Microsoft ha presentato alcune nuove funzionalità che verranno introdotte in Office Web Apps la versione online gratuita di Microsoft Office accessibile da Linux.

Microsoft Office Web Apps è una suite per l’ufficio online grazie alla quale è possibile visualizzare, modificare e condividere documenti, fogli di calcolo, presentazioni e appunti. Come per Google Docs / Drive, Microsoft Office Web Apps è incluso nel servizio cloud denominato SkyDrive e accessibile da qualsiasi browser web come Mozilla Firefox, Google Chrome e Opera. Per gli utenti Linux, Microsoft Office Web Apps è un servizio davvero molto utile dato che ci consente di operare in documenti di Microsoft Office anche senza aver installato LibreOffice o altra suite per l’ufficio inoltre se abbiamo Chrome, Gnome Web o Rekonq  possiamo creare applicazioni web dedicate in modo tale da poter avviare velocemente la suite per l’ufficio online di Microsoft. Nei giorni scorsi Microsoft ha annunciato che Office Web Apps includerà a breve nuove funzionalità tra queste anche la possibilità di condividere e operare sullo stesso documento da parte di più utenti.

La nuova funzionalità di consentirà a più utenti di poter contribuire simultaneamente nell’editing di un documento oppure foglio di calcolo o presentazione il tutto direttamente dal proprio browser anche con sistemi operativi diversi tra loro.
Microsoft Office Web Apps aggiungerà una nuova finestra nella quale verranno indicati i vari utenti che stanno operando in tempo reale sul documento, noteremo inoltre un cursore di colore diverso per poter evitare eventuali conflitti durante le varie modifiche.

Nuovo Microsoft Office Web Apps

Word Web Apps include anche alcune modifiche all’interfaccia grafica, la nuova versione rimuove il tasto Salva dato che i documenti verranno salvati automaticamente quando si effettua una modifica, introdotta inoltre la nuova opzione che ci consente di inserire intestazioni, numeri di pagina, interruzioni di pagina è possibile inoltre formattare le tabelle con stili predefiniti. Per Excel Web Apps troviamo introdotta la possibilità di proteggere il foglio di calcolo, aggiunte inoltre nuove opzioni per ridimensionare i fogli di calcolo mentre per PowerPoint Web Apps troviamo alcune migliorie alla gestione dei contenuti multimediali  e nuovi tool per editare le immagini.

  • Carlo

    il mondo dei computer sta cambiando… Cosa farà la differenza tra qualche anno? avere un office che funzioni bene o essere proprietari di dispositivi mobili? Il progetto Edge è fallito e non credo che Canonical avrà vita lunga. Libreoffice e compagnia non sono un gran che e unity vanta troppe critiche da parte di molti. E’ molto più probabile che dispositivi cinesi installino OS da 4 soldi, capaci di andare bene su internet.

    • Stefano Contin

      Non credo sia così scontato.

      I numeri li fanno le aziende e le istituzione, non i privati che amano il crick cr@k.

      Alle aziende il cloud va bene fino ad un certo punto…..
      Troppi problemi di performances e sicurezza.

      Edge (come prevedibile) è fallito, ma Ubuntu sta cercando di creare un ambiente unico proprio per i clienti aziendali…….
      Ai tempi, il successo di RIM fu proprio l’integrazione.

      Libreoffice e compagnia bastano per moltissime realtà, e già parecchie migrazioni sono state operate od in corso d’opera.

      Sicuramente i cinesi faranno così, ma magari le aziende cinesi useranno Ubuntu o red Dragon…..

      Staremo a vedere 😀

  • Marco Baroncini

    Per onor di cronaca, la stessa cosa è possibile con iCloud di Apple.

    • daniele dragoni

      E chissene!!!

    • Fighi Blue

      anche google lo permette con i suoi servizi…

  • XfceEvangelist

    Se non ci fosse stato LibreOffice, OpenOffice, GNU/Linux % Co. col cavolo che Redmond avrebbe fatto tutto questo. Sempre e solo dittatura sarebbe stata.

  • Poligono

    grazie Ms, ma no…ho tutti i miei documenti in formato aperto con libreoffice, sul mio pc, e sto bene così 🙂

  • Massimiliano Milanesi

    Manco per la fava che uso i tuoi servizi, cara M$!!

No more articles