno. :)))

          • Dario Grillo

            Microsoft aveva i giochi dal DOS, Linux grazie a valve nel giro di 1 SOLO ANNO ha circa 380 titoli in continuo aumento solo su steam (non so quanti su desura) tra cui quasi tutti i titoli valve (cito solo un certo Half life, left for dead, counter strike, dota 2 e portal) serious sam, metro last light, perle del mondo indie come Amnesia, bastion, shank, trine, brutal legend e posso continuare per moolto ancora, per non parlare del quasi sicuro arrivo di un certo ROME 2 TOTAL WAR (già confermato il supporto a steambox ergo….)chiamarli 4 giochini mi sembra riduttivo non credi??, silverlight è un plugin di MER*A che usa solo lo 0.000001 del web (e guarda caso lo usa la RAI la nostra cara tv PUBBLICA) che non uso e non userei mai manco sulla mia partizione windows(anche se microsoft tenta sempre di convircermi tramite gli aggiornamenti, invano) 1 solo server grafico già lo abbiamo si chiama Xorg, verrà sostituito a tempo debito su tutte le distro da wayland visto che ormai xorg è leggermente obsoleto, mir (che non è altro che un fork di wayland) non lo conto nemmeno visto che è relegato solo ad ubuntu, infine i DE su linux non sono incompleti, anzi, trovami un DE più completo di KDE, explorer in confronto è un caghetta XD

          • ale

            Si ok metro last light è un ottimo gioco,ma su windows hai crysis,far cry,gta 5 (fra poco…),battlefield,call of duty,e mille altri titoli
            Per silverlight,farà schifo ma che lo si voglia o no è lo standard per lo streaming e viene usato dalla rai,da mediaset e da sky go,quindi altro che 0.000001%
            Per wayland,mir e xorg il punto è che manca uno standard,cioè la libertà va bene ma troppa no,cioè ho citato i server grafici tanto per dirne una,si potrebbero dire anche i gestori di init,chi usa systemd,chi sysvinit,chi upstart,chi opernrc,insomma anche li un pò di confusione,bisognarebbe standardizzare un pò di più la questione,si decide un solo server grafico,un solo gestore d’avvio,si crea un DE che faccia da standard e poi ci si concentra su quello

          • Dario Grillo

            Xorg è uno standard de facto, lo usano tutti da linux a freebsd, il prossimo standard sarà wayland PUNTO, per quanto riguarda i gestori di init, DE, file system, package manager e software vari, è tutto totalmente irrilevante,ognuno usa quel che vuole, quello che pensa sia migliore, linux ti da la possibiltà di scegliere, windows no, i siti che hai citato sono non sono nulla contro tutto il resto del web che usa flash, anzi si sta cercando pian piano di adottare html5 (youtube mica rai, me*daset e sky) e cmq l’italia è un paese messo a 90 gradi da microsoft (non è possiblie che il sito della rai, una tv pubblica, utilizzi un plugin come silverlight, è inaccettabile, nella mia scuola, frequentavo l’indirizzo informatica, spendevano tante belle parole su come erano avanti e adottavano software open source, solo openoffice, e poi ti davano licenze di windows gratuite, coerenza zero), per i videogiochi ho detto nel commento sopra che linux ha incominciato a vedere qualche gioco interessante all’inizio di quest’anno (contro un predominio di microsoft di circa 30 anni), un pò di pazienza, io stesso ero abbastanza scettico all’inizio (qualche mese fa ho avuto una discussione con un utente proprio su questo blog) ora dopo aver visto i risultati e aver letto nei vari siti gli intenti di valve (che ricordiamo ha tipo il 90% del gaming su pc, quindi quel che dice valve è legge) sono più che ottimista su quello che sarà il gaming su linux.

