HP presenta i nuovo Chromebook 11 con SoC ARM

HP Chromebook 11 è un nuovo pc portatile basato su processore ARM in grado di offrire ottime performance e autonomia.

HP Chromebook 11
Gli ultimi aggiornamenti di Chrome OS hanno reso il sistema operativo di Google (basato su Kernel Linux) sempre più completo e funzionale con tante nuove applicazione che possono funzionare anche offline.
Se in Italia, i nuovi Chromebook (pc portatili dotati di sistema operativo ChromeOS) nei mercati esteri stanno riscontrando ottime vendite (nel 2012 Samsung Chromebook è stato il pc portatile più venduto su Amazon). A puntare su ChromeOS c’è anche HP la quale ha presentato il nuovo Chromebook 11 nuovo netbook basato su processore ARM dalle caratteristiche davvero molto interessanti.

HP Chromebook 11 è un netbook sviluppato principalmente per l’utente giovane che ama principalmente navigare in internet, riprodurre i propri video e brani musicali in streaming ecc.
L’idea di HP e Google è quella di offrire un portatile economico con un sistema operativo sicuro e molto semplice da utilizzare, dotato di ottime performance e con la possibilità di avere anche il modulo per la connessione internet mobile 4G – LTE.

Ecco le principali caratteristiche del nuovo HP Chromebook 11

Processore: ARM Samsung Exynos 5250 dual core da 1.7 Ghz Cortex A15
Ram: 2 GB DDR3
Schermo: 11 pollici IPS multitouch retroilluminato LED
Risoluzione: HD da 1366×768 pixel
GPU: Mali T604
Fotocamera: VGA Webcam
Storage: SSD da 16 GB + 100 GB su cloug store in Google Drive
Wireless: 802.11 a/b/g/n + opzionale modulo 4G LTE
Bluetooth: 4.0
Porte USB: 2 USB 2.0 e 1 microUSB per caricare / collegare smartphone
uscita video: SlimPort
autonomia: 6 ore
Dimensioni: 297 x 192 x 17.6 mm
Peso: 1.04kg
Prezzo: 280 Dollari

Hp Google Chromebook 11

Hp Chromebook 11 è disponibile su Amazon Italia.

43 Commenti

  1. Ma le librerie che vari windows manager sono condivise, oppure no?
    Questa sarebbe una info utile per capire la velocità del sistema senza doverlo necessariamente provare prima.

  2. PROVATA
    l’ho messa su chiavetta usb ed ho bootato da quella.
    Dopo i primi lunghi caricamenti, dovuti alla lentezza della usb, è stato veloce cambiare tra le varie vesti grafiche per provarle.
    Mooolto interessante e utile per decidere cosa utilizzare.
    E qui la cosa diventa assolutamente personale.
    Per chi è ancorato al vecchio gnome 2, gnome panel funziona bene.
    Io uso Cairo, quindi quello che c’ho sotto è ininfluente. Meglio unity a scomparsa e pochi fronzoli.
    Altri preferiscono KDE. Altri ancora interfacce più performanti a seconda di cosa hanno nel case.
    Grazie della segnalazione, ottimo test.
    Comunque linux è diventato eccezionale!

    •  Straquoto quanto sopra, sto scrivendo da gnome panel su chiavetta usb.
      Ottima per provare tutti gli ambienti e per eventuali dimostrazioni ad altri utenti.
      Quasi quasi gli riservo una chiavetta perenne.
      Un forte ringraziamento a Roberto per questa segnalazione.

  3. Il boot da live CD e´ ovviamente un poco lento.
    Sono in dubbio se installarla, ho paura che si incasinino le librerie di tanti DE diversi.
    Comunque questi francesi di Hybryde sono dei maghi.

