Nuovo aggiornamento per PicUntu distribuzione basata su Ubuntu dedicata a sistemi Rockchip, la nuova versione 4.5 include il supporto per RK3188 presente in molti box tv e single board ARM.

PicUntu
La maggior parte delle distribuzioni Linux stanno lavorando anche nel supporto per sistemi con processori basati su architettura ARM utilizzati non solo in device mobili ma anche in alcuni pc desktop e portatili e soprattutto server.
Oltre alle distribuzioni ufficiali sono nate anche diverse derivate come ad esempio PicUntu distribuzione, basata su Ubuntu Linux dedicata a fornire un’ottimo supporto in sistemi basati con SoC Rockchip.
I developer PicUntu hanno rilasciato la nuova versione 4.5 che include importanti novità che il supporto per Rockchip RK3188 consentendoci quindi di poter utilizzare la distribuzione in molti box tv e single board ARM attualmente presenti sul mercato (oltre al nuovo notebook Lenovo IdeaPad 10).

Basata su Ubuntu 13.04 Raring, PicUntu 4.5 viene rilasciata in modalità minimale (con solo il sistema base  ed un’installer grafico) che ci consente quindi ci completare la distribuzione conforme le nostre preferenze installando ad esempio l’ambiente desktop e applicazioni preferite.
Oltre al supporto per Rockchip RK3188, PicUntu 4.5 aggiunge oltre 200 driver migliorando cosi il supporto per molti box tv, tablet ecc basati su SoC Rockchip, migliorato anche il supporto per il file system nfs, ntfs, cramfs, cifsutils, smb ecc e il supporto per diversi telecomandi. PicUntu 4.5 include diverse ottimizzazioni che vanno migliorare le performance e stabilità della distribuzione.

PicUntu

Grazie al supporto via microSD installare / utilizzare PicUntu 4.5 è davvero molto semplice anche se dovremo avere un sistema operativo Microsoft per facilitarci l’operazione (è incredibile che per installare Linux dovremo utilizzare Microsoft Windows).

Basta scaricare il file zip di PicUntu 4.5 estrarlo e avviare il tool rk_flash_1.37–> RKAndroidtool.exe che ci consente di preparare la nostra SD (di almeno 4 GB) con PicUntu 4.5.
Una volta creata la nostra SD con PicUntu 4.5 basta inserirla da dispositivo spento ed avviarlo.
All’avvio partirà l’installer di PicUntu, ricordo che in questo modo non andremo a modificare Android presente nel device, basterà inserire la SD da device spento per avviare Linux.

Home PicUntu

No more articles
Per sostenere lo staff nella creazione di nuovi contenuti
Dona in Bitcoin1EerWf67XJXj8JGzGtyRruUavkAMstKxTt