Nell’ormai consueta rubrica “Oggi parliamo di…” andremo a scoprire il parere dei lettori riguardo il browser Firefox, se davvero è da considerarsi il migliore per Linux.

Il browser è un’applicazione diventata ormai fondamentale (se non indispensabile) per un sistema operativo. Nelle principali distribuzioni Linux troviamo di default Mozilla Firefox il browser open source tra i più utilizzati al mondo dietro solo ad Internet Explorer stando i recenti dati diffusi da Net Applications.
Dai recenti dati forniti da Net Applications troviamo al terzo posto Chrome, browser proprietario di Google disponibile anche nella versione open source denominata Chromium presente nei respository ufficiali delle principali distribuzioni Linux. E’ probabile che Chromium / Chrome superi ben presto Firefox per numero di utenti oltre ad approdare di default in alcune distribuzioni Linux tra questa anche Ubuntu.

Visto i recenti dati e i vari commenti dei lettori lffl quello che vi chiediamo oggi è se Firefox è ancora da considerarsi il miglior browser per Linux oppure è Chromium il numero uno ormai per il  sistema operativo libero.
Sia Firefox che Chromium sono due browser open source, come funzionalità, velocità e consumi di risorse possiamo dire che siamo alla pari, bene o male le stesse estensioni di Firefox si trovano anche in Chromium, tutti e due consentono la sincronizzazione dei segnalibri, password ecc.

Anche se simili in funzionalità i due browser sono diversi sotto il cofano inoltre lo sviluppo viene amministrato da due aziende molto ben diverse tra loro.
Secondo voi qual’è il browser numero uno per Linux, il buon vecchio Firefox oppure il semi-proprietario Chromium / Chrome? 
  • io voto il panda rosso… senza se e senza ma… al massimo Chromium, ma Chrome proprio non lo sopporto…

    aggiungo che ogni novità di Google sembra pensata per rallentare e/o non funzionare in Firefox… non era finita la guerra dei browser? 😀

    • ale

      Che differenza c’è fra chrome e chromium tale da non sopportare chrome,sono perfettamente identici,a parte il nome,l’ icona e il supporto flash e il lettore pdf integrati in chrome

      • dici poco…

        e manca il fatto che il primo sia proprietario Google, il secondo no… differenza fondamentale imho

        • ale

          io uso swiron

      • Max Franco

        non puoi sapere se siano identici, dato che il codice di chrome è chiuso e quindi non puoi sapere cosa ci sta dentro… la differenza principale è proprio questa 😀

    • Dario Grillo

      è pur sempre una guerra a colpi di codice, quindi leale (anche perchè se voleva eliminare firefox, bastava togliere i fondi alla mozilla foundation), internet explorer combatteva a colpi di standard proprietari, imposizione del proprio browser, e mazzette a produttori software/hardware, aziende e enti pubblici.

  • italo

    chrome

  • firefox secondo me è il miglior broser per ogni OS… è libero e noprofit… non spia gli utenti e è quello maggiormente personalizzabile.
    quindi anche se carica le pagine qualche millesimo di secondo più lentamente io preferisco usare sempre firefox sia su ArchLinux che su Windows 7

    • andreazube

      quoto

  • Senza dubbio Firefox. A me Chrome non è mai piaciuto. Sarà più veloce, ma Firefox mi è sempre parso più fluido e affidabile, oltre che personalizzabile.

  • Drumsal

    Sinceramente le estensioni di firefox non hanno uguali. Sarà che non mi ci abituo…. Solo Mega è gestito meglio da Chrome (su Chromium non ho provato)

  • g cong

    “Secondo voi qual’è il browser numero uno per Linux, il buon vecchio Firefox oppure il semi-proprietario Chromium / Chrome?”

    La domanda e’ suggestiva (suggerisce la risposta)
    🙂
    che anche per me e’ Firefox

  • Max Franco

    statistiche ovviamente senza fondamento, dato che non tengono conto dei browser degli smartphone. di sicuro il browser più diffuso al mondo oggi è quello predefinito di android, seguito dal browser degli smartphone targati apple.
    detto questo chromium è completamente open source quindi per nulla semi proprietario.
    chrome invece è del tutto proprietario.
    io continuo a preferire firefox, mi dispiace solo che su smartphone non sia all’altezza (crash, pagine bloccate, rendering errato ecc. ecc.), per cui su quella piattaforma uso chrome

    • io invece uso Firefox mobile e non ho problemi… sono solo io che guardo siti standard o il fortunato anon avere problemi?

      • Max Franco

        bò, se repubblica non è un sito standard non lo so.
        io non uso la visualizzazione per dispositivi mobili, ma quella desktop, e in quella modalità firefox mi crasha in continuazione, è lento a caricare la pagina ecc. ecc.

        • verissimo anche a me… il motivo lo script del refresh… con noscript funziona a meraviglia 😀

          • Max Franco

            ma io gli script li voglio 😀
            per cui uso chrome.. detto questo i problemi di crash li ho anche su altri siti.

          • certo,concordo… io ho noscript solosu repubblica attivo di default 😀

          • heron

            Beh ma chrome Non supporta più flash e io flash lo voglio xD

        • abral

          Per curiosità, come mai utilizzi la visualizzazione desktop?
          Se verifichi sempre questo problema sul sito di repubblica, potresti aprire un bug su bugzilla.mozilla.org

          • perché Repubblica (e quasi tutti i giornali online) e lasci l’user agent default (mobile) visualizza la versione per mobile (oltre che a pagamento, molto peggiore, imho).

          • abral

            Si, mi chiedevo cosa aveva di peggiore la versione mobile di Repubblica rispetto alla versione desktop.

          • prova.. semplicemente non leggi nulla.. quasi tutto a pagamento..

    • EnricoD

      a me piace molto su android, il look è bellissimo, ma è un po scomodo e non molto stabile, peccato… secondo me su android al momento non c’è un browser veloce e potente, manca… una volta c’era dolphin HD che era davvero il migliore, ai tempi avevo Gingerbread, poi hanno aggiornato, lo hanno appesantito ed è peggiorato…

      • Max Franco

        chrome funziona bene.
        devo dire però che lo ho provato solo su cellulari quadcore, quindi forse come test è troppo benevolo:D
        io mi trovo bene anche con tint. veloce e open source.

        • EnricoD

          interessante sto tint, non ne avevo mai sentito parlare…
          hhhaa.. io avevo un nexus i9250 e chrome era lento… XD aspetto di provarlo sul n5.. 😛

      • MastroAttilio87

        Fino a non molto tempo fa avevo un Acer Liquid Metal con Gingerbread e all’inizio anch’io usavo sempre Dolphin, fantastico. Poi come hai detto tu l’hanno appesantito (o quantomeno non è più il massimo su smartphone di fascia bassa) e l’avevo rimpiazzato con Opera Mini: una fluidità pazzesca, l’unico che mi garantiva una navigazione come si deve su un device ormai obsoleto 🙂

  • EnricoD

    Io non mi trovo per niente bene con Firefox, il mio netbook non lo digerisce proprio, lo scrolling non è fluido e si intrippa, al contrario di Chromium tweakkato che è velocissimo anche sul netbook …
    Anche l’interfaccia, preferisco Chromium che è più minimale, moderna e gradevole… sarà anche una questione di abitudine, ma trovo Chromium molto più ordinato nei menu e nella opzioni… Firefox non lo sopporto, non lo riesco ad usare nemmeno sul notebook dove gira bene, proprio non mi piace…
    alla fine la storia del browser di default interessa ben poco, perché tanto uno si mette quello che gli pare …sarebbe bello poter scegliere il browser preferito in fase di installazione

    • MastroAttilio87

      E’ vero sul netbook è meglio Chromium. Proprio stamattina ho installato Lubuntu 13.10 su un netbook di mio zio e lì Firefox l’ho trovato più lento, soprattutto in fase di avvio…

  • Anonimo

    Firefox!!!