          • ale

            Il problema dei giochi è che tutti i migliori giochi usano directx,per ovviamente politiche scorrette di microsoft (tipo far in modo che opengl avessero prestazioni da schifo dopo aver inventato i directx,perchè le primissime versioni di win utilizzavano opengl anche loro)
            Quindi fare il porting di certi giochi è diventato impossibile,però dai ci sono buone prospettive,se riuscissero per esempio a fare il porting del cry engine su linux come sembra stanno facendo allora potremmo avere far cry e crysis,e li diventa veramente interessante

          • Dario Grillo

            Come hai detto tu stesso, microsoft per anni ha fatto concorrenza sleale, ma ora valve ha la piattaforma numero 1 per il gaming su pc e se valve continua con questa strada delle steambox e steamos non passerà molto prima di vedere il 90% dei giochi su pc nativi per linux (dato che steamos è al 100% GNU/Linux) e dalle news che leggo in giro per il web gli sviluppatori sono anche molto contenti della strada intrapresa da valve e degli enormi vantaggi dello sviluppo su piattaforma libera senza nessuna restrizione, il problema sono i giochi che hai citato tu, e cioè battlefield, crysis, far cry perchè EA e ubisoft hanno i loro store origin e uplay, però chissà magari se vedono che con steamos il gaming su linux fa successo anche loro decideranno di fare dei porting dei loro giochi e delle loro piattaforme per linux come è già successo con i porting su mac, io, ripeto, sono fiducioso.

          • Guest

            Un giochino EH??

          • ge+

            guarda, come avrai certo visto, io sostengo fermamente Linux, ma attualmente di giochi per un “pubblico di massa” su Linux ce ne sono molto pochi rispetto a Windows.
            io personamente me ne frego, in quanto preferisco un gioco come Nihilumbra ad un Call of Duty a caso

            Le cose cambieranno se giochi come Call of Duty e Skyrim arriveranno con SteamOS

          • ale

            Uno su tutti i giochi che ha windows,va be metro è bellissimo,però ci sono altri 1000 giochi solo per windows

          • TopoRuggente

            “Cioè linux è ottimo sui server,è ottimo per imparare a programmare,io steso sto imparando il c proprio su linux”

            Quindi considerando che linux è ottimo come server e “educational” e OSX è lo standard di riferimento per foto e videoediting …. windows cosa sarebbe buono per i videogame?

          • Io ci lavoro su Linux sia per programmare, che per lavorare normalmente con report, numeri, fogli di calcolo, posta elettronica, e tanto altro… non è supportato dici… vorrei capire se lo usi veramente… perchè io ovunque navighi su internet ho pieno accesso a tutto… poi se alla fine visiti i siti microsoft e ti si richiede qualcosa di specifico… allora è normale ma è come chiedere del pesce ad una trattoria di montagna a 1000 metri di altezza…

          • ange98

            purtroppo video.mediaset.it va bene solo se si usa Chrome/Chromium (e non sempre funzionano) giusto per fare un esempio di ciò che @disqus_Kqq61Jh2Yg:disqus ha scritto

          • cjf

            cioè, il tuo problema col pc è guardare mediaset ? guarda ange, il tuo commento è perfetto! abbinare window con mediaset .. due merde in un colpo solo..

          • ange98

            non ho mai detto che è un problema, ma che potrebbe esserlo visto che gli unici programmi che guardo sono di questa rete

      • Nico

        Ehm, quello che ti spacca il c–o non è l’ultima versione di Windows. È l’ultima versione del trojan che ci gira sopra…

      • Franco Fait

        windows come sempre spacca solo la massa degli utonti , che non vogliono rendersi conto che non ce n’ è alcun bisogno . Sulla stessa macchina , quindi con le stesse risorse hardware disponibili può eseguire le stesse identiche cose che ci può eseguire qualunque altro SO , non un solo bit in più

  • Roberto Tamburrino

    è un bene anche provarci perché gnu-linux è bene che si modernizzi e arrivi ad essere installate su più hardware possibili

  • 30 euro raccolti 😀

  • Enzo

    vorrei provare questo Desktop Enviroment sapete dirmi come posso installarmo nel mio XUbuntu 13.10

    • ldm85

      goditi Xfce!
      Lascia stare quell’obbrobrio intriso di bug e null’altro.

      • Enzo

        L’ho provato con Virtual Box, avevo il piacere di provare solo il Desktop per un test sul campo, e poi rimuoverlo.

