HP scommette su Linux per il futuro dei propri personal computer

Hewlett-Packard punta su Linux per il futuro dell’azienda portando sul mercato nuovi modelli di pc dekstop e portatili con preinstallato Chrome OS oppure Ubuntu.

HP o Hewlett-Packard è una delle più grandi aziende produttrici di personal computer al mondo, seconda solo a Lenovo per il numero di vendite attuali di pc.
Per il futuro HP ha deciso di puntare maggiormente su Linux rilasciando nuovi modelli di pc desktop e portatili senza sistema operativo oppure con Google Chrome OS o Ubuntu. Ad confermarlo è Dion Weisler, vice presidente di HP, che ha indicato che l’azienda statunitense voglia puntare su sistemi operativi alternativi a Windows rilasciando presto sul mercato nuovi modelli di pc desktop e portatili con processore X86 e AMD con sistema operativo basato su Kernel Linux.

Il mercato sta cambiando rapidamente rispetto ad alcuni anni fa. In passato, i risultati sono stati molto prevedibili con l’intesa  “Wintel” di Intel e Windows, ma oggi ci troviamo ad affrontare un nuovo mondo dove chi sono più sistemi operativi, architetture, aziende produttrici di processori, schede grafiche ecc.

Lo stesso Meg Whitman, CEO di HP, ha dichiarato “Il mercato dei personal computer sta affrontando un significativo cambiamento, Windows non è più il leader del mercato nel quale troviamo dispositivi mobili basati su ARM, che si muovono su sistemi operativi non Windows. Oltre a questo, l’intesa tra Microsoft e Intel si è sfalsata e ora le due aziende in competizione con l’altro“.

HP è un’azienda che già dispone di un’ottimo feeling con Canonical, aprendo in Cina oltre 1500 store nei quali verranno venduti personal computer HP con Ubuntu Linux preinstallato. Da anni HP per le proprie stampanti e scanner dispone di un supporto Linux alla pari di Windows e Mac grazie ai constanti rilasci del tool HP Linux Imaging and Printing (HPLIP).

HP Chromebook 11
HP Chromebook 11

HP ha iniziato a rilasciare nuovi modelli di Chromebook, notebook con preinstallato il sistema operativo Google Chrome OS basato su Kernel Linux e sviluppato dal progetto open source Chromium OS. Da HP nei mesi scorsi è arrivato il primo sistema all-in-one HP Slate 21 basato su Android e non Microsoft Windows, inoltre HP dispone già di alcuni modelli senza sistema operativo o con Linux preinstallato.

via – cnet

34 Commenti

    • da utente linux dico invece che win 8.1 invece è un ottimo computer,a parte la questione dei virus che puo essere risolta con i giusti software e la questione di un certo tipo di manutenzione che va fatta in un certo modo conoscendo i programmi giusti e le giuste operazioni da fare credo che ne linux ne windows siano roba da fanboy…se siete fanboy compratevi un mac o giochicchiate con tablet android!!!!!!!!

      • odio windows e mac perchè sono chiusi e non sai mai esattamente quello che fanno non c’entra niente il discorso dei fanboy! è una questione di trasparenza innanzitutto poi il fatto che trovo i sistemi basati su linux migliori a windows sotto tutti gli aspetti è in secondo piano… la gente dovrebbe iniziare a riflettere con la propria testa soprattutto dopo lo scandalo prism o chissà dove andremo a finire…

          • è quello che faccio tutte le mattine dalle 8 alle 9, prendo una porzione di codice e me la leggo

            capisc trollone!

          • magari stampata su un foglio rosa, visto che è l’unica roba che sicuramente leggi

            somaro cantinaro!

          • se li leggo o non li leggo sono affari miei e cmq una cosa che tutti possono vedere è mille volte più sicura di una che non vede nessuno trollazzo hai cpt???

          • allora, visto che non sei in grado di provare quanto dici, le tue affermazioni sono solo trollismo allo stato puro, cantinaro!

          • guarda scrivi quello che caxxo ti pare non mi abbasso più al tuo livello immensamente profondo mi fai solo una gran pena

      • win 8.1 è di base una bella porcheria…succhia risorse,inusabile(l’altro giorno per mettere a posto un pc per due banalissime cose ho sgranato tutto il calendario per quella porcheria di interfaccia Metro)..va bene forse su un tablet,per il resto è quanto di peggio potessero buttare sul mercato..poi che l’utente medio lo apprezzi è altro discorso,ma l’utente medio non ha nemmeno tutta sta voglia di sbattersi per provare roba nuova,al massimo se ha grano in tasca si getta su Mac che migliora un pochino l’esperienza d’uso ma già manda in botta buona parte dei suoi neofiti.

  1. Roberto, se puoi correggi nell’ottava riga del post “per il numero di vendute” in “per il numero di vendite”. È un banale errore di ortografia, ma spiacevole da leggere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here