  • Jacopo Ben Quatrini

    preferisco chromium , lo trovo più leggero e veloce.

  • TheKing

    Il nuovo Opera a mio avviso promette bene. Non vedo l’ora che esca anche per linux. Certo è ancora un pò acerbo, e poi bisognerà vedere se supporterà flash Pepper. Qualcuno sa se è possibile che supporti Pepper?

    • d4n1x

      Da sviluppatore web non puoi capire quanto mi fa besttemmiare Opera. lo reputo il peggior browser, persino peggio di IE.

      • TheKing

        Non saprei, però io parlo solo del nuovo, dal 15 in poi, che per linux non è ancora uscito. Si basa su chromium, ma ha una propria UI, è ancora acerbo, ma mi sembra promettente. Spero solo che lo mantengano abbastanza minimale senza appesantirlo troppo con cose inutili, almeno per me.

  • Cristian Martina

    Chrome e molto meglio.

  • d4n1x

    A mio parere esistono due categorie di browser, quelli di fascia alta e quelli di fascia bassa. Diciamo che quelliche rientrano nella prima categoria sono:

    Internet Explore
    Firefox
    Chrome
    Opera

    Nella seconda categoria rientrano tutti gli altri come:

    Rekonq
    Midori
    Maxthon
    ecc…

    Ora togliendo quelli di seconda fascia che sono meno supportati e spesso hanno molte meno funzionalità (infatti spesso essendo più leggeri vengono usati in ambienti tipo Midori presente di default su Raspbian distro per Raspberry pi), quelli di fascia alta si equivalgono un pò tutti, c’è chi va meglio per una cosa chi per un’altra, ad esempio IE supporta l’accellerazione 3D hardware mentre gli altri no, chrome a mio avviso è il più veloce a caricare le pagine, firefox risulta spesso quello più compatibile e opera e per chi è interessato a determinate funzioni (che io trovo inutili). A mio avviso dire questo è meglio di quello è impossibile, è una guerra senza vincitori ne vinti.

    L’utilizzo del browser va a comodità, io ad esempio uso molto i servizi google quindi mi trovo comodo con chrome, e lo preferisco anche per via dell’aspetto grafico più minimale che da più spazio alle pagine web, però sò benissimo che ha una compatibilità inferiore rispetto ad altri. Prima di Chrome ho sempre usato Firefox e devo dire che a mio avviso per chi vuole un browser con buona velocità, ottima visibilità delle pagine e compatibilità è senza dubbio il migliore.

    • Dario Grillo

      Dispiace un pò per opera che con il passaggio a chromium a mio parere ha perso molte delle sue innumerevoli funzioni e della sua (molta amata dai nerdazzi) unicità a favore di una maggiore velocità, su windows tengo ancora la versione 12.15 col vecchio motore presto
      PS.
      Maxthon lo metterei tra i big

      • d4n1x

        Be guarda l’ho messo tra i secondi per via della diffusione, alla fine più diffusione vuol dire più segnalazione bug, e più supporto.

        Opera lo usavo 15 anni fa, prima era effettivamente il più veloce, ad oggi lo trovo un pò una ciofeca per la parte di navigazione, sino al passaggi a webkit era tra i browser che nei vari test prendeva i punteggi più bassi, diciamo che danno e davano più peso alla parte delle funzionalità, e diciamo che per chi come me usa poche estensioni o funzioni esotiche diventa inutile. Nella mia ottica il browser deve prima navigare e poi fare il resto 😀

        • Dario Grillo

          Sicuramente come fattore primario, un browser deve avere un’ottima visualizzazione delle pagine e un’ottima aderenza agli standard web, infatti per la navigazione di tutti i giorni uso firefox, opera lo tengo come browser secondario e più personale visto il pc lo usa tutta la mia famiglia, opera fino alla versione 12 aveva tante piccole chicche che amavo (anche se devo dire che il motore presto era abbastanza antiquato e pesante), chi lo conosce bene sa che tutte le grandi innovaziazioni nel mondo dei browser le ha portate opera software ne mozilla ne google e dispiace vedere che nella versione 16 siano state eliminate, comunque io metterei maxthon tra i big per il semplice fatto che ha dietro una società e non una piccola community come midori e rekonq.

    • m47730

      “per chi vuole un browser con buona velocità, ottima visibilità delle pagine e compatibilità è senza dubbio il migliore”… Che altro vuoi dalla vita?! 😉
      (PLS: niente risposte “un tucano”)

  • Essemme

    Ho usato entrambi ma devo devo che mi sono sempre trovato meglio con Firefox

  • Enrico T.

    Firefox mi crea sempre problemi di picchi di cpu, alla fine sono migrato su chromium, anzi su ironSRW che è più rispettoso della privacy. L’unica cosa che mi manca di firefox è la gestione dello schermo intero, quando se porto il mouse in alto, mi appare la finestra di immissione nuovo indirizzo o più semplicemente i tab.

    • gargiulo

      la pensiamo allo stesso modo 🙂

  • Stefano

    In assoluto Mozilla Firefox! Stabile, sicuro, esistono molte estensioni e viene sviluppato da anni quindi migliorato di versione in versione..

  • LelixSuper

    Io attualmente uso sia Mozilla Firefox che Chromium. Entrambi sono Opensource, che vuoi di più dai browser?
    p.s. IE e Chrome sono i peggiori invece

    • andreazube

      Non puoi seriamente dire che ti piace chromium ma ti fa schifo chrome, sono gemelli.

      E comunque, anche chromium è legato a google. Casomai prova iron browser.

      • Chromium e SWIron sono identicamente legati a google sotto la tua logica XD

        • andreazube

          No, non lo sono. Iron è basato su chromium – e quindi su chrome- ma se esiste è appunto per alcune modifiche volte a salvaguardare la privacy dei suoi utenti.

          • Ba sarebbe come dire che Comodo Dragon non è legato a Chrome o che Tor Browser ( o come si chiamava la versione modificata di firefox) non sia legato a Firefox…

          • andreazube

            Certo che c’è una “parentela”, iron è una versione modificata di chromium. Ma non sono “identicamente legati a google”, no.

          • Dario Grillo

            Iron è un fork di chromium che elimina tutto il codice-robaccia di google anti-privacy, tutto quì

      • LelixSuper

        Io odio Chrome perchè c’è lo zampino di Google, mentre su Chromium no.

  • Marco Missere

    Assolutamente Firefox. Chrome e Chromium su Linux sono più instabili, i crash sono frequenti, mentre Firefox è stabile come una roccia.

    • Ma che versioni usate?! Io a livello di stabilità non noto nessun problema con chrome/chromium …

      • Dario Grillo

        Quoto, di chrome/ium si possono dire molte cose, ma non che non sia stabile

        • m47730

          Dipende molto anche dall’hardware: su una workstation con fedora 18 fino a non molto tempo fa chrome era instabile e faceva crashare X in dieci secondi.
          Dopo un aggiornamento si è risolto, ma con firefox non mi è mai capitato.

