In questa guida vederemo come installare Ubuntu o una derivata in modalità OEM dedicata ad assemblatori o ad utenti che installano la distribuzione per amici, colleghi ecc.

Ubuntu installazione modalità OEM
L’installer di Ubuntu ci consente con facilità di installare la distribuzione su un pc o testarla in modalità live con molta facilità. Anche un’utente inesperto più facilmente installare Ubuntu o una derivata sul proprio pc anche in dual boot con Microsoft Windows, per farlo basta seguire pochi e semplici passi ed in pochi minuti avremo installato Linux nel nostro personal computer.
L’installer di Ubuntu Linux include anche diverse funzionalità e opzioni varie tra queste anche la modalità OEM. La modalità OEM  è una particolare installazione dedicata principalmente ai produttori di personal computer, assemblatori ecc oppure agli utenti che installano Linux ad amici, colleghi ecc. Attraverso la modalità OEM potremo installare Ubuntu con anche alcune personalizzazioni varie come installazione di codec, applicazioni, personalizzazioni ecc. Al primo avvio da parte del nuovo utente avremo un wizard di configurazione che consentirà di creare un nuovo username, al termine l’utente avrà Ubuntu o derivata con le nostre personalizzazioni già pronto all’utilizzo.

Prima di iniziare ricordo che la guida è valida sia per Ubuntu e derivate ufficiali come Kubuntu, Lubuntu, Xubuntu, Ubuntu GNOME anche se non testata dovrebbe funzionare anche in Linux Mint ed elementary OS 0.2 Luna.
Installare Ubuntu in modalità OEM è molto semplice all’avvio del boot da dvd o pendrive basta cliccare sul tasto canc per visualizzare la schermata con le varie opzioni d’installazione, scegliamo la lingua italiana e successivamente clicchiamo su F4 e scegliamo la modalità “Intallazione OEM (per assemblatori)” e avviamo l’installazione di Ubuntu.

Ubuntu avvio installazione modalità OEM

All’avvio del wizard d’installazione noteremo che nella barra del titolo la dicitura “Installa (modalità OEM, solo per assemblatori) noteremo inoltre l’opzione per inserire il nome del sistema che andremo ad installare (che verrà indicato nel boot in caso di dual boot con microsoft windows) esempio possiamo dare il nome ubuntu-lffl oppure il nome dell’azienda produttrice di pc ecc.

Ubuntu - creazione user OEM temporaneo

Il resto dell’installazione rimane identico all’installazione di defaut dovremo quindi impostare lingua tastiera, gestire le partizioni fino che arriviamo alla schermata della creazione nuovo user nella quale andremo a creare un username temporaneo che ci consentirà di personalizzare Ubuntu o la derivata.
Basta semplicemente inserire la password e confermarla e procedere con l’installazione.

Ubuntu - creazione user OEM temporaneo

Una volta terminata l’installazione, la distribuzione si avvierà senza la richiesta di password, con l’utente temporaneo creato in precedenza potremo aggiornare la distribuzione, completare l’installazione della lingua italiana, installare codec audio e video, installare eventuali driver proprietari, applicazioni, giochi ecc.
Potremo inoltre modificare anche lo sfondo, tema, ecc una volta terminato il tutto dovremo accedere al menu e cliccare sul tool “Prepare for shipping to end user” e conferiamo il tutto.

Il tool “Prepare for shipping to end user” rimuoverà il nostro user temporaneo e spegnerà il pc. Non ci resta che consegnare il personal computer al client o amico / collega, al primo avvio partirà un wizard dal quale potrà creare un nuovo username, terminata l’utente avrà la distribuzione completa di tutte le nostre personalizzazioni.
L’installazione in modalità OEM è davvero molto semplice da utilizzare e soprattutto fornisce un tocco di professionalità al nostro lavoro.

  • Si può installare windows list?

  • pol

    anche su arch va bene

  • Marco Pagliaro

    Se uno deve riempire Gnome-Shell di estensioni per farlo assomigliare a un DE Classico, tanto vale installare una delle poche distro con Gnome 2 ancora supportate o usare MATE. quante estensioni ci vogliono per mettere anche la lista finestre, un menu principale ecc.?

    • gnome shell è stato realizzato per personalizzarlo attraverso estensioni
      troviamo estensioni per tutti gusti ormai
      grazie alle estensioni possiamo personalizzare al meglio il nostro gnome shell il tutto con molta facilità

  • Vellerofonte

    Sono assolutamente senza parole, tra un pò uscirà l’estensione che fa comparire un comodo tasto x all’estrema destra delle decorazioni delle finestre, in tal modo si potrà udite udite, chiudere le finestre con un semplice click….

    Ma ci rendiamo conto che Gnome 3 mi propina un’estensione per consentirmi l’onore di una personalizzazione che facevo tranquillamente sulla barra di Windows 95 a default?

    Ogni giorno sono rilasciate “estensioni” che consentono di portare il livello di questo nuovo e innovativo ambiente desktop, a quello dei suoi fratelli con un decennio sulle spalle.

    E’ come se mi vendessero un notebook innovativo che grazie ad un mirabolante accessorio esterno da comprare a parte, può essere dotato di tastiera, con un ulteriore accessorio posso montare addirittura un trackpad, ma solo sul modello E95 poichè il nuovo trackpad non è compatibile con l’accessorio tastiera E94

    ….contenti loro….

  • ange98

    Ora me la provo 😀 Ho appena finito di preparare 20GB di partizione logica

  • Jack O’Malley

    Bella, questa non la conoscevo!!
    Grazie.

  • lordronk

    Ho un problema…non mi riconosce la password che ho messo nell’installazione (la password è giusta!!!)

    • Davide Depau

      Ricordi il nome utente? Riavvia il pc in modalità di ripristino, apri la shell di root, monta l’hard disk in rw con questo comando:
      mount -o remount,rw /
      e reimposta la password con
      passwd
      Scrivi reboot e quando si riavvia accedi.

      • lordronk

        scusa mi sono espresso male, volevo dire che ho provato a fare l’installazione OEM di Ubuntu 13.10, e la password che metto nell’installer poi non me la riconosce. Dalla guida ufficiale c’è anche scritto che non dovrebbe richiedere password per installare programmi e varie. Volevo capire se avevo sbagliato qualcosa

        • Davide Depau

          Ho capito benissimo. Sì che la chiede, non la chiede solo al login; fai come ti ho detto per reimpostarla, o reinstalla il sistema…

          • lordronk

            Ho scoperto perché non funzionava, ho cercato su launchpad ed era un bug, che è stato risolto con la daily di oggi, grazie comunque 🙂

  • pntk

    ma uno può creare un immagine personalizzata della distribuzione per poi clonarla tramite questa funzione? se si come?

  • Sciking

    Non riesco a farla andare su Mint 13

No more articles