I developer Apache hanno rilasciato il primo aggiornamenti di mantenimento dedicato al nuovo OpenOffice 4.0.x 

Apache OpenOffice 4.0.1
Apache OpenOffice è una delle più conosciute ed utilizzate suite per l’ufficio open source al mondo. La nuova versione 4.0 di Apache OpenOffice include importanti migliorie ed ottimizzazioni varie oltre ad integrare la nuova sidebar grazie alla quale potremo avere sempre a disposizione gli strumenti preferiti.  Da pochi giorni è disponibile Apache OpenOffice 4.0.1 primo aggiornamento di mantenimento che va a correggere diversi bug riscontrati da utenti e sviluppatori rendendo la suite per l’ufficio open source più stabile e funzionale.
Apache OpenOffice 4.0.1 include diverse correzioni riguardanti le traduzioni oltre ad includere alcuni migliorie nelle performance della suite per l’ufficio, migliorata anche l’integrazione con Microsoft Windows 8, ottimizzato anche il salvataggio dei file in formato XLS (Microsoft Excel) velocizzato di oltre il 230%.

Nel nuovo aggiornamento le estensioni “Presenter Screen” e “Presentation Minimizer” sono inserite direttamente in OpenOffice, corretti alcuni bug che riguardano il caricamento dei file .123, migliorata la compatibilità con Python e rivisitate alcune estensioni scritte in C#.
Corretti inoltre alcuni errori riguardanti l’esportazione in HTML e PDF, corretto l’errore nell’apertura di documenti Microsoft Office creati con Apple iWork (Pages, Numbers, Keynote) incluse inoltre alcune migliorie riguardanti la gestione dei file SVG.

Apache OpenOffice 4.0.1

Per maggiori informazioni sul nuovo Apache OpenOffice 4.0.1 in questa pagina troverete le note di rilascio.
Apache OpenOffice 4.0.1 è già disponibile per Linux, Windows e MAC grazie ai pacchetti / file d’installazione rilasciati dagli sviluppatori Apache.

Per installare il nuovo Apache OpenOffice 4.0.1 in Ubuntu, Debian e derivate dovremo per prima cosa rimuovere LibreOffice o le versioni precedenti di OpenOffice successivamente basta scaricare la suite da questa pagina, estrarla ed avviare il terminale all’interno della cartella DEBS e desktop-integration, quindi digitare:

sudo dpkg -i *.deb

Home Apache OpenOffice

  • Antonio G. Perrotti

    io mi diverto di più a farmeli da solo, gli sfondi 🙂 non sono un esperto, ma qualcuno carino mi è anche riuscito.

    • maniuz

      cosa usi per crearli?

  • lorenzo s.

    Ok è migliorato ma cos’ha in più rispetto a Libreoffice?

    • rolando

      i bug

    • cippa

      la ram richiesta

    • lorenzo s.

      scherzi a parte, per un utente medio cos’ha libreoffice in più di openoffice?

      • leonida

        il prezzo

  • millalino

    quasi quasi lo provo per vedere se riesco ad importare i pdf, visto che con le ultime versione di Libre non riesco piu a farlo.

  • Andrea Girvasi

    L’esistenza di AOO credo ormai serva solo da stimolo alla Document Foundation per migliorare sempre più LibreOffice. Peccato non avere un solo progetto di suite office libera perché poi si vengono a creare situazioni come quella della Regione Emilia Romagna.

  • TonyIT

    A little bit off topics…

    Apache, si legge Apasc o Apacii?

    Non essendo una parola americana ma indiana d’America, non dovrebbe sottostare alle regole di pronuncia americane/inglesi.

    Un’altra curiosità è su Adobe: si legge Adobii o Adòb?

    :-/

    Ciao

    • Simone Picciau

      infatti si legge apaci e adobe sarà adòb presumibilmente

      • telperion

        apàci adòbi

    • Tomateschie

      Usa Google Translate, ti può anche leggere le parole nella lingua d’origine.

  • riccardo maestri

    io ancora non ho capito se openoffice è migliore di libreoffice nella compatibilità nei formati microsoft

    • rivaldo

      nessuno lo sa

  • Matteo

    Ma non sarebbe l’ora di smettere di perdere risorse e di iniziare a lavorare insieme? Molto utile avere due programmi di scrittura che fanno (male) le stesse cose…..

No more articles