          • Dario Grillo

            Beh poteva essere compilato e/o pacchettizzato male, ad esempio rekonq su kubuntu mi crasha ogni tre per due, su arch mai avuto un problema, ovviamente stessa versione su entrambi i sistemi operativi

  • Uso per lo più Chrome, non chromium, per la navigazione di tutti i giorni (blog, notizie, video su youtube etc) poi utilizzo firefox per le navigazioni chiamiamole “sensibili” e infine uso dwb per le mie ricerche, rapido indolore lo riesco a comandare quasi tutto da tastiera senza rinunciare troppo alla grafica, supporta il flash adblock e blocco degli script 😛

  • -.-

    firefox è inarrivabile per quanto riguarda la completezza e la sicurezza (non ditemi che in 30 versioni google “si è dimenticata” di inserire un’opzione per cancellare i cookie alla chiusura in chrom* ), ma per la navigazione “no stress” personalmente uso midori da ppa. Vola ed è stabilissimo

  • Solo a me vanno tutti e 3 alla grande su linux? A preferire preferisco chromium per la connessione all’account google, decisamente più rapido e ricco d’addon, firefox rimane buono ma vedo un futuro per chromium su linux.

  • MastroAttilio87

    Tanto di cappello per Firefox, usarlo è sempre una soddisfazione. Però, anche se con le ultime versioni i consumi di risorse sono nettamente migliorati rispetto a prima, trovo che Chromium sia ancora un pò più veloce, ed è una differenza che ho notato su pc poco potenti in particolare. Io comunque tengo sempre installati entrambi, al momento sto usando di più Firefox che sul mio notebook va una bellezza ma non disdegno di usare anche Chromium, a seconda di come mi girano 😀

  • matteo81

    a leggere i commenti vedo molto fondamentalismo open… che per carità è giustissimo…. ma dopo tutti questi anni mi fà un pò sorridere sapere che c’è ancora utenza convinta che basti usare un browser sicuro per garantire la privacy…..
    La mia opinione è che in rete la privacy NON è MAI al 100% qualunque sistema oppure browser si stia usando…. quindi alla fine tanto vale scegliersi quello più comodo e veloce…
    Il sondaggio per me ha poco senso avendo un approccio del tutto soggettivo…. e se volete la vera privacy non connettetevi, non usate smartphone e non iscrivetevi a nessun social…. in generale non utilizzare tecnologia….. questa mi sembra una frase vicina alla realtà…..

    • abral

      E’ diverso, con Chrome la privacy è al 100% violata, con Firefox si può essere molto più sicuri.
      Per esempio la funzionalità di sincronizzazione è completamente criptata anche sul lato utente. Questo significa che nemmeno Mozilla può accedere ai dati sincronizzati e di conseguenza nemmeno la NSA o hacker vari.

      • Dario Grillo

        Se è per questo con firefox puoi decidere se usare un server locale per i dati da sincronizzare, con chrome o i server google o nada

      • matteo81

        ho forti dubbi che l’nsa non riesca a tracciarti nel caso volessero farlo…. con firefox e qualunque altro browser…. per non parlare di quanta gente si sente sicura usando firefox e intanto usa google come motore di ricerca….. ma in ogni caso la mia idea è che in un modo o nell’altro in rete la vera privacy è sparita da un pezzo e di certo nessun utente privato o azienda che sia verrebbe mai minimamente informata sui software che usano le agenzie governative per spulciare dati…. noi facciamo riferimento a software di massa…. dubito che firefox sia inviolabile come del resto gli altri browser…. mi sembra evidente che ce lo vogliano far credere almeno……..

        • abral

          Allora, il problema della NSA era che chiedeva l’accesso o crackava direttamente i server di Google e, così come Google può accedere ai tuoi dati perché sono salvati in chiaro, così poteva la NSA.
          Invece per Firefox Sync, i tuoi dati sono criptati sul tuo computer con una chiave che conosci soltanto tu, sono quindi illeggibili perfino da Mozilla e di conseguenza la NSA non può accedervi né chiedendo né crackando.

          Firefox in generale garantisce un livello di privacy maggiore. Garantire privacy assoluta è impossibile, ovviamente, ma è anche impossibile dire che usare Chrome o Firefox sia la stessa cosa dal punto di vista della privacy.

        • Dario Grillo

          Sicuramente se si vuole avere la privacy al 100%, bisognerebbe andare a vivere in montagna e vivere dei frutti della terra, niente pc, niente telefono, niente di niente, tornando tecnologicamente a 100 anni fa, visto che oggi tutte le città sono piene di telecamere e con tutti gli smartphone in giro anche se non vuoi ti ritrovi in qualche foto messa su facebook, però quantomeno cercare nel nostro piccolo di limitare la fuoriuscita delle nostre informazioni personali, firefox in qualche modo rispetta l’utente, google ci vive con le nostre informazioni personali (pubblicità mirate) e chiaro che usando il loro browser ti apri completamente a loro, quindi preferisco evitare.

    • Bernardo

      Mi viene da sorridere sentendo che “siccome la privacy non è mai al 100%… tanto vale…” Chissà se chi scrive così lascia la casa e l’auto aperta: “tanto la serratura sicura al 100% non esiste” in effetti eliminare le chiavi sarebbe una gran comodità.

      • matteo81

        personalmente credo che conti molto più la privacy reale che non quella in rete……
        I dati che google, facebook e compagnia raccolgono sono semplicemente usati come campione in mezzo a milioni e milioni di altri dati quindi almeno che uno non tenga sul proprio pc i disegni di una bomba atomica oppure parli di voler uccidere persone pubblicamente dubito che dove navigo e cosa cerco freghi qualcosa a qualcuno….
        Di macchine ne possiedo una e comprarla costa tanto….
        Viceversa se google viene a sapere che ho comprato qualcosa sù ebay oppure ho fatto un giretto porno non credo diventi un problema nazionale…
        Sono una persona pratica e ragiono in modo pratico e tutte queste preoccupazioni mi sembrano francamente ossessive e oltremodo futili dato che il browser in rete conta relativamente se parliamo di sicurezza….
        Il paragone che fai è totalmente fuori luogo…..
        Il tracking avviene ugualmente… qualunque browser venga usato…. mentre non credo esista nemmeno una persona in questo blog a cui siano stati rubati file importanti dal pc….
        francamente credo lo stiate facendo diventare un problema un pochino esagerato…

  • Il Correttore Magico

    nell’ultima frase, l’apostrofo di “qual’è” è da togliere (si applica il troncamento, non l’elisione)
    comunque firefox 4ever 😀

  • zidane3x3

    Firefox 1

  • Danielson96

    Io uso Chrome (prima usavo Chromium però ho dovuto cambiare per alcuni problemi di estensioni e patch varie) Firefox non mi piace

  • Larry e Sergey

    leggendo i commenti mi sembra schiacciante la vittoria di chrome…

    • chrome è quello meno votato.. a me sembra più che altro che firefox e chromium se la giocano bene insieme…

      • Aquila

        A parte Firefox o Iceweasel con DuckDuck + Htpps Ewerywhere e Greasmonkey, si può pensare ad usare YaCy, più persone lo usano – facendo da peer – e migliore sarà la ricerca. Poi si può sempre pensare a cambiare Gmail con qualcosa di altro, basta cercare, e sostenere il progetto Darkmail. E’ ora di riprenderci, o ,meglio, di riprendermi la privacy. Che non vuol dire fare quello che si vuole, lgs. reati, ma di poter scrivere una mail o navigare senza essere spiati; tutto questo fa parte del rispetto e della dignità della persona. ” Se faccio niente di male perchè mi spii??”.

      • nik

        e di un browser di nicchia come opera cosa ne pensate?
        altamente/facilmente personalizzabile senza la necessità di scaricarsi estenzioni ma semplicemente dal suo file config;
        le mie personalizzazioni (scorciatoie, icone personalizzate ecc) me le porto dietro dalle prime versioni quando usavo win (più di 10 anni fa),….

