Italo Vignoli di LibreOffice ha presentato due video “Migrare a LibreOffice: si può fare, si deve fare” che verranno utilizzati al prossimo Linux Day

Migrare a LibreOffice: si può fare, si deve fare
LibreOffice è una suite per l’ufficio open source multi-piattaforma disponibile quindi per Linux, Windows e Mac e in futuro anche per il sistema operativo mobile Android. Preinstallata nelle più diffuse distribuzioni Linux, lo sviluppo di LibreOffice sta portando alla suite molte importanti novità che vanno a renderla sempre più completa e funzionale diventando ormai una validissima alternativa a Microsoft Office. LibreOffice è una suite libera e gratuita che consente ad aziende ed enti pubblici di abbattere i costi di licenze di software proprietari oltre a richiedere meno risorse con la possibilità di essere utilizzata anche in personal computer datati.
Al prossimo Linux Day 2013 (che si terrà in moltissime città italiane il 26 ottobre 2013) si parlerà anche di LibreOffice e delle sue qualità prendendo esempio dalla provincia di Bolzano e altri comuni italiani che già da diversi anni utilizzano la suite per l’ufficio open source.

Italo Vignoli ha presentato, con un post su Google Plus, due video della presentazione “Migrare a LibreOffice: si può fare, si deve fare“, da utilizzare al LinuxDay che ci presenta la suite per l’ufficio open source dalla sua nascita ad alcune funzionalità ai suoi vantaggi per l’utente e per le aziende.

Possiamo scaricare i 2 video (in versione lunga da 44 minuti e normale da 33 minuti) dai link:

44 minuti: https://dl.dropboxusercontent.com/u/116590/libreoffice-sipuofare.mp4
33 minuti: https://dl.dropboxusercontent.com/u/116590/libreoffice-sipuofareshort.mp4

Ringrazio Gennaro Q. per la segnalazione e Italo Vignoli per la creazione dei video.
Per maggiori informazioni sul Linux Day 2013 basta consultare il nostro articolo dedicato.

No more articles