  4.  buongiorno   please escuse me but i do not speak italian, i m Josepe36 from Hybryde team, i find this web site nice and sympatic, thanks for talking about hybryde.I hope this will enjoy you.Olivier

  5. Mi sembra sia un modo per esalatare in modo totale l’ostinata ricerca del desktop e quindi definire ancora meglio il controaltare, cioè la pochezza del resto e mi riferisco ai programmi di produzione.
    Detto questo, fico. Appunto, fico e basta.

  6. Salve a tutti, provato con chiavetta usb si ferma alla schermata iniziale,stessa cosa con il dvd masterizzato.L’errore è imputabile al firmware b43.Si accettano consigli per risolvere il problema.Provata sia la versione a 32 che 64 bit, nada de nada.Sarò mica io impedito?

  7. Fortuna che la scimmia di quello Samsung si era distratta con una banana…un po’ di concorrenza si questi Chromebook ARM non puo’ che far bene ai consumatori.

  8. Cavolo, più lo guardo, più mi vien voglia di prenderlo.

    Secondo me, potrei usarlo, anche.

    Nel senso: sento potrei sfruttarlo per benino, dal momento che il 95% di quel che faccio è su Chrome.

    _EDIT: a parte che, se non esce in Italia, entrerò in ” MEH! ” mode.

  9. si può installare linux ? si potrebbe espandere l’hd ? avrei bisogno di un piccolo portatile, economico. odio i tablet, sulle 200 euro è perfetto, ci son alternative in quella fascia di prezzo ?

  10. serve più concorrenza per i chromebook e prezzi più bassi: 200$ è un affare, ma 300€ è un furto!
    Io lo comprerei per avere un netbook elegante, leggero e batteria lunga ma per girarci linux. Chromeos sarà anche una figata, ma non posso dipendere interamente da google per le mie cose

    • Beh considerando che la musica la ascoltiamo quasi tutti su youtube,che usiamo google+ o fb, e che usiamo tutti google driver,gmail(chi è quel pazzo che va a comprarsi office o la licenza quando ci sono soluzione free) etc etc questo pc è perfetto, specie in ambito universitario (escluso per programmazione) dove il pc viene usato solo per prendere appunti o stare su fb. (ambito casalingo-home user)

      In america o nel nord europa google e la suite completa ,viene usata di piu rispetto che in italia dove fb va di moda, basta vedere google+ che lo conoscono tutti sia in germania che in norvegia e viene utilizzato al pari di fb in america, cosa che italia se chiedi a uno ”usi google+?” ti risponde che è? xD..siamo arretrati pure in questo xD

      Google toda la vida <3

        • Mi sa che sono anni che non guardi a che punto e’ debian col supporto arm…
          Tra l’altro chromeOS e’ basato su gentoo, si puo’ trasformare nella distro madre.

          • Il problema non è il SO, ma sono le applicazioni. Anche Fedora ha il supporto ad ARM, ma tanto il 95% delle applicazioni desktop restano compilate per x86.

          • E’ brutto ripetersi, sono anni che non guardi lo stato di arm, su debian per esempio.
            Cerca un pacchetto e guarda per che architetture e’ compilato:
            www debian org/distrib/packages

  11. scusate ma debian arm c’è, e pure archlinux (meno completa), si può installare o c’è qualche limitazione (fatta appositamente) da google?

  12. Per me sono dispositivi che possono tranquillamente coprire le esigenze di molti utenti che tanto si limitano ad internet e ad un paio di applicazioni. Di certo per me non potrebbe essere mai il primo computer, ma per altre cose sarebbe anche interessante.

    Il modello con ultramega risoluzione pixel se non sbaglio lo usava Linus, quindi credo che il sistema operativo si possa tranquillamente cambiare, volendo.

    C’è da considerare anche il valore dello spazio cloud offerto assieme al dispositivo, io il vecchio modello (che si trovava su Amazon) della Samsung ero tentato di prenderlo solo perchè il costo dell’acquisto dello spazio offerto assieme, se preso da solo, era superiore del costo del dispositivo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here