Tra i nuovi progetti di Google troviamo anche un data center galleggiante (in fase di costruzione a San Francisco) i cui dettagli sono ancora top secret.

Google è una delle tantissime aziende che hanno deciso di puntare su Linux non solo per il sistema operativo mobile Android ma anche per le proprie infrastrutture, ad esempio la maggior parte dei server dell’azienda di Mountain View si basano su Debian Linux mentre diversi sviluppatori utilizzano Ubuntu per lo sviluppo di alcuni progetti targati Google.
Tra i nuovi progetti che sta sviluppando Google troviamo anche un database galleggiante, ad annunciare la notizia è il portale Cnet indicando che è già iniziata la costruzione a San Francisco i cui dettagli però sono ancora top secret.

Anche se non confermato, Google avrebbe iniziato i lavori di costruzione di un colossale data center galleggiante strutturato in ben 4 piani e molto simile al brevetto depositato dall’azienda di Mountain View nel 2009 con il progetto denominato “Water-based data center” che possiamo consultare da questo link.

Il progetto “Water-based data center” di Google si basa su un computer data center montato su una piattaforma galleggiante, e una pluralità di unità di calcolo, presente anche un generatore elettrico basato sul mare in grado di connettersi elettronicamente con le unità di calcolo, e uno o più sistemi di raffreddamento basati sull’acqua del mare che raffreddano le unità di calcolo stesse.

Il nuovo data center di Google molto probabilmente sarà gestito da sistemi Linux e open source come gran parte dell’infrastruttura dell’azienda di Mountain View. Se il sistema fornirà ottimi vantaggi in futuro potrebbero approdare anche nei nostri mari data center galleggianti targati Google.

via – ilsole24ore
No more articles