Da Oneklick vi presentiamo il nuovo pc desktop ONE17 dedicato all’uso domestico e per le piccole e medie e dotato di  Ubuntu 13.04 64 bit preinstallato.

Oneklick ONE17
Nei giorni scorsi abbiamo parlato delle difficoltà di un’utente ad acquistare un personal computer con Linux preinstallato oppure senza sistema operativo.
Se nei negozi o centri commerciali troviamo solo pc con Windows, l’alternativa arriva dal web dove possiamo trovare personal computer senza sistema operativo oppure con Ubuntu o altre distribuzioni Linux preinstallate. Questi personal computer oltre a farci risparmiare soldi di licenze di Microsoft ci consentono anche di aver un’ottimo pc ben supportato da Linux come ad esempio il nuovo Oneklick ONE17.
Oneklick ONE17 è un pc desktop studiato principalmente per l’uso domestico e per le piccole e medie imprese, ci consente di avere ottime performance per poter navigare, riprodurre file multimediali ecc il tutto con un’occhio di riguardo ai consumi energetici.

Con Oneklick ONE17 avremo un pc desktop dotato del nuovo processore Intel Pentium G3220 Haswell dual core da 3.0GHz con scheda grafica integrata Intel HD Graphics e Intel Virtualization Technology con 4 Gb di memoria RAM DDR3 e un’hard disk da 500 GB e una masterizzatore DVD DL.
Presenti inoltre 2 porte USB 3.0 e 4 porte USB 2.0 + 2 Porte USB 2.0 frontali, per chi ama giocare con i game di Steam for Linux è possibile aggiungere anche un scheda grafica dedicata.

Oneklick ONE17 viene venduto a 261,14 Euro iva compresa con Ubuntu Linux preinstallato, nel pc avrete anche i driver per installare Microsoft Windows sistema operativo proprietario che possiamo installare in dual boot con Linux. Al momento dell’ordine è possible richiedere alcune modifiche all’hardware (esempio aggiungere  ram oppure scheda grafica dedicata ecc).

Colgo l’occasione di ringraziare Daniele e lo staff Oneklick per la segnalazione

  • Proprio deluso da questo programma.. Mi ha eliminato network-manager e network-manager-gnome.. Una faticaccia per recuperarli.. Ho dovuto usare una live di Moonos 4 per scaricare i pacchetti deb e reinstallare il tutto.. Sconsiglio il programma.
    Nella barra in alto di Unity la connessione con questo programma è pressochè impossibile da attuare. Il wifi da gestire non è facile e il wired nemmeno..
    Mille volte meglio network-manager-gnome

  • andre95d

    Connman nei repository di ubuntu non è nemmeno aggiornato alla 0.80! Ma come cavolo si fa??

    • ubuntu non aggiorna mantiene
      la versione 1.0 la troverai ad ottobre con la 12.10

  • cybertty

    Ne ho acquistato uno poco tempo fa (un modello più economico ma ugualmente ben fatto): ottimo acquisto. Approfitto per complimentarmi da qui con il team di Oneclick e spero che iniziative del genere si moltiplichino.

    • Fabio

      E’ silenzioso (livello emissione rumore delle ventole interne)?

      • eticre

        per 260 euri ne avanzi sicuramente per comprare i tappi di cera proteggitimpano

        • Fabio

          😀 Hai ragione!

      • cybertty

        Non è silenziosissimo, ma si nota solo in orario notturno… inoltre quello acquistato da me era più economico: circa 180 EUR… sicuramente una diversa CPU (sempre Intel, comunque) ma non ricordo quale perché l’ho preso per fare un regalo, quindi non è più a mia disposizione.

        • Fabio

          Grazie per la risposta.

  • roberto duccio

    ottimo anche il processore con la nuova architettura Haswell
    lo usa un mio collega per virtualizzare so

    e si trova benissimo

  • UbuntuWillRule

    Ma basta con Ubuntu!!! E’ una cavolata di sistema operativo. Non capisco perche’ TUTTI lo scelgano come sistema predefinito!!!!!!

    • cybertty

      Non proprio tutti: di PC con Linux preinstallato se ne trovano anche con Mint o Suse, anche se effettivamente si tratta di casi piuttosto rari. Ma si tratta sempre di GNU/Linux, compreso Ubuntu, quindi la differenza sta soprattutto nel Desktop. Se ti riferisci a Unity, devo dire che effettivamente non piace neanche a me, ma devo riconoscere che sul PC da me acquistato gira tranquillamente con tutti gli effetti grafici attivi e sfruttando la sola grafica integrata a memoria condivisa, cosa che col mio DE preferito (KDE) non credo sarebbe possibile. La cosa che più mi impensierisce di Ubuntu è una impostazione filosofica troppo vicina alla logica commerciale (mi riferisco alla raccolta dei dati, giustamente contestata da Stallman); tuttavia, pur considerandolo per certi aspetti un male, per altri è forse un male necessario, perché bisogna che le grandi industrie siano stimolate ad aprire la strada verso il Free Software, ma questo possono farlo solo se c’è un sufficiente interesse economico che lo giustifichi e credo che Ubuntu stia cercando di intercettare proprio questo interesse, per aumentare la PROPRIA diffusione, è vero, ma il vantaggio poi si estende a favore del supporto a tutto il mondo GNU/Linux in generale.

No more articles