  • Luca

    alla fine i due browser ”dentro” sono simili, ma mi piace più l’interfaccia di firefox, quindi per me il migliore è la volpe di fuoco

  • Rho

    basta di google per favore. Basta.

  • Dario Grillo

    Nessun browser è migliore di un altro, ognuno ha i suoi pregi e difetti, a me piace la concorrenza che c’è tra firefox (tra l’altro finanziata da google stessa) e chrome, permette di dare all’utente un prodotto sempre migliore è questo quello che conta. Comunque per me c’è firefox nel cuore, l’ho sempre usato, anche perchè non voglio essere troppo google dipendente, è già tanto che uso il suo motore di ricerca e i suoi servizi.

  • Firefox.. ma credo per fattori emotivi, irrazionali e ideologici (di google ho già cellulare, email, blog e motore di ricerca) che per motivi di prestazioni e altro.

    +1 FIREFOX

  • Marcello Tescari

    Firefox. Ho usato Chrome per un bel po’ ma con firefox mi trovo meglio. Ha solo 2 enormi problemi: Ad un certo punto ti trovi con il pc rallentanto causa utilizzo spropositato di RAM.

    Su KDE/Kubuntu per 1 settimana dopo ogni nuovo rilascio è inusabile causa mancanza dell’integrazione kde. Sarebbe bello che la versione modificata ad-hoc abbia un pacchetto con altro nome di modo che uno seleziona quello e, anche se riceve gli aggiornamenti in ritardo alla versione successiva, almeno non deve trovarsi un software non integrato per circa una settimana

    • Dario Grillo

      Bah, ti parlo da kubuntu 12.04 con firefox ovviamente, non ho mai avuto il tuo stesso problema, sempre funzionato perfettamente dopo ogni update (repo ubuntu ufficiali), hai provato ad eliminare tutti i cookie e la cache??

      • Marcello Tescari

        Ma hai anche abilitato i repository di blueshell con la kde integration che permette l’utilizzo delle finestre kdialog e la gestione corretta dei mimetypes?

        • Dario Grillo

          No, non uso quasi mai repo di terze parti, cerco di tenere il sistema vanilla per non avere problemi di stabilità

          • Neal_Caffrey

            Su Arch con KDE e Chakra, utilizzando qtcurve ottengo una integrazione praticamente al 100% (la vastita di temi di firefox è impressionante). L’unica cosa che ancora non sono riuscito a fare (ammesso si possa fare) è quella di visualizzare il menu di firefox in Windows menubar di KDE (per capirci, come accade in ubuntu). per il resto, tutto coerente…

  • assolutamente chromium.

    pregi e difetti di chromium:
    (+) ha le schede multiprocess (coming soon per ffox)
    (+++) la gui è gradevole, compatta e uniforme tra i vari sistemi.
    (-) usa più ram.
    (-) non ha una master password.

    • ivo

      + ha flash sempre aggiornato senza sbattimenti
      + ha pdf integrato

      • abral

        Chromium non ha il lettore PDF integrato.

      • il lettore pdf integrato c’è anche in firefox

    • m47730

      Perchè firefox non ha una gui uniforme nei vari sistemi?
      Anzi, adotta lo stile proprio di ogni sistema…
      Per me sulla gui vince firefox, il minimalismo sfrenato di chrome dà un po’ ai nervi

      • Però il menu e la grafica è uguale, mentre in firefox ti ritrovi il menu per fatti suoi, senza contare che la grafica va a spasso come gli pare… E si vanta di “esser integrato”…

        • abral

          Perché Firefox cerca di integrarsi con il sistema sottostante, a differenza di Chrome che è sempre uguale su ogni sistema. Il significato di “integrazione” è proprio questo!

          • Ma dai questa è una fesseria, firefox non si integra, prendi la medesima versione per windows ha un’aspetto, per linux un altro, inoltre il suo integrarsi significa che usa il wm per disegnare la cornice, lo fa anche chrome questa integrazione solo che non si vanta…

          • m47730

            non credo… Su linux le opzioni sono sotto modifica come sta scritto nelle sacre pietre, mentre su windows è sotto strumenti come sono tutti abituati su windows.

            QUESTA è integrazione, a mio avviso: avere la stessa identica cosa per tutti i sistemi è semplicemente qualcosa multipiattaforma.

          • abral

            Ma sei stupido? Se un software si integra col sistema operativo, significa proprio che è diverso a seconda del sistema operativo su cui gira!
            Su Windows le applicazioni hanno un aspetto diverso rispetto a GNOME, così Firefox ha un aspetto diverso su Windows e su GNOME. Questo è il significato di “integrazione” xD

          • no dico solo che firefox si integra tanto quanto chrome, considerando che firefox basa la sua integrazione su due cose, le voci del menu e il far gestire la finestra al wm…

          • abral

            No, tanto per fare un esempio su Linux Chrome non utilizza GTK, Firefox si.

          • Usa la barra del titolo e usa tema gtk+… ma perché parlate a vanvera?

          • abral

            L’ultima volta che ho provato Chrome, l’integrazione con GTK era peggiore rispetto a Firefox. Ad esempio per la finestra che ti fa scegliere dove salvare i file (che in Firefox era uguale alle altre applicazioni GNOME), oppure le icone della barra delle tab (il tasto per chiudere le tab e il tasto per aprirne una nuova), etc. Non so se queste cose sono cambiate nel frattempo.

      • E’ un’ applicazione che di solito si tiene a fullscreen e sprecare quello spazio inutilmente mi dà ai nervi (non venite a dire che esiste F11 :P).
        Prova a lavorare su un 13 pollici e poi dimmi cosa faresti per 20 pixel di altezza in più.
        lo stanno facendo in tutti i sistemi e in tutti i browser, meno che su ffox per linux.

        tab1 …. tabn _ [ ] x
        controlli vari
        bookmarks

        non mi sembra così tremendo..
        lo so ci sono molti hack per customizzare firefox, ma sono pur sempre hack e spesso smettono di funzionare o crashano dopo poco.
        Persino opera è messo meglio.
        E se guardiamo gnome notiamo che nel nuovo nautilus 3.10,la barra del titolo è stata rimossa.

  • varennikov

    Chrome.

  • Davide Monge

    Chrome. E loggato con nome e cognome.
    La sicurezza NON esiste su internet. Tanto vale.
    E’ inutile che si cerchi il modo per la sicurezza perfetta. Non esiste.
    Qualora ti tentasse l’avvicinamento ad un surfing “pretestuoso pseudo-sicuro” le prestazioni (intese come funzionalità) si ridurrebbero in modo inversamente proporzionale alla sicurezza pretesa. Quindi per me: tanto vale. Non avendo nulla da nascondere, tanto vale.
    Buona norma è avere un buon AdWare blocker. Gli Ad sono veramente noiosi (tranne per alcuni siti che vivono seriamente solo di Ad e fanno buona informazione).

    • reft32

      La sicurezza perfetta perfetta non esiste sul web, ma la privacy si può invece nei limiti del possibile custodirla….e meno male aggiungerei…Il discorso “io non ho nulla da nascondere” è stupido e banale.La privacy di ognuno di noi è importante…

      • Davide Monge

        “reft32”, è ovvio che alla privacy tengo anche io. E ci tengo. E riesco a proteggermi in modo accettabile senza troppi sforzi. Contemporaneamente preferisco esporre la mia idea in chiaro, presentandomi con il mio vero nome ed esponendo a viso aperto le mie idee (che ovviamente possono differire da quelle di altri). Se c’è qualcosa di ormai “stupido” e “banale” sono gli pseudonimi. 😉

        • abral

          Cosa c’è di stupido e banale in uno pseudonimo? Perché dovrei comunicare a tutti il mio nome e il mio cognome?
          Ognuno è libero di fare quel che vuole, non credo sia un comportamento stupido il mio voler tenere segrete le mie generalità.