    • Brau

      Virtualbox, no? 😉

  • Brado

    Ho letto diversi dei post che, come prevedibile, si sono alla fine e da buoni italiani, focalizzati sulla partita Linux vs Windows. Ovviamente, a tutti coloro i quali spendono fiato e tempo a cercare di far capire cose a chi non è in grado di capirle avendo la mente offuscata da ciò che gli occhi vedono, posso semplicemente dire, lasciate perdere. A tutti quelli che offuscati da ricchi premi e cottilon, o da un bel sedere che gli impedisce di guardare oltre, in merito a Windows invece vorrei semplicemente dire, incominciate a pagare le licenze del sistema operativo non appena esce una versione nuova e la volete sul vostro pc, incominciate a pagare le licenze per tutti quei programmi di ogni genere crackati che state utilizzando. Questo senza tener conto del fatto che, Windows 8, sul pc dal quale sto scrivendo non ci girerebbe mai, ma che ho tutto il software linux di mio interesse che gira su Archlinux a velocità maggiori di quanto possa girare l’ultimo sistema Windows uscito, sull’ultimo notebook prodotto per l’utenza media, tutto aggiornato all’ultima versione disponibile e tutto senza pagare nulla e in più, per me cosa di non poco conto……, non perché l’ho rubato.

    • tomberry

      Come hai detto è fiato sprecato: loro vogliono far funzionare l’ultima versione cracckata perfino dei videogiochi, di licenze e filosofie opensource se ne fregano..
      Quindi per me possono stare benissimo dove stanno, tra deframmentazioni, trojan e amenità varie..

      PS.: sono d’accordo con te in tutto 😉

      • Franco Fait

        Normale amministrazione che vogliano crackare anche software che è già totalfree . La loro canzone preferita è: ‘ senza crack io me moro’

    • Dario Grillo

      Ce da dire però una cosa, avendo provato windows 8 per circa 6 ore su un notebook di un utente che mi chiedeva di configuragli il sistema e inserire il vecchio menù start, devo dire che ho trovato l’ultimo SO di casa microsoft molto più stabile, reattivo e sicuro, nonostante una modernUI a mio parere veramente ignobile (gestione utenti cretina, tasto spegni in c*lo al mondo e fesserie varie) under cover sono stati fatti passi da gigante.

  • Renato

    Secondo gli utenti windows vengono qui solo a trollare, comunque per rispondere a qualcuno di costoro: orma da un anno sul mio notebook c’è solo Xubuntu, per anni ho avuto sistemi dual boot e uso Linux da anni (prima distro: Red Hat 5.2), l’ho visto crescere e fare passi da gigante. Oggi sono assolutamente più produttivo con Linux e faccio cose anche con audio e video. E basta con questa storia che non ci sono programmi decenti di video editing per Linux, con Cinelerra si possono fare cose fantastiche, basta avere un po’ la pazienza di andarsi a leggere i numerosi tutorial presenti in rete. Inoltre ho installato con successo anche Lightworks (programma usato a Hollywood), per girare gira, ma è troppo pesante per il mio vecchio macinino, ma se avete una macchina prestante e non avete problemi con programmi non free ve lo consiglio, io mi tengo Cinelerra.

    • cjf

      noi mica siamo di hollywood!! anche io mi tengo cinelerra! lightworks l’ho installato ma alla terza prova per vedere di capirci qualcosa ha frezzato! tanto che il mio archlinux ancora è incazzato nero che non c’è abituato a questi scherzi!

  • js3

    54 commenti e nemmeno uno su pear os! 🙂 (in un post su pear os…)

    • Brau

      Non ci sono più le flame war di una volta… -_-

    • Forse c’è gente che si rifiuta di commentare sul tema divagando

  • Pear0S, ok ma per portarlo su surface che già regge di base un sistema operativo (windows 8) c’è.. è un lavoro da briciole secondo me.. è una bella idea portare alternative anche li per carità ma sarebbe un vero trionfo portare ciò su veri tablet come ad esempio galaxy tab o anche un semplicissimo audiola c’è.. cose economiche, se una persona vuole un os open di norma abbinato ad una soluzione economica è il top della ricerca, altro grande risultato sarebbe permetterne l’installazione su ipad che allora li si sarebbe già più complicato ma non surface che a dirla tutta dai su.. è un notebook ridotto (ennesimo tentativo della microsoft di offrire un ipad targato dalla finenstra e non dalla mela..) è una opinione non offendo nessun anzi mi piace pearOS 😉

No more articles