Vi presentiamo il nuovo Tengda F5189 uno Smartphone o Tablet Android dual sim dalle ottime caratteristiche ed un prezzo davvero molto competitivo.

Tengda F5189
Nel 2013 possiamo definirlo come l’anno dei Phablet device in grado di fornire un mix tra smartphone e tablet ottimi per navigare in internet, operare in documenti, fogli di calcolo, giocare e molto altro ancora.
Si parte con un display da 5 pollici fino ad arrivare a ben 7 pollici diventando poi un vero e proprio tablet, a puntare sui Phablet oltre Samsung, LG, Huawei ecc troviamo anche molti nuovi produttori cinesi come ad esempio Tengda con il nuovo F5189. Tengda F5189 lo possiamo considerare come uno dei più grandi phablet attualmente disponibili sul mercato oppure possiamo definirlo un’ottimo tablet con tanto modulo 3G dual sim che ci consente di chiamare o navigare in intermet mobile con due operatori diversi.

L’idea di Tengda è  quella di offrire un mix tra un smarthone e tablet, ottimo per navigare, operare sulle suite per l’ufficio come Google Docs / Drive oppure anche la nuova QuickOffice, giocare ai più diffusi game e molto altro ancora. Da notare inoltre la SoC quad core da 1.2 Ghz, le due fotocamere e la batteria da 4.850 mAh che ci consente un’autonomia di circa 8 ore utilizzando il big smartphone con 3G e Wireless attivi, presenta anche il modulo GPS che ci consente di utilizzare il dispositivo come navigatore, tutto questo a poco più di 200 Euro 😀

Tengda F5189

Le principali caratteristiche di Tengda F5189:

Modello – Tengda F5189
Schermo – 7.0 pollici IPS Multi-Touch Capacitivo
Risoluzione – HD da 1280 x 800px pixel
Processore – Mediatek MTK6589 quad core da 1.2 Ghz (Cortex A7)
Scheda Grafica – GPU PowerVR SGX 531
Ram – 1 GB
Memoria Interna – 8 GB
Espansione Memoria – si, fino a 32Gb via microSD
Fotocamera Anteriore – 2.0 megapixel
Fotocamera Posteriore – 8 megapixel con flash led e autofocus
Dual Sim – si
Connettività 3G – WCDMA
LTE – no
Wireless – 802.11b/g/n
Bluetooth – si, 2.0
NFC – no
Irda – no
Dlna – si
GPS – si con A-GPS
Sensori – G.Sensors, Accelerometro, Bussola digitale
Porte – 1 MicroUSB, 1 Jack da 3.5mm
Batteria – 4850 mAh
Dimensioni – 188 x 115 x 12mm
Peso – 352 grammi
Disponibilità – Italia e Cina attraverso store online
Materiale – plastica
Data rilascio – agosto 2013
Sistema Operativo – Android 4.2 Jelly Bean
Applicazioni incluse – ES File Explorer , Google Search, Google Maps, Browser, Gallery, Clock, Market, Calculator, Calendar, Video, Email, Gmail…
contenuto Package – telefono, 1 batteria , 1 caricabatteria, cavo dati USB 2.0, 1 auricolari con microfono, manuale
Garanzia – cinese, 1 anno

Tengda F5189 lo possiamo acquistare in Italia a 206.90 Eurocompreso di iva e spedizione in omaggio avremo anche una comodissima ed elegante custodia in pelle, al momento dell’ordine inserendo SCONTO_LFFL avremo uno sconto di 7 euro pagando quindi il nuovo Tengda F5189 199.90 Euro. (ricordo che il codice di sconto è valido anche per li altri smartphone e tablet disponibili nello store).

  • ziltoid

    Mmm se la gioca col phonepad Asus

    • EnricoD

      Ma sei il famoso Ziltoid the Omniscient cantato da HevyDevy??
      (SCHERZO)

      Si, comunque non penso se la possa giocare con un Fonepad, dipende quale, perché questo ha un mtk, di certo non tra i migliori processori (anzi), anche perché molti Fonepad hanno processori Intel molto potenti e con supporto Arm… il confronto secondo me non si puo’ proprio fare

      • Rama

        Se la gioca col ASUS MeMO Pad HD 7, ma credo vinca quest’ultimo, costa il 25% in meno(50 euro in meno)

        • EnricoD

          ahhh… se mi dici il MeMo Pad si… allora sono d’accordo …
          ma il Fonepad assolutamente non si puo confrontare 😉

          • Ziltoid

            Yeeeesh Yeeeeesh, I’m Ziltoid the omniscient, always in search for the ultimate cup of coffeee.