          • Davide Monge

            Giustissimo. E siccome siamo in un paese libero (almeno in teoria) non vedo come possa essere stupido e banale decidere altrimenti ed essere se stessi. Quindi: o sono stupidi e banali tutti e due gli atteggiamenti o sono validi entrambi in nome del libero pensiero. Non sono io ad aver introdotto l’argomento “stupido e banale”. Ma certamente ho chiarito come la penso.

        • Maudit

          Ma vedi… a me che tu ti chiami Davide Monge, rispetto alle idee che esprimi, non me ne può fregare di meno.

          Non mi cambia una virgola il vedere la tua faccia e sapere come ti chiami. Non vedo cosa possa interessare a te del mio nome e cognome… o della mia faccia.

          Io tuttavia sono una persona relativamente “normale”.

          Ma facciamo un esempio in cui è facile capire il problema di esporre il proprio nome.

          Io non sono “Ubunto”, sono una gentil fanciulla di 15 anni, molto carina oltretutto. Mi chiamo Federica Roselli ed ho un bellissimo blog personale su cui metto le mie fotografie come quella della mia scuola, i miei pensieri da adolescente, e descrivo le mie giornate, il fatto che il martedì ed il venerdì dalle 6 alle 8 vado in palestra, il fatto che il venerdì a volte torno da sola a casa, perché papà lavora sempre e mamma deve badare alla nonna… Sabato invece sarò sola a casa perché i miei devono andare da qualche parte…

          E ci sono dei visitatori nel mio blog/sito/profilo, alcuni nemmeno li conosco. Credo che il bidello della scuola sia fra questi, perché ieri mi ha fatto gli auguri per la gara di ginnastica artistica di mercoledì.
          Un tipo strano quel bidello, guarda sempre me e le mie compagne di scuola in modo “strano”.

          Non so se è chiaro dove va a finire il discorso.
          Ma la ragazza potrebbe averne 20 di anni, non cambierebbe molto. E potrebbe non esere una ragazza, potrebbe essere un ragazzo o un uomo maturo o una donna che fanno qualcos’altro, ma che espongono inutilmente la propria identità.

          Non è di alcuna utilità fornire nome e cognome su internet, anzi: è pericoloso. Nel migliore dei casi è un modo per auto-limitare l’esperienza che internet può dare.
          Ubunto può scrivere quanto e dove gli pare che la sera rientra a casa da solo. Perché nessuno sa chi è Ubunto, a meno che non sia Ubunto a volerlo far sapere a chi decide lui.

          Per questo esistono i “nickname”. Chi fa già parte delle tue conoscenze può tranquillamente sapere, se TU lo vuoi, che a quel nickname corrisponde la tua persona, basta comunicarglielo.

          D’altro canto, non credo che tu che non hai “nulla da nascondere” vada per questo motivo in giro per strada con un cartello appeso al collo e recante il tuo nome, cognome, età, preferenze di vario genere ed abitudini di vita.
          Credi forse che “internet” sia più sicuro del mondo reale? O che chi ha “inventato” i nickname lo abbia fatto perché è un giocherellone?

          • Davide Monge

            Federica Roselli, usare la propria vera identità su internet in modo attento e oculato non è esibizionismo: è a mio avviso acquisizione di consapevolezza.

            Per anni ho usato pseudonimi e varie identità perchè mi “proteggevano”. Sicuramente questo può essere giusto per moltissimi anche ora, non discuto assolutamente su questo e neppure lo ritengo stupido o banale.

            E’ essenzialmente una scelta personale. Insindacabile. Come lo è essere se stessi in prima persona.

            Da alcuni anni preferisco essere me stesso, facendo errori e imparando da essi, acquisendo idee e cultura dai miei interlocutori, confrontandomi lealmente. Questo è il mio modo personale per crescere ed evolvere.

            Ovviamente scelgo accuratamente i “luoghi” di internet dove esprimere delle idee o chiedere delucidazioni.

            Sono uso a non commentare atteggiamenti e modi altrui come se chiunque la pensi in modo diverso da me non sia una persona da considerare o peggio.

            Mi permetto di dire la mia, onestamente e rispettosamente, che piaccia o meno.

            Ovviamente non mi ritengo un oracolo. Chi non vuole vedere la mia faccia o il mio nome o cosa scrivo, ha solo da non farlo e leggere o vedere qualcos’altro.

            Hai spiegato il tuo punto di vista e ti ringrazio. Posso ovviamente dissentire su alcuni cose ma questo nostro discorso non ha fatto altro che analizzare punti di vista diversi dando a chi ci leggerà modo di pensare e farsi una idea personale sull’argomento.

          • Maudit

            Riguardo il nome e la faccia credo che tu non abbia capito cosa sto dicendo: che tu non abbia “nulla da nascondere”, o che tu abbia “qualcosa da nascondere”, che tu ricerchi un confronto “leale” o “sleale”, rispetto a chi legge quello che scrivi, (il nome) non aggiunge valore a ciò che dici.

            In questa stessa discussione, parlando di nomi reali e nomi fittizi, scriverei le stesse cose, sia che tu avessi un nick o un nome. E leggerei quello che hai scritto allo stesso modo.

            Perché per me e chiunque altro che è estraneo alla tua cerchia di conoscenze reali, un nome e cognome valgono tanto quanto un nickname.

            Non acquisisco “conoscenza” di quello che pensi da come ti chiami, ma da quello che scrivi.

            La “reputazione” che ottieni e la “lealtà intellettuale” che ti viene riconosciuta, sono tali perché tramite le discussioni, nel tempo, li dimostri. Non ottieni un credito preventivo semplicemente perché riveli la tua identità.

            Ed è così anche nella realtà, ti fidi di chi conosci, non di quelli che ti dicono come si chiamano.

          • Davide Monge

            Grazie. Molto istruttivo.

    • abral

      Non esiste la sicurezza perfetta, ma Firefox garantisce comunque un livello di privacy maggiore di Chrome.
      Non siamo terroristi o giornalisti in regimi dittatoriali, quindi la privacy non è super-necessaria. Però una cosa è utilizzare un software che cerca di mantenere la privacy quanto più possibile, ben altra cosa è usare un software che viola la privacy.

    • freestyle72

      L’anonimato anche su internet esiste! se non fosse così Anonimus e altri non avrebbero ragione di esistere, …. solo che non è alla portata di tutti!
      Tor per esempio da molte garanzie perchè si accede ad internet attraverso strade diverse da quelle “tracciate”!
      Detto ciò, Tor non è ciò che a molti serve, …. serve solo il giusto compromesso tra un minimo di pravacy e il non averla affatto!

  • Massimiliano Milanesi

    Google Chrome.
    Per via del flash sempre aggiornato e il lettore PDF integrato, e soprattutto per la sincronizzazione con i device Android e Gmail.

    • la sincronizzazione c’è anche in firefox e quindi puoi sinconizzare tutto con android, il lettore pdf integrato c’è anche in firefox

      • Attenzione in firefox se non erro la sync non è nativa come per altro anche in chrome…

        • abral

          Che cosa intendi per sincronizzazione “nativa”?

