E’ finalmente disponibile la nuova versione Beta di Fedora 20, versione in fase di sviluppo che porta con importanti novità che riguardano soprattutto il nuovo server grafico Wayland.

Fedora 20 Beta
Con alcuni giorni di ritardo è finalmente disponibile la Beta di Fedora 20 versione in fase di sviluppo che introduce le principali novità che troveremo nella versione stabile. Fedora 20 Beta aggiorna l’ambiente desktop Gnome alla nuova versione 3.10.x Stabile che include svariate migliorie e soprattutto il supporto per il nuovo server grafico Wayland. La versione Gnome di Fedora 20 Beta si basa su Wayland nuovissimo server grafico open source che risulta già abbastanza stabile con performance quasi ormai simili al buon vecchio X.org server grafico con il quale si baseranno gli altri ambienti desktop. In Fedora 20 troviamo anche il Kernel 3.11.x (è possibile che per la versione stabile approdi la nuova versione 3.12) versione che fornisce un’ottimo supporto hardware con diverse ottimizzazioni riguardanti sia i file system Ext4 / Btrfs e le schede grafiche Intel, AMD e Nvidia.

Fedora 20 Beta aggiorna anche l’ambiente desktop KDE all’attuale versione 4.11.x LTS la quale migliora notevolmente il consumo di risorse del desktop environmet, con diverse ottimizzazioni riguardanti anche il window manager Kwin, Plasma e gran parte delle applicazioni dell’ambiente desktop.
Novità anche per l’installer Anaconda il quale corregge numerosi bug, migliora la gestione dei nostri hard disk / SSD, testato sulla versione live Gnome e non ho riscontrato alcun problema.

Abbiamo testato la versione Nightly odierna di Fedora 20 (che in teoria è la versione Beta) versione che risulta abbastanza stabile e funzionale, alcuni problemi riscontrati riguardano il window manager Mutter con alcuni bug su diversi effetti causati molto probabilmente da Wayland.

Ecco un piccolo video del nostro test su Fedora 20 Beta:

Come possiamo notare dal video Gnome Software funziona abbastanza bene anche se al primo avvio richiede diverso tempo per aggiornare l’intero database, una volta avviato però risulta abbastanza reattivo (anche le installazioni e vari aggiornamenti sono abbastanza veloci) per il resto il supporto per Wayland sembra essere a buon punto. Per maggiori informazioni su Fedora 20 Beta in questa pagina troverete le note di rilascio.

E’ possibile scaricare Fedora 20 Beta da Torrent da questa pagina, oppure da server Fedora per maggiori informazioni basta collegarci in questa pagina.

Home Fedora

  • superlex

    Utilissimo, grazie 🙂

  • 4javier

    Solo una precisazione: lo switch Qm non è stato creato per elencare i pacchetti installati da AUR, ma tutti quelli installati sul sistema, che non risultano presenti su nessuno dei repo binari abilitati, quindi ANCHE quelli da AUR ma non solo. Io ad esempio mi ritrovo installato jdk e jre, che erano le versioni di oracle del kit sviluppo e della macchina virtuale java. Ora non sono più presenti nei repo, sono su AUR (ma potrebbero anche non esserci) ma io non li ho mai installati da lì, però risultano ovviamente da pacman -Qm
    Ciao e complimenti per l’articolo. 🙂

No more articles