            Bravo Cid! Cmq per quanto riguarda la qualità del processore avete ragione, però mi chiedo, su un dispositivo Asus si ha la stessa libertà di installare rom di ogni genere e tipo?

          • EnricoD

            Beh.. Si..tanto alla fine qualcuno lontrova sempre il modo x sbloccarli… Per le rom Non saprei… Dipende se qualcuno su xda si.mette a farle o se il team cyano estende l’albero dei device che mantiene 🙂

          • Brau

            Su XDA non nutro dubbi che qualcuno abbia già fatto una custom rom, è vedere se ha bug di qualche genere, perché non sempre si riesce a compilare una rom giusta…

          • EnricoD

            se si tratta di rom stock, hai solo gli strascichi del produttore… ma se si tratta di una aosp compilata da sorgenti con toolchain differenti dal google toolchain (ndk toolchain)… si… perché c’è da dire che quelli su xda sentendosi fighi, la maggioranza, usano toolchain differenti come gcc e linaro generando bug in più con le loro “ottimizzazioni”… XD, invece di usare quello di google … XD si.. un quotone non te lo toglie nessuno 🙂
            vedi che se usaserro il toolchain di google ci sarebbero rom con solo i bug del produttore o di Google..

          • Brau

            Questo perché c’è sempre quello che vuole importare feature fighe da altri smartphone, seppur incompatibili, e finisce poi per creare un pastrugno inusabile e che della versione di Android di destinazione alla fine ha solamente la stringa nel build.prop… Poi ci son quelli che, nonostante la casa madre non rilasci i driver per compilare la rom, fanno reverse engineeering su quelli di altri smartphone (che hanno magari solo il proc. compatibile), ottenendo l’effetto opposto…
            C’è anche da dire che su alcuni smartphone le personalizzazioni sono così pesanti che se tolgo qualcosina di inutile finisce che il tel. diventa inutilizzabile, dimmi te se basterebbero i toolchain di google per fare una rom funzionante…

          • EnricoD

            Io faccio parte di un gruppo su xda e facciamo una aosp con qualche mod… poi io per conto mio mantengo una rom custom stock, con mod aggiuntive per migliorare l’esperienza utente su nexus e nexus 7
            abbiamo fatto sia una rom con linaro, la stessa l’abbiamo fatta con le ndk… beh, la linaro è piena di bug, l ndk è veloce e stabile
            beh..
            dalla mia esperienza, compilare con toolchain differenti non porta ad ottimizzazioni suo codice, anzi, genera incoerenze e memory leak…
            non basta il toolchain google a fare una ROM funzionante, certo, ci vuole la capoccia…
            cioè, se fai una rom piena di features inutili, una accozzaglia di roba, rischi lo stesso di avere molti bug… anzi, li avrai al 100% anche se usi l’ndk
            E’ come dici tu, la maggior parte tentano di adattare mod da firmware differenti e compilati su framework differenti (e il framework contiene le risorse di core per il corretto funzionamento di queste cose), quindi questo porta a malfunzionamenti
            la mia filosofia è di usare cio che google mi fornisce e cio che so che funziona ed è testato da tempo (ad es. le mod introdotte dal team cyano ed aokp), di mantenere la rom funzionale e con features aggiuntive ma necessarie e di aggiungere linee nel build.prop o vari file di configurazioni varie che so che funzionano e sono utili… molti dev hanno dimenticato che la cosa piu importante è migliorare l’esperienza utente non la quantità ed è quello che faccio nel mio piccolo 🙂

  • Falegnamino

    Beh,con meno di 200 euro abbiamo a disposizione un ottimo Tablet e un ottimo telefono…anche se quest’ultimo un pò ingombrante:)

  • lelepuntocom

    Ma il costruttore non ha un sito web? Non trovo nulla… Poi, sono disponibilli ricambi come batteria, caricabatteria…?

  • EnricoD

    A 199 euro io ci ho preso un nexus7 in offerta.. Parliamo di un tegra 1.3gHz quadcore e grafica integrata a 12 core … Insomma, basta per fare qualsiasi cosa …Co 50 euro in piu si prende il 2013…
    OK.valutate questi smartphone phablet o come li volete chiamare.. Ma abbiamo il nexus 7 che è una garanzia… Ed è anche sempre aggiornato 😉

  • marco

    Scusate funziona con la tre?
    differenze con STAR H7000 Tablet 7?

No more articles