          • Intendo che devi usare il browser firefox in android altrimenti non sync na mazda…

      • m47730

        però diciamolo l’unica vera pecca di firefox è la ciofeca di pdf.js (ma perchè poi un javascript per renderizzare un pdf?) che non è assolutamente paragonabile al rivale chrome.

        Per il resto: lunga vita alla volpe infuocata!

        • pdf.js era uno javascript che si utilizzava spesso per visualizzare sui siti dei pdf a mo di libro XD

        • abral

          pdf.js però, essendo in JavaScript, non può avere falle di sicurezza. Il lettore di Chrome ne può avere a bizzeffe (così come Adobe Reader).

    • freestyle72

      Mai avuto problemi ne con flash ne tantomeno con i pdf in Firefox!

      E con DownloadHelper, ormai avrò scaricato un migliaio di video sempre con estrema facilità, per non parlare dei pdf!

      Come scusa per preferirlo non regge!

  • ge+

    firefox è il migliore: migliaia di estensioni per estenderne le funzioni all’infinito, completamente personalizzabile, sicuro e non legato a nessuna associazione (a delinquere) che spia il povero utente.
    Ha ovviamente alcuni difetti: i plugin lo rendono avido di risorese e forse non è veloce quanto Chrome nel rendering delle pagine (così dicono: a me sono parsi identici, e di certo non ho fatto la prova con un cronometro per calcolare gli eventuali millesimi di secondo di distacco).Manca la sandbox, ma qui su linux abbiamo l’utile programma Sandfox per abilitarla (almeno, su AUR c’è)

    Il secondo browser è ovviamente Seamonkey 😉

  • La cosa bella è che tutti parlano di privacy di qua e dillà ed elogiano firefox per questo però poi usano facebook, twitter, g+, gmail, outlook (dot) com, ricercano tramite bing e google, utilizzano disqus XD Bella privacy avete il browser che non vi fa tracciare ma consegnate tutte le informazioni di cui hanno bisogno semplicemente controllando la posta o cercando il nome del ristorante… eddai siamo seri!

    • Alberto Milanesi

      Uffa che noia co’ sta storia della privacy… ma che segreti abbiamo da nascondere… io nessuno…. Siamo tracciati da mattina a sera (senza tirare in ballo la NSA): badge al lavoro, GPRS e GPS celllulare, prelievi e pagamenti POS VARI solo per citarne alcuni… A me fa piacere trovare nei siti web piccoli annunci pubblicitari calibrati sui miei gusti personali. quello che mi fa incaz…sono quegli odiosi script che ti coprono l’intera pagina obbligandoti a vedere pubblicità che non mi interessa…Cmq uso chrome, ma le ultime versioni del browser, se non sono problemi idel mio pc, mi sembrano diventate più lente nel risolvere i dns e a renderizzare le pagine internet

      • Salvatore Gnecchi

        AMEN.

        • Alberto Milanesi

          appunto, a parte le c…ate, l’importante è leggere i contratti di sottoscrizione ai servizi che necessitano dei tuoi dati personali…. vivere con la paranoia di essere clonati è come vivere con la paranoia di subire 1 furto in casa… non è vivere…
          è più facile clonare 1 bancomat che clonare 1 identità……

          p.s.
          devo desumere che non siete iscritti ad alcun servizio che richiede il vs. trattamento dei dati personali…

          • jack

            non è la paranoia di essere clonati, è la fondata preoccupazione che una compromissione di sicurezza a questo livello è pericolosa per te in primis in quanto membro di una comunità, ed in secundis in quanto privato a rischio di vessazioni/ritorsioni. O verrai a dirmi che ci si può cecamente fidare di un impiegato governatico economicamente concorrente, per di più in questo momento storico?

          • Alberto Milanesi

            fermi tutti… non sto dicendo che, visto che non bisogna farsi delle paranoie, tanto vale non adottare precauzioni…. (vedasi recente falla nella sicurezza degli account di Adobe…). il problema è sempre il solito se non ci sono dati sensibili o potenzialmente pericolosi certo si avranno solo dei grattacapi) nessuno di voi non ha mai sentito parlare di Polizia Postale… (grazie a Dio sino ad ora non ho avuto nessun tipo di ritorsione perchè iscrtitto a diverse comunità – a meno che non trattino argomenti fuori legge) – Scusa Jack, hai problemi con gli “impiegati governatici”, economicamente concorrenti a chi? a cosa? : si da il caso che io sia proprio 1 impiegato governatico che si fa 1 c..lo da mattina a sera e paga fino all’ultimo centesimo le tasse, sempre meglio del classico privato che si crede esentasse…

          • Alberto Milanesi

            impiegato governatico economicamente concorrente… o_O
            questo momento storico…. o_O
            la sicurezza sulla privacy (più o meno spinta) deriva, innanzi tutto, dai nostri comportamenti corretti e poi dal software utilizzzato e non viceversa…
            ad esempio solitamente il codice pin lo ricordo a memoria e non me lo segno su un foglietto riposto assieme alla carta di credito… se non sbaglio ie maggiori falle sulla sicurezza e privcy le hanno avute aziende private come Adobe o, se non ricordo male Microsoft con Xbox o era Sony con gli account online per la PS3???

          • freestyle72

            Ho capito!
            …. ma lasciare la porta di casa aperta, nemmeno aiuta!
            Qui non si parla di paranoia in quanto nessuno cerca la privacy “assoluta”, perlomeno tutti sappiamo che non esiste!
            Ma quando non costa fatica averne almeno un pò, non vedo perché rinunciarvi!
            Tutto qui!

      • Brau

        Visto che non hai nulla da nascondere, forniscici il tuo IBAN, ne avremo cura, tranquillo *trollface*

        A parte le c***ate, il problema di fondo non è tanto quello che condividi, ma A CHI lo condividi, cosa ne sai se una tuo foto apparentemente innocente postata su Facebook o l’espressione di un tuo gusto personale, un giorno possa essere usata contro di te? In quanti, per esempio, condividono le foto dei loro bambini sui social, per poi venire a sapere che son finite su un sito pedop0rnografico? Pensi che sia esagerato? Io credo proprio di no… Ogni giorno vengono sempre più denunciati un sacco di furti d’identità, se non vuoi essere “clonato” devi limitare il più possibile la condivisione di tue info su internet…

  • La cosa bella è che tutti parlano di privacy di qua e dillà ed elogiano firefox per questo però poi usano facebook, twitter, g+, gmail, outlook dot com, ricercano tramite bing e google, utilizzano disqus XD Bella privacy avete il browser che non vi fa tracciare ma consegnate tutte le informazioni di cui hanno bisogno semplicemente controllando la posta o cercando il nome del ristorante… eddai siamo seri!!!

    • ale

      Esatto,alla fine si può benissimo usare chrome senza loggarsi con l’ account google…
      E poi dal momento che ti loggi con google che te usi firefox,chrome,internet explorer o qualsiasi browser google tiene lo stesso traccia delle ricerche quindi non vedo sto gran problema

      • abral

        Come fai a sapere che, non loggandosi con l’account Google, Chrome non invia comunque informazioni personali a Google? Chrome è closed-source, non puoi sapere quello che fa.

