qpdfview è un semplice e funzionale visualizzatore di documenti PDF per Linux, ottimo per distribuzioni leggere e per sistemi con poche risorse disponibili.

qpdfview in elementary OS
Tra le applicazioni indispensabili in un sistema operativo troviamo anche il reader di documenti PDF, formato proprietario utilizzato principalmente per condividere documenti via web, email ecc. In Linux troviamo ottimi reader di documenti PDF già preinstallati nelle principali distribuzioni Linux come ad esempio Evince, Okular ecc fino ad arrivare ad Adobe Reader software proprietario disponibile anche per Linux. Per chi dispone di distribuzioni leggere come Lubuntu, elementary OS ecc vi consigliamo qpdfview un ottimo visualizzatore di documenti PDF con interfaccia grafica QT in grado di riprodurre più documenti nella stessa finestra grazie alla navigazione in schede. qpdfview è un completo reader di PDF open source presente nei repository ufficiali di molte distribuzioni Linux dotato di una semplice interfaccia grafica e ottime funzionalità oltre ad essere più leggero di Evince e altri lettori di documenti PDF disponibili per Linux.

Basato sulla libreria Poppler per fare il rendering e CUPS per la stampa qpdfview fornisce un’interfaccia utente grafica Qt semplice e molto intuitiva, supporta la gestione dei formati DjVu e PostScript oltre a includere il supporto per plugin di terze parti che ci consentono di poter aggiungere nuove funzionalità all’applicazione.
Tra le principali funzionalità di qpdfview troviamo:

– ricerca all’interno del testo nei documenti PDF
– possibilità di ruotare, ridimensionare i documenti
– visualizzazione a pieno schermo o in modalità presentazione
– pannelli per la struttura, le proprietà e la miniatura;
– lettura in modalità continua oppure multi-pagina (ottima per riviste, cataloghi, brochure ecc)
– toolbar / barra degli strumenti personalizzabile
– supporto e gestione di SyncTeX nei documenti PDF
– inserimento di annotazioni nei documenti
– gestione di documenti DjVu e PostScript per mezzo di plugin.

qpdfview - preferenze

qpdfview è disponibile nei repository ufficiali di Ubuntu e Debian per installare l’applicazione ìbasta digitare:

sudo apt-get install qpdfview

se vogliamo installare qpdfview 0.4.5 (ultima versione stabile) in Ubuntu 13.04, 13.10, 12.10 e derivate basta digitare:

sudo apt-add-repository ppa:b-eltzner/qpdfview
sudo apt-get update
sudo apt-get install qpdfview

per installare qpdfview 0.4.5 in Ubuntu 12.04 LTS ed Elementary OS Luna (immagini articolo) basta digitare:

sudo apt-add-repository ppa:b-eltzner/qpdfview-exp
sudo apt-get update
sudo apt-get install qpdfview

qpdfview è disponibile anche per Arch Linux attraverso AUR.

Home qpdfview

via – hecticgeek
  • nakki

    Interessante ho proprio un’installazione di squeeze che ora verificherò visto che fin dall’inizio mi ha dato problemi con quel file: quando vado ad aggiornare la lista dei pacchetti mi restituisce un errore che non ricordo, provo a rifare il file e vedo se il problema si risolve…

  • mapkino

    Veramente comodissimo. Si ha tutto pronto anziché girovagare alla ricerca di tutti i repo.

    Solo una precisazione: per passare definitivamente da debian stable a testing oltre a modificare i repo si devono anche modificare altri due files.

    sudo gedit /etc/apt/apt.conf

    APT::Default-Release “testing”;

    e

    sudo gedit /etc/apt/preferences

    Package: *
    Pin: release a=testing
    Pin-Priority: 1001

    Package: *
    Pin: release a=stable
    Pin-Priority: 800

    Cosí facendo il dist-upgrade é un poco pesantuccio, ma il risultato é fantastico.

    • nakki

      e per fare l’opposto? ovvero io ora sto usando la testing su una partizione del mio portatile, ma quando uscira wheezy in versione stabile vorrei rimanere alla stabile, almeno per un po’…e possibile, una volta uscita wheezy, cambiare i repo e quei file per impostarli con i repo stable?

      • penso che sia impossibile tornare indietro sopratutto ora con il cambio a gtk+3

      • mapkino

         Personalmente non ho mai effettuato un downgrade.
        Comunque nel tuo caso, se ho ben capito, vorresti rimanere con wheezy che nel frattempo sará diventata “stable”. Non vedo quali possano essere i problemi visto che non si tratterebbe di un downgrade. Da wheezy (oggi testing) a wheezy (futura stable).

  • esiste anche un servizio simile per Ubuntu : http://repogen.simplylinux.ch/index.php

  • EnricoD

    alla fine per me va bene anche evince per leggere pdf e djvu …
    tutte le funzioni che ha questo programma non le uso e sinceramente lo trovo un po intrippante per via di tutte quelle impostazioni (ce ne sono davvero tante). A meno che uno non usi le annotazioni evince offre tutto cio che serve e dovrebbe essere anche piu leggero quest’ultimo … a questo devi pure mappare i tasti per pgsu e pggiu perché di default sono impostati su space e backspace, scomodi per me … quando la cosa piu facile è mantenere quelli di default come fanno tutti i lettori di pdf, devo già smanetta per varie cose su linux, perché smanettare pure con un lettore pdf? 😀 non me va XD
    Comunque è ottimo come lettore pdf, molto personalizzabile

  • dongongo

    grafica bruttina, ma molto interessante e completo.

    Però mi mancano 2 cose, e non so se si possono impostare in qualche modo:

    1) vorrei che a documento chiuso ricordasse la posizione, cosicché quando riapro il documento recuperasse immediatamente la pagina a cui ero rimasto;
    2) preferirei che al termine della pagina non mi saltasse immediatamente a quella successiva ma che scorresse “naturalmente” non so come spiegarmi, un po’ come fa evince o okular.

    • EnricoD

      come lo smooth scrolling di evince 😉
      lascia evince
      questo, almeno per me, è troppo incasinato nelle sue impostazioni

      • dongongo

        Grazie mille. È molto probabile, infatti. C’è però una cosa che mi piace un sacco che questo lettore può fare e non può fare evince. Il prendere appunti…

        Okular comunque rimane inarrivabile, ma non volevo “sporcare” la distro con dipendenze di kde…

        • EnricoD

          L ho provato l altro ieri, mi sembrava ci fosse una opzione per lo scorrimento continuo 🙂

  • roberto duccio

    se vede che ti si da verona

No more articles