        • ale

          Chrome è open,il codice è lo stesso identico di chromuim,a parte il lettore pdf e flash,se vai sul sito stesso di google ti rimanda a chromium per i sorgenti…
          Leggi la prima riga e poi magari la smettiamo di dire che chrome è proprietario
          http://www.google.it/intl/it/chrome/browser/privacy/eula_text.html

        • ale

          La smettiamo di dire cose a caso e ci informiamo,questa è l’ eula di chrome,leggi la prima riga
          http://www.google.com/intl/it/chrome/browser/privacy/eula_text.html

          Chrome e chromium sono la stessa cosa,solo che chromium non ha il lettore pdf e flash che sono proprietari,per il resto sono identici
          Cambia solo il nome,google non vuole che redistribuisci chrome con il nome di chrome e allora l’ ha chiamato chromoium,come se io faccio un programma e rilascio i sorgenti sotto un’altro nome

    • abral

      E’ un discorso un po’ stupido. Usando dei servizi come Facebook si rinuncia consapevolmente a un po’ di privacy. Il discorso è tutto qui, “consapevolmente”.
      L’utente deve avere il potere di scegliere, la garanzia di Firefox è questa.

      • Ripeto garanzia di cosa se poi alla fin fine tutti cercano via bing o google?

        • abral

          Beh, l’utilizzo del browser non è il solo ricercare via Google. Mentre sei su altri siti vuoi la tua privacy preservata. Vuoi che i tuoi cookie siano privati. Vuoi che i tuoi dati sincronizzati siano accessibili solo a te. Tutte sono garanzie che Firefox ti da e Chrome no.

          • disabilita la gestione dei cookie, non sincronizzare i tuoi dati e avrai garantita una finta privacy dal momento in cui esegui una qualsiasi query che preveda l’interrogazione di un dns esterno sanno cosa cerchi…

          • abral

            Sarebbe impossibile per Google monitorare le richieste che fai se usi Firefox. Se usi Chrome può sapere su di te quello che vuole.
            Per quanto riguarda NSA, se usi Chrome possono accedere a tutti i tuoi dati, se usi Firefox hai una maggiore sicurezza.
            Se sei un terrorista o un giornalista in un regime dittatoriale, è ovvio che non basta nemmeno usare Firefox per avere privacy assoluta ma bisogna usare altri sistemi. Ma qui non stiamo parlando di privacy assoluta, stiamo parlando di privacy per cittadini normali.
            Firefox ti garantisce un livello di privacy accettabile (se non stai cercando di nascondere il Sacro Graal, in quel caso non c’è privacy che regga, verranno a prenderti a casa ;)). Chrome no.

            Anche se non posso raggiungere il 100% di privacy, c’è comunque una enorme differenza tra un buon livello di privacy e 0 privacy!

          • Già perché non effettui ricerche, perché sui siti non ci sono le publicità di google? o peggio ancora il cerca con google integrate nel sito? Ma dai…

          • abral

            In alcuni siti si, in altri no.
            Ed esistono estensioni per disabilitare questi tracciamenti da terze parti.
            In ogni caso è ridicolo come tu cerca di negare che Firefox protegga di più la privacy rispetto a Chrome… Con Chrome Google può sapere TUTTO quello che fai, con Firefox no. Non vedo come puoi negarlo…

          • No io non nego che firefox protegga di più la privacy, io nego che vi sia la privacy dal momento in cui si mette piede sul web, tutto qua.

          • abral

            Te l’ho detto, non esiste la privacy al 100%, ma si può avere un livello di privacy maggiore usando Firefox rispetto a Chrome.

          • heron

            adblock con il filtro contro le pubblicità “non invasive” = pubblicità google/amazon

            e poi se proprio uno è fissato può anche installare qualche addon da qui fixtracking . com

          • adblock c’è anche per chrome…

          • heron

            vuoi dire chromium… perchè quanto a privacy chrome non va proprio preso in considerazione, dato che è closed source

            e comunque su chromium se ti logghi consegni tutta la tua cronologia a google, con firefox sync invece puoi specificare un server presonalizzato

        • heron

          *duckduckgo

          • Hai mai cercato un post dentro lffl col cerca?

          • heron

            veramente si può cercare anche da duckduckgo digitando site:lffl . org accanto ai termini da cercare

          • Lo so mi riferivo al cerca integrato su lffl XD

    • heron

      Io non uso gmail ma autistici, non cerco su Google ma su duckduckgo, non scarico da Google play, ma da aptoide… E i commenti su disqus sarebbero comunque pubblici anche se non lo usassimo. Facebook non lo uso più, ma sto aspettando diaspora

      Siamo seri 😛

      • Dario · 753 a.C. .

        scusa ma non usare aptoide, è pieno di malware, è un market per robba craccata.. piuttosto usa F-droid che è open e sicuro!

        • heron

          uso anche quello per programmi come firefox, vlc, osmand (da usare al posto di google maps), però non è molto ben fornito e comunque se su aptoide non aggiungi market custom, ma usi solo quelli di default, non ci trovi roba crackata

    • freestyle72

      Intanto iniziamo da qualche parte!
      Un conto essere tracciato quando lo vuoi tu, un’altro esserlo sempre e comunque!

    • Maudit

      C’è una sostanziale differenza.
      Google, nell’elenco di servizi “spia” che hai citato, è presente ed è un portatore di interessi. Mozilla Foundation, no.

      La diffusione di Firefox permette a Mozilla Foundation di sposare le istanze del web aperto e di provare a opporsi (o fornirne modo a chi lo usa) ai tentativi di violare la privacy e limitare l’accesso alle risorse del web. Tentativi che sono tipicamente promossi da quelli che tu hai inserito nell’elenco dei guardoni.

      La diffusione di Chrome permette a Google di avere una capacità concreta di influire su come funziona e come funzionerà il web.

      A volte Google è difensore dell’open web, ma solo quando può trarne (o perdere) profitto. Non lo fa per la libertà della rete o per i suoi utenti.
      Chromium è open source, ma per lo scopo che ha, potresti pure usare Internet Explorer (se esistesse per linux).

      Non farebbe molta differenza.

  • TopoRuggente

    Firefox, perchè non mi pare che Chrome oggettivamente offra qualcosa di meglio, almeno sufficientemente da convincermi ad usarlo.

  • Ludus

    Sempre e comunque Firefox, innanzitutto perchè non appartiene a un’azienda multimilionaria che cerca di trarne profitto, ma ad una fondazione. A me Chrome proprio non piace, banale, troppo semplice e monotono. Poi molta parte del mio giudizio si basa su fattori irrazionali e soggettivi 😉

  • Antimisia

    FIREFOX!
    Senza se e senza ma!

    • Rama

      Firefox!

    • asd

      firefox con noscript. O seamonkey con noscript. E noscript configurato per bloccare anche i siti che permette di default. Uh e video downloadhelper 🙂
      Questo perche’ voglio PAGINE web, non ANIMAZIONI INTERATTIVE web. Se gli altri preferiscono pagine da due mega l’una con animazioni e decine di script pure criptici si accomodino pure.

      • roberto

        sono della stessa idea, mi piacciono le pagine web pulitissime, io però uso ghostery, proverò noscript

  • Sabnock

    Fino a quando Chromium e derivati non offriranno il medesimo parco di addon, non ci sarà altro browser oltre a Firefox.

    • Sabnock

      Charisco una cosa sul senso del mio commento: Chromium e derivati sono ottimi browser per chi, senza grosse pretese, vuole navigare piuttosto velocemente senza interessarsi di addon, senza particolare interessi in campo di privacy e per cui l’unica cosa importante è avere la propria lista dei preferiti ovunque ci si trovi (obbiettivamente è l’unica cosa che chrome porta sul tavolo delle feature esclusive), sicuramente sono più stabili e scattanti di un firefox con una decina di addon attivi (per forza di cose), non sono affatto dei browser orribili semplicemente, per quanto mi riguarda, sono ancora troppo distanti dalle utilità che firefox riesce a darmi (e c’è da dire non senza qualche problemino).

  • lorenzo s.

    Con Google Chrome puoi giocare ai browser games (tipo Forge of Empires), con Firefox no!!
    Con Firefox sei costretto/a ad usare un flash player obsoleto, fra un po’ diventerà insostenibile. E non venitemi a parlare di HTML5 perché in molti casi flash è ancora insostituibile!!

    • TopoRuggente

      Ok Chrome è una buona opzione per chi ama i giochini di internet.

      Sarò fortunato, ma ancora non ho trovato un sito che non funzionasse con il flash di Firefox.

      • lorenzo s.

        ABRAL E TOPORUGGENTE, MA CI SIETE O CI FATE?!

        ho pur scritto che Forge of Empires non si può giocare con Firefox su Ubuntu! Bisogna usare Google Chrome perché questo browser ha flash sempre aggiornato.

    • abral

      Fammi un esempio di un gioco Flash che non puoi giocare con Firefox.

  • muchoman

    Chrome perché ho tutto sincronizzato e dati sensibili che a loro non servono a nulla… Quello che loro hanno dei miei dati è quello che ho scelto di dargli… Poi se vogliono i numeri della gente che frequento amen… Io e Sergei avremo un po’ di amici in comune… Ottimi anche opera e firefox ma l esperienza utente che ho con Chrome ho difficoltà a trovarla con loro out of te box

    • paranoid

      il problema è quello che sono in grado di fare a *TUTTI* noi con questi dati apparentemente inutili (la mia rubrica piuttosto che i miei siti/blog preferiti),. Non gli frega di avere la tua/mia rubrica/lista dei preferiti/casella di posta, ma quella di tutti. Prova a fare una ricerca sulle tecniche “BIG DATA” e capirai meglio cosa intendo, qui manca lo spazio e a me mancano le competenze per riassumere in poche parole 🙂

  • Brau

    Per chiunque si senta minacciato nella privacy, chiunque voglia prendere una misura preventiva, esiste su internet un bel sito dove viene proposto un file hosts (basta copiare tutta la pagina ed inserirne il contenuto nel file hosts), aggiornato periodicamente, che a prescindere ti leva già il 99,9% delle schifezze e delle tracciature web:

    http :// someonewhocares . org/hosts/

    • Sabnock

      Ma sei proprio il simpa della cumpa!

      • Brau

        Esplica.

        • Sabnock

          Colpa mia, leggendo il commento e vedendo il nome del link credevo stessi facendo del sarcasmo di bassa lega.

          • Brau

            No prob, di solito l’umorismo di bassa lega lo faccio su altri blog 😉

          • Rambo

            quali?

          • Brau

            Per esempio, quello dove c’è tanta gente affacciata alla finestra (if you know what I mean)…

    • ge+

      questo proprio nol lo conoscevo! Grazie! So dove metterlo su winzozz, ma su linux dove si trova il file hosts?

      • Brau

        /etc/hosts

      • Poenis Magnus

        vedi sopra 😉

    • Poenis Magnus

      funziona perfettamente. per fare una cosa veloce basta dare da terminale sudo wget -c http://zelut.org/projects/misc/hosts.txt -O /etc/hosts e ti blocca tutta la pubblicità. e poi ridarlo una volta al mese per aggiornare la lista. (ringrazio lffl per questa ottima dritta, sono quasi tre anni che navigo senza vedere neanche un mezzo banner, una goduria) 😉

  • freestyle72

    Una solo parola !
    FIREFOX.

  • Simone Picciau

    Firefox per sempre!!!

  • roberto mangherini

    google chrome è il top è da tempo che son passato a chrome e chromium (dipende dai pc che ho) e mi trovo più che bene

  • Ho usato Chrome per qualche tempo, ed ho capito che firefox non si sostituisce, indipendentemente del sistema di cui si parli

  • Maudit

    Firefox.
    Perché la diffusione di Firefox taglia le gambe alle iniziative che vanno contro gli utenti del web e contro il web stesso.
    Libertà e privacy sono cittadini di prima classe con Firefox.
    Firefox è costruito per chi lo usa.

    Chrome ed il suo gemello ritardato “Chromium” sono solo un valido strumento di controllo per google (rispetto agli utenti ed alle politiche per il web), con la mascherina dell’open source a corpirne la vera faccia.
    Libertà e privacy sono dei clandestini con Chrome.
    Chrome è costruito per chi lo produce.

    • CippaLippa

      non è del tutto vero. C’è un articolo dove Mozilla per reperire fondi ha firmato un contratto triennale con la tanto vituperata Google Inc. dove quest’ultima ha versato vagonata di denaro per poter permettere lo sviluppo di Firefox (e derivati) semplicemente inserendo nella barra di ricerca come motore predefinito google stessa. Quindi le mani “pelose” (grinfie) di Google si estendono anche sul pandino… 🙁

  • CippaLippa

    mah… difficile trovare un vincitore assoluto, ci sono pro e contro: Chromium come velocità di navigazione e rendering delle pagine web, sfruttamento ottimale di risorse hw disponibili (cpu-mc+GPU) anhche per l’aderenza agli standard del W3C dai test dispon. in rete dovrebbe essere meglio anche su vari benchmark e HTML5. Firefox è fantastico per l’estrema configurabilità (UI), organizzazione ottimale pag. riassuntiva servizi e estensioni, estrema ricchezza di scripts ed addons, leggerezza e basso impiego di risorse ed impiego di ram (anche con 100+ schede aperte si naviga tranqullamente) cosa Chromium non potrà fare mai nonostante entrambi siano estremamente stabili e non ci siano quasi mai crash delle rispettive applicazioni. Chromium è la versione incompleta e sprerimentale di Chrome, però. Firefox… rulezzzz.

  • pedro

    per me Firefox è ancora IL browser, su Linux e su Windows.
    Chrome/chromium sono più immediati nella risposta perché sfruttano di più la ram, ma quando quest’ultima scarseggia son dolori (netbook con 1GB di ram)… bastano tre schede con pagine mediamente pesanti per essere al limite dell’utilizzabilità. Firefox è più tranquillo e pacioso, con lui ho solo avuto rarissimi problemi su pagine un po’ particolari con oggetti in flash che invece con chromium vanno normalmente. ma questo solo con una scarsissima GMA 3150

  • mscanfe

    Firefox. Mille volte firefox.

    Ho usato Chrome solo quando Firefox non aveva ancora la funzione di apertura dei .pdf ma adesso che ce l’ha e funziona bene, non vedo una sola ragione per non usare Firefox
    Aggiungo una considerazione poco razionale ma che rispecchia il mio pensiero: Firefox è divertente, è come se fosse allegro.

    Internet Explorer, Chrome e Opera sono noiosi

    Perché? Non lo so dire, ma sento così.

  • Alessandro

    Sempre e solo Firefox, per le sue personalizzazioni, per la possibilità di installare utilissime componenti anti spam, anti tracciamento ed altro ancora!

  • pedro

    sto provando ora su macchina virtuale (fedora 20 beta) una nightly di firefox data come Version 28.0a1… la prima cosa nuova che si nota è la nuova barra degli strumenti e alcuni dettagli grafici come le linguette delle tabs con gli angoli arrotondati. non so se è meglio o se è peggio, ma di sicuro bisognerà rifarci l’abitudine

  • UnderTheGun

    QupZilla! ….e mi ci trovo da dio.
    Sennò Firefox è logico. Ma su KDE se posso uso QupZilla!

  • andre

    Raga, io ho entrambi, solo che utilizzi Chroomium perchè appena scrivo due lettere magicamente mi suggerisce la parola che voglio trovare subito, è attivabile questa funzionalità su firefox? Io non ne sono capace voi?

No more articles